Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

哈利波特(7):死神的聖物

By

Publisher: 皇冠文化出版有限公司

4.4
(28503)

Language:繁體中文 | Number of Pages: 863 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) English , French , German , Dutch , Italian , Chi simplified , Portuguese , Spanish , Czech , Swedish , Russian , Japanese , Catalan , Galego , Greek , Finnish , Slovenian , Arabic , Basque , Norwegian , Polish , Danish , Hungarian , Indian (Hindi)

Isbn-10: 9573323613 | Isbn-13: 9789573323617 | Publish date:  | Edition 1

Translator: 皇冠編譯組

Also available as: Paperback

Category: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy , Teens

Do you like 哈利波特(7):死神的聖物 ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
年滿十七歲的哈利即將失去母親的保護咒,
鳳凰會利用『七個波特』戰術來分散食死人的注意,
但真正的哈利還是被發現了!
哈利是否能逃過『那個人』的魔掌?

阿不思.博知維.巫服利.布萊恩.鄧不利多最後的遺囑
將我的熄燈器送給榮恩.畢利亞.衛斯理,希望他在使用時想起我。

  我把我手頭的一本《吟遊詩人皮陀故事集》送給妙麗.珍.格蘭傑小姐,希望她覺得這本書既有趣又有啟發性。

  我送給哈利.詹姆.波特先生,他在霍格華茲參加的第一場魁地奇比賽中抓到的金探子,紀念靠著毅力與技巧獲得的回報。

  被魔法部長昆爵扣留的鄧不利多遺物,在他死後一個月,終於交到了哈利、妙麗和榮恩的手上。但是為什麼鄧不利多要留下這些東西給他們?這三樣東西可以幫助哈利摧毀佛地魔的分靈體嗎?而被扣留的第四樣遺物──高錐客.葛來分多的寶劍,又流落何方?

  這一切讓哈利感到困惑:難道去年他跟鄧不利多的多次長談中,他錯過了什麼?鄧不利多是否期待他應該會懂?

  但是,死去的校長再也不會給他答案了,這一次,他得自己去尋找……

Sorting by
  • 5

    Una magnifica saga, scritta in modo avvincente. Dopo aver girato l'ultima pagina avrei desiderato che ce ne fossero stati altri di libri e li avrei letti! E' stato un enorme dispiacere finire l'ultimo ...continue

    Una magnifica saga, scritta in modo avvincente. Dopo aver girato l'ultima pagina avrei desiderato che ce ne fossero stati altri di libri e li avrei letti! E' stato un enorme dispiacere finire l'ultimo libro, ormai mi sentivo un'allieva di Hogwarts! Ma mi consolerò con gli ultimi tre libri che la scrittrice ha scritto per la saga di Harry Potter!
    Libri che riescono a trasmettere importanti lezione di vita, amore e amicizia e che molto spesse fanno scendere una lacrimuccia!
    Film buoni, ma potrei definirli eccezionali qualora non avessi mai letto i libri. Non c'è paragone!
    Grazie J.K. Rowling per questi sette magnifici anni trascorsi alla scuola di magia e stregoneria di Hogwarts!

    said on 

  • 3

    Il cerchio si chiude. Ogni questione viene risolta. Manca un po' l'atmosfera della scuola di Hogwarts. Infatti le vicende di questo libro si svolgono quasi interamente fuori dal castello, tranne lo sc ...continue

    Il cerchio si chiude. Ogni questione viene risolta. Manca un po' l'atmosfera della scuola di Hogwarts. Infatti le vicende di questo libro si svolgono quasi interamente fuori dal castello, tranne lo scontro finale con Voldemort. Harry è cresciuto, ah scoperto l'inizio e la fine della sua storia, ha sconfitto le sue paure ed il male.

    said on 

  • 4

    Ah, allora è così che finisce!

    Tutti i pezzi del puzzle tornano in ordine. Ho scritto già tanto, nelle recensioni agli altri volumi della saga, sulla potente capacità narrativa della Rowling e della sua capacità di cambiare il suo ...continue

    Tutti i pezzi del puzzle tornano in ordine. Ho scritto già tanto, nelle recensioni agli altri volumi della saga, sulla potente capacità narrativa della Rowling e della sua capacità di cambiare il suo stile di scrittura man mano che Harry Potter (come anche i suoi lettori) cresceva.
    Forse in quest'ultimo libro paga un po' le controindicazioni di raccontare "magia". Ci sono passaggi che avrebbero potuto essere più facili se i protagonisti avessero fatto altre scelte o ancora situazioni meno giustificate rispetto a quanto l'autrice è riuscita a fare nel corso dell'intera saga.
    Rimane tuttavia un opera da leggere, che consiglierei e consiglierò a grandi e piccoli.

    said on 

  • 3

    I doni della morte per una vita migliore...

