Anobii è il Social Network dove puoi
condividere la tua passione per la lettura
Entra nella Community:
Ultime Recensioni:
Patrizia Niutta Ha scritto una recensione 5 minuti fa
“Il 20 novembre 1923, alle tre e mezzo del pomeriggio, un furgone Ford di quelli comunemente usati in Inghilterra per consegnare merci nei distretti rurali, sostava davanti al Rod and Lion Hotel di Maidenbridge.” Un incipit semplice e diretto, che ci proietta in un villaggio della campagna inglese, in cui tutti si conoscono e conoscono i segreti di tutti. La scrittura di Powys, raffinata e ironica, ci fa subito comprendere che qualcosa di strano sta per accadere e ci svela un’umanità varia, con le sue debolezze, i suoi sogni, i suoi peccati. In una lunga ora dilatata, in cui il tempo è fermo, regalando agli abitanti di Folly Down un assaggio di eternità, il misterioso signor Weston, accompagnato da Michael, suo fedele assistente, darà a ognuno il vino di sua produzione, un vino speciale, che sembra adattarsi a ogni esigenza. Un tempo sospeso, in cui il fuoco nel camino non si consuma e l’orologio segna sempre la stessa ora, “La durata stessa è incline alla danza o a reggersi su una sola gamba, perché una sera d’inverno, qui, viene spesso percepita come un intervallo di tempo lungo come tutta una vita e ancora più di quest’ultima sembra ricca di improbabili eventi.” L’unico tempo in cui tutto è possibile, dal momento che “So che qui nulla vi è di certo finché il tempo scorre. Ciò in cui crediamo, i nostri amori, le nostre speranze... tutto, insomma, passa e va come foglie d’autunno, e a noi non restano che ore di infelicità assoluta.” Il bene e il male coesistono da sempre, al punto che spesso gli uomini non riescono più a distinguerli e la fede si manifesta in modo imprevedibile, in un intreccio di malinconia, mistero e amore. Dice il signor Weston “non c’è morte al mondo che non vorrei fosse la mia, e vorrei che chiunque muore sapesse che il mio desiderio sarebbe di morire con lui” E significativamente il racconto si svolge di sera, perché “Con l’accensione della prima lampada, l’amore e l’odio, che soli governano la vita umana, assumono una nuova forma e un nuovo colore. L’amore diventa più irreale quando fa buio, e il rancore meno logico, e l’uno e l’altro si riempiono della strana materia di cui sono fatti i sogni.” Un romanzo intrigante, in cui satira sociale e humour nero si fondono fin dalle prime righe a un’atmosfera soprannaturale, la cui magia si gusta pagina dopo pagina.
Un pomeriggio di fine novembre del 1923, un vecchio furgoncino Ford con a bordo due uomini fa il suo ingresso in un piccolo villaggio della campagna inglese, seguito dall'apparizione in cielo di una grande scritta luminosa: «Il buon vino del...
Aquila Reale Ha scritto una recensione 9 minuti fa
“Tre donne” è un romanzo intenso, ricco di metafore e similitudini. La scrittrice usa le parole come pennelli per dipingere i ritratti di tre donne. Pagina dopo pagina si compone non solo una descrizione fisica delle protagoniste ma s’impone, all’attenzione del lettore, il profilo psicologico di Gesuina, Maria e Lori. Esprimono l’amore in tre diverse stagioni della vita, affrontano l’esistenza in modo diverso, usano linguaggi diversi. Maria ha un linguaggio ordinato come la sua vita. Gesuina parla in modo semplice e usa spesso citazioni tratte soprattutto da Mirandolina che ha recitato a teatro. Lori usa un linguaggio duro espressione della sua rabbia. Il loro precario equilibrio è racchiuso nel sottotitolo: storia d’amore e disamore. La dolce culla dell’amore cede il posto alle bugie e agli inganni. Il cuore, prima ossessionato dall’amore, si ritrova colmo d’umiliazioni. Il disamore conquista la ribalta in un capovolgimento della realtà. Tutto cambia, gli amici diventano nemici, le certezze svaniscono e il disamore cristallizza i sentimenti. Tuttavia la nostalgia inizia un lungo viaggio dal profondo dell’anima. Pian piano avanza, riscopre emozioni, perdona, ritrasforma le bugie in baci. L’amore ha mille sfumature e in una famiglia di sole donne ancor di più. Solo il tempo potrà guarire le ferite del cuore,la speranza si presenterà con un lieve sorriso. Giustina, Maria e Lori dovranno far pulizie per eliminare i residui tossici di sentimenti infranti. Sicuramente il “per sempre” non appartiene a questa storia di donne apparentemente fragili che ritroveranno la forza e la complicità per guardare al futuro. Recensione completa sul blog Penna D'oro http://pennadoro.blogspot.it/2017/12/tre-donne-dacia-maraini.html
Layura Ha scritto una recensione 9 minuti fa
Che fatica ad entrare nelle pieghe di questa storia, a farmi coinvolgere!
È l’aprile del 1956 quando Iris Turner, una giovane donna inglese, arriva nel sud della Francia per lavorare come segretaria al servizio di Hammond Brooke. Hammond è un uomo ombroso che sta lentamente perdendo la vista e ha bisogno di qualcuno...
Layura Ha scritto una recensione 11 minuti fa
Probabilmente il mio giudizio negativo su questo romanzo è frutto soprattutto del non ritrovarmi in questi ritratti di donne, in questo modo eccessivamente corporale di intendere la "femminilità", in questi continui tentativi di rivalsa nei confronti delle altre donne della propria stessa famiglia..
SCOPRI
COMMUNITY
CONSIGLIO

