Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • 検索 Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

グレート・ギャツビー

By ,

発行元: 中央公論新社

4.0
(17165)

Language:日本語 | Number of Pages: 356 | Format: Others | In other languages: (other languages) English , Chi simplified , Chi traditional , Spanish , Portuguese , French , Italian , German , Swedish , Dutch , Finnish , Catalan , Slovak , Polish , Romanian , Greek , Czech

Isbn-10: 4124035047 | Isbn-13: 9784124035049 | Publish date: 

Also available as: Paperback

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Romance

Do you like グレート・ギャツビー ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 4

    Il sogno americano e la solitudine di un ambiguo, sentimentale self made man

    E' la storia del sogno americano che si concretizza nel Middle west.
    E' la storia di Jimmy Gazby, che, più o meno legalmente, con perseveranza e metodo, raggiunge la ricchezza.
    Nel Middle west Jimmy d ...続く

    E' la storia del sogno americano che si concretizza nel Middle west.
    E' la storia di Jimmy Gazby, che, più o meno legalmente, con perseveranza e metodo, raggiunge la ricchezza.
    Nel Middle west Jimmy diviene il ricco Jay Gastby; qui si trasferisce, in una sfavillante villa sul lago, con un obiettivo: raggiungere il cuore della amata Daisy, ricongiungendosi dopo tanti anni a lei, figlia della buona borghesia ed ormai sposa.
    E' la storia di un amore a senso unico, Jay solo apparentemente e' ricambiato, lei in realtà continuerà a preferirgli la certezza di una posizione sociale più sicura e trasparente.
    E', quindi, la storia di solitudini, tradimenti, bugie, di interessate conoscenze e di false amicizie.
    Ma è soprattutto la storia di una, ed una sola, amicizia disinteressata, quella con Nick, la voce narrante; Nick e' l'unico, tra i tanti che frequentano la splendida villa di Jay, che va oltre le apparenze, scorge le fragilità emotive del protagonista e gli si avvicina umanamente. Si tratta di una amicizia vera, che rimane tale sino alla fine, oltre la fine.

    “Così continuiamo a remare, barche contro corrente, costantemente risospinti nel passato.”
    Perfetto epilogo.

    said on 

  • 5

    Nessun fuoco e nessuna freschezza possono sfidare ciò che un uomo è capace di immagazzinare tra gli spettri del suo cuore.

    Fitzgerald fotografa in modo stilisticamente ineccepibile la solitudine anche troppo coerente di un uomo, camuffata dal tramestio di persone che gremivano il giardino di casa sua e coi loro snobismi b ...続く

    Fitzgerald fotografa in modo stilisticamente ineccepibile la solitudine anche troppo coerente di un uomo, camuffata dal tramestio di persone che gremivano il giardino di casa sua e coi loro snobismi borghesi impregnavano le notti di superficiali convenevoli e conversazioni ridicolmente abbozzate. Gatsby, un ricco ed invidiato parvenu avviluppato nelle spire di un sentimentalismo ingenuo, survoltato dalla pervicace convinzione che la riconquista di Daisy, la donna che sopra ogni cosa desidera, fosse ancora possibile. Daisy, la sua spina nel fianco, il suo tallone d’Achille.

    “Gatsby vi si era buttato dentro con passione creativa e l’aveva alimentata in continuazione, ornandola con ogni piuma variopinta trovata sul suo cammino”.

    Gatsby credeva romanticamente nel futuro orgastico, nella luce verde oltre il pontile che illuminava l’altro lato della baia e la colossale vitalità della sua illusione era sferzante di vibrazioni intime che si propagavano nell’aria vespertina, incuranti di essere ingoiate in un subitaneo tramonto.
    Ma non basta una torre d'avorio per riportare in auge un passato ormai compromesso e nemmeno una dedizione improba ed incorruttibile. Così Gatsby, che tutta la vita aveva navigato di bolina, và incontro ad un finale tragico mal ripagato di tutto e del lusso che aveva sapientemente costruito resta un pulviscolo di sentimenti sotterranei destinati a dissolversi come i tanti camei dei visi nient’affatto sodali che si apprestavano a consumare una serata di eccentrica mondanità sulle note di strombazzante musica jazz. Nessuna di quelle facce di palta -date le surrettizie conclusioni- si è voluta incatramare presenziando all'ultimo commiato.

