¡Viva la muerte!

Mito e realtà della guerra civile spagnola 1936-39

Voto medio di 49
| 10 contributi totali di cui 8 recensioni , 2 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
«¡Viva la muerte!, ¡abajo la inteligencia!» fu il grido di battaglia dei militari spagnoli che nel 1936 si ribellarono al governo della Repubblica. Per le passioni intense e la faziosità violenta che suscitò e per il coinvolgimento ideologico che car ...Continua
bottepunciasa
Ha scritto il 28/03/15
Mattanza
Un milione di morti in tre anni di guerra civile. Tutti contro tutti, fascisti contro comunisti, a loro volta contro anarchici e repubblicani. Germania, Italia e URSS che fanno i preparativi per la guerra che inizierà solo qualche mese dopo che Franc...Continua
GG Ciappi
Ha scritto il 11/03/14
ovvia giu'

... per lo meno ho più chiaro a grandi linee lo sviluppo, le cause e lo svolgimento della guerra civile spagnola.

Senza tanti orpelli, sintetico, chiaro mai ideologico, Petacco è sempre una garanzia.

Salvatore Palma
Ha scritto il 22/10/13
Il volume ricostruisce le vicende della Guerra Civile spagnola tra il 1936 e il 1939. Ne emerge un quadro drammatico e sconfortante di vendette, rappresaglie, rovine e massacri che indica quanto gli uomini sappiano dare il peggio di sé stessi sopratt...Continua
Jedimaster
Ha scritto il 18/07/12
anche se è passato molto tempo da quando l'ho letto, serbo ancora in maniera forte il ricordo di quanto mi abbia detto in più questo libro riguardo questo momento storico rispetto a tutto quello che mi abbiano mai insegnato a scuola. se la storia è i...Continua
M.G.
Ha scritto il 23/12/11
Libro stupendo, che consiglio a chi vuole iniziare la conoscenza con il mattatoio spagnolo. L'autore riesce a inquadrare le linee portanti dello scontro, senza partigianeria, mettendo a nudo le falsità storiche della suddetta guerra. Alla fine del li...Continua

mimmolo
Ha scritto il Apr 04, 2013, 17:35
Sia pure in misura minore, anche nella Spagna nazionalista era accaduto qualcosa di analogo. L'irrequieta Falange, che destava preoccupazioni per il suo estremismo sociale di marca fascista, era stata opportunamente ridimensionata. I suoi esponenti n...Continua
Pag. 164
mimmolo
Ha scritto il Apr 04, 2013, 17:33
Repressa nel sangue la rivolta anarchica di Barcellona, grazie all'intervento di reparti di Asaltos fatti affluire da Valencia, il PCE, guidato nell'ombra da Togliatti, si era rapidamente impadronito dei gangli vitali dell'esercito e del governo. Il...Continua
Pag. 162

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi