Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

池邊的幻影

By Agatha Christie

(183)

| Others | 9789573248378

Like 池邊的幻影 ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

56 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Nel solito villino sperduto nella campagna inglese tutti gli irritanti protagonisti amano appassionatamente qualcun altro ma non sono corrisposti. O forse sì. O forse solo in parte. Nel libro ci sono frasi come: "Lei si chinò e lui sentì il calore de ...(continue)

    Nel solito villino sperduto nella campagna inglese tutti gli irritanti protagonisti amano appassionatamente qualcun altro ma non sono corrisposti. O forse sì. O forse solo in parte. Nel libro ci sono frasi come: "Lei si chinò e lui sentì il calore delle sue labbra sulla sua bocca. L'amore di lei lo avvolse, lo protesse e la felicità fiorì in quel deserto gelido ch'era stata fino allora la sua vita". Non so se mi spiego. Il giallo è irrilevante e la soluzione...bah! Da ragazzino pensavo che i gialli della Christie fossero un'alternativa ai romanzi Harmony per casalinghe di mezza età. Mi sa che non mi sbagliavo di tanto. Pianterei lì, ma ho fatto un patto di sangue. Adesso mi tocca: 'Le fatiche di Hercule'.

    Is this helpful?

    el demonio azul said on Sep 4, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Definire questo romanzo un giallo pare decisamente un'esagerazione, visto che il delitto e Poirot stesso finiscono per trovarsi in secondo piano rispetto alla storia che viene raccontata e soprattutto all'atmosfera che viene a crearsi. Per tutto il r ...(continue)

    Definire questo romanzo un giallo pare decisamente un'esagerazione, visto che il delitto e Poirot stesso finiscono per trovarsi in secondo piano rispetto alla storia che viene raccontata e soprattutto all'atmosfera che viene a crearsi. Per tutto il romanzo la situazione sembra surreale, quasi inesistente e in effetti le inesattezze da un punto di vista logico ci sono, però come giustamente scritto nella postfazione sembra quasi che si tratti di una fiaba ambientata in un mondo creato apposta dalla Christie e quindi con regole arbitrarie. Al che la realtà diviene insignificante. Un bel romanzo per chi cerca un giallo molto particolare.

    Is this helpful?

    Giacomo Ta 91 said on Jun 12, 2013 | Add your feedback

  • 3 people find this helpful

    "Non provava molta pietà per i deboli, perché sapeva che sono i forti quelli che soffrono di più."

    Quelli della regina del giallo non sono semplici casi, delitti fatti e finiti nei quali ci si deve limitare a trovare il colpevole. Sono vere e proprie storie, reati fuori dal comune, con una trama complessa e psicologie approfonditissime. Personalme ...(continue)

    Quelli della regina del giallo non sono semplici casi, delitti fatti e finiti nei quali ci si deve limitare a trovare il colpevole. Sono vere e proprie storie, reati fuori dal comune, con una trama complessa e psicologie approfonditissime. Personalmente, ne resto sempre affascinata e incredibilmente commossa.
    Agatha Christie era magica. La sua penna era magica. Le sue storie lo sono ancora, e, dannazione, lo saranno sempre.

    Is this helpful?

    Lastië • Dream now, fearless. said on Apr 28, 2013 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    PERSONAGGI: I personaggi della Christie posseggono tratti particolari. Chiunque abbia letto un suo libro sa bene quanto la dimensione descrittiva e spensierata dei protagonisti sia al centro di ogni romanzo. Il loro lato estetico e i loro vizi ...(continue)

    PERSONAGGI: I personaggi della Christie posseggono tratti particolari. Chiunque abbia letto un suo libro sa bene quanto la dimensione descrittiva e spensierata dei protagonisti sia al centro di ogni romanzo. Il loro lato estetico e i loro vizi vengono perennemente racchiusi in una bolla narrativa, che esplode puntualmente negli ultimi capitoli, quando generalmente viene svelato l'assassino. Sono pochi i libri che fanno eccezione, Poirot e la Salma è uno di questi. Ciò che viene posto in risalto è infatti la dimensione psicologica dei personaggi, i loro comportamenti e le loro reazioni vengono osservate e descritte minuziosamente. Ciò permette da un lato di dare fiato al personaggio di Poirot (che compare infatti molto meno degli altri romanzi) e dall'altro permette al lettore ardito di poter formulare le proprie ipotesi sul delitto. Esperimento azzardato, ma a mio avviso perfettamente riuscito.
    STORIA: La storia è piuttosto lineare, senza particolari colpi di scena. Ciò che attrae l'attenzione sono i pensieri dei personaggi, non le loro storie. Ciscuno aveva un motivo valido per compiere il delitto, ciò che è la loro vita importa sì, ma è marginale.
    GIUDIZIO FINALE: Decisamente positivo. Un libro certamente differente da quello che si potrebbe immaginare, ma che per questo porta una ventata di novità e freschezza che non fa male alla serie di Poirot. L'impressione è di giocare a Cluedo, attraverso una storia più lunga e complessa. Avvincente, difficile smettere prima della fine.
    CONSIGLIATO A: Consigliato certamente agli amanti del genere giallo, in particolar modo a coloro che amano la parte psicologica delle indagini piuttosto che la linea narrativa.

    Is this helpful?

    Godwyn said on Dec 22, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    questo giallo diagatha mi è piaciuto molto, soprattutto per la iniziale caratterizzazione psicologica dei personaggi che lo rendono un pò diverso dagli altri suoi scritti. devo dire che sono andata molto vicina al colpevole, avevo due sospettati,ma a ...(continue)

    questo giallo diagatha mi è piaciuto molto, soprattutto per la iniziale caratterizzazione psicologica dei personaggi che lo rendono un pò diverso dagli altri suoi scritti. devo dire che sono andata molto vicina al colpevole, avevo due sospettati,ma alla fine ho scelto quello sbagliato. Con Agatha succede sempre così, bisogna farci l'abitudine ed è proprio per questo che mi piace così tanto :)

    Is this helpful?

    fede90 said on Nov 29, 2012 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Groups with this in collection