    “il fatto che girassero tante voci su di lui da parte di chi aveva trovato poco su cui far girare voci era la prova delle congetture romantiche che Gatsby sapeva ispirare”.

    said on 

  • 4

    Ho deciso che questo libro mi è piaciuto tanto solo quando l'ho terminato e ho pensato a Gatsby (che riesco solo a vedere con la faccia di Di Caprio ormai :lol:) C'è qualcosa che emana questo personag ...続く

    Ho deciso che questo libro mi è piaciuto tanto solo quando l'ho terminato e ho pensato a Gatsby (che riesco solo a vedere con la faccia di Di Caprio ormai :lol:) C'è qualcosa che emana questo personaggio e permane con forza a fine lettura, la sua dolcezza, la sua forza di volontà, la sua grande dedizione a questa donna che non si merita niente alla fine. Perché è viziata, dedita a se stessa e ai suoi lussi, incapace di fare delle scelte, di prendersi responsabilità. E tutto ricade su di lui, Gatsby, in un modo che fa rabbia, profondamente rabbia, e tu lettore non puoi non amarlo e desiderare che le cose fossero andate diversamente...

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    5

    在那道虛白的階梯上說夢吧,老哥

    說來這其實有點像是某種挽回逝去時光的修煉,初始我確實是帶著一種檢證自我品味及能力的心情來閱讀《大亨小傳》的。那樣的心態有點像是參觀一棟前衛建築的建築師,總得要將自己整個湊貼上建築物的每一個立面、樑柱以及空間的設計,識得那層設計者的造物之心思就是身為設計者間彼此契合相知的表現方式了,我以為我將見識一只施戲法的大箱子在我面前打開,盈目的煙霧繚過全身,使人身中神祕的幻術。而確實,即便如我一般拙劣的讀者也 ...続く

    說來這其實有點像是某種挽回逝去時光的修煉,初始我確實是帶著一種檢證自我品味及能力的心情來閱讀《大亨小傳》的。那樣的心態有點像是參觀一棟前衛建築的建築師,總得要將自己整個湊貼上建築物的每一個立面、樑柱以及空間的設計,識得那層設計者的造物之心思就是身為設計者間彼此契合相知的表現方式了,我以為我將見識一只施戲法的大箱子在我面前打開,盈目的煙霧繚過全身,使人身中神祕的幻術。而確實,即便如我一般拙劣的讀者也發現費茲傑羅在《大亨小傳》中安裝擺設的機關卡榫如何撐起一座幻麗遊樂園了,只是那個發現的過程充滿驚嘆,而非看破手腳的興奮。

      簡略說來,《大亨》的故事不過是一段癡戀幻滅的過程,但是費茲傑羅為這個虛幻故事添加的支架使得《大亨》的觀點和指涉豐富了。《大亨》通篇起始自尼克追憶式的敘述,後端看來,這個設計使得讀者能夠更明確的將某些價值判準投射於蓋茲比這個被敘述者身上,這個價值判定的過程甚至從書名《大亨小傳》(The Great Gatsby)便可觀見:竟然提起「傳」則作傳者為誰?「了不起的蓋茲比」又緣何了不起?尼克這個後端的追憶敘事使得故事本身隱隱處在一種全知觀點之中,但是這個所知猶仍是有限的,敘事空間中部份的朦朧性遂被留存下來。有趣的是,尼克這個觀點在表面的全知性以外,其位置又處在整個敘事結構最邊緣的地域,無論是蓋茲比與黛西的感情波折、湯姆和黛西夫婦的相處關係,甚至在整個故事中的某些價值體系中(例如:東卵和西卵的經濟地位和社會形象差異、美國東部和西部的落差等),尼克都屬於徹底的旁觀者,他在這個故事中除卻敘述的權限以外恆常處在被動的位置,這恰正坐實了費茲傑洛可能欲借《大亨》轉述的觀點:積極進取、相信一切努力必然終有所獲的樂觀思想-或者可以說是一戰方歇,整體經濟勃發,機會遍地的美國大夢-對於外來者,對於那些天真信仰這些價值的人來說何其殘忍而無情,但那樣無益的奮鬥又是那麼樣的必然,如同書末的最後兩個段落:

