Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

时时刻刻

(岁月如歌)(精)

By

Publisher: 译林出版社

4.2
(3655)

Language:简体中文 | Number of Pages: 0 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) English , Portuguese , Chi traditional , German , French , Italian , Spanish , Catalan , Dutch , Turkish , Greek , Swedish , Japanese

Isbn-10: 7806572929 | Isbn-13: 9787806572924 | Publish date: 

Translator: 刘新民

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Gay & Lesbian

Do you like 时时刻刻 ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 5

    Dove finisce il romanzo, cominciamo noi stessi

    Virginia. Laura. Clarissa. Io. E una canzone di Lucio Dalla e De Gregori.

    http://nuvolarock1.blogspot.it/2014/11/dove-finisce-il-romanzo-cominciamo-noi.html

    said on 

  • 3

    La scrittura è bella, indubbiamente. Ma il romanzo, nel suo complesso, mi è sembrato un po' lezioso, e freddo. Insomma 'non mi è arrivato' (direbbe la Ventura). P.S. Ovviamente, dopo aver visto le decine di 5 stelle, mi sento una mosca bianca...che non c'abbia capito nulla io ? boh...

    said on 

  • 4

    "Si ha sempre un libro migliore di quello che si riesce a mettere sulla carta."

    Una giornata "particolare", in epoche diverse e lontane tra loro,nella vita di tre tre donne, a loro modo speciali: una scrittrice famosa, una casalinga frustrata e futura mamma e una curatrice editoriale rampante. Meravigliosi ritratti di donne con le loro paure, i loro dubbi, rimpianti e amori ...continue

    Una giornata "particolare", in epoche diverse e lontane tra loro,nella vita di tre tre donne, a loro modo speciali: una scrittrice famosa, una casalinga frustrata e futura mamma e una curatrice editoriale rampante. Meravigliosi ritratti di donne con le loro paure, i loro dubbi, rimpianti e amori "proibiti". Vite che all'apparenza non hanno nulla in comune, ma che sono legate tra loro dal filo invisibile del loro smisurato amore per la letteratura e per un libro. Perché una delle donne è Virginia Woolf, che lo ha scritto; un'altra è Laura, che lo sta leggendo; e l'altra è Clarissa, chiamata Mrs Dalloway dal grande amore della sua vita. Atmosfere cupe, da tragedia imminente, ma stupende e indimenticabili.

    said on 

  • 4

    Sono corsa a comprare questo libro dopo aver visto il bellissimo film "The Hours".
    Sia nel libro, come nel film, le vite di tre donne sono accumunate dal filo conduttore di Mrs. Dalloway , il celebre romanzo di Virginia Woolf. Una delle tre donne, interpretata dalla irriconoscibile Nicole ...continue

    Sono corsa a comprare questo libro dopo aver visto il bellissimo film "The Hours". Sia nel libro, come nel film, le vite di tre donne sono accumunate dal filo conduttore di Mrs. Dalloway , il celebre romanzo di Virginia Woolf. Una delle tre donne, interpretata dalla irriconoscibile Nicole Kidman, è proprio la scrittrice: Virginia Woolf, di cui l'autore ha ricostruito il carattere attraverso numerosi studi sulle sue opere e lettere. Le altre due protagoniste, invece, sono personaggi dell'autore: Clarissa Vaughan e Laura Brown (interpretate da Meryl Streep e Julianne Moore). Esse si alternano egualmente nella narrazione e pur vivendo in città diverse e in periodi storici differenti in qualche modo restando sempre legate al libro. Tutte loro infatti hanno in comune con Mrs. Dalloway non solo determinate scene, piccoli dettagli, ma soprattutto i temi principali: la possibilità, la felicità, l'amore, le cose che finiscono e si perdono nel tempo. Consiglio fortemente sia il libro che il film, Michael Cunningham è riuscito a creare un'opera originale e ben riuscita, basata su un'opera immensa e bellissima. I delicati dettagli di Le Ore si possono però cogliere solo avendo letto Mrs. Dalloway Per non parlare di quanto è brava Julianne Moore U.U

    said on 

  • 2

    Altro Pulitzer che non ho capito (l'altro è Il Cardellino, della Tartt).
    Tre donne che vivono in epoche diverse; tre vite che si incastrano una nell'altra. Tre donne inquiete, con un grande malessere che le accompagna. E che accompagnava me durante la lettura.
    Mi son chiesta se il premio l'avreb ...continue

