Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

冰與火之歌 第二部

烽火危城 上

By

Publisher: 英屬維京群島商高寶國際有限公司臺灣分公司

4.5
(4154)

Language:繁體中文 | Number of Pages: 544 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) English , Spanish , Italian

Isbn-10: 9861856447 | Isbn-13: 9789861856445 | Publish date:  | Edition 1

Translator: 譚光磊 , 王欣欣

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy

Do you like 冰與火之歌 第二部 ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
夏日將盡,凶兆紛起!

血紅彗星劃過天際,為這場王位之爭掀開序幕。

在喬佛里稱王之後,其私生子的身分引發謠言,他繼位的正統性受到質疑。在此同時,先王勞勃的兩名兄弟藍禮和史坦尼斯分別集結大軍,策兵向君臨前進,欲奪回屬於他們的王座。史塔克家的長子羅柏身負殺父之仇,同時亦急於救回遭到軟禁的妹妹,他以弒君者詹姆.蘭尼斯特為人質,在北境與泰溫.蘭尼斯特的人馬相互對峙,然而,原先依附於他麾下的諸侯卻一一離去,勢單力薄的他是否真能與蘭尼斯特軍一較高下?艾莉亞逃出王城,隨著欲加入黑衣守夜人的群眾輾轉北逃,期望能回歸故里,但一路上不斷遭到太后瑟曦派出的手下追趕,她能否安全抵達北境,仍是未定之天。瓊恩與守夜人軍團遠征長城以北,但在高牆的那一頭,等待著他們的除了無止盡的嚴寒,還有眼瞳冰藍、令人恐懼不已的異鬼。而真龍傳人丹妮莉絲失去了一切,僅帶著一群老弱殘兵,跟隨著血紅彗星在飢渴與痛苦之中穿越紅色的荒土,追尋渺茫的復國大夢。

天生異象,風雲變色。紅色彗星究竟代表的是吉兆還是凶兆?是斬殺季節的劍,還是血與火的徵象?又或者,它其實預示著一場將血流成河的諸王之戰……
Sorting by
  • 3

    Per Il Regno dei Lupi: http://fogliderba.blogspot.it/2014/11/recensione-libro-il-trono-di-spade-il.html

    Per La Regina dei Draghi: http://fogliderba.blogspot.it/2015/01/recensione-libro-il-trono-di-spade-la.html

    said on 

  • 4

    E' un po' più lento rispetto al primo volume, ma rimane comunque una bellissima storia. La parte finale ti lascia una scarica di adrenalina addosso incredibile!

    said on 

  • 4

    Non è proprio Fantasy...

    Pur essendo "vecchio" mi piace il genere Fantasy. La saga de"Il trono di spade" non è proprio tale, non ha nulla a che vedere con Tolkien, ma nemmeno con Cristopher Paolini, David Eddings, Marion Zimmer Bradley, Margaret Weis e Tracy Hickman, Licia Troisi. Terry Brooks,C.S.Lewis e... perché no co ...continue

    Pur essendo "vecchio" mi piace il genere Fantasy. La saga de"Il trono di spade" non è proprio tale, non ha nulla a che vedere con Tolkien, ma nemmeno con Cristopher Paolini, David Eddings, Marion Zimmer Bradley, Margaret Weis e Tracy Hickman, Licia Troisi. Terry Brooks,C.S.Lewis e... perché no con J.K.Rowling,però mi sta piacendo.
    I personaggi sono troppi e spesso devo ricorrere all'appendice per raccapezzarmi . Belle le descrizioni degli abiti, dei cibi (questi sono veramente fantasiosi). Mi è piaciuta la descrizione della battaglia delle acque nere ed anche a me il personaggio più intrigante è sembrato Tyrion. Non mi dispiacciono nemmeno i fratelli Stark

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    5

    A Clash of Kings. Secondo capitolo della saga "A Song of Ice and Fire".
    Grandioso seguito di "A Game of Thrones", nel quale si viene catapultati nella Guerra dei Cinque Re. Pur avendo al solito una narrazione corale, in questo capitolo due personaggi la fanno da padrone:
    - Tyrion, che ...continue