    Degna conclusione della saga di Harry Potter..
    Secondo me questo è il libro più bello...
    La scrittrice ha creato una realtà parallela al mondo "babbano" che riesce a farci sognare e navigare con l'imm ...continue

    Degna conclusione della saga di Harry Potter..
    Secondo me questo è il libro più bello...
    La scrittrice ha creato una realtà parallela al mondo "babbano" che riesce a farci sognare e navigare con l'immaginazione...
    Ricco di particolari, scorrevole e avvincente...dimostra come la forza trascinatrice dell'amore...può vincere anche la morte...
    Harry Potter passerà da una serie indefinita di ostacoli, traversie e pericoli...per gingere a un finale ricco di suspance e inaspettato...
    Consigliato..anche per i lettori più esigenti...
    Saluti.
    Ginseng666

    said on 

  • 5

    La saga di HP termina con I doni della morte. Sicuramente più riuscito degli ultimi nei quali le cose sembravano ripetersi e l'odio e la rabbia ne facevano da padrone. Di certo queste ultime due non m ...continue

    La saga di HP termina con I doni della morte. Sicuramente più riuscito degli ultimi nei quali le cose sembravano ripetersi e l'odio e la rabbia ne facevano da padrone. Di certo queste ultime due non mancano nel settimo libro ma si amalgamano nel racconto in maniera più armonica. HP, Ron e Hermione stavolta non frequentano Hogwards in quanto sono alla ricerca degli Horcrux. La ricerca è tutt'altro che facile per cui ci sono quelli che possono apparire come tempi morti ma, con un po' di buonismo, si possono considerare come pause di preparazione tra uno scontro e quello successivo. Alla fine tutti i nodi vengono al pettine: i comportamenti di ciascuno saranno rivelati e spiegati; oggetti che nei volumi precedenti apparivano come particolari di poca importanza, trovano rilievo e vengono utilizzati. Ci si sbalordisce meno per le magie rispetto agli inizi in quanto ormai ci si è abituati un po', ma alcune rimangono sorprendenti. Ovviamente Voi-sapete-chi, per gli amici Voldemort, al secolo Tom Riddle, trova finalmente pace. Ricchi premi e cotillons finali!

    said on 

  • 5

    La gioia e il dolore della fine di un capolavoro

    La mia storia con la saga Potteriana è molto conflittuale... come le migliori storie del resto! Da piccolo ho seguito i film che si sono susseguiti seguendo perfettamente il mio sviluppo. Ma crescendo ...continue

    La mia storia con la saga Potteriana è molto conflittuale... come le migliori storie del resto! Da piccolo ho seguito i film che si sono susseguiti seguendo perfettamente il mio sviluppo. Ma crescendo ho smesso di apprezzarli, legandoli ad un pubblico di ragazzi e a momenti di puro intrattenimento, o confinandoli in un genere, quello fantasy, che solo da poco inizio a masticare con piacere.
    Quest'anno, spronato da amici che amano la saga (e che io ho sempre preso in giro con spocchiosità) mi sono accostato alla lettura dei libri (avendo rimosso le cose importanti che mi avevano trasmesso i film) e ho scoperto non solo che sono libri piacevoli e scritti in uno stile brillante, ma anche e soprattutto che la storia ha uno sviluppo talmente profondo che cresce insieme al lettore e alla scrittrice che affina la sua tecnica e crea un mondo fantastico, che negli ultimi anni non ha eguali.
    Dalla fine del quarto libro - che segna il passaggio dalla favola alla crudezza di un libro per adulti - inizia un crescendo di emozioni che esplode ne I doni della morte, fine di questa grande storia e ulteriore marchio di qualità e sensibilità di J.K. Rowling e della sua opera.
    Estasiato, non mi resta che consigliare a tutti questi libri che insieme compongono un'unico romanzo ricco di misteri, valori e personaggi indidimenticabili creati con profonda fantasia e fine intelligenza.
    Un'ottima chiusura d'anno, per quanto riguarda la lettura, con l'augurio di non soffrire troppo la fine di questa bellissima parentesi e trovare altri - altrettanto belli - porti letterari in cui attraccare per un po'.

    said on 

  • 5

    Desidero dire alcune cose a proposito di un personaggio, così come una volta dissi cose a proposito di Cho Chang, uno che pare essere uno dei più amati, dei più idolatrati della saga. E questo persona ...continue

    Desidero dire alcune cose a proposito di un personaggio, così come una volta dissi cose a proposito di Cho Chang, uno che pare essere uno dei più amati, dei più idolatrati della saga. E questo personaggio è: Draco Malfoy.

    Drachino in 7 libri fa tutto per starmi sulle palle. Parte da bimbetto a fare il bullo perché c'ha il papi, poi cresce e resta bulletto, prende le batoste anche a Quidditch e resta bulletto, cresce ancora e resta bulletto.
    Poi torna Voldemort e lui diventa patetico. Sottomesso come una merda e costretto a obbedire a qualunque cosa.
    Poi passa un annetto e diventa un criminale con non so quanti morti sulla coscienza.

    Questo qui ha fatto dei danni inenarrabili.

    La giustizia italiana è una merda, ma pensate a quella dei maghi inglesi: con tutto quello che ha combinato, Draco Malfoy dovrebbe marcire ad Azkaban, invece ce lo troviamo tranquillissimo con moglie, figlio e pure soldi.

    Ma perché? C'era Pannella ha fare gli scioperi della fame per le carceri?

    In sintesi, mi è sempre stato sulle palle per quello che è, un bulletto montato ma che crolla come niente di fronte a quelli che il potere ce l'hanno davvero.

    LIEVE SPOILER

    E non dimentichiamoci la cosa più divertente: alla fine viene sfanculato anche da Crabbe!!! Ahahahahah

    FINE SPOILER

    said on 

Sorting by