Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

偷书贼

By

Publisher: 南海出版公司

4.3
(6976)

Language:简体中文 | Number of Pages: 376 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Spanish , English , French , Chi traditional , Italian , Portuguese , Japanese , Russian , Dutch , Norwegian , Danish , Catalan , German , Finnish , Polish , Swedish , Czech , Greek

Isbn-10: 7544238210 | Isbn-13: 9787544238212 | Publish date: 

Translator: 孙张静

Category: Fiction & Literature , History , Science Fiction & Fantasy

Do you like 偷书贼 ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
  这是一个关于文字如何喂养人类灵魂的独特故事。
  一个撼动死神的故事。
  1939年的德国,9岁的小女孩莉赛尔和弟弟被迫送往慕尼黑远郊的寄养家庭。6岁的弟弟不幸死在了路途中,被埋在火车铁轨旁。在冷清的丧礼后,莉赛尔意外得到她的第一本书《掘墓人手册》。
  这将是14本给她带来无限安慰的书之一。她是个孤苦的孩子,父亲被打上了共产主义者的烙印,被纳粹带走了;母亲随后也失踪了。在弹奏手风琴的养父的帮助下,她学会了阅读。尽管生活艰苦,她却发现了一个比食物更难以抗拒的东西——书。她忍不住开始偷书。
  这个故事罕见地让“死神”来叙述故事,死神随着莉赛尔目睹一件件偷窃事件。这个被死神称为“偷书贼”的可怜女孩,在战乱的德国努力地生存着,并不可思议地帮助了周围同样承受苦难的人:她读书给躲在她家地下室的犹太人听,在空袭时为躲入防空洞中的街坊邻居朗读故事,安慰了战火下每颗惶惶不安的心。在最后一次死神在悉尼要带走偷书贼时,还是想要问问她:同样是人,怎么有人如此邪恶,有人却又如此光明灿烂?而人类写下的文字及故事,怎么一样具有毁灭性也同时具有光辉呢?
  故事看来轻描淡写,夜深人静阅读起来,却有逃脱不了的沉重感。孩子们单纯快乐的童年生活中,飘着纳粹的乌云。残酷而阴暗的纳粹德国天空下,是向往自由、内心充满恐惧的人们。小说的主题是沉重的,然而情节如满天繁星,颗颗闪亮;语言如潺潺溪水,清澈纯净。
  偷书贼住在天堂街,作者用了多么明显的反讽,不断面临生存的压力与思想的桎梏,眼泪、哭喊、奔跑、睁着眼的静默、拖着腿的行进,支撑主角灵魂去面对现实的,不是真正的天堂,而是这些偷来的书!有台面上希特勒亲笔写的《我的奋斗》,也有父女床边《掘墓工人手册》、《耸耸肩》、《监看者》、《吹哨客》(虽然都是偷来的)……唯有写下才能留下,最后偷书贼写了一本《偷书贼》,自己的故事,她在书中最后写说:
  “我讨厌文字,我也喜爱文字。我希望我发挥了文字的力量。”
Sorting by
  • 4

    All'inizio non riuscivo a capire cosa stessi leggendo, mi appariva strano il modo in cui è scritti poi pian piano è divenuto una dipendenza e devo ammettere che la storia non è per niente banale anzi ...continue

    All'inizio non riuscivo a capire cosa stessi leggendo, mi appariva strano il modo in cui è scritti poi pian piano è divenuto una dipendenza e devo ammettere che la storia non è per niente banale anzi a mio avviso molto originale e interessante.
    Ora mi dedicherò alla visione del film consapevole che ne rimarrò delusa.
    Lo consiglio davvero!

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    5

    La morte spettatrice, meravigliosa e originale voce narrante, ci racconta con salti nel futuro e nel passato la vita di Liesel, una ragazzina tedesca che si aggrappa alle parole dei libri da lei "ruba ...continue

    La morte spettatrice, meravigliosa e originale voce narrante, ci racconta con salti nel futuro e nel passato la vita di Liesel, una ragazzina tedesca che si aggrappa alle parole dei libri da lei "rubati", per sopravvivere al dolore e agli imprevisti della sua vita. I personaggi che popolano questo romanzo sono ben delineati e molti di loro suscitano simpatie così forti che il lettore ha la sensazione che siano suoi amici. La morte, suo malgrado, pur se stanca del troppo lavoro datole da Hitler, deve trovare il tempo di raccogliere le anime di tutti i personaggi della Himmelstrasse di Molching, ovvero gli amici del lettore. Il finale non è lieto e non fa sorridere, ma i finali non devono essere necessariamente positivi affinché un libro ci emozioni e ci coinvolga.
    Io mi sono affezionata a questa ladra di libri e ai suoi affetti, nonché alla inconsueta voce narrante che non manca di sarcasmo cinico e partecipato al tempo stesso.
    Il libro mi è stato consigliato e prestato da un'amica, una mia nuova spacciatrice di libri. Lo consiglio a mia volta.

