Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Ángel mecánico

Cazadores de sombras: Los orígenes, 1

By Cassandra Clare

(355)

| Hardcover | 9788408096238

Like Ángel mecánico ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Nueva trilogía que precede la historia de Cazadores de sombras y nos cuenta sus orígenes. Tessa Gray está dispuesta a encontrar a su hermano, del que no recibe noticias desde hace tiempo. Para ello, se dirige a Londres, donde será raptada por las Her Continue

Nueva trilogía que precede la historia de Cazadores de sombras y nos cuenta sus orígenes. Tessa Gray está dispuesta a encontrar a su hermano, del que no recibe noticias desde hace tiempo. Para ello, se dirige a Londres, donde será raptada por las Hermanas Oscuras, miembros de una organización secreta llamada el Club Pandemonium, y rescatada por los Cazadores de Sombras. Tessa se sentirá atraída en seguida por Jem y Will, y deberá elegir quién de ellos ganará su corazón mientras los tres siguen en busca de su hermano y descubren que alguien trama acabar con ellos.

236 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Mi è piaciuto di più della serie originale. Ha un buon ritmo, dei buoni personaggi - ecco, se evitiamo il triangolo, sono ancora più buoni. No, eh? - la giusta dose di realismo (non è scontato un happy ending) e un intreccio accattivante; spesso negl ...(continue)

    Mi è piaciuto di più della serie originale. Ha un buon ritmo, dei buoni personaggi - ecco, se evitiamo il triangolo, sono ancora più buoni. No, eh? - la giusta dose di realismo (non è scontato un happy ending) e un intreccio accattivante; spesso negli YA le difficoltà sono messe lì un po' per far brodo, qui invece i personaggi se fanno errori stupidi li pagano cari. Com'è giusto che sia.
    L'unica pecca è che le "sorprese" sono abbastanza prevedibili, almeno io non mi sono stupita più di tanto delle "grandi rivelazioni" sul finale, la puzza di bruciato si comincia a sentire fin da subito. Nota positiva per il finale: "troncato" così è un finale assolutamente perfetto - tenendo conto che parliamo di una trilogia - e anche come libro singolo non lascia insoddisfatti, ma con la giusta dose di curiosità per passare al libro successivo.
    (Will ricorda decisamente Jace - Draco Malfoy, batti un colpo! - e Jem è un personaggio assolutamente adorabile - aka quello che nel triangolo ci rimette sempre - mentre Tessa è una protagonista femminile molto interessante. Promossi tutti e tre in ogni caso).

    Is this helpful?

    Amarie said on Jul 28, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Saga stupenda. Probabilmente una delle piu belle che abbia mai letto. Mi ha coinvolto e affascinata totalmente e spinto a leggere il seguito. Davvero consigliato a chi vuole leggere un libro in cui azione, mistero e romanticismo si fondono bene insie ...(continue)

    Saga stupenda. Probabilmente una delle piu belle che abbia mai letto. Mi ha coinvolto e affascinata totalmente e spinto a leggere il seguito. Davvero consigliato a chi vuole leggere un libro in cui azione, mistero e romanticismo si fondono bene insieme.

    Is this helpful?

    Grace Herondale said on Jul 10, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Mi sono decisa a iniziare a leggere questo prequel solo perché ho capito che rischiavo di spoilerare questa saga con l'ultimo libro di The Mortal Instruments, altrimenti avrei rimandato all'infinito per non restare in astinenza di scritti dell ...(continue)

    Mi sono decisa a iniziare a leggere questo prequel solo perché ho capito che rischiavo di spoilerare questa saga con l'ultimo libro di The Mortal Instruments, altrimenti avrei rimandato all'infinito per non restare in astinenza di scritti della Clare.
    Mi è piaciuto perché mi piace il mondo degli Shadowhunters ma da una come Cassandra mi aspettavo di più. Sembra quasi che non si entri nel vivo dell'azione e mi sono sentita più spettatrice che parte integrante della storia come succedeva con gli altri libri. Le potenzialità ci sono, mi piace che sia ambientato nella Londra vittoriana, ci sono intrighi, segreti e possibili amori... però è come se fosse incompleto.
    È interessante conoscere gli antenati di Jace e Alec (al momento Will mi sembra troppo simile a Jace ma continuo a preferire Jace).
    Non capisco che direzione prenderà la storia d'amore e se ci sarà un triangolo amoroso (spero di no). Intanto spero che prenda la direzione che voglio io.
    Preferisco la saga principale ma spero che Cassandra mi stupisca col prossimo libro.

