失戀排行榜

By

Publisher: 麥田出版社

4.0
(12616)

Language: 繁體中文 | Number of Pages: 360 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) German , English , Spanish , Portuguese , French , Italian , Swedish , Dutch , Greek , Catalan , Japanese , Turkish

Isbn-10: 9861736921 | Isbn-13: 9789861736921 | Publish date:  | Edition 3

Translator: 盧慈穎

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Music

Do you like 失戀排行榜 ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
一個開唱片行的男子喋喋不休地排著他各式的「排行榜」:最愛的書前五名,爸媽最愛電影而我最討厭的電影前五名,最愛的A面卡帶第一首前五名,……還有,傷害我最深的女友前五名。

在倫敦的一條小巷子裡,三十五歲的洛.佛萊明開了一家小小的二手唱片行。在三年同居之後,他的女友蘿拉棄他而去,搬離他塞滿唱片、錄音帶和CD收藏的家。洛因此開始依照年代排序,列出他自己有生以來最值得紀念的戀情:排列出最使他傷心難過的前五名女友,這是他的「失戀排行榜」。

洛和他唱片行的兩名怪咖員工迪克和巴瑞,最常做的事也是興致勃勃地排他們各式各樣、稀奇古怪的top 5,像是最佳的前五名唱片第一面第一首,最佳的前五名葬禮音樂,最佳的前五名有字幕的外國電影……。在自我嘲謔當中,洛看著他三十多年人生,就在一張張唱片專輯的名稱、歌名和曲目的記錄中流淌著:一旦對一個女孩有好感,就準備錄一張她會喜歡的卡帶給她,但是,隨著每段戀情的結束,曾經幫他陷入愛河的音樂,只會在失戀時使他悲傷。

即將邁向三十六歲的日子,洛發現與自己最熱愛的音樂共度的三十多年生活,只是世俗眼光下尚未脫離青春期的「不成材」:聽了太多音樂只是把人生搞砸,…..當同年的人擁有了事業、婚姻,只有千百萬首愛情的歌曲陪伴在人生與愛情裡都被判出局的他……

■作者簡介

尼克.宏比(Nick Hornby)
自由撰稿。個人回憶錄《足球熱》出版後一鳴驚人,占據年度暢銷榜,隨後所寫的每一本小說,例如《失戀排行榜》、《非關男孩》等幾乎都在暢銷和書評上皆叫好又叫座。其小說本身深諳倫敦的流行文化,以現在進行酸甜苦辣的回憶,慧黠中透著傷感,被稱之為「抑鬱喜劇」(comedy of depression)。

宏比自稱「我所創造的人物就像是正在讀這本書的讀者。……我真的想要它現在被閱讀,我想要這些書,就在當下,會對人們來說有些什麼。我寧可現在被閱讀遠多於未來。」而其首要任務就是讓人們笑,帶著情緒的強度,雖然讓人們笑在文學上總被認為是無足輕重的事。自稱最景仰的作家包括《猜火車》作者厄文.華許、愛爾蘭作家魯迪.道爾(Roddy Doyle),以及美國作家安.泰勒(Anne Tyler)和蘿莉.摩爾(Lorrie Morre)──原因是:簡潔、機智,充滿了幽默和靈魂。2003年他榮獲作家團體Orange Word International Writers Season所選「最佳作家」,目前他還偶爾為電影寫劇本,多年來一直住在北倫敦的海布里。

■譯者簡介

盧慈穎
政治大學英國語文文學系學士,美國紐約巿立大學巿立學院電影創作藝術碩士。獨立電影工作者,並從事與女性及電影相關題材之翻譯。譯有《怒女》、《搖籃曲》等。
Sorting by
  • 3

    A tratti compaiono trovate ironiche divertenti. A tratti è divertente seguire il pensiero di un trentacinquenne degli anni 90 alle prese con un'eterna immaturità, un bagaglio di infantili insicurezze ...continue

    A tratti compaiono trovate ironiche divertenti. A tratti è divertente seguire il pensiero di un trentacinquenne degli anni 90 alle prese con un'eterna immaturità, un bagaglio di infantili insicurezze e discreto numero di fissazioni. Solo a tratti però.

    said on 

  • 4

    Bellissimo libro, la sua scrittura è fluida e coinvolgente già dopo le prime pagine, ma ad un certo punto diventa impossibile staccarsi dalla lettura. È bello anche riascoltare le tante canzoni citate ...continue

    Bellissimo libro, la sua scrittura è fluida e coinvolgente già dopo le prime pagine, ma ad un certo punto diventa impossibile staccarsi dalla lettura. È bello anche riascoltare le tante canzoni citate durante la lettura...
    253 pagine.

    said on 

  • 4

    Perchè non l'ho letto prima?

