Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

海洋,海

By 亞歷山卓.巴瑞科

(80)

| Paperback | 9789573316725

Like 海洋,海 ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

一群身分背景截然不同的人,相繼來到位在偏遠海邊的旅館。他們各懷心事,但身處於與世隔絕的地方,命運也逐漸化成一體。一天,神祕水手亞當出現,一切如夢境般的美麗與殘酷事實逐漸變得澄澈。

1831 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Un libro che parla di Mare

    Appena terminato ed ho ancora il sapore di sale sulle labbra. Barricco riesce li dove il pittore Plasson non riesce: racchiudere il mare sulla carta. La locanda Almayer è una nave alla deriva, senza direzione ma non perché è non l'abbia, ma perché no ...(continue)

    Appena terminato ed ho ancora il sapore di sale sulle labbra. Barricco riesce li dove il pittore Plasson non riesce: racchiudere il mare sulla carta. La locanda Almayer è una nave alla deriva, senza direzione ma non perché è non l'abbia, ma perché non la vuole, non la cerca. I personaggi che le ruotano intorno, naufraghi nelle loro vite, ritrovano serenità in essa, come la si può trovare nel mare, ma spesso non è la serenità che si aspettavano. La locanda è abitata/gestita da 5 ragazzini che appaiono più saggi e più decisi dei loro clienti/adulti, d'altronde forse ragazzini non sono, ma persone che il mare lo hanno capito da sempre. Il mare ti invecchia fuori, ti lascia giovane dentro. Alla fine lasci degli amici, ma sai che rimarranno lì, nei tuoi ricordi, tutti insieme, Plasson e Bartleboom, Elisewin e Padre Pluch, Ann Deveria, Thomas e Savigny, e il cliente della settima stanza che non firma sul librone forse perché firma il libro....tutti alla fine ottengono quello che cercano perché il mare è così, un onda dopo l'altra ti dà tutto e ti toglie tutto, è cura e malattia, è amico e nemico è tutto ma non è mai niente. Lo potresti descrivere con una sola parola ma non si sa quale, perchè ognuno ha la sua.

    P.S.
    La descrizione dei fiumi come modi migliori per raggiungere il mare è da nobel.

    Is this helpful?

    Ando Alessandro Wegner said on Aug 31, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Mamma mia che noia, mi spiace, ma non capisco come possa piacere, a me sembra che non ci sia nemmeno una trama.

    Is this helpful?

    Maurisia said on Aug 31, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un oceano mare di parole, evocativo, nebbioso e surreale.
    ...e non ho mica capito se mi è piaciuto davvero.

    Is this helpful?

    Itaka said on Aug 20, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Oceano mare

    I. Non l'ho terminato, sono solo a pag. 105, ma mi sembra che ricordi Eliot: the waste land, the Death by water...
    Mi sbaglio o vi è qualche somiglianza?

    II. A pag.108 si parla di SOMMERSI E SALVATI. Il riferimento a Elliot è evidentissimo, un Ellio ...(continue)

    I. Non l'ho terminato, sono solo a pag. 105, ma mi sembra che ricordi Eliot: the waste land, the Death by water...
    Mi sbaglio o vi è qualche somiglianza?

    II. A pag.108 si parla di SOMMERSI E SALVATI. Il riferimento a Elliot è evidentissimo, un Elliot grande conoscitore di Dante, che ci aveva narrato di Ulisse i cui canti del ritorno lo avevano anticamente portato a casa, una casa a cui non tornano i sommersi: Primo Levi?
    Lo specchio del mare: chi ricorda?

    III. I primi si salvano, del tutto o in parte. Ci sarà qualche sommerso?

    IV. Bellissimo. Struggente. Non c'è dolore o ferita che resti INCONSOLABILE per sempre, se lo si vuole. A seconda dell'età in cui si decide di salvarsi si hanno maggiori possibilità di riuscita. E poi la vita va presa con un po' di allegria, per quello che è.
    I sommersi hanno comunque colpe da cui non vogliono allontanarsi.

    C'è davvero tanta letteratura qui ma anche molta bellezza.

    Is this helpful?

    Paola Rossella said on Aug 17, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Quote

    "È uno specchio, questo mare. Qui, nel suo ventre, ho visto me stesso. Ho visto davvero."

    Is this helpful?

    Simo Supernova said on Aug 13, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book