Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Language:简体中文 | Number of Pages: | Format: Mass Market Paperback | In other languages: (other languages) Japanese , English , French , Italian , German , Chi traditional , Spanish , Portuguese , Turkish , Galego , Norwegian , Hungarian , Catalan , Korean , Dutch , Czech , Swedish , Russian , Danish , Finnish , Slovak , Welsh , Greek , Norwegian , Romanian , Ukrainian , Asturian , Kannada , Indian (Hindi) , Croatian , Polish , Basque , Thai , Maltese , Icelandic , Arabic , Esperanto , Georgian , Macedonian , Farsi , Malayalam , Latvian , Filipino , Hebrew , Indonesian , Estonian , Slovenian , Lithuanian , Unknown , Inuktitut , Bulgarian , Dhivehi

Isbn-10: 7802183405 | Isbn-13: 9787802183407 | Publish date: 

Also available as: Others , Hardcover , Paperback

Category: Children , Fiction & Literature , Philosophy

Do you like 小王子 ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 4

    per bambini e adulti

    potrebbe sembrare un libro per bambini ma insegna tanto forse di più agli adulti, ricorda sempre il bambino che c'è in te.

    said on 

  • 5

    Bellissimo e triste!

    Squisito, bello, leggero, profondo, melanconico, reale, gioioso. Troppi aggettivi si potrebbero usare per descrivere questo perla di letteratura! Ho letto il libro in spagnolo, ma non credo ci siano g ...continue

    Squisito, bello, leggero, profondo, melanconico, reale, gioioso. Troppi aggettivi si potrebbero usare per descrivere questo perla di letteratura! Ho letto il libro in spagnolo, ma non credo ci siano grandi differenze con le altre traduzioni. Non ricordavo quanto fosse triste, ma neanche quanto fosse bello!

    said on 

  • 4

    Una carezza per l'anima

    Libro che parla esplicitamente al nostro io più profondo, scuotendoci da quel torpore che l'abitudine ci ha reso familiare e fin troppo naturale. Con linguaggio poetico e con una leggerezza fuori dall ...continue

    Libro che parla esplicitamente al nostro io più profondo, scuotendoci da quel torpore che l'abitudine ci ha reso familiare e fin troppo naturale. Con linguaggio poetico e con una leggerezza fuori dall’ordinario, l’autore ci stimola ad una profonda riflessione sull'amore, sull'amicizia e sul senso della vita.
    La realtà che abbiamo sempre avuto sotto gli occhi si trasforma perché viene illuminata dalla consapevolezza e questa consapevolezza si manifesta attraverso le parole del piccolo principe che svela (e lo fa in modo letterale, togliendo il velo) ciò che si nasconde dietro le apparenze. Una lettura che stimola il cambiamento perché ha il pregio di rivolgersi direttamente al cuore e di portare nella vita delle persone piccole scintille che possono ravvivare la nostra esperienza sulla Terra e favorire una benefica presa di coscienza dell’esistenza che si sta conducendo. La strada che porta al risveglio può essere dolce, poetica ma tremendamente diretta.

    said on 

  • 0

    Cosa si potrà mai scrivere di originale su un libro le cui recensioni hanno superato la lunghezza stessa del libro probabilmente già al momento della pubblicazione?

    Chi leggerà questa recensione trove ...continue

    Cosa si potrà mai scrivere di originale su un libro le cui recensioni hanno superato la lunghezza stessa del libro probabilmente già al momento della pubblicazione?

    Chi leggerà questa recensione troverà molto strana l'associazione con Capitan Harlock, ma nella mia mente lesionata tutto ha un senso.

    A 10 anni Harlock è un pirata (figo) spaziale (strafigo) che viaggia di pianeta in pianeta a bordo di un'astronave praticamente senziente (nuovo standard di figosità).
    A 30 anni invece ti rendi conto che Harlock è sì figo, ma è il più figo dei dissidenti politici e contestatori sociali della storia. Che le battaglie che affronta a cannonate sono nulla in confronto a quella che combatte ogni giorno contro sé stesso e che se abbiamo un'ideale dobbiamo crederci a prescindere dal risultato che ci aspettiamo.
    Harlock è molto di più di ciò che sembra.
    Il piccolo Principe è molto di più di ciò che sembra.
    L'averlo letto solo ora, a 33 anni, mi ha fatto apprezzare solo il molto di più e ne sono ben felice. Avendo la tendenza a leggere i libri solo una volta mi sarei perso molto se l'avessi letto da piccolo.
    E' una fiaba, non è realistico. Non può esserlo del resto. Può solo tentare di insegnarci qualcosa, a vivere meglio, a ridefinire la nostra classifica delle cose importanti, a non fare del nostro animo un terreno arido in cui non c'è più spazio per le cose belle, a non sprecare le nostre esistenze.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    2

    La mia recensione completa la trovate qua
    http://katiusciarigogliosi.blogspot.it/2015/06/il-piccolo-principe.html

    Una sera, a cena da un'amica, mi è involontariamente uscito che Il piccolo principe io ...continue

    La mia recensione completa la trovate qua
    http://katiusciarigogliosi.blogspot.it/2015/06/il-piccolo-principe.html

    Una sera, a cena da un'amica, mi è involontariamente uscito che Il piccolo principe io non l'ho mai letto.
    Ricordo di aver visto un'opera teatrale per ragazzi, quando ero in terza media.
    Conosco vagamente la storia perchè è scritta e citata praticamente ovunque.
    Ho letto qualche frase memorabile che passerà alla storia.
    Ma no, il romanzo originale non l'ho mai letto.

