偷书贼

By

Publisher: 南海出版公司

4.3
(9342)

Language: 简体中文 | Number of Pages: 376 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Spanish , English , French , Chi traditional , Italian , Portuguese , Japanese , Russian , Dutch , Norwegian , Danish , Catalan , German , Finnish , Polish , Swedish , Czech , Greek

Isbn-10: 7544238210 | Isbn-13: 9787544238212 | Publish date: 

Translator: 孙张静

Category: Fiction & Literature , History , Science Fiction & Fantasy

Do you like 偷书贼 ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
  这是一个关于文字如何喂养人类灵魂的独特故事。
  一个撼动死神的故事。
  1939年的德国,9岁的小女孩莉赛尔和弟弟被迫送往慕尼黑远郊的寄养家庭。6岁的弟弟不幸死在了路途中,被埋在火车铁轨旁。在冷清的丧礼后,莉赛尔意外得到她的第一本书《掘墓人手册》。
  这将是14本给她带来无限安慰的书之一。她是个孤苦的孩子,父亲被打上了共产主义者的烙印,被纳粹带走了;母亲随后也失踪了。在弹奏手风琴的养父的帮助下,她学会了阅读。尽管生活艰苦,她却发现了一个比食物更难以抗拒的东西——书。她忍不住开始偷书。
  这个故事罕见地让“死神”来叙述故事,死神随着莉赛尔目睹一件件偷窃事件。这个被死神称为“偷书贼”的可怜女孩,在战乱的德国努力地生存着,并不可思议地帮助了周围同样承受苦难的人:她读书给躲在她家地下室的犹太人听,在空袭时为躲入防空洞中的街坊邻居朗读故事,安慰了战火下每颗惶惶不安的心。在最后一次死神在悉尼要带走偷书贼时,还是想要问问她:同样是人,怎么有人如此邪恶,有人却又如此光明灿烂?而人类写下的文字及故事,怎么一样具有毁灭性也同时具有光辉呢?
  故事看来轻描淡写,夜深人静阅读起来,却有逃脱不了的沉重感。孩子们单纯快乐的童年生活中,飘着纳粹的乌云。残酷而阴暗的纳粹德国天空下,是向往自由、内心充满恐惧的人们。小说的主题是沉重的,然而情节如满天繁星,颗颗闪亮;语言如潺潺溪水,清澈纯净。
  偷书贼住在天堂街,作者用了多么明显的反讽,不断面临生存的压力与思想的桎梏,眼泪、哭喊、奔跑、睁着眼的静默、拖着腿的行进,支撑主角灵魂去面对现实的,不是真正的天堂,而是这些偷来的书!有台面上希特勒亲笔写的《我的奋斗》,也有父女床边《掘墓工人手册》、《耸耸肩》、《监看者》、《吹哨客》(虽然都是偷来的)……唯有写下才能留下,最后偷书贼写了一本《偷书贼》,自己的故事,她在书中最后写说:
  “我讨厌文字,我也喜爱文字。我希望我发挥了文字的力量。”
Sorting by
  • 5

    E' un libro che si discosta leggermente dai libri che sono abituata a leggere per svago e, volutamente, quando l'ho iniziato non ne sapevo nulla se non a grandi linee l'argomento (quando ho intenzione ...continue

    E' un libro che si discosta leggermente dai libri che sono abituata a leggere per svago e, volutamente, quando l'ho iniziato non ne sapevo nulla se non a grandi linee l'argomento (quando ho intenzione di leggere un romanzo non guardo mai prima il film, se mi è possibile). L'ambientazione invece mi sta a cuore e mi accompagna da molti anni: la seconda guerra mondiale e i suoi orrori. Tre sono le cose che mi hanno colpito: la morte che narra, il punto di vista, gli occhi di una bambina tedesca, sulla Shoah e la potenza delle parole sulle vicende della storia. Sono entrata nel libro a poco a poco, dal distacco delle prime pagine fino ad esserne completamente sommersa e conquistata nel finale. Uno dei pochi libri che ho letto che meritano cinque stelline.

    said on 

  • 0

    Parole come rifugio

    Romanzo molto particolare visto che la voce narrante è. " una raccoglitrice di anime" che ci descrive la vita di una bambina di nome Liesel ai tempi della seconda guerra mondiale evdi tutto ciò che e ...continue

    Romanzo molto particolare visto che la voce narrante è. " una raccoglitrice di anime" che ci descrive la vita di una bambina di nome Liesel ai tempi della seconda guerra mondiale evdi tutto ciò che essa ha prodotto. È un libro struggente donante di pensieri arricchenti scritto sul potere insito nelle parole anche come rifugio e angelo custode di una " ladra di libri"

    said on 

  • 2

    Diffidate dai titoloni di grido in copertina!