    L'ho preso in mano dopo averlo avuto in libreria per un sacco di mesi, rimandandone la lettura ogni volta per qualche strana ragione. Che sorpresa! La scrittura di Hornby è fantastica, sin dalle prime ...continue

    L'ho preso in mano dopo averlo avuto in libreria per un sacco di mesi, rimandandone la lettura ogni volta per qualche strana ragione. Che sorpresa! La scrittura di Hornby è fantastica, sin dalle prime pagine riesce a coinvolgere ed intrattenere. Rob e i suoi amici sono personaggi divertenti e ben caratterizzati. E poi tanta ma tanta musica! Sicuramente recupererò presto qualcos'altro dell'autore.

    said on 

  • 2

    Lento

    Sinceramente l'ho trovato troppo introspettivo e con poca trama. Un po' tutti, in certi momenti della vita, ci siamo riconosciuti in Rob, ma il romanzo si perde troppo nei pensieri del protagonista e ...continue

    Sinceramente l'ho trovato troppo introspettivo e con poca trama. Un po' tutti, in certi momenti della vita, ci siamo riconosciuti in Rob, ma il romanzo si perde troppo nei pensieri del protagonista e nella lista infinita di canzoni lasciando pochissimo spazio alla storia.

    said on 

  • 3

    Così così

    Dopo Febbre a 90° ecco un altro libro di Hornby che non mi ha entusiasmato. Non si può dire brutto però nemmeno coinvolgente come ci si potrebbe aspettare da un autore del suo calibro. Ancora una volt ...continue

    Dopo Febbre a 90° ecco un altro libro di Hornby che non mi ha entusiasmato. Non si può dire brutto però nemmeno coinvolgente come ci si potrebbe aspettare da un autore del suo calibro. Ancora una volta mi aspettavo qualcosa di più pirotecnico e invece la storia procede a mio avviso su un binario lento, senza guizzi. Forse è lo stile o forse il personaggio di Rob è talmente lontano da me che non mi ha fatto entrare in sintonia con lui e quindi neppure con il libro. Detto ciò le pagine scorrono e si arriva facilmente al finale ma le 3 stelle sono stiracchiate e di stima.

    said on 

  • 3

    Il trentacinquenne Rob ci racconta la sua vita dopo essere stato lasciato dalla compagna Laura. Siamo nella Londra di fine 900, e il protagonista è un grande appassionato di musica, possiede infatti u ...continue

    Il trentacinquenne Rob ci racconta la sua vita dopo essere stato lasciato dalla compagna Laura. Siamo nella Londra di fine 900, e il protagonista è un grande appassionato di musica, possiede infatti un piccolo negozio di dischi, chiamato Championship Vinyl.

    Fin da subito è evidente che la vita di Rob non è per niente rosa e fiori, egli infatti è un uomo senza alcuna passione ad eccezione della musica, con pochi soldi, senza amici a parte i due colleghi di lavoro, senza buoni rapporti con la famiglia e soprattutto è tremendamente immaturo, e questa estrema immaturità diventa sempre più palese via via che si prosegue nella lettura.

    La scrittura di Hornby in tutto il libro ricalca il modo di esprimersi del protagonista, il quale racconta quello che gli accade e i suoi pensieri a riguardo come se stesse parlando al lettore. Il linguaggio utilizzato quindi è estremamente ironico, permeato di continue battute tipiche dello humour inglese, ed è inoltre pieno di rimandi a tantissime canzoni, tantissimi film, e in generale alla cultura pop della Londra di quel periodo. Tutte queste citazioni, classifiche e liste lunghissime di titoli, interrompono continuamente la narrazione e per quanto mi riguarda mi hanno reso la lettura meno scorrevole.
    Recensione completa http://feliceconunlibro.blogspot.it/2017/02/alta-fedelta-nick-hornby-recensione-no.html

    said on 

  • 2

    Ironico e "inglese" come Nick Hornby sa essere, questo romanzo rispecchia lo stile inconfondibile dell'autore e rappresenta la commistione tra una classica storia d'amore ed una spropositata playlist ...continue

    Ironico e "inglese" come Nick Hornby sa essere, questo romanzo rispecchia lo stile inconfondibile dell'autore e rappresenta la commistione tra una classica storia d'amore ed una spropositata playlist di canzoni di vent'anni fa, che purtroppo a stento i giovani d'oggi, e anche i non più giovanissimi come me, conoscono... Quest'opera avrebbe tranquillamente potuto essere una sceneggiatura dei movies inglesi fine anni Novanta, stile Notting Hill o Quattro matrimoni e un funerale (e in effetti ne è stata fatta la trasposizione cinematografica che non ho visto, con John Kusack protagonista -John Kusack????!!! Non ce lo vedo proprio, ma del resto all'epoca Hugh Grant era troppo inflazionato) ... la sensazione in effetti è proprio quella di rivivere nel romanzo le atmosfere di quei film, dove il protagonista sfigato non è mai sicuro di se' stesso e della vita che vuole e subisce un po' passivamente gli eventi... leggendo queste righe mi son sentita trasportata in quell'humor british senza tempo ed è stato un piacevole ritorno alla mia adolescenza. In quanto all'opera letteraria in se', comunque, non mi ha fatto impazzire ed ho faticato a finire di leggerla, perché nella sua pateticità il protagonista Rob si perde e si disperde, al punto da far cessare l'interesse verso di lui già a metà del libro!

