祕密花園

By

4.1
(4307)

Language: 繁體中文 | Number of Pages: 318 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) English , Italian , Korean , German , Chi simplified , French , Spanish , Portuguese , Polish , Swedish , Dutch , Finnish , Danish , Czech , Greek , Farsi , Hungarian , Norwegian

Isbn-10: 957820227X | Isbn-13: 9789578202276 | Publish date: 

Also available as: Hardcover , Others

Category: Children , Fiction & Literature , Teens

Do you like 祕密花園 ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 4

    Una delle cose più strane della vita è che solo raramente si ha la certezza di essere immortali. Capita qualche volta alzandosi nel momento tenero e solenne dell'alba e andandosene fuori da soli, quan ...continue

    Una delle cose più strane della vita è che solo raramente si ha la certezza di essere immortali. Capita qualche volta alzandosi nel momento tenero e solenne dell'alba e andandosene fuori da soli, quando si getta la testa all'indietro, si guarda in alto e si osserva il cielo pallido che lentamente si colora di rosso e tutto le altre cose splendide e sconosciute che accadono in quegli attimi, finché l'Est quasi ci commuove e il nostro cuore rimane immobile di fronte alla strana maestosità, sempre identica, del sorgere del sole... come succede ogni mattina da migliaia e migliaia di anni. Allora, per un momento o poco più, si ha la certezza dell'immortalità. E lo stesso può capitare da soli in un bosco al tramonto, quando un silenzio dorato, misterioso e profondo che cala attraverso i rami sembra dire lentamente e continuamente qualcosa che non si può capire per quanto ci si provi. E poi qualche volta è l'immensa quiete del blu profondo della notte, con milioni di stelle che aspettano e ti guardano, a darne la certezza; e qualche volta è uno sguardo negli occhi di qualcuno. (pag. 239)

    said on 

  • 5

    non so per quale motivo abbia aspettato tanto a leggere questo libro; da molto tempo attendeva il suo turno su uno scaffale della mia libreria.
    è un libro bellissimo, che consiglio a tutti (così come ...continue

    non so per quale motivo abbia aspettato tanto a leggere questo libro; da molto tempo attendeva il suo turno su uno scaffale della mia libreria.
    è un libro bellissimo, che consiglio a tutti (così come lo consigliava l'amata e compianta Pia Pera, ora ricordo).
    ovviamente non rifugge da una prevedibile dose di sentimentalismo e leziosaggine - è comunque un testo per l'infanzia scritto nel 1901 - ma ha anche elementi sorprendentemente moderni e anticonvenzionali.

    questo libro parla di come, se lo si vuole, sia possibile tornare a fiorire e a prosperare, anche dopo anni di sofferenza che ci hanno lasciati incattiviti e quasi vinti, proprio come Mary e Colin, i due bambini protagonisti del libro, che trovano la forza di attaccarsi alla vita dedicando le loro debordanti energie (fino a quel momento rilasciate solo in attacchi isterici, ipocondria e insopportabili malumori) alla nobile e magica impresa di riportare alla vita un bellissimo giardino abbandonato.
    curando quel giardino, proteggendo ogni più piccola fragile manifestazione di vita che in esso ha resistito a dieci anni di abbandono e incuria - proprio come i due protagonisti, che esattamente da dieci anni sono abbandonati a loro stessi, lasciati alle prese con un'ingombrante, ingiusta e per loro incomprensibile eredità di dolore, morte e solitudine - Mary e Colin riescono a prendersi cura di loro stessi e degli altri, a redimere se stessi e il mondo che vive loro intorno, riconnettendosi in maniera autentica anche se sofferta alla legge primaria della natura e della vita stessa, che chiede solo di vivere, vivere sempre, a dispetto di ogni condizione.

    non riesco a trovare messaggio più fausto per affrontare questa primavera.

    said on 

  • 4

    Una lettura non solamente per ragazzi. Intramontabile e di una attualità incredibile nonostante i suoi 100 e passi anni di età.
    Ho trovato tanti parallelismi con il racconto "Heidi" di Johanna Spyri. ...continue

    Una lettura non solamente per ragazzi. Intramontabile e di una attualità incredibile nonostante i suoi 100 e passi anni di età.
    Ho trovato tanti parallelismi con il racconto "Heidi" di Johanna Spyri. Una riscoperta dei valori dell'amicizia, della bellezza e serenità che si può trovare nella natura, della magia che è la vita.

    said on 

  • 4

    GRAN BEL LIBRO!!!

    Francesca: mi è piaciuto tanto questo libro e lo consiglio per 3 motivi:
    1. è bello a volte trasportare un po' di fantasia a questo mondo e questo libro in alcune parti trasmette fantasia al lettore.
    ...continue

    Francesca: mi è piaciuto tanto questo libro e lo consiglio per 3 motivi:
    1. è bello a volte trasportare un po' di fantasia a questo mondo e questo libro in alcune parti trasmette fantasia al lettore.
    2. ti coinvolge e tu vuoi capire come andrà a finire la storia.
    3. insegna anche tanto a proposito dell' amicizia perché appunto gli amici di Mary la aiutano a sistemare il giardino.
    lo consiglio a tutte le età!!

    said on 

  • 4

    Alessandro rossetti

    Questa storia parla di una bambina, Mary, che con l'aiuto di molti amici riesce a sistemare il giardino segreto.
    Questo libro mi è piaciuto molto soprattutto in 3 parti:
    1)Quando la cameriera, Marta, ...continue

