怪物來敲門

A Monster Calls

By ,

Publisher: 聯經出版公司

4.4
(919)

Language: 繁體中文 | Number of Pages: 216 | Format: Others | In other languages: (other languages) English , Italian , Spanish , French , Catalan , Galego

Isbn-10: 957084065X | Isbn-13: 9789570840650 | Publish date: 

Translator: 陳盈瑜 ; Illustrator or Penciler: Jim Kay

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Teens

Do you like 怪物來敲門 ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
哀傷緊緊纏繞,勒住內心最脆落的恐懼
我要你身上最危險的東西,我要你的實話……

令人屏息,文學與插畫的極致表現!
出版史上第一本同時榮獲童書界最高榮譽──卡內基文學獎、凱特格林威獎
「噪反三部曲」作者派崔克‧奈斯再度震撼讀者的得獎大作

13歲的康納差不多是從媽媽進行化療時,開始做惡夢的。惡夢總是漆黑陰暗、狂風大作、有驚心的尖叫聲,還有怎樣努力都握不住的雙手。他每晚反覆做著相同的惡夢,直到某一天,康納家出現了不同以往的怪物。帶著古老氣息的怪物宣稱自己是被康納召喚而來,它要以三個故事交換一個康納自己的真實故事。康納不怕怪物,因為他早就在面對一個「比恐怖還要恐怖」的事情——他正看著最愛的媽媽一天天走進死神的陰影。

夜晚如此詭異,白天的生活一樣難熬。康納的爸爸在他5歲時離開他和媽媽,身染重病的媽媽只好拜託外婆過來照顧他們母子倆。康納非常不喜歡外婆一板一眼的個性和命令口氣,這讓他與外婆的關係非常緊繃。除此之外,他在學校還必須忍受那些慘淡日子──老師們誇張的同情及同學的霸凌。

怪物每晚出現的時間、目的、意義不明的故事似乎都隱喻著什麼,它究竟是死神的使者,還是康納等待並期盼著不會出現的奇蹟?而康納不願意兌現的故事,其實是一段關於他內心深處最黑暗的祕密……

《怪物來敲門》的節奏捉弄人心,深沉中帶有淘氣、苦痛中帶有歡笑,是部觸及人們對於失去的恐懼,並學習接受失去的感人故事。圖像是這本書不可分割的元素,繪者吉姆‧凱對於光影的描繪令人驚嘆,充滿獨特氛圍又繪聲繪影的筆墨也延展了故事的力道。

‧榮耀記錄:
1. 出版史上第一本同時榮獲童書界最高榮譽──卡內基文學獎、凱特格林威獎
2. 天才小說家派崔克‧奈斯,以《怪物來敲門》蟬聯卡內基文學獎
3. 橫掃各大獎項,囊括卡內基文學獎、凱特格林威獎、美國國家圖書年度童書獎、英國紅屋童書奬、英國科幻協會最佳藝術獎、英國紅色觸手通俗文藝獎
4. 好評不斷,《書單雜誌》、《英國獨立報》、《芝加哥太陽報》、《華爾街日報》、《出版人週刊》、《學校圖書館期刊》、《紐約時報》年度最佳選書

得獎紀錄
‧獲獎記錄
英國紅色觸手通俗文藝獎
英國科幻協會最佳藝術獎
英國卡內基文學獎
英國凱特格林威獎
美國國家圖書年度童書獎
英國紅屋童書奬

‧入圍獎項
《洛杉磯時報》優選書獎青少年文學組
北美獨立書選大獎青少年組
英國讀寫能力協會獎
德國青少年文學獎圖畫書獎
布拉姆斯‧托克獎最高成就青少年小說獎

延伸閱讀
派崔克‧奈斯著,《噪反I:鬧與靜》
克里斯多夫・鮑里尼著,《龍騎士四部曲》
托爾金 J.R.R.Tolkie著,《魔戒三部曲》
Sorting by
  • 5

    Bellezza

    Non so come iniziare questa recensione. Non ho idea di cosa poter dire per non sminuire la bellezza di questo libro. Perdonatemi se non sarò all’altezza.
    Ho letto questo libro in un giorno scarso, per ...continue

    Non so come iniziare questa recensione. Non ho idea di cosa poter dire per non sminuire la bellezza di questo libro. Perdonatemi se non sarò all’altezza.
    Ho letto questo libro in un giorno scarso, perché una volta preso in mano, è uno di quei libri che non riesci fisicamente a posare sul comodino fino a che non arrivi all’ultima pagina. Come ci si arriva all’ultima pagina, poi, è tutto da dire. Diciamo che ero in uno stato così pietoso, che è meglio non commentarlo affatto.
    Questo libro viene classificato come un libro per ragazzi, un libro per giovani lettori, ma, secondo me, è un libro che può e deve essere letto da tutti, perché la storia che racconta è universale. (Un po’ come Il piccolo principe).
    Sette minuti dopo la mezzanotte è un libro curato in ogni suo aspetto: l’ambientazione, la trama, i personaggi. Tutto, in questo libro, è calibrato alla perfezione; ogni parola ha il posto che le spetta per intessere una storia amara, pesante come un macigno e cullante come la marea.