    said on 

  • 4

    "Gesù, Giuseppe..."
    Lo disse forte, mentre le parole si spandevano in una stanza colma d'aria fredda e di libri. Libri dovunque! Ogni parete era coperta di scaffalature sovraccariche, e tuttavia intat ...continue

    "Gesù, Giuseppe..."
    Lo disse forte, mentre le parole si spandevano in una stanza colma d'aria fredda e di libri. Libri dovunque! Ogni parete era coperta di scaffalature sovraccariche, e tuttavia intatte: quasi impossibile scorgere la tappezzeria . C'era ogni sorta di stili e di forme scritte sui dorsi di libri neri, rossi, grigi, di tutti i colori. Era una delle cose più belle che Liesel Meminger avesse mai visto.
    Stupefatta, sorrise. Dunque una stanza del genere esisteva!
    Persino quando tentò di togliersi dalle labbra il sorriso con l'avambraccio fu subito consapevole che lo sforzo era inutile. Avvertiva su di sé gli occhi della donna, e, quando la guardò, si erano fermati sul suo viso.
    Il silenzio era profondo più di quanto avrebbe mai creduto possibile. Teso come un elastico, prossimo a rompersi. La ragazza lo ruppe.
    "Posso?"
    Quella parola rimase sospesa su ettari ed ettari di terra deserta, pavimentata di legno. I libri erano lontani chilometri.
    La donna annui.
    Si, puoi. Puoi .

    quel livre :)

    said on 

  • 4

    Bella favola più agra che dolce, ambientata nella Germania della Seconda Guerra Mondiale, tra nazisti incalliti e persone di buon cuore che non accettano tutto quello che sta succedendo a testa bassa ...continue

    Bella favola più agra che dolce, ambientata nella Germania della Seconda Guerra Mondiale, tra nazisti incalliti e persone di buon cuore che non accettano tutto quello che sta succedendo a testa bassa senza reagire, pur successivamente pentendosene a causa delle bastarde ritorsioni.
    Da leggere con pacchetto di fazzoletti soprattutto per il finale straziante.

    said on 

  • 5

    Emozionante

    La trama si alterna tra presente e futuro, i capitoli sono tutti abbastanza brevi ed ognuno con un titolo, spesso ci sono delle "anticipazioni" sugli eventi futuri. Marcus Zusak ha sovvertito molte d ...continue

    La trama si alterna tra presente e futuro, i capitoli sono tutti abbastanza brevi ed ognuno con un titolo, spesso ci sono delle "anticipazioni" sugli eventi futuri. Marcus Zusak ha sovvertito molte delle regole tacite alle quali siamo abituati nella lettura di un libro; invece di creare ad arte dei colpi di scena facendo crescere la suspance, in questo libro l'autore fa in modo di preparare psicologicamente il lettore a quello che succederà.
    Personalmente ho trovato questa idea di Zusak molto efficace ai fini della narrazione; al termine della lettura non ci si trova spiazzati dagli eventi ma, al contrario, assolutamente coinvolti a livello emotivo.
    Ti smuove sul serio delle emozioni.
    Mi è piaciuto molto.

    http://www.mr-loto.it/recensioni/storia-di-una-ladra-di-libri.html

    said on 

  • 3

    Interessante ma non eccelso questo strano romanzo sulla giovane Liesel e le sue avventure da giovane tedesca durante la Seconda Guerra Mondiale, tra gioventù hitleriana, povertà, furti di libri, amici ...continue

    Interessante ma non eccelso questo strano romanzo sulla giovane Liesel e le sue avventure da giovane tedesca durante la Seconda Guerra Mondiale, tra gioventù hitleriana, povertà, furti di libri, amicizie tra il fango e i prati, una fisarmonica ed un ebreo.
    A mio parere sopravvalutato.

    said on 

  • 0

    Libro commovente e toccante.Non è stato amore a prima vista poichè mi aspettavo un rimanzo con una strruttura narrativa differente, e perchè ho faticato ad abituarmi alla voce narrante. Ma lo consider ...continue

    Libro commovente e toccante.Non è stato amore a prima vista poichè mi aspettavo un rimanzo con una strruttura narrativa differente, e perchè ho faticato ad abituarmi alla voce narrante. Ma lo considero molto positivamente e lo consiglio a chi ama le storie concrete

    said on 

  • 5

    Una storia dolceamara.

