!! SCHEDA DOPPIA !!

I robot dell'alba

Di

Editore: Mondadori - oscar bestsellers

4.3
(2110)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 284 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi semplificata , Spagnolo , Tedesco , Chi tradizionale , Francese , Portoghese , Sloveno , Finlandese , Svedese , Olandese , Ceco , Polacco

Isbn-10: A000005594 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri , Tascabile economico

Genere: Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli , Fantascienza & Fantasy

Ti piace !! SCHEDA DOPPIA !!?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
I robot dell'alba

*********************************Questa scheda è DOPPIA.

Non aggiungerla alla tua libreria o se già l'hai aggiunta, deselezionala e usa invece quella che trovi al seguente url:

http://www.anobii.com/books/I_robot_dellalba/9788804403036/0101a81664060ab7fb/

Ordina per
  • 3

    Interessante.
    Troppi momenti di pura noia.
    Peccato.
    Bel giallo e bella descrizione delle idiosincrazie del genere umano e delle sfide che sempre deve affrontare per abbattere i muri fisici e non di cu ...continua

    Interessante.
    Troppi momenti di pura noia.
    Peccato.
    Bel giallo e bella descrizione delle idiosincrazie del genere umano e delle sfide che sempre deve affrontare per abbattere i muri fisici e non di cui si circonda.
    Si intravede la base della nascita dell'impero e della Fondazione.
    C'è pure del sesso, ma l'argomento proprio non è nelle corde del buon dottore.

    ha scritto il 

  • 5

    Grande romanzo del grande Isaac. Il ciclo dei robot prosegue in pompa magna ed il nostro detective terrestre, Elijah Baley, stupisce ogni volta di più. Comincia a delinearsi maggiormente la linea che ...continua

    Grande romanzo del grande Isaac. Il ciclo dei robot prosegue in pompa magna ed il nostro detective terrestre, Elijah Baley, stupisce ogni volta di più. Comincia a delinearsi maggiormente la linea che porta dal ciclo robotico a quello della fondazione; e, per chi è grande fan (come me), è brodo di giuggiole. Viene qui accennato il concetto di psicostoria, che grande parte avrà nelle avventure delle due fondazioni. Altro punto focale è la prima apparizione della lettura mentale, un "must" degli avvenimenti successivi... Questi racconti robotici sono gialli di fantascienza: in questo, con l'andar delle pagine, non ci si capacita di come il nostro protagonista potrà infine cavarsela, ma ce la farà, ovviamente. Un piccolo e disprezzato terrestre sta cambiando la storia, dando il via ad un leggenda nella quale non avrà posto. Nessuno si ricorderà di lui, ma tutti gli dovranno tutto.

    ha scritto il 

  • 0

    The First law of Poetics says: Meaning is arbitrary. The Second law of Poetics says: A word to the wise is enough. The Third law of Poetics says: One needs to be wise to remember the First law. My tom ...continua

    The First law of Poetics says: Meaning is arbitrary. The Second law of Poetics says: A word to the wise is enough. The Third law of Poetics says: One needs to be wise to remember the First law. My tomato plant told me the three laws, because she knew today I had a presentation in front of my classmates. When I finished reading the three laws of Poetics I thought I made a great start, but somehow the teacher didn't look so impressed. An awkward silence actually filled the room and froze my vocal tract, the same awkward silence that occurs between two lovers, who only loved each other in a chat, when they find themselves one in front of the other for the first time. They perceive each other as strangers, although they are in love. For a few, silent moments the very concept of Love is questioned. It is very interesting, said the teacher, but this is a Linguistics class, and the presentation was about Phonetics, not Poetics, and even though the First law is one of the fundamental pillars of our field of study, I want to assume that this was just a false start, Mr. ... . But it wasn't a false start, and so I came back thinking about the two lovers and their awkward silence and their questions about love, and together with them I left the class and never came back.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    2

    Come attirarsi l'ira dei recensori che ti hanno preceduto. Lezione n. 4.