Vieni a conoscere le ultime novità della community nel

Blog di Anobii

Scopri tanto di più e resta aggiornato visitando il Blog ufficiale di Anobii

Vai al Blog...


- Libri -

oggi in anobii ci sono più di 100.000 libri. Ecco gli ultimi inseriti dai Librarian.

Li hai già letti? Aggiungili subito alla tua libreria e non perdere l’occasione di essere tra i primi a scrivere una recensione...


- Classifiche -

In Anobii trovi tante classifiche che si basano sulle azioni della community. alcuni esempi?

Prima posizione ultimi sette giorni:
Macerie prime è una storia su cosa ci rende umani. Sulle cose che, per quanto siano messe a dura prova dalla vita, dobbiamo proteggere a ogni costo. ...
Macerie prime
Prima posizione ultimi sette giorni:
«Se si dovesse riassumere in una frase la filosofia dei Lego, direi che i Lego sono classici e platonici. Il loro modello è quello della Grecia di P...
Legosofia
Prima posizione ultimi sette giorni:
Robert Langdon, professore di simbologia e iconologia religiosa a Harvard, è stato invitato all'avveniristico museo Guggenheim di Bilbao per assister...
Origin

- GENERI -

In Anobii ce n’è per tutti i Generi.

Puoi seguirli per ricevere consigli personalizzati o scoprire altri anobiani che ne sono appassionati. Oggi in evidenza i libri di...

Altri generi:
Fumetti & Graphic Novels Artigianato & Hobbies Intrattenimento Giochi Legge Medicina Animali domestici Professionale & Tecnica Self Help Politica Criminalità Viaggi Scienza & Natura Famiglia, Sesso & Relazioni Fantascienza & Fantasy Adolescenti Casa & Giardinaggio Religione & Spiritualità Cucina, Cibo & Vini Bambini Continua...

- GRUPPI -

I gruppi sono punti di riferimento per la discussione di argomenti specifici. Puoi crearne uno anche tu.

Mi piacerebbe, in questo gruppo, che ognuno aprisse una discussione, o si unisse, se già esiste, sul libro che sta leggendo e senza censure,...
E' tutto nel titolo. Qui si ricevono aiuto, consigli, trucchi, suggerimenti, si risolvono dubbi e si soddisfano curiosità di tipo tecnico. L'help...
25 Marzo 2010. Questo gruppo nasce da una necessità: istituire un luogo di scambio-vendita LIBRI (NO E-BOOK) con poche regole e molta libertà. ...
Insieme troviamo libri migliori
Entra nella community:

- AUTORI -

Scopri le pagine degli autori e seguile per ricevere le notifiche dei loro nuovi libri.


