Anobii è il Social Network dove puoi
condividere la tua passione per la lettura
Entra nella Community:
Ultime Recensioni:
Ciccioenri Ha scritto una recensione 22 minuti fa
Sotto un sole nero; Celeste 1872; Minoica. Sono i tre libri di Mingotti che finora avevo letto. Tre libri diversi, ma di recente, riflettendo, ho notato che li accomunava una cosa. Per quanto diversi i contesti, le storie, ecc ecc., tutto veniva ricondotto ad un unico schema narrativo: un grande eroe al centro (in Minoica e Celeste dovrei dire eroine) a declamare il suo monologo interiore, con poca interazione col resto dell'ambiente (i dialoghi sono pochi, o comunque se non ricordo male, non sono certo di ampio respiro). Sotto un sole nero è differente ma comunque simile: è la raccolta di sette (otto? nove?) storie all'interno di un contesto, dove al centro di ognuna di esse c'è un/una protagonista con il resto della scena leggermente in secondo piano. Ero quindi curioso di cos'avrebbe prodotto il #sciùr_Mingotti. Ho perso BELVE (ma in qualche modo lo recupererò...ehm... grazie..anche all'autore). Nimal Kingdom è tutt'altra cosa: è un romanzo corale dove affiora uno spaccato di paesucolo lombardo pieno dei suoi stereotipi, dei suoi pregiudizi, dei suoi luoghi comuni. E il Ferru che ne ha pieni cotiledoni... Tutto è condito di dialoghi, ma soprattutto da una notevole ricerca linguistica in quanto vi sono ampi squarci in dialetto lombardo (acc sono milanese e non lo parlo granché). C'è moltissima interazione tra i personaggi, in special modo quelli familiari (che, seppur parlano tra di loro, vivono di fortissima incomunicabilità). L'intreccio per certi aspetti non ha nulla di nuovo: potrebbe essere ambientato in qualsiasi centro del nord. Superficialmente poteva apparire facile mettere per iscritto un insieme di fatti come quelli descritti dallo scrittore. In realtà credo che sia stato parecchio difficile, pur avendo a portata di mano esempi della tradizione (mi si passi il termine) lumbard. Mingotti secondo me è stato bravo nel rendere questa storia figlia di questo comune di San Gervasio, e non era affatto semplice. L'autore parla molto attraverso Ferru, ma è comunque bravo a 'star fuori dalla storia" pur lasciando capire come la pensa su tematiche d'attualità Vogliamo andare alti? Sembra proprio che il libro voglia dare un approfondimento a quel verso di Montale, "l'anello che non tiene..": l'uomo intrappolato nella rete della vita, troverebbe il modo per fuggire ma.. C'è modo di fuggire? Fin troppo spoiler, e poi Mingotti mi gambizza. Solo una cosa: forse nel gergo di molti ragazzi di oggi (ma anche di ieri) sussiste soprannominare i genitori con il ruolo che ricoprono, Il problema è che tal definizione, nell'immaginario di un nutrito gruppo di persone, richiama un'ALTRA mmmadree... (see the video) Dimenticavo, Ivano, Bravo. Quattro stelle.
1
Dino Ferrucci, millennial della bassa lombarda, al centro di un uragano di piccoli, enormi, sproporzionati eventi. La sua San Gervasio al Lambro come palco dei tempi moderni, tra vecchi, dialetto, sigarette rubate, sorelle pazze, antipolitica e...
Ely101 Ha scritto una recensione 45 minuti fa
Ultimamente non sono molto fortunata nella scelta delle mie letture, questo libro aveva tutti i presupposti per piacermi perché il protagonista è un biblioterapeuta, cioè un terapeuta che cura i vari problemi delle persone consigliando ai suoi pazienti le letture più adatte a loro. Ma questo libro l'ho trovato leeeento dall'inizio alla fine. Il protagonista, il biblioterapeuta, è Alex, con una vita abbastanza monotona ma molto dedito alla sua professione. Alex soffre ancora per la recente separazione dalla fidanzata Melanie, che lo ha lasciato perché amava più i libri che lei. Ma le loro strade in un modo o nell'altro saranno destinate a incrociarsi nuovamente. Tra i pazienti attuali del protagonista ci sono Yann, un ragazzino che dopo un tremendo incidente automobilistico ha perso l'uso della parola e comunica solo per iscritto, e proprio per questo motivo si è isolato dal mondo intero, accudito-imprigionato dalla madre apprensiva. Alex inizia ad incontrarlo e proporgli letture che sembrano muovere qualcosa nel ragazzino. Il secondo paziente è il signor Chapman, che non riesce a staccare nemmeno un momento dal lavoro e non si gode la famiglia, ma forse non è proprio come sembra e ben presto agli occhi di Alex Chapman perde la qualifica di "signore", ma nonostante questo è pur sempre un professionista e porta avanti la sua terapia per il paziente. Abbiamo poi un paziente particolare quanto famoso, Antrony Polstra, il giocatore di spicco del calcio francese, che però è indeciso