    Avendo poco tempo a disposizione da dedicare alla mia amata lettura, cerco sempre di individuare con cura i titoli a cui dedicarmi. Ed ho capito, nel corso degli anni, che le vaste operazioni commerci ...continue

    Avendo poco tempo a disposizione da dedicare alla mia amata lettura, cerco sempre di individuare con cura i titoli a cui dedicarmi. Ed ho capito, nel corso degli anni, che le vaste operazioni commerciali con i classici titoloni sulla fascetta gialla ben evidenziata che circonda quello che viene definito "best sellers", bè, questo tipo di romanzo non fa per me. Infatti non li compro, ma purtroppo a volte me li ritrovo tra i regali del compleanno o di Natale da parte di chi, evidentemente, non conosce appieno i miei gusti.
    Che dire di questa ladra di libri? Diciamo che per 3/4 delle tante pagine la noia ci assale, le pagine scorrono veloci, ma la trama è poco interessante e non ho trovato la scrittura coinvolgente. Nelle ultime pagine affiora qualche emozione, ma giusto perchè è la guerra con le sue vicissitudini a portarle. Nè ho apprezzato le anticipazioni della trama già a metà del libro, scelta interessante, ma che non ha saputo mantenere viva l'attenzione nel prosieguo della lettura. Due note positive: mi è piaciuto il personaggio della mamma, persona dura che nasconde i suoi sentimenti dietro una corazza di ferro, ma in realtà donna di grande generosità e dal cuore d'oro; ed ho apprezzato l'idea che a narrare la storia sia la Morte che è stata presentata come entità "umana", capace di provare dei sentimenti. Ma a parte ciò, non mi è piaciuto nemmeno il titolo del romanzo, in fondo Liesel non è una vera e propria ladra.

    said on 

  • 5

    Il libro delle parole , della potenza delle parole , della grande curiosità e volontà di una ragazzina di imparare. Un libro che ti spacca il cuore perché ambientato in un periodo storico buio, che me ...continue

    Il libro delle parole , della potenza delle parole , della grande curiosità e volontà di una ragazzina di imparare. Un libro che ti spacca il cuore perché ambientato in un periodo storico buio, che mette in luce la fugacità della vita, quanto rimandare al futuro parole o cose che si vogliono fare sia inutile perché la realtà va molto più veloce e quel che è oggi possibile , domani non sarà ...

    said on 

  • 5

    WOW!

    Spesso la morte ci conduce all'ignoto, arriva zitta, senza fiatare. E noi non possiamo sapere quando arriverà a noi parlarle, quando potremo toccarla con mano. Allora, la morte, non sarà più solo un p ...continue

    Spesso la morte ci conduce all'ignoto, arriva zitta, senza fiatare. E noi non possiamo sapere quando arriverà a noi parlarle, quando potremo toccarla con mano. Allora, la morte, non sarà più solo un punto interrogativo.
    L'ignoto di cui parlavo, in questo libro, si spegne. Ho letto questo libro a soli dodici anni. A quei tempi non capivo, neanche guardando il film, chi era quella voce narrante che parlava a tratti nel libro. Una voce che appariva e scompariva. Nessuno avrebbe mai immaginato nulla. A tratti può sembrare una semplice storia sul nazismo, ma non lo è.
    Solo rileggendolo decine su decine di volte, sono riuscita a capire che quella "voce" era proprio la morte.
    La morte conduce ogni singolo passo del libro.
    Racconta di come il fratello di lisel l'ha raggiunta.
    Racconta di come stesse per portarsi via anche Max.
    Racconta di come, inaspettatamente, una bomba è caduta sulla "via del paradiso", devastando completamente il cuore della bambina.
    Racconta di come fa paura attendere, raccontare, sentire, semplicemente, vivere.
    La morte rimarrà per sempre un grande punto interrogativo per noi. Ma sarà per sempre una cosa del tutto affascinante.
    Giuls

    said on 

Sorting by
Sorting by
Sorting by