    Il libro racconta la storia di Conor, un ragazzino alle prese con qualcosa molto più grande di lui, con alle spalle un padre assente, una nonna autoritaria e problemi di bullismo, a cui ogni notte viene a far visita un mostro con una storia da raccontare. Tre sono le storie che il mostro promette a Conor in cambio della sua storia, in cui dovrà, finalmente, dire la sua verità.
    Questa parte del libro è straziante, perché si capisce che Conor, dentro di sé, conosce la verità, ma in qualche modo si autoinganna. E questa menzogna è dolce ma è tagliente, fa soffrire, dilania, distrugge. È il peso della verità che ti schiaccia; quella verità che non vuoi affrontare, per paura delle conseguenze che può avere su di te e su ciò che ti circonda.

    || Desideravi solo la fine del dolore. Il tuo dolore. La conclusione dell’isolamento in cui questo ti aveva rinchiuso. È il più umano fra tutti i desideri. ||

    Un’aspetto che ho particolarmente apprezzato di questo libro è tutto il discorso sulla visibilità e sull’invisibilità presente in esso. Conor, in qualche modo, è invisibile in tutta la prima parte del libro; un’invisibilità nata dall’associazione con la malattia della madre; un’invisibilità che porta solitudine. Perché quando la gente vede che stai male, non riesce a vedere altro.
    Conor è un bambino solo, è stanco della solitudine, ma allo stesso tempo non vuole nessuno accanto. Vuole farcela da solo, vuole fa sapere al mondo che può farcela, che lui esiste, ma allo stesso tempo non vuole farsi vedere. Conor è la rappresentazione perfetta di un’umanità fragile e forte.
    E questa storia è una storia atrocemente umana, raccontata con tutta l’onestà possibile. Racconta con tatto, rispetto ed intelligenza una dolorosa e inevitabile presa di coscienza; racconta il dolore del senso di impotenza di fronte a qualcosa di più grande e più mostruoso del mostro stesso che viene a far visita a Conor. Un libro che ti prende e ti sconvolge senza lasciarti il tempo di capire come. Un libro da metabolizzare, assorbire e portarsi dentro per tutta la vita.

    || Le storie sono creature selvagge e indomite, quando le liberi, chi può sapere quali sconvolgimenti potranno compiere? ||

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    5

    Narracion sencilla y amena
    Breve, pero intenso
    Atrapa desde la primera página
    Final desesperanzador
    ----------------
    Puntuación: 9

    said on 

  • 4

    Un bambino alle prese con un mostro con le sembianze di un albero, un tasso nel giardino di casa sua, che gli appare tutte le notti sette minuti dopo la mezzanotte.
    Gli appare da quando vede che la ma ...continue

    Un bambino alle prese con un mostro con le sembianze di un albero, un tasso nel giardino di casa sua, che gli appare tutte le notti sette minuti dopo la mezzanotte.
    Gli appare da quando vede che la madre, malata di tumore, dopo un’ulteriore terapia non riesce a riprendersi come dovrebbe, come Lei gli aveva promesso.
    La malattia incombe malignamente, ma la verità ancora non viene detta al ragazzo, che è solo: il padre ha un’altra famiglia e con la nonna materna non va d’accordo.
    Proprio per questa sua solitudine, il mostro, il suo dolore, lo afferra e gli scatena una rabbia che non riesce a dominare.
    Ma la madre capisce quello che sta passando e gli dice finalmente la verità, permettendogli di placare il mostro.
    “La vita non si scrive con le parole, disse il mostro, si scrive con le azioni. Quello che si pensa non conta, la sola cosa importante è ciò che si fa."
    Un libro che si legge in breve tempo e ti lascia stordito a lungo, e NON è sicuramente solo un libro per ragazzi.

    said on 

  • 5

    A me i libri tristi piacciono, si sa.
    E questo mi è proprio piaciuto tanto.
    Però mi sento di dire che non é solo triste, è distruttivo e struggente.
    Nella sua semplicità - è pensato come libro per rag ...continue

    A me i libri tristi piacciono, si sa.
    E questo mi è proprio piaciuto tanto.
    Però mi sento di dire che non é solo triste, è distruttivo e struggente.
    Nella sua semplicità - è pensato come libro per ragazzi - trasmette tenerezza, paura, tensione, dolore, tristezza e l'amore, il più grande esistente.
    Il magone non mi ha abbandonata neanche un secondo. Poche ore per leggere questo libro tutto d'un fiato e farsi letteralmente travolgere dal mostro delle 12.07.

    said on 

  • 5

    Un mostruo viene a verme

    Muy emotivo. Refleja los conflictos internos de un niño q está a punto de perder a su madre. Y el monstruo le ayuda al estilo de cuentos de Navidad.

    said on 

  • 5

    Recensione completa: http://feliceconunlibro.blogspot.it/2017/04/sette-minuti-dopo-la-mezzanotte-patrick.html