    Altro Pulitzer che non ho capito (l'altro è Il Cardellino, della Tartt). Tre donne che vivono in epoche diverse; tre vite che si incastrano una nell'altra. Tre donne inquiete, con un grande malessere che le accompagna. E che accompagnava me durante la lettura. Mi son chiesta se il premio l'avrebbe vinto lo stesso, se una delle tre donne non si fosse chiamata Virginia Woolf.

    said on 

  • 5

    Il racconto di una giornata di tre donne, un filo conduttore rappresentato dal romanzo “Mrs. Dalloway”.
    Nel 1923 Virginia Wolf sta scrivendo il romanzo; nel 1949 Laura Brown, sposa, madre di un bambino – ed in attesa del secondo figlio – sta leggendo il romanzo nel giorno del compleanno del marit ...continue

    Il racconto di una giornata di tre donne, un filo conduttore rappresentato dal romanzo “Mrs. Dalloway”. Nel 1923 Virginia Wolf sta scrivendo il romanzo; nel 1949 Laura Brown, sposa, madre di un bambino – ed in attesa del secondo figlio – sta leggendo il romanzo nel giorno del compleanno del marito; negli anni 2000, Clarissa Vaughn (Clarissa è anche il nome di Mrs. Dalloway), editor, sta preparando la festa per celebrare l’assegnazione di un premio letterario ad uno scrittore ed amico, malato di Aids. La scelta narrativa alterna le tre protagoniste ed i piani temporali. Al centro del romanzo la difficoltà, il senso di inadeguatezza , il senso di colpa, la voglia di fuga, il bisogno di solitudine, l’amore, i legami, il “male di vivere”, insomma: la vita. Scritto in modo impeccabile dal premio Pulitzer Michael Cunningham, questo è il classico romanzo che si presta ad essere riletto a distanza di tempo.

    said on 

  • 5

    Un buon libro, mi basta un buon libro e sono felice, sono in pace con me stessa. E' tutto qui. L'ho capito dalla prima pagina ingiallita che "Le ore" mi avrebbe toccato l'anima. E' dentro di me, lo sento in ogni angolo della mia mente. Sento la pace ed è meraviglioso. Per fortuna che c'è la lette ...continue

    Un buon libro, mi basta un buon libro e sono felice, sono in pace con me stessa. E' tutto qui. L'ho capito dalla prima pagina ingiallita che "Le ore" mi avrebbe toccato l'anima. E' dentro di me, lo sento in ogni angolo della mia mente. Sento la pace ed è meraviglioso. Per fortuna che c'è la letteratura, un porto sicuro in questa esistenza titubante. Lo straordinario potere della letteratura, come se non esistesse passato, non esistesse presente; è tutto un unico lungo momento, un groviglio di ricordi che si intrecciano e sono per sempre. Provo una profonda gioia nello scorrere le parole che compongono le frasi, nel farle mie, assaporarle lentamente, distillarle una alla volta. "Le ore" mi piace per la sua lentezza, tranquillità, un ruscello limpido dove l'acqua comunque scorre, scivolosa e densa. Viva. E' un libro dove la poesia si fa prosa e la prosa si tramuta in poesia. Abbiamo bisogno di poesia per digerire questa vita. E per fortuna esiste ed è semplicemente lì; tra le pagine di un romanzo, dentro di te, in una fresca e bianca giornata di giugno, nella bellezza transitoria di fiori colorati.

    said on 

  • 5

    Lo scrittore non poteva rendere omaggio migliore alla sua musa, Virginia Woolf. Non solo per i riferimenti, forse un po' scontati, di cui sono ricche le vite dei protagonisti, né per l'utilizzo dello stile della Woolf, come lo stream of consciouness; ma perché ha saputo cogliere l'animo della tor ...continue

    Lo scrittore non poteva rendere omaggio migliore alla sua musa, Virginia Woolf. Non solo per i riferimenti, forse un po' scontati, di cui sono ricche le vite dei protagonisti, né per l'utilizzo dello stile della Woolf, come lo stream of consciouness; ma perché ha saputo cogliere l'animo della tormentata scrittrice e ne ha cosparso l'intero romanzo.

    said on 

Sorting by