Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

小城畸人

By 舍伍德.安德森

(210)

| Paperback | 9789573258636

Like 小城畸人 ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

  在無聊乏味的小城中,日復一日的生活乍看平凡無奇,然而畸人隱身其中,每個人都抓住一個真理。真理成千上萬,而且統統是美麗的。

  於是畸人逐一登場了。年輕的記者喬治.威拉德行將離鄉前往大都市尋求燦爛人生的前夕,眾多的魅影幽靈如輪舞曲般出現,單純的牧師、芳華虛度的女店員、抑鬱的旅館老闆娘、神秘的醫生、醜陋的電報員、未婚女教師、遭人誤解以致被驅逐出境的男教師、開荒創業而又虔信上帝的地主……小城溫士堡形形色色的畸人,各自述說著不同的奇異人生,既像一首詩,又像一場夢。

  作者舍伍德.安德 Continue

  在無聊乏味的小城中,日復一日的生活乍看平凡無奇,然而畸人隱身其中,每個人都抓住一個真理。真理成千上萬,而且統統是美麗的。

  於是畸人逐一登場了。年輕的記者喬治.威拉德行將離鄉前往大都市尋求燦爛人生的前夕,眾多的魅影幽靈如輪舞曲般出現,單純的牧師、芳華虛度的女店員、抑鬱的旅館老闆娘、神秘的醫生、醜陋的電報員、未婚女教師、遭人誤解以致被驅逐出境的男教師、開荒創業而又虔信上帝的地主……小城溫士堡形形色色的畸人,各自述說著不同的奇異人生,既像一首詩,又像一場夢。

  作者舍伍德.安德森被福克納譽為「我這一代的美國作家之父」,對福克納、海明威、史坦貝克等人的影響深遠。其文風簡潔,因受弗洛依德學說影響,除了寫實,更著力於描繪人心底層複雜的意識與衝突。豐富的人生閱歷讓他以散文般的筆觸描繪出一則則靈魂風景,尤其擅寫美國中西部的鄉野傳奇,下筆總能準確捕捉小人物的寂寞心緒。

  在其歷久不衰的傳世傑作《小城畸人》中,二十五則短篇小說各自獨立卻又呵成一氣,道盡小城眾生的愛恨、夢想、感傷、希望、幻滅……。形色人物如夢般輪番上場,道出一則又一則的心靈故事,若即若離的雰圍搭配優美的文筆,以短篇故事之輕傳遞靈魂掙扎之重,不愧為跨越時空藩籬、令人愛不釋手的文學經典。

157 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Singolare raccolta di racconti del 1916, ciascuno dei quali ha per protagonista un abitante di uno sperduto villaggio dell'Ohio presso il lago Erie. L'elemento di raccordo delle vicende narrate, oltre al villaggio, è il giovane George Willlard, croni ...(continue)