    Per me un passo falso. Sebbene la prosa rimanga sostanzialmente piacevole, con Abissi d'acciaio e Il sole nudo non tiene per niente il confronto. Inutilmente prolisso, troppo retoricamente americano - ...continua

    Per me un passo falso. Sebbene la prosa rimanga sostanzialmente piacevole, con Abissi d'acciaio e Il sole nudo non tiene per niente il confronto. Inutilmente prolisso, troppo retoricamente americano - e/o "americanamente retorico": il cattivo che è cattivo, il buono che è buono, il sesso che è di per sé giusto a patto che sia un giusto mezzo, l'amore che si realizza & vince sempre e per sempre. Per aggiustare il tutto, un finale di mestiere che mette le rotelline a questa bici che altrimenti sarebbe caduta qua e là lungo la trama.

    ha scritto il 

  • 5

    Bellissimo! Questo libro mi è piaciuto veramente tanto! Sarà per la storia interessante, sarà per i bei personaggi, sarà per il mistero. Sarà per lo scontro culturale così fantascientifico ma così ver ...continua

    Bellissimo! Questo libro mi è piaciuto veramente tanto! Sarà per la storia interessante, sarà per i bei personaggi, sarà per il mistero. Sarà per lo scontro culturale così fantascientifico ma così vero. Saranno le riflessioni sul futuro dell’umanità. Saranno questi robot, che sembrano a volte tanto umani e a volte tanto macchine. Sarà che ancora una volta devo ammettere che Asimov è proprio bravo a creare storie, fatto sta che queste oltre 400 pagine mi sono volate! Bello bello bello! :)
    http://www.naufragio.it/iltempodileggere/19396

    ha scritto il 

  • 0

    Si guarda il cielo in modo diverso quando si legge Asimov. Forse succede anche con altri libri di fantascienza, a me è successo con questo.
    Si guarda con altri occhi anche ciò che è sotto il cielo. La ...continua

    Si guarda il cielo in modo diverso quando si legge Asimov. Forse succede anche con altri libri di fantascienza, a me è successo con questo.
    Si guarda con altri occhi anche ciò che è sotto il cielo. La nostra è solo una delle possibili civiltà a cui gli umani avrebbero potuto dare vita. E ci si è arrivati per una moltitudine di variabili (tra cui non è escluso il caso). Questo dovrebbe renderci più tolleranti. Dovrebbe…
    Questa volta siamo su Aurora, il primo pianeta colonizzato dai terrestri. Terzo e ultimo romanzo con Baley e R. Daneel. Mi mancheranno (c’è anche un racconto che cercherò).
    Non tutto fila liscio in questa nuova avventura tra fantascienza e giallo: qualcosa nella trama mi convince poco e quando il giallo si tinge di rosa Asimov non è all’altezza (non è il suo genere). Inoltre il libro è pieno di refusi.
    Poco male, me lo sono goduto lo stesso. Sorpresa finale e una gran voglia di continuare.
    Sesto libro della saga che comprende il ciclo dei robot, dell'impero e delle fondazioni.

    ha scritto il 

  • 4

    Ciclo dei Robot

    Abissi d'acciaio
    Il sole nudo
    I robot dell'alba
    I robot e l'impero

    Che dire, questi sono capolavori.

    Si passa da un'ipotetica evoluzione del modo di vivere dell'uomo alla colonizzazione della galassia ...continua

    Abissi d'acciaio
    Il sole nudo
    I robot dell'alba
    I robot e l'impero

    Che dire, questi sono capolavori.

    Si passa da un'ipotetica evoluzione del modo di vivere dell'uomo alla colonizzazione della galassia, molto difficile e piena di discriminazioni, razzismo, scontri politici; il tutto condito da gialli inspiegabili, che metteranno a dura prova i protagonisti, umani o robot che siano.

    Asimov si muove benissimo in questo ambiente sci-fi/giallo, i suoi generi preferiti si mescolano a creare qualcosa di nuovo, portando il lettore a seguire ragionamenti a volte anche molto articolati senza trovare mai nessun tipo di problema.

    Una gran bella partenza della saga galattica, che prepara le basi del celeberrimo "Ciclo della Fondazione".

    ha scritto il 

  • 5

    Mancano precisamente 4 libri ancora. E non ho la più pallida idea di come combattere la mia futura astinenza Asimoviana.

    Ed anche questo fantastico libro è terminato. Da quel po' che ho letto della trama del prossimo capitolo di questa saga, "I robot dell'Alba" è l'ultimo in cui troviamo come protagonista Elijah Baley, ...continua

    Ed anche questo fantastico libro è terminato. Da quel po' che ho letto della trama del prossimo capitolo di questa saga, "I robot dell'Alba" è l'ultimo in cui troviamo come protagonista Elijah Baley, il bravo detective Terrestre. Alla fine del libro cominciamo a capire come si arriverà alle tematiche del "Ciclo della Fondazione" grazie a Giskard, e non dico altro!! Altro giallo scritto molto bene. Gli scritti di Asimov sono sempre affascinanti e MAI banali. Ho finito tutti gli elogi possibili.

    ha scritto il 

Ordina per