se continuare a giocare in Francia o spostarsi per cercare di vivere finalmente con la moglie ed il figlio. A tutti i suoi pazienti Alex consiglia letture che in un modo o nell'altro smuoveranno i loro dubbi e le loro azioni, ma non sempre tutto va come si è previsto. In tutto questo mettiamo in mezzo la proprietaria di casa di Alex, una donna spregevole a dire poco che passa le giornate a spiare dallo spioncino tutto quello che si muove al di fuori della sua porta. Questo libro potrebbe avere una storia carina, ma i continui riferimenti a libri ed autori, oltre ai numerosi passi letterari che accompagnano ogni azione di Alex mettono in secondo piano la storia stessa, al punto che l'autore ha dimenticato che il libro non dovrebbe parlare dei libri ma narrare la storia dei personaggi. Credo che avrebbe potuto fare molto di meglio, e sinceramente sono contenta di avere trovato questo libro in biblioteca, perché consiglio anche a voi di non spendere un euro per leggerlo. Ovviamente, questo è solo il mio parere personale, un libro che a me non prende a voi potrebbe piacere un sacco, e viceversa. Come sempre auguro a tutti voi una buona lettura, ed io vi do appuntamento alla prossima recensione librosa :)
Per tutti arriva il momento di scegliere cosa fare nella vita. Ed è arrivato anche per Alex. Lui, però, ha avuto un'idea geniale: perché non mettere a frutto la sua smisurata passione per i libri e il suo intuito nel saper leggere il cuore...
volevoesserejomarch Ha scritto una recensione 48 minuti fa
“È un’isola in cui gli elementi ti piombano addosso senza che nulla glielo impedisca. Non esistono ripari. Si è trafitti dall’ambiente, attraversati dalla luce e dal vento. Nessuna difesa è possibile”: questo efficace ritratto di Lampedusa compare nelle prime pagine di Appunti per un naufragio di Davide Enia, pubblicato da Sellerio. Negli ultimi tempi Lampedusa, oltre ad attrarre un gran numero di giornalisti e politici che si dedicano alle continue emergenze, viene posta al centro di diverse narrazioni: è grande il desiderio di raccontare cosa sta veramente accadendo in questo pezzo di Italia che dal punto di vista geologico è Africa, e che per molti africani è la terra promessa e per molti altri una tomba. Enia sceglie di tornare a Lampedusa (isola in cui era stato in vacanza varie volte, la prima da ragazzo con gli amici, scappando via per il caldo, la fame, la mancanza di discoteche) con suo padre, cardiologo in pensione e fotografo per passione. Tra loro c’è un forte legame che fatica ad esprimersi; ascoltano insieme i racconti della coppia che li ospita nel bed & breakfast e insieme soffrono per la malattia terminale dello zio Beppe. Gli ultimi mesi del fratello del padre che vive a Reggio Calabria, le telefonate con lui, le visite, s’intrecciano alla raccolta di esperienze di vita vissuta dagli isolani a contatto con la sofferenza e la morte. L’ex avvocato palermitano che ha scelto di vivere a Lampedusa, il volontario romano, il comandante della guardia costiera, il sommozzatore, il ginecologo di Lampedusa, la dottoressa che dà supporto alla marina militare: ognuna di queste persone ha dovuto confrontarsi con la terribile realtà degli sbarchi, con la gioia di chi arriva e a volte si mette a saltare e ballare, con lo strazio di chi ha sofferto pene inenarrabili, e soprattutto con la visione ripetuta di cadaveri. È un libro che nasce dalla volontà di testimoniare l’importanza dei legami umani, che siano quelli tra un nipote e l’amato zio, o quelli tra chi soccorre, nutre, accoglie e chi fugge nudo dall’orrore. Intenso.
Lampedusa, da lepas, lo scoglio eroso dalla furia degli elementi, che resiste nella vastità del mare aperto. Oppure Lampedusa da lampas, la fiaccola che risplende nel buio, che sconfigge l'oscurità. Su questa isola protesa a sud, tra Africa e...
Alphecca - RIVOLTA FAHRENHEIT Ha scritto una recensione 1 ora fa
QUESTE DUE DEVONO ASSOLUTAMENTE GIRARE. COMPLIMENTI AI GENI CHE HANNO REALIZZATO QUESTE DUE PERLE CHE RIASSUMONO IL SENTIRE DI TUTTI QUELLI CHE DENTRO ANOBII...SI SENTIVANO A CASA. GRAZIE! GRAZIE A TUTTE I/LE LIBRARIAN....@SORJANSS E @IAIUNI IN PRIMIS...MA TUTTI TUTTISSIMI GLI ALTRI. NON CE LO DIMENTICHEREMO. E ORA SCATTA LA LACRIMUCCIA O (PIÙ PROBABILE) IL PIANTO A DIROTTO. MA QUESTE DUE, CACCHIO, DEVONO GIRARE!!! MUSICA MAESTRO! http://youtu.be/r9C036ZX7BY http://youtu.be/lMNM3aavHE4
3
Tuman Capote è uno dei maggiori scrittori americani del Novecento e al tempostesso un insuperabile maestro del reportage. Nella sua opera il confine trala letteratura e il giornalismo, è spesso sfumato, indefinibile: "Musica percamaleonti",...
SCOPRI
COMMUNITY
CONSIGLIO