    Parto dicendo che è uno dei libri più belli che abbia mai letto, così da essere chiari ed espliciti.

    All'inizio si rimane spiazzati per due cose: la prima, è la presentazione grafica/stile del libro e ...continue

    Parto dicendo che è uno dei libri più belli che abbia mai letto, così da essere chiari ed espliciti.

    All'inizio si rimane spiazzati per due cose: la prima, è la presentazione grafica/stile del libro e, la seconda, è quando si capisce chi è la narratrice. Originale e inaspettato.

    Una volta preso coscienza di questo si parte all'avventura. Non di certo in maniera spedita perchè ci si mette un pò ad ingranare e a presentare i personaggi, m una volta sorpassato l'ostacolo delle, si ingrana la marcia e ci si ritrova catapultati nella Germania nazista del '39.
    Il romanzo gira intorno alla protagonista, Liesel Meminger, la ladra di libri.
    La storia è raccontata da una narratrice per eccellenza: la morte, sempre ben concentrata sulla ladra di libri, ma che si concede anche qualche salto indietro o in avanti (veri e propri spoiler!) nel raccontare le vicende, non mancano piccole digressioni e dispensa anche qualche aneddoto su di sè, così, giusto per farsi conosce un pò meglio.
    I sapori sono dolci e affettuosi, infatti i momenti più tristi vengono affrontati, si con serietà e con il dovuto rispetto, ma sempre dolcemente. Permane però questa nota amara, ben presente per tutta la durata della storia, a ricordarci della guerra che incombe, del pericolo e di lei stessa....la morte.

    Il punto forte di questo libro è proprio la narrazione,che rende la storia ancora più interessante, avvincente. Anche se, dispettosamente, il lettore rimane fregato dalle anticipazioni della narratrice!

    said on 

  • 4

    Credo che sia una delle poche persone sulla faccia della Terra ad aver letto solo adesso questo libro. Avevo voglia di leggerlo da tanto tempo ma dovevo avere il tempo e. soprattutto, la concentrazion ...continue

    Credo che sia una delle poche persone sulla faccia della Terra ad aver letto solo adesso questo libro. Avevo voglia di leggerlo da tanto tempo ma dovevo avere il tempo e. soprattutto, la concentrazione di leggere un libro di questo calibro. In fondo, sono più di 500 pagine cariche di ogni cosa,davvero.
    Ma iniziamo per gradi.
    Innanzitutto le prime pagine scorrono lentamente, troppo. Credevo che dovevo abituarmi al modo di scrivere che per la cronaca è strano ma eccellente. Nel frattempo leggevo e trovavo la stessa difficoltà. Pensavo che fosse il modo in cui si svolgeva la narrazione a mettermi in difficoltà. E invece no.
    Ma anche dopo 100 pagine continuavo a far fatica. La fatica si è protratta fin quasi a metà libro e anche più, posso dire. Ma non perchè non fosse interessante ma perchè era pesante e la lettura è stata strascicata. Mi è sembrato di rimanere ferma sempre alla stessa pagina ad un certo punto. Ma non mi sono persa d'animo. Questa è stata la mia fortuna. Mi sarei persa il resto.
    Nonostante il modo in cui è scritto questo libro sia strano, inconsueto e soprattutto originale, avrei reso più dinamica la prima parte. Le ultime cento pagine sono commoventi e toccanti.
    E, in fondo, mi è piaciuto. I disegni, le storie, le avventure, l'ambientazione, i personaggi.
    Ma, c'è un ma. Forse mi aspettavo di più; mi aspettavo qualcosa di assolutamente travolgente e appassionante e invece non è stato così.
    Mi dispiace. Avrei voluto che mi prendesse con foga, ma non è stato così. E un pò ne sono delusa.
    Forse è anche colpa mia perchè mi sono approcciata con delle premesse grandi, giganti forse troppo per un semplice libro. E poi non so nemmeno io perchè avevo tutte queste aspettative.

    said on 

Sorting by