達文西密碼

The Da Vinci Code

By

Publisher: 時報文化出版企業股份有限公司

3.7
(40512)

Language: 繁體中文 | Number of Pages: 517 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) English , Spanish , French , Chi simplified , Catalan , Italian , German , Portuguese , Swedish , Norwegian , Galego , Dutch , Czech , Greek , Polish , Slovak , Hungarian , Russian , Finnish , Slovenian , Croatian , Korean , Turkish , Romanian

Isbn-10: 9571341649 | Isbn-13: 9789571341644 | Publish date:  | Edition 1

Translator: 尤傳莉

Also available as: Hardcover

Category: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Science Fiction & Fantasy

Do you like 達文西密碼 ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
哈佛大學的宗教符號學教授羅柏•蘭登到巴黎出差的深夜,突然接到一通緊急電話,通知他羅浮宮年高德邵的館長遭人謀殺,就在博物館內,屍體旁邊留下了一個令人困惑的密碼。蘭登與法國美女密碼專家 Sophie Neveu 在整理分析謎團的過程中,驚訝地發現在達文西的作品中藏有一連串的線索。這些線索人人可見,卻被畫家巧妙地偽裝,加以隱藏。

蘭登發現一連串令人震驚的關聯:已故的館長是鍚安會的一員──鍚安會是一個真實存在的祕密會社,其中的成員包括牛頓、波提且利、雨果,和達文西等人。至此蘭登發現自己正在追蹤一個石破天驚的歷史大祕密,一個已經埋藏了幾個世紀、既富啟發性又危險的祕密。在這場遍及巴黎的追逐中,蘭登和 Neveu 發現他們是在跟一個始終不露面的幕後主使者鬥智,這個人似乎總是知道他們下一步要做什麼。除非他們可以解開這個錯綜複雜的謎團,否則錫安會的祕密,這個具爆炸力的古老真相,將永遠消失。

■作者簡介

丹‧布朗
畢業於安赫斯特大學(Amherst College)的菲利普o埃克塞特學院(Philips Exeter Academy),在他全心投入寫作之時,一直擔任該學院的英文老師。1996年,丹‧布朗出於對從事密碼破譯工作的秘密政府機關的興趣,寫作了自己的第一部小說《數位堡壘》(Digital Fortress)。而這部小說立刻成了國內首屈一指的網路小說。它以美國國家安全局(National Security Agency)背景,探究了公民隱私和國家安全之間的界限。
丹‧布朗的父親是一名曾獲得總統榮譽獎的數學教授,母親是一名職業宗教音樂家,因此,他從小就生活在科學和宗教相衝突的荒唐哲學中。丹‧布朗的妻子既是一名藝術歷史學家,也是一名油畫家,她不僅和丈夫一起合作研究,還一直陪伴著他完成頻繁的研究之旅。《達文西密碼》正是夫妻倆一起到巴黎,在羅浮宮所完成。
丹‧布朗另著有Angels & Demons以及Deception Point。現居新英格蘭。
Sorting by
  • 5

    最喜歡的書就是能一氣呵成的看完之後又覺得非常的舒服!
    我不是特別喜歡看厚重的書,因為很怕前期鋪梗鋪太久、中間人物太多要做筆記、最後收尾太簡單讓人不過隱,還有很怕自已看的慢被中斷很痛苦XD。這本跟《大騙局》一樣,完全不讓人失望,看完通體舒暢。

    said on 

  • 2

    Kazzenger, direbbe Crozza.
    All'innegabile fascino della teoria di base, che vuole Maria Maddalena donna di sangue reale, moglie di Gesù e madre della sua discendenza, si contrappongono una trama imp ...continue

    Kazzenger, direbbe Crozza.
    All'innegabile fascino della teoria di base, che vuole Maria Maddalena donna di sangue reale, moglie di Gesù e madre della sua discendenza, si contrappongono una trama improbabile, dialoghi imbarazzanti e personaggi che fanno acqua da tutte le parti: uno studioso di Leonardo che non riconosce la sua scrittura speculare; un esperto di simbolismo e di templari che non è mai stato nella Temple Church di Londra; una bibliotecaria coltissima che sparla di utenti assenti e civetta come un'adolescente, ecc... Per tacer della corrispondenza spazio-temporale che va a farsi benedire nelle lungaggini delle descrizioni, dei dialoghi o delle azioni da 007, che un po' stridono col carattere bonario e pacioccone del protagonista.
    Due stelle per premiare la ricerca d'archivio e di biblioteca da parte dell'autore ( o dei suoi consulenti), ma per il resto: capitolo chiuso.
    Nota di esemplare: comprato usato a 50 centesimi, ha sull'occhietto una bella dedica d'amore da parte di Simone a C., con tanto di cuore trafitto da una freccia. Sicuramente C. e Simone si sono lasciati, altrimenti lei non avrebbe rivenduto il libro, ma forse erano ancora troppo giovani per durare (la scrittura di Simone è piuttosto infantile, forse sui 15/16 anni?). :)

    said on 

  • 0

    Fascino innegabile

    Il fascino di questo testo è innegabile e lo si deve non soltanto alla capacità di Dan Brown di attrarre il lettore e accompagnarlo attraverso il tempo e la storia, ma anche ovviamente all'intreccio d ...continue

