Дэнс, Дэнс, Дэнс

By

Издатель: Амфора

4.1
(5919)

Language: РУССКИЙ | Number of Pages: 571 | Format: Others | In other languages: (other languages) English , Chi simplified , Portuguese , Italian , French , German , Dutch , Czech , Spanish , Catalan

Isbn-10: 5367002145 | Isbn-13: 9785367002140 | Publish date: 

Also available as: Paperback

Category: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Science Fiction & Fantasy

Do you like Дэнс, Дэнс, Дэнс ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
"Дэнс, Дэнс, Дэнс" — продолжение романа "Охота на овец" известного во всем мире японского писателя Xаруки Мураками. В центре повествования — те же герои, попадающие в цепь таинственных жестоких происшествий.
Sorting by
  • 4

    Il romanzo racconta la storia di un giornalista freelance di 34 anni –il cui nome non viene mai svelato- che, cercando di ritrovare una ragazza squillo scomparsa senza lasciare traccia, ritorna sul lu ...продолжить

    Il romanzo racconta la storia di un giornalista freelance di 34 anni –il cui nome non viene mai svelato- che, cercando di ritrovare una ragazza squillo scomparsa senza lasciare traccia, ritorna sul luogo del loro ultimo incontro, il Dolphin Hotel di Sapporo. Il piccolo e sgangherato albergo che ricordava e nel quale aveva alloggiato con la ragazza, però ha lasciato il posto ad un lussuoso hotel dove, prendendo l'ascensore del personale, si può finire in uno spazio buio e gelato abitato da uno strano essere non umano.
    La ricerca del protagonista non è solo fisica, poiché la scomparsa della ragazza lo spingerà ad esplorare i recessi più reconditi della sua anima e ad interrogarsi sul bene e sul male.
    Da sua grande ammiratrice/lettrice trovo che questo romanzo di Murakami non sia tra i più riusciti e non brilli per originalità: il protagonista non ispira molta simpatia (stiamo parlando di un trentenne che svolge con il minimo impegno un lavoro che non lo soddisfa, va regolarmente a prostitute e poi si lamenta di non riuscire ad intrattenere relazioni durature) e l’aspetto surreale/sovrannaturale -che tanto amo dei suoi libri- risulta un po' sbiadito.
    Resta il fatto che l’autore, con il suo stile lineare ma al contempo molto ricercato riesce a trascinare il lettore anche quando non dà il meglio di sé. Il tocco noir, poi, rende la storia molto accattivante e comunque degna di essere letta.
    Per dirla con le sue stesse parole, basta farsi trascinare nella narrazione come in una danza.

    Se vi va passate a trovarmi sulla mia pagina Facebook: "La piccola biblioteca dei libri dimenticati" ;)

    said on 

  • 4

    Un altro grande libro di Murakami sempre sul filo, sul confine dove mondi paralleli si intersecano. Qui riprende riferimenti ad altre sue opere e tutto ciò contribuisce a comporre quel grande mosaico ...продолжить

    Un altro grande libro di Murakami sempre sul filo, sul confine dove mondi paralleli si intersecano. Qui riprende riferimenti ad altre sue opere e tutto ciò contribuisce a comporre quel grande mosaico rappresentato dal suo universo.

    said on 

  • 5

    Dopo aver chiuso questo libro ho avuto la netta sensazione di Finalmente il libro giusto al momento giusto! In questo romanzo ho trovato tutto quello che mi aspettavo di trovare ma non perché scontato ...продолжить

    Dopo aver chiuso questo libro ho avuto la netta sensazione di Finalmente il libro giusto al momento giusto! In questo romanzo ho trovato tutto quello che mi aspettavo di trovare ma non perché scontato anzi ma proprio perché volevo un romanzo che mi desse molteplici spazi in cui far vagare la mia mente… in questo secondo romanzo di Murakami mi sono sentita di essere ognuno dei personaggi mi ci sono davvero immersa… in questo mondo reale e in quello onirico che l ‘autore sa rendere vero al punto che tu stesso non distingui il vero dal reale. Lo stile in questo romanzo mi è piaciuto ancora di più rispetto alla trilogia di 1Q84. Diciamo che per me è stato un successo su tutta la linea… e mi ha tenuto in ballo per tutto il tempo ( è proprio il caso di dirlo questa volta)

    Tutti noi viviamo in un continuo movimento e tutto quello che ci circonda si trasforma di conseguenza, e prima o poi dovrà sparire. E' un processo inevitabile. Non c'è niente di duraturo. Le cose restano nella coscienza, ma spariscono dal mondo della realtà. ( cit)

    "E' una specie di danza. Un'abitudine. Un ritmo che il mio corpo ricorda. Quando sente la musica, il mio corpo prende naturalmente a danzare. Incurante di quello che accade intorno. Il passo è cosi' complicato che non posso pensare a quello che succede intorno a me. Se mi preoccupo di troppe cose, sbaglierò i passi, maldestro come sono. Non sono un tipo trendy" ( cit)

    said on 

  • 5

    Un meraviglioso Murakami degli esordi: il ritmo, i temi e l'atmosfera magica dei suoi libri più riusciti, condensati in un'unica opera. Senz'altro tra i più belli!

    said on 

  • 0

    Adoro Murakami il suo modo di scrivere, le sue descrizioni e le immagini e le situazione che crea. Ma questo libro non mi ha preso molto. O meglio le prime 200 pagine le ho adorate come al solito, pie ...продолжить

    Adoro Murakami il suo modo di scrivere, le sue descrizioni e le immagini e le situazione che crea. Ma questo libro non mi ha preso molto. O meglio le prime 200 pagine le ho adorate come al solito, piene di intensità e mistero ma poi dopo mi sembrava di non arrivare mai, situazioni che si succedono senza alcuna apparente connessione. Al finale ho tirato un respiro di sollievo forse troppa tensione per troppo tempo. Troppi avvenimenti.

    said on 

  • 4

    È il secondo libro di Murakami che leggo dopo l'enorme -in tutti i sensi- 1Q84, che mi ha entusiasmato.
    Qui si ritrovano nuove atmosfere oniriche, un altro protagonista dal ritmo di vita autarchicamen ...продолжить

    È il secondo libro di Murakami che leggo dopo l'enorme -in tutti i sensi- 1Q84, che mi ha entusiasmato.
    Qui si ritrovano nuove atmosfere oniriche, un altro protagonista dal ritmo di vita autarchicamente compassato come Tengo, un'altra strana adolescente di poche parole ma capace di grandi intuizioni, altre telefonate interrotte bruscamente, un altro inseguimento alla ricerca della propria identità, dell'Amore e della propria fetta di realtà.
    Da quello che ho letto e che sento in giro, inizio a pensare che gli ingredienti utilizzati da Murakami nelle sue opere siano più o meno sempre gli stessi, ma finché li divoro così... chi se ne frega!

    said on 

Sorting by