      「蓋茲比信仰那盞綠燈,那綠燈正像高潮歡快的未來,在我們眼前一年年退去。它現在躲開了我們,但沒
      關係-明天我們會跑得更快,把手臂伸得更長......總會有那麼一個早晨-
      我們便這樣揚著船帆迂迴前進,逆水行舟,而浪朝奔流不歇,又不停將我們推向過去。」

      這是唯獨全然的旁觀者(尼克)才能陳述的故事,那避免了某些過度的天真、殘忍以及自怨自哀,使得故事中的被敘述者(蓋茲比)能夠得到適切的同情與尊重,即便那同時具備有某種疏離的、無可奈何的冷漠,但那猶是一種設身處地的體認與諒解。由此觀之,《大亨》一書核心的結構關節,恐應便是邊緣(美國社會下層階級、美國西部、西卵居民)對核心(美國社會上層階級、美國東部、東卵居民)的權力奪取以及階級地位的晉升,是以書中人物的權力流轉與整篇小說的核心意旨便得到了恰當的對應。費茲傑羅於《大亨》中也的確不時將尼克的敘事與角色間的權力轉換相互嵌合,但其敘事形式與海明威的白描手法不同,費茲傑羅願意調動更多形像性的語句給予角色關係更鮮明而生動的外顯情狀;但某個角度來說,費茲傑羅的敘事亦是儉省的,他在全力轉換的關鍵場合中偏好使用相較簡略的敘述筆法,那使得腳色互動間的隱含愈加耐人尋味。

      所以,最終在黛西與蓋茲比的情愛關係中,黛西及其偎靠的那個價值系統殘酷的剝除蓋茲比戮力對鏡仿效的優雅微笑、舉帽問候,泡影似的幻夢只因為那個連接夢想的管線故障便瞬間爆破,尼克成為那個拱衛蓋茲比尊嚴的唯一一人,他成為那個夢中宮殿起造至塌倒過程中片刻不離的見證者,他來到其他人的面前,逆抗整個世界的羞辱、鄙棄和背叛,真切而執倔的將一個陰影似緊貼華燦社會的幻象之人陳講出來,把蓋茲比的夢和誠摯逐一搬演,然後搭著那些心不在焉的人說:老哥啊,我告訴你......

      曾經在這個污穢骯髒、每領華麗衣衫底下都裹藏一件綑豬蹄似包起那些冷艷婦人腫脹小腹之馬甲,所有人都擦脂抹粉巧言含笑掩蓋著彼此冷肅觀望之眼神的世界,有過那麼一個癡傻可笑的人,他把那個假掰世界當真了,期望在那個世界裡奢討到一份無處能求的、純善的愛。他為了這些搭建好一座幻美絕倫的舞臺,耗盡一生捏造了無限多假的身世、假的話語、假的應對進退,只為了,進到那個假掰世界裡,求得一份同樣虛假的、想像中的愛啊......

      「黛西白皙的臉蛋湊了上來,他的心跳亦發加快,他曉得如果親吻了眼前的女孩會如何,他的前程遠景是
      一言難盡,而她的生命氣息終將熄滅,一旦兩者結成了連理,他的思緒將永不再像上帝的思緒一般自由喧
      鬧嬉戲,因此他停下片晌,最後一次聆聽那生命的調音叉敲擊星星的聲響,然後他便吻了她,他的唇一覆
      上去,她便為他全然綻放,如一朵花,他便這麼化成了肉身,遁入塵世。」

      尼克也許會說:老哥啊,那人在那個誇張可悲的夢裡,真是個了不起的大亨啊......

    said on 

  • 4

    Il grande Gatsby non è un romanzo. Il grande Gatsby è una leggenda. E forse solo per questo varrebbe la pena di leggerlo. La storia è un concentrato di personaggi diversi, tutti vagamente stereotipati ...続く

    Il grande Gatsby non è un romanzo. Il grande Gatsby è una leggenda. E forse solo per questo varrebbe la pena di leggerlo. La storia è un concentrato di personaggi diversi, tutti vagamente stereotipati per poter mettere in scena un campionario umano che sia il più vasto possibile e che, al tempo stesso, sia il riflesso della società statunitense degli anni Venti.
    La voce narrante è quella di Nick Carraway che, nel 1922, si trasferisce a West Egg per imparare il lavoro in borsa. Qui incontra la cugina, Daisy, una donna ricca, sciocca, annoiata e con molteplici corna in testa dato che il marito, Tom Buchanan, è un uomo tanto ricco quanto animato da bisogni primordiali, che non esita a soddisfare con l'ausilio di altre donne. Ma soprattutto, a West Egg, Nick incontra Gatsby, un uomo ricchissimo e ricercato che organizza feste lussuose proprio dall'altra parte del suo giardino. A queste feste Nick parteciperà e inizierà a farsi ammaliare dalla figura vagamente sfuggente di Gatsby, un uomo che tutti nominano, che tutti cercano, su cui tutti indagano ma che nessuno sembra realmente conoscere; su di lui circolano infatti svariate leggende: sembra che abbia studiato a Oxford, che sia stato un eroe di guerra, che abbia addirittura ucciso un uomo. Ma sarà conoscendo realmente Gatsby che Nick risolverà i tanti misteri che gravitano sulla sua figura: Jay Gatsby è in realtà James Gatz, un uomo di umili origini che, in un mondo in cui i soldi sono il più alto valore, anche morale, di un uomo, ha dovuto darsi da fare per raggiungere uno status sociale che potesse farlo sentire accettato da quella società da lui tanto bramata. E ce l'ha fatta Jay Gatsby, eccome se ce l'ha fatta; anche se per arrivare ai vertici di quella società tanto desiderata ha dovuto sfruttare le armi del contrabbando, come del resto si faceva realmente allora. Ma Jay Gatsby non si è rimboccato le maniche solo per vile voracità di denaro; no, l'ha fatto soprattutto per sentimento. Gatsby si è rimboccato le maniche per essere accettato e amato proprio da Daisy, la cugina di Nick, una donna imprigionata nella ricchezza, nel desiderio di vestiti profumati e freschi, nella lucentezza dell'argento, "tranquilla e orgogliosa al disopra delle lotte ribollenti dei poveri". E Jay Gatsby aveva scelto di abitare in quel lussuoso palazzo a West Egg solo per poterle vivere di fronte e vivere il suo sogno, perchè a Daisy, che un tempo l'aveva amato, lui si sentiva sposato. E quando Gatsby, grazie a Nick, incontra Daisy, entrambi sembrano sopraffatti dai sentimenti: lei forse più dalla splendida dimora che Gatsby è riuscito a farsi. Il lieto fine vorrebbe che l'amore vincesse e che Daisy abbandonasse il marito Tom, sposato solo per la sicurezza sociale che aveva promesso di darle. Ma non è così e in Daisy, più che i sentimenti, trionfano la crudeltà e l'ipocrisia: preferisce rinunciare al sentimento piuttosto che alla sua tranquillità sociale. E così l'amore di Gatsby va incontro ad un totale fallimento e lui, con tutti i suoi sogni decadenti, verrà di fatto eliminato, per mano di un'altra persona, che agirà proprio per volere di Tom, con il tacito assenso della stessa Daisy.
    Il grande Gatsby è uno dei quei romanzi a cui non mancheranno mai lettori.
    Un grande pregio consiste proprio nella scelta della voce narrante, Nick Carraway, l'unico personaggio della trama ad avere ancora un vivo senso di onestà: ma, in queste faccende di amori e denaro, lui potrà solo guardare e riportare al lettore, con il suo linguaggio asettico, da scienziato, verità umane attualissime ancora oggi, e su cui varrebbe la pena che ciascuno di noi si fermasse a riflettere.
    L'unico accorgimento che ogni lettore dovrebbe avere sfogliando le pagine di questo romanzo è che non si tratta di una storia d'amore, come in effetti si potrebbe dedurre dalla quarta di copertina. Il grande Gatsby è la storia di un sogno. Per cui non bisogna aspettarsi scene melense, di baci appassionati, di amori celati e di altri scoperti. Non ci si deve aspettare un linguaggio che trasuda zucchero e miele. Anzi, al contrario: il linguaggio della prosa del romanzo è estremamente scientifico e asciutto, lucido, pacato, razionale, con poco sentimento.
    Varrebbe poi la pena di leggere questo piccolo libro solo per i due capitoli finali: qui la prosa asciutta non riesce comunque a non far restare il lettore con l'amaro in bocca. Nella morte di Gatsby è riassunta un po' la morte di ognuno di noi: la nostra vita è piena di imbucati ma, nel momento finale, siamo tutti estremamente soli.
    L'unico difetto di questo romanzo è l'edizione Mondadori: senza note, senza indice, senza introduzione.

    said on 

  • 4

    Il sogno, la speranza, l'illusione e la delusione

    Credo sia proprio questo che mi abbia lasciato il libro. La prima parte e il primo capitolo non li ho apprezzati ma il resto del libro ti trascina e ti travolge fino all'amara consapevolezza.
    Non ho p ...続く

    Credo sia proprio questo che mi abbia lasciato il libro. La prima parte e il primo capitolo non li ho apprezzati ma il resto del libro ti trascina e ti travolge fino all'amara consapevolezza.
    Non ho potuto apprezzare tutto il film ma sicuramente alcune delle canzoni della colonna sonora ben si adattano a sottofondo per la lettura. "Bedroom Hymns" Florence and The Machine per la scena della lite tra Tom e Gatsby, "Kill and Run" di Sia per la scena dell'incidente e "Bedroom Hymns" ancora per il capitolo VIII quando la scena riprende su Wilson fino agli spari; "Over the Love" e "Young and Beautiful" per tutto il libro trasmettono quella "sensibilità acuita alle promesse della vita" di Gatsby, così avrete la voce narrante esterna e lo spirito di Gatsby che pervade la lettura.

    said on 

  • 4

    "Così continuiamo a remare

    barche contro corrente, risospinti senza posa nel passato" . Senza essere americani è difficile capire fino in fondo le essenze di Est e West, ma il mondo descritto da Fitzgerald è così impalpabile, s ...続く

    barche contro corrente, risospinti senza posa nel passato" . Senza essere americani è difficile capire fino in fondo le essenze di Est e West, ma il mondo descritto da Fitzgerald è così impalpabile, sfumato, terribilmente realistico che tocca il cuore prima ancora che la ragione

    said on 

  • 3

    Dalle stalle alle stelle... e tornare a riveder le stalle

    Il grande sogno americano; Partire dal nulla e arrivare ad avere tutto. Potere e Ricchezza smisurata, donne, amici, feste a base di caviale e champagne. Ma tutto questo non è niente in confronto a un ...続く

    Il grande sogno americano; Partire dal nulla e arrivare ad avere tutto. Potere e Ricchezza smisurata, donne, amici, feste a base di caviale e champagne. Ma tutto questo non è niente in confronto a un sogno d'amore mai avverato...
    Amor, ch'a nullo amato amar perdona (?)

    said on 

Sorting by