Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Sök Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Ängelns lek

By

Förlag: Albert Bonniers Förlag

3.7
(12700)

Language:Svenska | Number of Pages: 586 | Format: Hardcover | På andra språk: (andra språk) Spanish , English , Italian , Polish , Catalan , Portuguese , Dutch , Chi traditional , Finnish , French , Slovenian , Chi simplified , German , Czech , Russian

Isbn-10: 9100122912 | Isbn-13: 9789100122911 | Publish date: 

Translator: Yvonne Blank

Även tillgänglig som: Mass Market Paperback

Category: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Science Fiction & Fantasy

Do you like Ängelns lek ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Bokbeskrivning
Barcelona på 1920-talet. En stad fylld av våld, märkliga sammanträffanden - och gåtor. De fördömdas stad.

Den unge David Martín har bosatt sig i ett gammalt förfallet tornhus i stadsdelen Raval. Han skriver gotiska berättelser och är på väg att slå igenom som bestsellerförfattare. Men allt blir inte som han tänkt sig: hans liv förmörkas av olycklig kärlek och det avtal han tecknat med förläggarna Barrido och Escobillas visar sig vara ett slavkontrakt.

En dag träder en man, som påstår sig vara förläggare, fram ur skuggorna och ger honom ett märkligt erbjudande som han inte kan motstå: David ska skriva en bok åt honom, en bok av ett slag som världen aldrig tidigare skådat. I utbyte ska han få en stor summa pengar - och kanske något annat. Är det djävulen eller en ängel som David ingått avtal med? Snart finner han sig fångad i en gåtfull och mardrömslik labyrint ur vilken det inte tycks finnas någon utväg.

Ängelns lek förflyttar oss på nytt till den Barcelonas skymmningsvärld och De bortglömda böckernas gravkammare som vi lärde känna i Zafóns förra bok, Vindens skugga. I denna nya äventyrsrika och fantastiska roman visar Zafón än en gång vilken unik och mästerlig berättare han är.

Sorting by
  • 4

    Nessuno spazio alla redenzione

    Zafon è un fuoriclasse, partiamo da questo concetto.
    La sua scrittura è classica, ma ricchissima di grandi immagini, di mille personaggi affascinanti, di storie e sotto-trame oscure arricchite da una ...fortsätt

    Zafon è un fuoriclasse, partiamo da questo concetto.
    La sua scrittura è classica, ma ricchissima di grandi immagini, di mille personaggi affascinanti, di storie e sotto-trame oscure arricchite da una grandissima verve.
    Quasi impossibile raccontare in poche parole la vicenda di David Martin, giovane scrittore con una drammatica vicenda familiare alle spalle, con il quale il destino non pare benevolo. Pur riuscendo faticosamente a portare avanti il suo sogno di divenire scrittore, la sua vita cambia quando un oscuro editore francese gli propone un mucchio di soldi in cambio della creazione di una...religione!
    Devo riconoscere che gli innumerevoli siparietti tra il protagonisti e la sua giovane assistente Isabella mi hanno fatto più volte sbellicare dalle risate, confermando la grande freschezza della scrittura del nostro autore spagnolo. Per lunghi tratti del libro le pagine catturano l'attenzione del lettore ed il racconto corre veloce seppur intricato, vedendo intervenire nel corso della narrazione personaggi sempre più cupi, mentre anche le atmosfere diventano via via maggiormente oscure.
    Ispirato dalla letteratura popolare dei primi del novecento, questo romanzo non lascia spazio alla redenzione; i personaggi sono tutti vinti dal destino e dalle loro scelte e la visuale che si scorge sull'umanità non è certamente delle più favorevoli.
    La critica (puramente personale) che mi sento di muovere a questo libro, che confesso mi ha fatto grande compagnia, è l'orientamento fantastico sul quale si sviluppa una parte importante del romanzo e che finisce per far mancare l'aggancio con il reale che amo scorgere nelle mie letture, e che finisce per lasciare un senso di irrisolto al termine della lettura.

    sagt den 

  • 5

    Dopo l'Ombra del Vento, si torna a Barcellona.

    Io ho AMATO l'Ombra del vento. Se non fosse stato per la mia ex prof. di letteratura che, non solo mi fece amare la materia ma mi dava ottimi consigli di lettura, non lo avrei mai letto.
    Pensavo sareb ...fortsätt

    Io ho AMATO l'Ombra del vento. Se non fosse stato per la mia ex prof. di letteratura che, non solo mi fece amare la materia ma mi dava ottimi consigli di lettura, non lo avrei mai letto.
    Pensavo sarebbe stato un sequel sul figlio di Daniel invece *rullo di tamburi* era un prequel.
    Che mi ha emotivamente rovinato come il precedente.
    Carlos Ruiz Zafon rovina anime di lettori dal 1993.