    L'avessi mai detto.
    Son stata costretta a tornare a casa con la sua copia - e ho dovuta leggerla: la mia amica è maestra, come minimo ora mi interrogherà!

    Un bambino - la voce narrante - decide di prendere il volo sul suo aereoplano per guardare il mondo dall'alto. Mentre sorvola il deserto, il motore ha un guasto ed è costretto ad atterrare.
    In quell'occasione conoscerà il piccolo Principe, proveniente dal pianeta B612.
    Il piccolo Principe comincia quindi a narrare le sue avventure: di pianeta in pianeta, ha avuto la possibilità di conoscere molti personaggi curiosi. Un vecchio re solitario, un uomo vanitoso, un ubriacone, un uomo d'affari, un lampionario, in geografo, un serpente, un fiore. Tutti questi incontri hanno lasciato dentro di lui non solo domande e risposte, ma anche ricchezza d'animo e amicizia. Ma è solo dopo l'incontro con la nostra voce narrante che capirà cos'è un sorriso.

    So già che se mi llimiterò a dire che il romanzo non mi è piaciuto, riceverò in cambio fischi ad oltranza. Ma ho una spiegazione, tranquilli.

    Il romanzo in sè è, senza ombra di dubbio, una bellissima fiaba. Niente a che vedere con le principesse Disney o con i cavalieri giapponesi: questa fiaba è una spanna sopra in fatto di morale, romanticismo, immaginazione, gentilezza. Se letto da bambini - o meglio, se io lo avessi letto da bambina - sarebbe ricordato sicuramente come il libro preferito.
    E' perfetto da leggere in classe, ha talmente tanti argomenti da affrontare che non basterebbero i 5 anni delle elementari per spiegarli tutti.
    E' perfetto da leggere prima della nanna, perchè le immagini dei pianeti, dei personaggi, dei fiori, del serpente, aiuterebbero a creare un fortissimo legame tra il bimbo a letto ed il genitore intento a leggere.
    E' perfetto, secondo me, anche come regalo da ricordare, ricco di citazioni e di frasi talmente significative che i piccoli adolescenti se lo porterebbero a vita con sè.

    Ma non si può a leggere a 37 anni.
    Non si può leggere quando sappiamo già che la vita non è un sogno infinito, che la vita nasconde atrocità e bruttezze e che non basta voler volare da un pianeta all'altro - e quindi da un desiderio all'altro - per sentirsi realizzati.
    Non si può, perchè a 37 anni non ho più lo sguardo incantato ed innocente dei bambini.

    Devo pur sopportare qualche bruco se voglio conoscere le farfalle.

    Si è un po' soli nel deserto.
    Si è un po' soli anche con gli uomini.

    L'essenziale è invisibile agli occhi.

    said on 

  • 4

    Sin duda se trata de un libro atemporal. Indudablemente tiene mucho peso el que este libro se consideré una pequeña obra de arte. Pero, a mí me ha faltado un poco más de orden y concierto. Sin duda, e ...continue

    Sin duda se trata de un libro atemporal. Indudablemente tiene mucho peso el que este libro se consideré una pequeña obra de arte. Pero, a mí me ha faltado un poco más de orden y concierto. Sin duda, es un libro que aporta muchas enseñanzas y ahí quizás resida el valor del libro. Considero que aunque su extensión de páginas sea corto, se trata de un libro para saborear poco a poco.

    said on 

  • 2

    "Il piccolo principe" era una lettura che non avevo mai fatto nella mia infanzia ed era da tempo che volevo rimediare a questa mancanza. Peccato che l'abbia fatto troppo tardi. E' sicuramente un libro ...continue

    "Il piccolo principe" era una lettura che non avevo mai fatto nella mia infanzia ed era da tempo che volevo rimediare a questa mancanza. Peccato che l'abbia fatto troppo tardi. E' sicuramente un libro pregno di significato e di poesia, ma dopo un inizio favorevole in cui la freschezza dello stile, semplice ma efficace, mi ha fatto ben sperare, andando avanti la cosa mi è venuta un po' a noia. A parte alcune frasi di particolare effetto che rimangono in mente, per il resto mi è sembrato un po' stucchevole.
    Voto: 7

    said on 

Sorting by
Sorting by
Sorting by