Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

È già sera, tutto è finito

Di

Editore: Pendragon

4.2
(22)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 470 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8883428447 | Isbn-13: 9788883428449 | Data di pubblicazione: 

Genere: Fiction & Literature , History , Mystery & Thrillers

Ti piace È già sera, tutto è finito?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Inizio anni Novanta. Il giornalista Antonio Castellani, dopo aver scoperto in anticipo gli scandali di Tangentopoli e Gladio, indaga sugli intrecci tra mafia e politica. A guidarlo c’è una serie di criptici messaggi firmati dalla misteriosa sigla G.P. Mentre Cosa Nostra insanguina l’Italia con gli omicidi dei giudici Falcone e Borsellino e le bombe del 1993, Antonio sembra avvicinarsi a scoprire sconvolgenti verità. Ma non ha ancora fatto i conti con chi, di nascosto, lo tiene sotto controllo. Negli stessi anni, un piccolo centro del Nordest, Gazzolino, è movimentato dalle azioni di un gruppo di ragazzi che sogna il grande cambiamento e non esita a scontrarsi con gli interessi dei potenti locali e l'indifferenza della gente. Sarà un’incredibile serie di casualità a far incrociare nel gennaio '94 i destini di Antonio e quelli del gruppo, in un rocambolesco epilogo ricco di colpi di scena. Un romanzo dalla trama avvincente e dinamica, costruita su una puntigliosa documentazione storica; un tentativo di fare luce, tramite la narrativa, su alcuni degli episodi più bui della nostra democrazia.
Ordina per
  • 4

    la mia recensione

    “Questo romanzo non doveva essere scritto. Qualcuno lo ha fatto” così si presenta il romanzo d'esordio di Tersite Rossi. E fortuna vuole che sia stato fatto, aggiungo io!
    Giunto alla sua terza ristampa, "E' già sera, tutto è finito" rientra in quella fortunata e pregiata cerchia di libri che cons ...continua

    “Questo romanzo non doveva essere scritto. Qualcuno lo ha fatto” così si presenta il romanzo d'esordio di Tersite Rossi. E fortuna vuole che sia stato fatto, aggiungo io! Giunto alla sua terza ristampa, "E' già sera, tutto è finito" rientra in quella fortunata e pregiata cerchia di libri che considero di spessore e di valore: di spessore perché - nella sua stesura - presumo abbia richiesto una notevole mole di documentazione, di scrittura e riscrittura, di limatura; e di valore perché un romanzo così finora non era stato scritto e grazie al quale la memoria può ora rimanere viva. Si tratta di un romanzo dalla trama avvincente e dinamica, costruita suun testo narrativo solido ed una puntigliosa ricostruzione storica; ben scritto, avvincente, dalla lettura godibile, dove la fantasia è ben mescolata con i fatti che hanno segnato il corso della storia contemporanea del nostro Paese. E' un tentativo - ottimamente riusciuto - di fare luce, tramite la narrativa, su alcuni degli episodi più oscuri della democrazia italiana: la strategia della tensione, le bombe degli anni Novanta, Gladio, la collusione mafia-politica...

    Letto e approvato da Massimo Carlotto, Giovanni Anversa e Stefano Tassinari, il lavoro d'esordio di Tersite Rossi ha raccolto in questi mesi di presentazione i migliori consensi di pubblico e di critica. Tutto è nato da un'indagine tra la gente che ha restituito un'insieme di ricordi - sfocati e confusi - dei fatti che furono: cos'è stata Gladio? e le bombe a Roma e Firenze? perché il movimento del 68? Domande queste cui è stato risposto per la maggior parte in modo frammentario. Il compito di Tersite Rossi è stato quindi quello di recuperare la memoria di episodi che sono andati quasi dimenticati ma che influiscono ancora sulla realtà politica di oggi: il risultato è un romanzo che - andando a ritroso nel tempo - spazia nella storia di tutti noi.

    Nonostante possa apparire impegnativo, ne consiglio di cuore la lettura: una rinfrescata non fa mai male!

    P.S.: tentare di risalire all'autore di "E' già sera, tutto è finito" attraverso l'anagrafe potrebbe rivelarsi infruttuoso...

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    0

    Un romanzo teso, la cui trama - a tratti piuttosto intricata - viene svelata lentamente lungo le pagine della storia degli ultimi 20 anni di questo Paese.
    Castellani, giornalista e sognatore di professione, una vita spesa a raccontare il mondo attraverso lo sguardo di chi ha sempre creduto che po ...continua

    Un romanzo teso, la cui trama - a tratti piuttosto intricata - viene svelata lentamente lungo le pagine della storia degli ultimi 20 anni di questo Paese. Castellani, giornalista e sognatore di professione, una vita spesa a raccontare il mondo attraverso lo sguardo di chi ha sempre creduto che potesse essere migliore di com'è. E con in tasca un amore che a tratti pare irraggiungibile... I ragazzi del Gruppo, che per lo stesso mondo, contro la stessa lordura lottano nel loro piccolo paese del nord-est, che assistono impotenti al replicare del potere per il potere, al crollo delle ideologie e alla nascita di un vuoto colmato dalle stesse facce, dagli stessi visi che prima dietro la maschera dell'ideologia si celavano. E poi c'è l'Italia; ci sono gli anni settanta, gli ottanta della Milano da bere, i novanta del fallimento dei partiti e della ricerca di un nuovo referente per la mafia. E infine Genova, "trafitta a morte". Con un lungo filo conduttore: un uomo, che si occupa dei fatti, lasciando ad altri i Fatti, quelli con la maiuscola. Un uomo che decide le sorti del paese, che le incanala, secondo un progetto ben disegnato. Ecco, c'è tutto questo nel bel romanzo di esordio di questi due autori seminascosti dietro a Tersite Rossi. Un romanzo che andava scritto, per tessere il filo della memoria e non dimenticare, mai. E ben venga se questo accade sfogliando le pagine di un romanzo.

    ha scritto il 

Ordina per