    A Clash of Kings. Secondo capitolo della saga "A Song of Ice and Fire".
    Grandioso seguito di "A Game of Thrones", nel quale si viene catapultati nella Guerra dei Cinque Re. Pur avendo al solito una narrazione corale, in questo capitolo due personaggi la fanno da padrone:
    - Tyrion, che consolida tutto quanto di buono fatto nel libro precedente e catalizza su di se la narrazione e l'amore del lettore. L'apice si ha nella Battaglia delle Acque Nere [Blackwater];
    - Daenerys, che qui inizia la sua trasformazione da ragazzina impaurita a Khaleesi/Madre dei Draghi. Le sue vicende, pur trovandosi geograficamente lontane, intrigano e mantengono alta l'attenzione. Bellissime ed evocative le visioni nella Casa degli Eterni;

    In conclusione un secondo capitolo che non sfigura certamente nei confronti del primo, anzi in alcuni punti lo supera. E quando hai 900 e più pagine che "vanno giù come acqua fresca" cos'altro si può dire di più?
    Ah, forse possiamo dire che questo A Clash of Kings sia il ponte ideale tra l'inizio ed il capolavoro che sarà il terzo libro. Ma questa è un'altra storia (ed un'altra recensione)...

    said on 

  • 5

    Degno seguito de "Il trono di spade e il grande inverno"

    Degno seguito de "Il trono di spade e il grande inverno", man mano che va avanti, la storia si delinea sempre meglio e diventa sempre più avvincente!
    La prima parte del libro è un pò statica, l'unico personaggio che rende le vicende più interessanti è Tyrion Lannister, il Folletto, che con ...continue

    Degno seguito de "Il trono di spade e il grande inverno", man mano che va avanti, la storia si delinea sempre meglio e diventa sempre più avvincente!
    La prima parte del libro è un pò statica, l'unico personaggio che rende le vicende più interessanti è Tyrion Lannister, il Folletto, che con la sua astuzia dà filo da torcere a sua sorella, la regina Cercei Lannister.
    Incontriamo nuovi personaggi come Davos Seaworth, che ci racconta le vicende di uno dei nuovi re, Stannis Baratheon. Alla Roccia del Drago incontriamo anche la sacerdotessa rossa Melisandre, personaggio molto ma molto inquietante, preferirei starle alla larga se è possibile. Purtroppo, approfondiamo anche la sgradevolissima conoscenza con Theon Greyjoy... (spero che ci sia anche lui nella lista nera del caro George)
    La seconda parte del libro invece, è ricca di colpi di scena, e finalmente compaiono più elementi fanstasy, dai draghi di Daenerys ai sogni di lupo che accompagnano Bran e Jon.
    Il tutto si conclude con la stupenda descrizione della battaglia sul fiume. Mai letta una battaglia così! Epica!

    said on 

  • 4

    Si el primer libro de la saga me gustó, con este Martin se ha superado así mismo. Con una historia que te atrapa desde la primera página, el autor nos muestra las aventuras (y en algunos casos desventuras) de un montón de personajes, algunos de los cuales ya nos eran conocidos en el primer libro. ...continue

    Si el primer libro de la saga me gustó, con este Martin se ha superado así mismo. Con una historia que te atrapa desde la primera página, el autor nos muestra las aventuras (y en algunos casos desventuras) de un montón de personajes, algunos de los cuales ya nos eran conocidos en el primer libro.
    Como en el primero, la construcción de dichos personajes y la forma de presentación de los mismos, es magnífica y muy sólida.
    La historia, es mucho más compleja y diversa que en Juego de tronos, ya que aparecen múltiples subtramas con un número variable de personajes que se tienen que manejar. Al final, en el libro aparecen demasiados personajes y no eres capaz de ubicarlos a todos temporal y espacialmente hablando. Y este es el principal fallo que le veo a la novela, por que hace que, sobre todo en escenas de batalla, te resulte un poco difícil seguir a cada uno.
    Sin embargo, y obviando este fallo, la novela es espectacular y te deja con muchas ganas de más, ya que el final es igual de abrupto que en Juego de Tronos.
    Una grandiosa recomendación para todos los públicos, pero mucho más si te gusta este género literario.

    said on 

  • 4

    Un fantasy davvero bello che anche chi non ama il genere se ne può appassionare.Il Trono di Spade merita di esser letto, per le sue ambientazioni così disparate, ben descritte e particolareggiate, per i suoi personaggi (soprattutto quelli principali) con varie peculiarità e dotati di carattere e ...continue

    Un fantasy davvero bello che anche chi non ama il genere se ne può appassionare.Il Trono di Spade merita di esser letto, per le sue ambientazioni così disparate, ben descritte e particolareggiate, per i suoi personaggi (soprattutto quelli principali) con varie peculiarità e dotati di carattere e per i suoi intrighi, i suoi amori, i suoi colpi di scena...

    said on 

Sorting by