    Recensione completa qui, sul mio blog: http://lamenteaffilata.blogspot.com/2015/08/recensione-il-gioco-dellangelo-carlos.html

    sagt den 

  • 4

    Avevo gia letto L'ombra del vento, mi era piaciuto, così ho deciso di continuare con questo. Appassionante, misterioso, colpi di scena, trame intricate che dal passato rimangono tali persino nel prese ...fortsätt

    Avevo gia letto L'ombra del vento, mi era piaciuto, così ho deciso di continuare con questo. Appassionante, misterioso, colpi di scena, trame intricate che dal passato rimangono tali persino nel presente. Surreale e fantastico a tratti, crudo e carico di suspense fino all'ultimo.

    sagt den 

  • 3

    ***

    mi è piaciuto, anzi tra piaciuto in alcune parti: ho quasi pianto dalle risate nel leggere del rapporto tra il protagonista David e la assistente Isabella. Veramente un bel libro. Che poi come gli alt ...fortsätt

    mi è piaciuto, anzi tra piaciuto in alcune parti: ho quasi pianto dalle risate nel leggere del rapporto tra il protagonista David e la assistente Isabella. Veramente un bel libro. Che poi come gli altri della trilogia, si perde - almeno per i miei gusti - nel finale. Macchinoso e per niente naturale, come se volesse allungare il brodo per arrivare per forza a 460 pagine.

    sagt den 

  • 4

    Il gioco dell'angelo

    Zafon e' un autore molto bravo descrive molto bene le case e le vie di Barcellona. I dialoghi con Isabella sono molto belli. A me sembra un po' buia come narrazione, forse xche' mi immagino una Barce ...fortsätt

    Zafon e' un autore molto bravo descrive molto bene le case e le vie di Barcellona. I dialoghi con Isabella sono molto belli. A me sembra un po' buia come narrazione, forse xche' mi immagino una Barcellona molto solare. Il libro mi e'piaciuto molto.

    sagt den 

  • 3

    ma il colpevole, non è il maggiordomo?

    ahh, il maggiordomo è l'unico sospettato che in questo libro non c'era? ecco perchè!!!
    insomma, io sto ancora aspettando di capire un finale insensato..
    troppe domande non trovano risposta, e troppi d ...fortsätt

    ahh, il maggiordomo è l'unico sospettato che in questo libro non c'era? ecco perchè!!!
    insomma, io sto ancora aspettando di capire un finale insensato..
    troppe domande non trovano risposta, e troppi dubbi non vengono sciolti.
    e va bene creare la nebbia, il noir, un certo non so che di oscuro.. ma qui è diventato all'improvviso notte senza luna!!!!
    peccato. peccatissimo. perchè lo stile è da 5 stelle, di quelli che piacciobno a me: senza inutili orpelli, spesso graffiante, sarcastico e divertente. gli scenari sono ben costruiti e narrati, i personaggi meno, ma nell'insieme di una storia noir ci sta.
    i dialoghi Martin - Isabella sono una forza, sagaci ed estremamente divertenti.
    sì, Zafon sa scrivere, decisamente.
    certo, avesse anche dato un senso più logico e una fine a ciò che ha scritto, si sarebbe meritato cinque stelle.

    sagt den 

  • 3

    E'indiscutibile che Carlos Ruiz Zafon sia maestro nell'arte di scrivere. Di questo romanzo mi è piaciuta molto la prima parte. Il rapporto tra David e Isabella irresistibile. Un dialogo originale, ap ...fortsätt

    E'indiscutibile che Carlos Ruiz Zafon sia maestro nell'arte di scrivere. Di questo romanzo mi è piaciuta molto la prima parte. Il rapporto tra David e Isabella irresistibile. Un dialogo originale, apparentemente cinico e beffardo,a volte divertente. Poi la storia si dilunga, lo scenario diventa sempre più intricato, oscuro, violento..sembra di leggere un libro giallo. La fine mi è parsa un poco affrettata... sospesa in un sogno d'inafferabile speranza. Voto 3/4

    sagt den 

  • 3

    ..dopo un pò s'assomigliano tutti...

    ..libro bello, scritto bene, utile per far passare il blocco che viene quando si sono letti libri fantastici...ma i libri di Zafon sono un pò tutti uguali...che siano ambientati in india, o a barcello ...fortsätt

    ..libro bello, scritto bene, utile per far passare il blocco che viene quando si sono letti libri fantastici...ma i libri di Zafon sono un pò tutti uguali...che siano ambientati in india, o a barcellona, il clima è sempre nebbioso, goticheggiante (oh..io barcellona me la ricordo parecchio calda e soleggiata, ma forse non era stagione, e non ho visto il quartiere gotico), personaggi tormentati, passati che ritornano, amori eterni tragici...il libro si legge molto bene, ma è una cosa così, senza impegno.

    sagt den 

  • 5

    bellissimo

    avendone avuto l'occasione (un breve periodo forzato di inattività), l'ho divorato in pochissimi giorni, perché la compagnia era ottima. bellissimo com'è tradotto, bellissima la vena ironica, astuto e ...fortsätt

    avendone avuto l'occasione (un breve periodo forzato di inattività), l'ho divorato in pochissimi giorni, perché la compagnia era ottima. bellissimo com'è tradotto, bellissima la vena ironica, astuto e appassionante l'intrigo, che piano piano si dipana e sfuma nel visionario. forse non entrerà subito nel cuore della storia, ma a me non ha annoiato mai: da leggere e lasciarsi portare! specie se vi è piaciuto martin eden di jack london!
    ps non fatevi sviare dal titolo, che sembra latore di atmosfere paradisiache: questo libro è maledetto e ha tinte oscure, mi ha anche condizionato i sogni notturni e nonostante questo volevo riprendere la lettura appena sveglia.

    sagt den 

Sorting by