    Questa storia parla di una bambina, Mary, che con l'aiuto di molti amici riesce a sistemare il giardino segreto.
    Questo libro mi è piaciuto molto soprattutto in 3 parti:
    1)Quando la cameriera, Marta, aiuta Mary ad esser autonoma e gli fa scoprire i lati positivi del nuovo ambiente, la casa dello zio.
    2)La seconda parte che mi è piaciuta di più è quando trova la chiave e la porta del giardino segreto.
    3)L'ultima parte che mi è piaciuta di più è quella dove Colin, nel giardino segreto, si alza riesce a stare in piedi. Ritorna nel giardino segreto negli altri giorni così da diventare più sicuro di sé.

    said on 

  • 4

    il giardino segreto: recensione Luca Termine

    LUCA TERMINE: il libro parla della storia di una bambina orfana che viene adottata dallo zio inglese. Inizialmente la casa dello zio è misteriosa e lei viene a conoscenza parlando con il vecchio giard ...continue

    LUCA TERMINE: il libro parla della storia di una bambina orfana che viene adottata dallo zio inglese. Inizialmente la casa dello zio è misteriosa e lei viene a conoscenza parlando con il vecchio giardiniere della presenza di un misterioso giardino segreto. La bambina lo trova dopo alterne vicende e grazie all'aiuto di un piccolo pettirosso. conosce anche altri amici: il fratello piccolo della sua domestica e il figlio dello zio, cioè suo cugino che inizialmente crede di avere una grave malattia. in realtà il cugino grazie a lei riesce a stare bene e con l'aiuto dell'altro suo amico sistemano il giardino segreto. questo è un libro che racconta la storia dell'amicizia tra bambini. E' molto bello.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    1

    mi dispiace, non sono riuscita a finirlo , non mi entusiasmava perchè in alcuni momenti la storia si dilungava molto, mentre mi aspettavo che cambiasse scena oppure chi parlava.Sono molto dispiaciuta ...continue

    mi dispiace, non sono riuscita a finirlo , non mi entusiasmava perchè in alcuni momenti la storia si dilungava molto, mentre mi aspettavo che cambiasse scena oppure chi parlava.Sono molto dispiaciuta, prometto che la prossima volta lo leggerò.

    said on 

  • 4

    Isabella:
    LIBRO DA FAVOLA!!!!
    Questo è un libro molto bello, anche se sinceramente ho fatto leggermente fatica all'inizio, dato che non lo avevo capito molto.
    Oltre tutto è un libro che io consigliere ...continue

    Isabella:
    LIBRO DA FAVOLA!!!!
    Questo è un libro molto bello, anche se sinceramente ho fatto leggermente fatica all'inizio, dato che non lo avevo capito molto.
    Oltre tutto è un libro che io consiglierei.
    "Il giardino segreto" è un libro che narra di una ragazzina che scopre questo giardino appartenuto alla moglie del conte padrone dell castello che poi sarebbe suo zio.
    la ragazza in realtà non può andare in questo giardino ma avendo trovato... ... ... ...
    il finale non lo voglio dire perché va letto il libro.
    Leggetelo perché è un libro molto bello.

    said on 

  • 4

    I fondamenti della pediatria

    Una favola eterna. Pur avendo più di un secolo quest’opera è più importante oggi che al momento in cui è stata scritta.
    Proprio oggi che la maggior parte dei bambini ha costantemente il naso ficcato i ...continue

    Una favola eterna. Pur avendo più di un secolo quest’opera è più importante oggi che al momento in cui è stata scritta.
    Proprio oggi che la maggior parte dei bambini ha costantemente il naso ficcato in schermi elettronici di vario tipo, è più importante che mai tornare ai fondamenti della pediatria.
    I bambini crescono sani e felici solo se vivono il più possibile all’aria aperta, a contatto con la natura, scoprendone direttamente le meraviglie, correndo e facendo esercizio.
    Questo per la crescita fisica. Poi c’è la crescita intellettuale, per la quale è fondamentale il pensiero positivo: abbandonare i “brutti pensieri”, ridere, anche di sciocchezze, giocare con la fantasia, inventare segreti, essere curiosi, aperti a conoscere nuove persone, ascoltare gli altri e, infine, credere a qualcosa di soprannaturale, ma positivo, che si chiami religione, magia o misteri della natura.
    A differenza delle favole classiche, qui “l’oppositore” non è un personaggio cattivo che si oppone alla ricerca della felicità del protagonista. Il ruolo dell’oppositore è invece affidato ai cattivi pensieri, all’autocommiserazione, al pessimismo, all’invidia, che portano nei bambini ai capricci o alla scontrosità, alimentati da un eccesso di protezione da parte degli adulti.
    In quest’ottica possiamo superare quello che potrebbe sembrare un eccessivo buonismo e cogliere la raccomandazione a ripensare la nostra vita in termini di maggiore positività.

    said on 

  • 3

    Martina: Mary è una bambina cresciuta in India con la sua bambinaia e col tempo diventa viziata, dopo un po' di tempo viene affidata ad un suo zio in Inghilterra che era diventato triste perché era mo ...continue

    Martina: Mary è una bambina cresciuta in India con la sua bambinaia e col tempo diventa viziata, dopo un po' di tempo viene affidata ad un suo zio in Inghilterra che era diventato triste perché era morta sua moglie. Con il tempo Mary si ambienta fino a che un giorno da un'alta stanza sente un bambino che piangeva. Era Colin, suo cugino che aveva una malattia e che quindi non riusciva a camminare.
    Grazie a Mary, Colin riuscirà di nuovo a camminare e quindi si scoprirà che la sua malattia derivava solo dalla sua paura.
    Consiglio questo libro perché anche se all'inizio sembra un po' noioso poi man mano che lo si legge diventa sempre più interessante è anche di facile lettura e molto scorrevole

    said on 

Sorting by
Sorting by
Sorting by