    Singolare raccolta di racconti del 1916, ciascuno dei quali ha per protagonista un abitante di uno sperduto villaggio dell'Ohio presso il lago Erie. L'elemento di raccordo delle vicende narrate, oltre al villaggio, è il giovane George Willlard, cronista del giornaletto locale.
    Si potrebbe considerare questo libro come un utile documento sulla vita nelle cittadine rurali americane all'epoca dell'inurbamento, ma non è questo il punto: in realtà, i racconti tracciano un percorso, programmato e analitico, nel labirinto dei pensieri, delle visioni, delle aspirazioni e delle solitudini dell'uomo che intravvede (come si legge alla fine del penultimo racconto) "la cosa che rende possibile la vita adulta agli uomini e alle donne nel mondo moderno". Chiaramente programmatico è, difatti, il primo racconto, che ha per protagonista - guarda caso - "un vecchio scrittore con i baffi bianchi", che scrive un Libro delle caricature, sulla base della teoria per cui, "nel momento in cui qualcuno s'impadroniva di una verità e diceva che quella era la sua verità e provava a vivere secondo essa, egli diventava una caricatura e la verità che abbracciava diventava una falsità": i racconti sono dunque proprio quel libro, una teoria di caricature nevrotiche di soggetti che si scontrano con l'ostilità-incomprensibilità di un mondo nuovo ed immenso che sta rapidamente cambiando, e che affannosamente cercano in sé uno spazio di libertà che finisce, però, per costituire una gabbia ancor più stringente.
    Leggendo queste prose apparentemente semplici, al limite del naive (al punto che sorgono dubbi sulla traduzione: di qui la stella in meno), nelle quali i ritratti si stagliano in tutto il loro chiaroscuro, provavo irritazione di fronte alla trovata ingenua di affidare il meccanismo narrativo all'inverosimile figura del cronista che vede e registra tutto, al quale tutti si rivolgono per raccontare la propria storia. Poi ho capito: George Willard non funziona perché non è Anderson; Anderson è il puritano Jesse Bentley, che cerca sempre la conferma della propria salvezza in un dialogo-lotta biblico con il suo Dio inconoscibile, è Alice Hindman, che attende in piena consapevolezza un ritorno che non avverrà, è Seth Richmon, il pensatore, che sembra già un personaggio della McCullers, è soprattutto Enoch Robinson, che vive e dialoga con i suoi fantasmi finché l'incontro con una donna non li fa sparire... Uomini e donni veri, profondamente americani.
    E l'influenza su chi verrà dopo è facile da scorgere: "Si rabbrividisce all'idea che la vita non significa nulla, mentre al contempo, se la gente della cittadina è la propria gente, si ama la vita così intensamente che vengono le lacrime agli occhi"; non è Cheever?

    Is this helpful?

    Greg said on Sep 30, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    L'incontro con I racconti dell'Ohio è stata casualmente interessante.
    Mentre guardavo un film, La meglio gioventù di Marco Tullio Giordana, in una scena si vede uno dei protagonisti, Matteo, che tiene in mano questo libro. Nel giro di qualche giorno ...(continue)

    L'incontro con I racconti dell'Ohio è stata casualmente interessante.
    Mentre guardavo un film, La meglio gioventù di Marco Tullio Giordana, in una scena si vede uno dei protagonisti, Matteo, che tiene in mano questo libro. Nel giro di qualche giorno l'ho recuperato e letto tutto d'un fiato.
    Bellissimo, poetico, coinvolgente. Si scivola lentamente in questa atmosfera della provincia americana di fine ottocento. Winesburg (cittadina immaginaria) è diventata la mia cittadina. I suoi personaggi sono diventati miei concittadini. Trasportata in un mondo sconosciuto eppure familiare. Racconti leggeri ma pieni di dettagli. Ogni persona è descritta con cura e i ritratti psicologici sono centrati.
    Bella scoperta! Un film bellissimo che mi ha condotto ad un libro bellissimo.

    Is this helpful?

    giovanna said on Sep 14, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    È l'Antologia della Spoon River dei vivi, come l'ha definita Vinicio Capossela nell'introduzione, impressione che avevo avuto anch'io fin dalle prime pagine. È un libro molto intenso, benché parli di normalità, di quotidiano, di abitudini e di neutra ...(continue)

    È l'Antologia della Spoon River dei vivi, come l'ha definita Vinicio Capossela nell'introduzione, impressione che avevo avuto anch'io fin dalle prime pagine. È un libro molto intenso, benché parli di normalità, di quotidiano, di abitudini e di neutralità di fronte agli eventi della vita. George Willard è l'alter ego di Sherwood Anderson, l'unico personaggio presente in quasi tutti i racconti, l'unico che avrà la forza d'imboccare una nuova strada, verso una vita diversa anche se segnata dalla sua Winesburg. Molto bello.

    Is this helpful?

    Paola C. said on Sep 10, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    I don't know, it's probably my fault. I could see its magic only at times, and the other times I was not sure whether the book was taking the direction of a collection of short stories or a novel with George Willard as a protagonist.

    Is this helpful?

    il Ciri said on Jul 30, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Groups with this in collection