    Il fascino di questo testo è innegabile e lo si deve non soltanto alla capacità di Dan Brown di attrarre il lettore e accompagnarlo attraverso il tempo e la storia, ma anche ovviamente all'intreccio di arte, storia, leggenda, superstizione.. si deve all'autore invece tutto il merito di una trama incalzante e ricca di dettagli capaci quasi di stordire chi legge. Nonostante l'epilogo possa lasciar deluso il lettore, si tratta di un libro emozionante, che val la pena leggere.

    said on 

  • 3

    Finale da dimenticare

    Romanzo indubbiamente appassionante, sorretto al momento della pubblicazione da un battage pubblicitario davvero efficace.
    Si tratta di un giallo perché la vicenda parte da un assassinio al museo pari ...continue

    Romanzo indubbiamente appassionante, sorretto al momento della pubblicazione da un battage pubblicitario davvero efficace.
    Si tratta di un giallo perché la vicenda parte da un assassinio al museo parigino del Louvre, e l'indagine condotta dalla giovane nipote della vittima insieme ad un docente di storia delle religioni è davvero emozionante.
    I simbolismi storici ed artistici si sprecano, così come il mistero di alcuni personaggi che ruotano attorno all'indagine dei protagonisti.
    All'epoca della pubblicazione questo titolo suscitò parecchie polemiche che ne alimentarono la notorietà e con essa le vendite.
    In un capitolo che si risolve in un poderoso 'spiegone' Brown pesca il jolly di un'idea tanto brillante quanto sacrilega.
    Cambiare ciò che sarebbe rappresentato dalla reliquia del Santo Graal, pretendendo con questo addirittura di riscrivere niente meno che la storia della cristianità.
    La genialità dell'autore è tutta quì, ma è foriera di conseguenze davvero imprevedibili.
    Naturalmente anche il sottoscritto è stato attirato da questa esca che, pur essendo stata individuata come un espediente pubblicitario, si è comunque rivelata irresistibile.
    Aggiungete a questo una caccia alla coppia dei protagonisti senza esclusione di colpi.
    Ma, come spesso accade, alla costruzione di un simile castello di aspettative segue purtroppo un finale davvero deludente che costa almeno una stella alla valutazione.
    Si aggiunga che i colpi di scena, inizialmente funzionali ad accrescere l'attenzione del lettore, ad un certo punto si susseguono in modo forzato e poco credibile e la valutazione scende ulteriormente.
    Brown in ogni caso sforna un titolo che si legge davvero senza grandi intoppi e senza particolare impegno.
    Vorrei poter dire che non si tratta di un romanzo da ombrellone, ma un finale così, che comunque non raggiunge il livello infimo di quello cinematografico, si poteva certo evitare. Peccato.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    4

    Dan Brown è un genio. È riuscito a costruire una bellissima avventura giocando su elementi di arte, storia e religione (seppur con qualche errore). Fatto sta che quando è uscito il libro in tanti hann ...continue

    Dan Brown è un genio. È riuscito a costruire una bellissima avventura giocando su elementi di arte, storia e religione (seppur con qualche errore). Fatto sta che quando è uscito il libro in tanti hanno creduto che fosse tutto vero, compresa e sopreattutto la la relazione tra Gesù e Maria Maddalena

    said on 

  • 0

    Ero molto scettica quando l'ho acquistato ma alla fine mi sono fatta coinvolgere dalla storia e devo dire che ho apprezzato molto questo libro. Mi piace la scrittura di Dan Brown e il suo dividere la ...continue

    Ero molto scettica quando l'ho acquistato ma alla fine mi sono fatta coinvolgere dalla storia e devo dire che ho apprezzato molto questo libro. Mi piace la scrittura di Dan Brown e il suo dividere la narrazione in brevi capitoli.

    said on 

  • 4

    Adoro scivolare tra le righe scritte da Dan Brown, tra la suspance e le descrizioni architettoniche, soprattutto se la storia è ambientata in Italia!
    Mi è piaciuto un po' meno di Angeli e demoni, però ...continue

    Adoro scivolare tra le righe scritte da Dan Brown, tra la suspance e le descrizioni architettoniche, soprattutto se la storia è ambientata in Italia!
    Mi è piaciuto un po' meno di Angeli e demoni, però la storia è originale anche nell'interpretazione de "L'ultima cena"!

    said on 

  • 4

    Dopo "Angeli e demoni" ho finalmente letto il libro più famoso di Brown, che si conferma un grande narratore. In questa seconda storia con protagonista Robert Langdon ci ha risparmiato anche qualche a ...continue

    Dopo "Angeli e demoni" ho finalmente letto il libro più famoso di Brown, che si conferma un grande narratore. In questa seconda storia con protagonista Robert Langdon ci ha risparmiato anche qualche americanata di troppo presente nel primo libro. Un ottimo thriller che consiglio di leggere prendendolo per quello che è, ovvero un romanzo, un'opera di fantasia. Lettura sicuramente leggera ma che lascia spazio anche a qualche piccola riflessione.

    said on 

Sorting by
Sorting by