    Sette Minuti dopo la mezzanotte è considerato un romanzo per ragazzi, ma per quanto mi rig ...continue

    Recensione completa: http://feliceconunlibro.blogspot.it/2017/04/sette-minuti-dopo-la-mezzanotte-patrick.html

    Sette Minuti dopo la mezzanotte è considerato un romanzo per ragazzi, ma per quanto mi riguarda non lo è. È un romanzo per tutti.
    Patrick Ness, con un linguaggio semplice e diretto, mette su carta il dolore di un ragazzino, lo trasforma in una presenza reale, tangibile, e lo trasmette al lettore con una forza disarmante.
    È un libro struggente.
    Impossibile rimanere impassibili di fronte a quello che ci viene raccontato, impossibile non commuoversi perché quello che leggiamo è una realtà per tanti ragazzi e per tanti genitori.
    Conor ci insegna che la vita sa essere molto difficile, ci insegna che ognuno di noi ha un suo modo di affrontare il dolore, e che non dobbiamo essere perfetti...

    said on 

  • 4

    null

    Si presenta come un libro per ragazzi, "dai 12 anni" è infatti la dicitura che campeggia sul retro.
    Al contrario, io ritengo che dovrebbe leggerlo chiunque, ragazzino, adulto, anziano... ha una scritt ...continue

    Si presenta come un libro per ragazzi, "dai 12 anni" è infatti la dicitura che campeggia sul retro.
    Al contrario, io ritengo che dovrebbe leggerlo chiunque, ragazzino, adulto, anziano... ha una scrittura elementare ma dei contenuti molto profondi. Non c'è nemmeno bisogno che vi dica che mi ha fatta emozionare e piangere qualche lacrima.
    Sentitamente consigliato

    said on 

  • 2

    Troppo decantato

    Probabilmente questo romanzo non mi avrebbe deluso così tanto se non avessi sentito troppe recensioni euforiche e positivissime. Proprio per questo ho voluto leggerlo. Sì okay la storia poco originale ...continue

    Probabilmente questo romanzo non mi avrebbe deluso così tanto se non avessi sentito troppe recensioni euforiche e positivissime. Proprio per questo ho voluto leggerlo. Sì okay la storia poco originale, okay anche alla scrittura fluida e semplice ma...dove voleva arrivare Ness? Una "morale" scontata e povera per un romanzo pieno di...nulla. Qualche estratto abbastanza emozionante ma per il resto è un grandissimo niente. Per quanto mi riguarda sopravvalutato.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    5

    Una struggente storia di dolore e coraggio

    Questa è una storia di dolore e di coraggio.
    Perchè dal dolore non puoi fuggire per sempre. Se non lo ascolti ti divorerà. Se non lo guardi negli occhi e lo senti scorrere dentro di te finchè lentamen ...continue

    Questa è una storia di dolore e di coraggio.
    Perchè dal dolore non puoi fuggire per sempre. Se non lo ascolti ti divorerà. Se non lo guardi negli occhi e lo senti scorrere dentro di te finchè lentamente non si placa, annegherai, senza neanche accorgerti di non riuscir più a respirare.
    Ecco perchè devi essere coraggioso, devi guardarlo negli occhi e urlare:" va bene, eccoti, sei mio e io ti sento." E così sanguinerai, griderai e piangerai fino a quando guarirai.

    ATTENZIONE SPOILER DA QUI IN GIù!

    [Come qualcuno probabilmente avrà intuito, nella mia personale interpretazione del racconto, il mostro è in realtà il dolore. Lo stesso dolore che ogni notte a mezzanotte e sette minuti bussa alla finestra di Conor. Vuole entrare ma Conor lo ignora. Non è ciò che si aspetta. Ciò che si aspetta è qualcosa, almeno crede, di molto peggiore. Non ha tempo da perdere con quel mostro. Eppure il mostro non gli dà pace, in maniera ferma e decisa anche se mai troppo aggressiva, ritorna sempre a svegliare il ragazzino. "Guardami, altrimenti non sarai mai libero" - sembra dirgli, ogni volta più deciso e ridondante. Ma il mostro non si rivela la salvezza che Conor si attende. Non cambia il suo mondo, non guarisce come dovrebbe, come ha promesso. E' proprio qui che il mostro gli svela la più crudele delle verità: non potrà cambiare nessuno al di fuori di lui stesso. Ma prima di guarire Conor dovrà dire la verità, la sua verità. E distinguere infine l'incubo dalla realtà.
    Solo trovando il coraggio di dire la propria verità e di aprirsi , solo sbrogliando la matassa di tutti i sentimenti e pensieri contrastanti, si potrà urlarli al mondo a pieni polmoni, fino a sentirsi più leggeri, finalmente liberi. E solo facendo scorrere dentro di sé il dolore che sembra implacabile e invincibile, solo facendolo proprio, esso ti potrà lentamente guarire, lasciandoti sì, sfinito e completamente spossato, ma ancora vivo. (hide spoiler)]

    said on 

Sorting by
Sorting by