Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

小王子

(中英法60周年彩色纪念版)

By

Publisher: 群言出版社

4.4
(38892)

Language:简体中文 | Number of Pages: 185 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Japanese , English , French , Italian , German , Chi traditional , Spanish , Portuguese , Turkish , Galego , Norwegian , Hungarian , Catalan , Korean , Dutch , Czech , Swedish , Russian , Danish , Finnish , Slovak , Welsh , Greek , Norwegian , Romanian , Ukrainian , Asturian , Kannada , Indian (Hindi) , Croatian , Polish , Basque , Thai , Maltese , Icelandic , Arabic , Esperanto , Georgian , Macedonian , Farsi , Malayalam , Latvian , Filipino , Hebrew , Indonesian , Estonian , Slovenian , Lithuanian , Unknown , Inuktitut , Bulgarian , Dhivehi

Isbn-10: 780080609X | Isbn-13: 9787800806094 | Publish date: 

Translator: 洪友

Also available as: Others , Hardcover , Mass Market Paperback

Category: Children , Fiction & Literature , Philosophy

Do you like 小王子 ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 5

    "L'essenziale è invisibile agli occhi..."Per questo l'unica cosa che mi sento di dire è che , ogni volta che si legge questo piccolo capolavoro, si coglie un altro piccolo tesoro nascosto tra le pagin ...continue

    "L'essenziale è invisibile agli occhi..."Per questo l'unica cosa che mi sento di dire è che , ogni volta che si legge questo piccolo capolavoro, si coglie un altro piccolo tesoro nascosto tra le pagine... Stupendo.

    said on 

  • 2

    Solo io non mi sono appassionata a questo libro nemmeno da bambina? *si prepara al linciaggio* Non ho dato una valutazione perchè non saprei davvero, magari lo rileggerò in futuro e magari sarà la vol ...continue

    Solo io non mi sono appassionata a questo libro nemmeno da bambina? *si prepara al linciaggio* Non ho dato una valutazione perchè non saprei davvero, magari lo rileggerò in futuro e magari sarà la volta buona per capire perchè non mi ha fatto nè caldo nè freddo. Oddio è passato un sacco di tempo da allora..però non mi è mai più venuta voglia di rileggerlo
    ― Inviato il 5 Jun 2013 18:38

    Agosto 2015
    Finalmente mi sono decisa a riprenderlo in mano. Ho il sospetto di non averlo mai finito da bambina perchè altrimenti l'alternativa sarebbe aver rimosso gran parte delle cose. Purtroppo il mio giudizio non cambia molto rispetto a quando avevo una conoscenza "monca" di questo racconto: sì, ci sono un paio di frasi che mi sono piaciute ma no, non riesco a dire che è un capolavoro, che è bellissimo ecc ecc. Sì, ci sono dei bei concetti espressi in alcuni dei viaggi del piccolo principe, ma non credo vadano al di là del già sentito tante di quelle volte. Forse se l'avessi letto meglio (o tutto) da bambina l'avrei apprezzato di più.

    2,5

    said on 

  • 5

    Tutte le sfumature dell'amore in un solo piccolo libro

    Breve novella da leggere tutta di un fiato, altamente filosofico ed educativo che con poche parole riesce a far comprende qualcosa d'immenso come l'amore. Da leggere assolutamente e per tutte le età. ...continue

    Breve novella da leggere tutta di un fiato, altamente filosofico ed educativo che con poche parole riesce a far comprende qualcosa d'immenso come l'amore. Da leggere assolutamente e per tutte le età.

    "E’ una follia odiare tutte le rose perché una spina ti ha punto, abbandonare tutti i sogni perché uno di loro non si è realizzato, rinunciare a tutti i tentativi perché uno è fallito. E’ una follia condannare tutte le amicizie perché una ti ha tradito, non credere in nessun amore solo perché uno di loro è stato infedele, buttare via tutte le possibilità di essere felici solo perché qualcosa non è andato per il verso giusto. Ci sarà sempre un’altra opportunità, un’altra amicizia, un altro amore, una nuova forza.
    Per ogni fine c’è un nuovo inizio."

    said on 

  • 5

    Libro meraviglioso.. L'ho letto con i miei bambini che lo hanno amato,a modo loro,dal primo momento.Lo abbiamo letto per tre volte e riesco a capire e trovare sempre qualcosa di nuovo.

    said on 

  • 4

    ... l'essenziale è invisibile agli occhi

    Da leggere e rileggere anche sole alcune righe ogni volta che non si capisce questo mondo.
    Non è solo una favola ma - perdonate il termine - potrebbe essere un manuale su come sopravvivere in questo m ...continue

    Da leggere e rileggere anche sole alcune righe ogni volta che non si capisce questo mondo.
    Non è solo una favola ma - perdonate il termine - potrebbe essere un manuale su come sopravvivere in questo mondo che spesso dimentica come si deve vivere.
    Illuminante, per sorridere e per piangere ...

    said on 

  • 5

    Un gioiello

    Anche Il Piccolo Principe si presta a diverse chiavi di lettura: è un libro meraviglioso, dalla superficie della favola per bambini alla profonda riflessione che riguarda ognuno, indipendentemente dal ...continue