    Is this helpful?

    Laura said on Jun 8, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    meglio leggerlo prima delle cronache di Bane...mi ha catturato

    Is this helpful?

    Ilaria0105 said on May 25, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Ero curiosa di leggere il prequel alla saga “The Mortal Instruments”. Anche in questo caso, la Clare non ha deluso le mie aspettative: l’universo di personaggi che popola la Londra vittoriana, in cui è ambientata la trilogia, è all’altezza dei loro d ...(continue)

    Ero curiosa di leggere il prequel alla saga “The Mortal Instruments”. Anche in questo caso, la Clare non ha deluso le mie aspettative: l’universo di personaggi che popola la Londra vittoriana, in cui è ambientata la trilogia, è all’altezza dei loro discendenti newyorkesi. La protagonista femminile del romanzo è Tessa, che scopre di possedere poteri che le permettono di assumere le sembianze di chiunque. Oltre a fare i conti con la sua natura, la ragazza dovrà affrontare il tradimento del fratello e i misteri che si celano dietro la sua vera identità: Nathaniel venderà la sorella in cambio di ricchezze e vita eterna, mentre il Magister le svela di aver avuto un ruolo fondamentale nella sua nascita.
    La Clare riesce a rendere vivi i personaggi, che il lettore può facilmente immaginare nella Londra nebbiosa di fine ‘800. Accanto alle avventure dei Cacciatori, Tessa inizia a provare un sentimento molto forte per Will Herondale, il Cacciatore arrogante e presuntuoso che ricorda molto il suo discendente degli anni 2000 (Jace Herondale). Per chi già conosce il mondo degli Shadowhunters farà piacere incontrare di nuovo lo stregone Magnus Bane (all’epoca informatore dell’Enclave e amante di una vampira), nonostante il ruolo marginale in questo primo volume.

    Citazioni:

    • Tessa: “Se in tutto il mondo non c'è nessuno a cui importa di te, esisti davvero?”
    • Will: “Il bel giovanotto che sta cercando di salvarvi da un destino spaventoso non sbaglia mai. Nemmeno se dice che il cielo è viola e fatto di porcospini.”
    • “Bisogna sempre essere prudenti con i libri e con ciò che contengono” disse Tessa “perché le parole hanno il potere di cambiarci.”
    • Tessa: “E se il mondo vero non fosse stato altro che una maschera di carne che non aveva niente a che fare con il suo vero io?”
    • Charlotte: “Una volta Sophie mi ha detto che era contenta di essere stata sfregiata. Ha detto che ora chiunque l’avesse amata avrebbe amato il suo vero io, non la sua faccia graziosa.”
    • “Sai, c’è stato un tempo in cui pensavo che avremmo potuto essere amici” disse Gabriel.
    “C’è stato un tempo in cui pensavo di essere un furetto.” replicò Will “Ma, a quanto pare, era dovuto allo stordimento dell’oppio. Sapevi che aveva questo effetto? Io no.”
    • “La trovi graziosa?” Will era sorpreso; di rado Jem esprimeva un parere su quel genere di cose.
    “Sì, e anche tu”
    “A dire il vero non ci avevo fatto caso.”
    “Sì che ci hai fatto caso, e io ho fatto caso al fatto che tu ci hai fatto caso” Jem sorrise.
    • Jem: “Qualunque cosa tu sia fisicamente, maschio o femmina, forte o debole, malato o sano… tutte queste cose contano meno di ciò che è contenuto nel tuo cuore. Se hai l’anima di un guerriero, sei un guerriero. Qualunque sia il colore, la forma, il disegno che la nasconde, la fiamma all’interno della lampada rimane la stessa. Tu sei quella fiamma.”
    • “Che intraprendenza” Will sembrava davvero colpito. Nate sorrise. Tessa gli lanciò un’occhiata irritata. “Non essere compiaciuto di te stesso. Quando Will parla di ‘intraprendenza’ intende ‘immoralità’”
    “No, intendevo proprio intraprendenza” ribatté Will. “Quando penso che qualcosa sia immorale, dico: ‘È qualcosa che avrei potuto fare io’”
    • Will: “Forse Londra è solo l’ingresso all’Inferno, e noi siamo le anime dannate che rifiutano di varcarlo, temendo che quanto troveremo dall’altra parte sarà peggiore dell’orrore che già conosciamo”

    Is this helpful?

    Greta said on Mar 6, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Margin notes of this book