    said on 

  • 4

    Questa è la storia di Robert,o meglio Rob,trentacinquenne proprietario del championship vinyl,un negozio di dischi, a Holloway,zona nord di Londra.
    Un uomo che nonostante i suoi trentacinque anni non ...continue

    Questa è la storia di Robert,o meglio Rob,trentacinquenne proprietario del championship vinyl,un negozio di dischi, a Holloway,zona nord di Londra.
    Un uomo che nonostante i suoi trentacinque anni non è cresciuto,fa un lavoro che gli permette appena di tirare avanti,ha paura di impegnarsi e con il tempo è diventato amaro,acido.
    Rob infatti è un cinico,citando una frase del libro: Li da dove vengo la monogamia è contro la legge,perchè noi siamo tutti cinici e romantici,a volte contemporaneamente,e il matrimonio coi suoi luoghi comuni e il suo tran tran a basso voltaggio ci fa lo stesso effetto dell'aglio a un vampiro
    Ed è proprio per questo che la ragazza con cui convive,Laura lo lascia e se ne va da casa.
    Inizia quindi per Rob un percorso che lo porterà inizialmente a ricordare le sue 5 piu grandi delusioni amorose,e a sminuire invece quello che sta provando ora in assenza di Laura.
    Questo finchè una sera,in un Pub con i colleghi e amici Dick e Barry non ha un crollo emotivo e capisce che in realtà tanto bene non sta.
    La storia si evolverà tra dubbi e domande del protagonista,in un percorso emotivo che lo porterà a capirsi e soprattutto a capire meglio Laura e il loro rapporto.
    Mi è piaciuto molto lo stile di questo scrittore,molto diretto,a volte spiazzante,un libro che fa riflettere sui rapporti che abbiamo con le altre persone,sulle nostre paure e le nostre manie.
    Mi è piaciuto anche l'atmosfera che questo romanzo fa respirare,i pub fumosi di Londra,l'appartamento da perenne scapolo ma dove poi anche Laura viveva.
    E infine ho trovato molto piacevoli anche i personaggi,in particolare il protagonista,Rob che con le sue fissazioni e debolezze ricorda tratti che ognuno di noi ha.

    said on 

  • 5

    Libro giusto al momento giusto

    Mi sono ritrovato completamente nel protagonista Rob ...ahimè...ma è stata una esperienza terapeutica :)

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    2

    Niente di speciale

    Questo è stato il mio primo e credo ultimo libro di Nick Hornby . Ero sempre stata curiosa di leggerlo e finalmente mi sono decisa con quello che secondo molti è il suo miglior libro. Probabilmente le ...continue

    Questo è stato il mio primo e credo ultimo libro di Nick Hornby . Ero sempre stata curiosa di leggerlo e finalmente mi sono decisa con quello che secondo molti è il suo miglior libro. Probabilmente le mie aspettative erano troppo alte e proprio per questo sono state disattese. Ho avuto molte difficoltà a finirlo. Per molti mesi l'ho lasciato sul comodino a fare la muffa senza neanche leggerne una pagina. Il motivo principale: il protagonista . Nella prima parte, parlandomi delle sue ex mi sembrava come se mi volesse far provare compassione per lui e le sue storie andate male quando io provavo solo frustrazione verso un personaggio passivo e lamentoso. E proprio per questo per molti mesi mi sono bloccata e non ho ripreso la lettura. Con l'anno nuovo mi sono ripromessa di finirlo e in due giorni l'ho concluso, confermandomi che sì, era proprio il protagonista il problema. Per fortuna il libro e il protagonista sono migliorati nella seconda parte e anzi forse ora apprezzo un po' di più la crescita (anche se verso la fine rischiava di ricadere nuovamente nei suoi errori). Alla fine se questo personaggio riesce a fare qualcosa è solo grazie a Laura, la ex e poi di nuovo compagna che lo spinge ad agire nel lavoro , perché altrimenti starebbe ancora piangersi addosso e fare la vittima. L'unico momento di illuminazione è il momento della morte del padre di Laura ma anche lì poi dopo il funerale si nasconde in un giardino per non farsi vedere da lei(!!) comportandosi in un modo che non capisco affatto. Insomma un personaggio passivo che cresce un pochino( anche se non troppo)e che a me ha solo annoiato e irritato da morire.

    said on 

Sorting by
Sorting by
Sorting by