- STREAMING -

Lo streaming ti mostra le attività ed i contributi degli anobiani ed è un ottimo modo per scoprire nuovi libri.
Ecco ad esempio le ultime citazioni:

Patrizia Niutta Ha scritto una recensione 5 minuti fa
“Il 20 novembre 1923, alle tre e mezzo del pomeriggio, un furgone Ford di quelli comunemente usati in Inghilterra per consegnare merci nei distretti rurali, sostava davanti al Rod and Lion Hotel di Maidenbridge.” Un incipit semplice e diretto, che ci proietta in un villaggio della campagna inglese, in cui tutti si conoscono e conoscono i segreti di tutti. La scrittura di Powys, raffinata e ironica, ci fa subito comprendere che qualcosa di strano sta per accadere e ci svela un’umanità varia, con le sue debolezze, i suoi sogni, i suoi peccati. In una lunga ora dilatata, in cui il tempo è fermo, regalando agli abitanti di Folly Down un assaggio di eternità, il misterioso signor Weston, accompagnato da Michael, suo fedele assistente, darà a ognuno il vino di sua produzione, un vino speciale, che sembra adattarsi a ogni esigenza. Un tempo sospeso, in cui il fuoco nel camino non si consuma e l’orologio segna sempre la stessa ora, “La durata stessa è incline alla danza o a reggersi su una sola gamba, perché una sera d’inverno, qui, viene spesso percepita come un intervallo di tempo lungo come tutta una vita e ancora più di quest’ultima sembra ricca di improbabili eventi.” L’unico tempo in cui tutto è possibile, dal momento che “So che qui nulla vi è di certo finché il tempo scorre. Ciò in cui crediamo, i nostri amori, le nostre speranze... tutto, insomma, passa e va come foglie d’autunno, e a noi non restano che ore di infelicità assoluta.” Il bene e il male coesistono da sempre, al punto che spesso gli uomini non riescono più a distinguerli e la fede si manifesta in modo imprevedibile, in un intreccio di malinconia, mistero e amore. Dice il signor Weston “non c’è morte al mondo che non vorrei fosse la mia, e vorrei che chiunque muore sapesse che il mio desiderio sarebbe di morire con lui” E significativamente il racconto si svolge di sera, perché “Con l’accensione della prima lampada, l’amore e l’odio, che soli governano la vita umana, assumono una nuova forma e un nuovo colore. L’amore diventa più irreale quando fa buio, e il rancore meno logico, e l’uno e l’altro si riempiono della strana materia di cui sono fatti i sogni.” Un romanzo intrigante, in cui satira sociale e humour nero si fondono fin dalle prime righe a un’atmosfera soprannaturale, la cui magia si gusta pagina dopo pagina.
Un pomeriggio di fine novembre del 1923, un vecchio furgoncino Ford con a bordo due uomini fa il suo ingresso in un piccolo villaggio della campagna inglese, seguito dall'apparizione in cielo di una grande scritta luminosa: «Il buon vino del...
white Ha aggiunto alla sua libreria 5 minuti fa
«Scesi dall'autobus a notte fonda. Strinsi le palpebre per riparare gli occhi dal sole che a nord arrancava sopra un'isola al largo. Rosso e spento. Come me. Dietro, altro mare. E, dietro ancora, il Polo nord. Magari lassú non mi avrebbero...
Zoten Ha aggiunto alla sua libreria 6 minuti fa
HP IV anno È un momento cruciale nella vita di Harry Potter: ormai è un mago adolescente, vuole andarsene dalla casa dei pestiferi Dursley, vuole sognare la Cercatrice del Corvonero per cui ha una cotta tremenda... E poi vuole scoprire quali...
Matthew McPumpkin Ha aggiunto alla sua libreria 7 minuti fa
Macerie prime è una storia su cosa ci rende umani. Sulle cose che, per quanto siano messe a dura prova dalla vita, dobbiamo proteggere a ogni costo. Un libro in cui un cast corale e allargato rispetto al tipico narrare di Zerocalcare si confronta...
Maxmajor68 Ha aggiunto alla sua libreria 7 minuti fa
Dooling è una piccola città fortunata del West Virginia, con una splendida vista sui monti Appalachi e lavoro per tutti. È a Dooling, infatti, che qualche anno fa è stato costruito un carcere all'avanguardia destinato solo alle donne, che...
  • 3 librerie
Polimena Ha aggiunto alla sua libreria 7 minuti fa
Sei corpi sepolti tra le montagne e mai reclamati. Una vicenda conclusasi tra le nevi della Svezia ma partita da molto lontano. Al cinico, spiazzante psicologo Sebastian Bergman e alla Omicidi di Stoccolma il compito di sbrogliarla. Nella regione...
  • 9 librerie
Personalizza lo Streaming delle attività,
aggiungi libri alla tua libreria o alla tua wishlist,
scopri Anobiani con gusti simili ai tuoi
e ricevi consigli di lettura su misura per te...