- Anobii Blog -

Ti piacerebbe pubblicare il tuo libro?

Il nostro prode direttore editoriale, Edoardo Brugnatelli, sarà uno dei giurati di questo concorso letterario che permetterà a 6 fra voi di pubblicare un libro in formato cartaceo e digitale. Una volta pubblicati, i sei romanzi beneficeranno...

Leggi nel Blog...


- Libri -

oggi in anobii ci sono più di 100.000 libri. Ecco gli ultimi inseriti dai Librarian.

Li hai già letti? Aggiungili subito alla tua libreria e non perdere l’occasione di essere tra i primi a scrivere una recensione...

Dino Ferrucci, millennial della bassa lombarda, al centro di un uragano di piccoli, enormi, sproporzionati eventi. La sua San Gervasio al Lambro come palco dei tempi moderni, tra vecchi, dialetto, sigarette rubate, sorelle pazze, antipolitica e...
Per tutti arriva il momento di scegliere cosa fare nella vita. Ed è arrivato anche per Alex. Lui, però, ha avuto un'idea geniale: perché non mettere a frutto la sua smisurata passione per i libri e il suo intuito nel saper leggere il cuore...
Lampedusa, da lepas, lo scoglio eroso dalla furia degli elementi, che resiste nella vastità del mare aperto. Oppure Lampedusa da lampas, la fiaccola che risplende nel buio, che sconfigge l'oscurità. Su questa isola protesa a sud, tra Africa e...

- Classifiche -

In Anobii trovi tante classifiche che si basano sulle azioni della community. alcuni esempi?

Prima posizione ultimi sette giorni:
Cosa pensarono gli europei quando, giunti in Australia, videro dei cigni neri dopo aver creduto per secoli, supportati dall'evidenza, che tutti i cign...
Il cigno nero
Prima posizione ultimi sette giorni:
Inghilterra, 1959. Dall'interno di un tetro manicomio criminale vittoriano uno psichiatra comincia a esporre, con apparente distacco, il caso clinico ...
Follia
Prima posizione ultimi sette giorni:
Il Virginian era un piroscafo. Negli anni tra le due guerre faceva la spola fra Europa e America, con il suo carico di miliardari, di emigranti, e di ...
Novecento

- GENERI -

In Anobii ce n’è per tutti i Generi.

Puoi seguirli per ricevere consigli personalizzati o scoprire altri anobiani che ne sono appassionati. Oggi in evidenza i libri di...

Altri generi:
Affari & Economia Salute, Mente e Corpo Musica Arte, Architettura & Fotografia Narrativa & Letteratura Filosofia Fantascienza & Fantasy Studio di Lingue Straniere Medicina Cucina, Cibo & Vini Politica Sport, Attività all'aperto & Avventura Manuale Criminalità Self Help Horror Umorismo Scienze Sociali Legge Fumetti & Graphic Novels Continua...

- GRUPPI -

I gruppi sono punti di riferimento per la discussione di argomenti specifici. Puoi crearne uno anche tu.

Mi piacerebbe, in questo gruppo, che ognuno aprisse una discussione, o si unisse, se già esiste, sul libro che sta leggendo e senza censure,...
E' tutto nel titolo. Qui si ricevono aiuto, consigli, trucchi, suggerimenti, si risolvono dubbi e si soddisfano curiosità di tipo tecnico. L'help...
25 Marzo 2010. Questo gruppo nasce da una necessità: istituire un luogo di scambio-vendita LIBRI (NO E-BOOK) con poche regole e molta libertà. ...
Insieme troviamo libri migliori
Entra nella community:

- AUTORI -

Scopri le pagine degli autori e seguile per ricevere le notifiche dei loro nuovi libri.


- STREAMING -

Lo streaming ti mostra le attività ed i contributi degli anobiani ed è un ottimo modo per scoprire nuovi libri.
Ecco ad esempio le ultime citazioni:

vannibaldassarre Ha aggiunto alla sua libreria 3 minuti fa
1974, Stati Uniti d'America: mentre il conflitto in Vietnam si avvia a una conclusione tanto sofferta quanto provvisoria e l'amministrazione Nixon procede in un cammino che si rivelerà di autodistruzione, un gruppuscolo terrorista dall'enigmatico...
mulaky Ha attribuito un voto 4 minuti fa
mulaky Ha aggiunto alla sua libreria 4 minuti fa
Personalizza lo Streaming delle attività,
aggiungi libri alla tua libreria o alla tua wishlist,
scopri Anobiani con gusti simili ai tuoi
e ricevi consigli di lettura su misura per te...