    Anche Il Piccolo Principe si presta a diverse chiavi di lettura: è un libro meraviglioso, dalla superficie della favola per bambini alla profonda riflessione che riguarda ognuno, indipendentemente dall'età. Tra metafore sublimi e stratificate, si cela una trama che tocca l'animo infantile di ogni adulto. A lettura conclusa, ci si chiede dov'è finita la semplicità del fanciullo, dov'è finito il Piccolo Principe.

    said on 

  • 4

    Cosa dire di questo libro? Famosissimo e amatissimo e io non l'avevo ancora letto.
    Non mi era mai capitata l'occasione, ma ora, dopo averlo letto, è facile capire le ragioni di tanto successo.
    Scritto ...continue

    Cosa dire di questo libro? Famosissimo e amatissimo e io non l'avevo ancora letto.
    Non mi era mai capitata l'occasione, ma ora, dopo averlo letto, è facile capire le ragioni di tanto successo.
    Scritto in modo semplice ma molto profondo come contenuti, e con un finale commovente.
    Penso che ognuno possa interpretare a modo suo la disavventura dell'aviatore e il viaggio del piccolo principe ma quello che mi ha colpito e mi ha fatto riflettere è che nella nostra vita di adulti troppo spesso non siamo contenti di quello che abbiamo. Era tutto molto più semplice quando eravamo bambini.

    said on 

  • 4

    Grande libro apparentemente “facile” di cui i lettori in ogni parte del mondo hanno fatto quello che hanno voluto. Devastandolo, anche. Scritto da un uomo per nulla lineare, di cui gli studi biografic ...continue

    Grande libro apparentemente “facile” di cui i lettori in ogni parte del mondo hanno fatto quello che hanno voluto. Devastandolo, anche. Scritto da un uomo per nulla lineare, di cui gli studi biografici stanno rivelando sempre più la complessità psicologica.
    Ricordo un acuto commento, peraltro molto divertente, di un collega anobiano che mi è difficile ora rintracciare. Diceva, più o meno, tra l'altro, di essere scandalizzato nel vedere l’ultimo “tronista" che tira calci sui denti per farsi largo, proclamare con l’aria più seria e innocente di questo mondo: “Non si vede bene se non col cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi”, una delle frasi culto del libro.
    L’ho letto per la prima volta a ventidue anni e vi trovai qualcosa che mi apparteneva intimamente ma nella confusione di quegli anni stentavo a riconoscerlo. Quando l’ho poi letto e riletto, vi ho trovato un riferimento della mia vita interiore, un libro “tosto” a cui il genere della fiaba conferisce solo maggiore incisività. Perché al di là di certi facili toni sentimentali, questo è un libro sull’essenza dell’amicizia come realtà forte della vita, sul cui sfondo ci sono la perdita, il dolore, la morte.
    Il piccolo principe vaga per le galassie dopo aver abbandonato un fiore tirannico e sarà solo nello splendido incontro con la volpe che capirà il senso dell’amicizia e della vita. Tutto si gioca sul verbo pressoché intraducibile in italiano, “apprivoisier”, “addomesticare”, nel senso di “rendere domestico, familiare”. La volpe vuole essere addomesticata ma sa che poi, quando il piccolo principe andrà via, soffrirà. La domanda è logica: “perché vuoi soffrire?” Memorabile la risposta: “vedi laggiù dei campi di grano, Io non mangio il pane e il grano, per me, è inutile…ma tu hai i capelli color dell’oro. Allora sarà meraviglioso quando mi avrai addomesticata. Il grano, che è dorato, mi farà pensare a te. E amerò il rumore del vento nel grano…” All’addio la volpe soffre ma, alle proteste del piccolo principe (Tu hai voluto che ti addomesticassi) risponde: “ci guadagno il colore del grano”.
    L’amicizia, l’amore che ne è il culmine, ampliano la nostra dimensione interiore ma bisogna avere il coraggio di rischiare e di perdere qualcosa: le pigre sicurezze di chi si rifugia in affetti consolidati, in schemi mentali collaudati, portano a conoscere solo il già noto. Allora il piccolo principe capisce che è il tempo che ha dedicato alla sua rosa che la rende tanto importante. E guardando un prato di rose può dire che le risultano insignificanti perché non le ha curate, non ha penato per loro, non le ha protette dal gelo, non le ha “addomesticate”.
    Ed è qui il senso profondo del libro, in questa etica del coinvolgimento e della responsabilità che cozza contro una concezione sempre più diffusa basata sulla visione dell’amicizia come distrazione e divertimento, da considerare con ironica leggerezza, nella quale “il problema” dell’altro ci fa sempre più paura perché vi vediamo specchiata la nostra dimensione profonda che vogliamo sempre più esorcizzare.
    Ma solo vedere un mondo rovesciato con gli occhi di un bambino, di cui il libro è colmo di simpatici esempi, può indurre a questa visione sostanzialmente realistica e per nulla consolatoria: che dietro l’amicizia vera, dietro l’amore vero, ci sono la capacità di mettersi in gioco, il rischio della perdita. Perché resterà sempre il colore del grano, un nuovo senso strappato alle cose al di là della pigra consapevolezza di un’esperienza già fatta.

    said on 

Sorting by
Sorting by
Sorting by