Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

油炸綠番茄

By

Publisher: 麥田出版股份有限公司

4.2
(2618)

Language:繁體中文 | Number of Pages: 480 | Format: Others | In other languages: (other languages) English , Spanish , Italian , Swedish

Isbn-10: 9867252683 | Isbn-13: 9789867252685 | Publish date:  | Edition 第1版

Translator: 潘俊宜

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Gay & Lesbian

Do you like 油炸綠番茄 ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 5

    Alla casa di riposo con Ninny e al Caffè con Idgie e Ruth

    Leggendo questo libro, mi sono immediatamente sentita catapultata nel bel mezzo della storia. Mi sono ritrovata nella casa di riposo assieme a Ninny Threadgoode e a Evelyn, assieme a Idgie, Ruth e tutti gli abitanti di Whistle Stop all'interno del Caffè.
    Le vite di questi personaggi sono tu ...continue

    Leggendo questo libro, mi sono immediatamente sentita catapultata nel bel mezzo della storia. Mi sono ritrovata nella casa di riposo assieme a Ninny Threadgoode e a Evelyn, assieme a Idgie, Ruth e tutti gli abitanti di Whistle Stop all'interno del Caffè.
    Le vite di questi personaggi sono tutte entrate nel mio cuore, accompagnandomi in una lettura piacevole e ben scritta.
    Fannie Flagg ci guida all'interno della vita di tante persone, fino alla loro fine, fino alla morte o alla vecchiaia. Le loro esistenze si snodano durante gli anni della Depressione, della Guerra, del forte razzismo nei confronti di altre razze, arrivando fino alla fine degli anni '80. Ognuno dei personaggi compie un percorso, ha un’anima, una storia, si innamora, odia, commette sbagli.
    Perfino Evelyn, la quale non vive le vicende che si susseguono a Whistle Stop di prima persona, beneficia dei racconti di Ninny e ne trae forza, rialzandosi dallo stato di semi-depressione nel quale stava cadendo.
    Questo libro mi lascerà sicuramente tanti bei ricordi. Lo consiglio caldamente.

    said on 

  • 5

    "E' buffo come da bambini si pensi che il tempo non passerà mai; poi, dal momento in cui si raggiungono i vent'anni passa svelto come un rapido per Memphis. Io credo che succeda a tutti: la vita ti scivola addosso. Di sicuro è successo a me. Un giorno ero una bambina e il giorno dopo ero una d ...continue

    "E' buffo come da bambini si pensi che il tempo non passerà mai; poi, dal momento in cui si raggiungono i vent'anni passa svelto come un rapido per Memphis. Io credo che succeda a tutti: la vita ti scivola addosso. Di sicuro è successo a me. Un giorno ero una bambina e il giorno dopo ero una donna adulta, con il petto e con i peli non dico dove. E nel frattempo non mi ero accorta di nulla.

    Questo libro è favoloso. Non ho visto il film, ma ho sempre avuto il desiderio di leggere il romanzo soltanto perchè il titolo era semplicemente curioso. E infatti la storia si è rivelata come prevista: una ventata di freschezza e di gioia, seppur contornata dai dolori che accompagnano l'esistenza umana. E' la storia di Idgie, Ruth e del loro Caffè, che tiene a galla un paese intero come quello di Whistle Stop.
    Grazie alla forza d'animo di Idgie, alla gentilezza di Ruth, alla decisione di Sipsey, alla presenza rassicurante di Big George e via dicendo, Whistle Stop riesce a sopravvivere alla vita, che a volte non lascia scampo se non si ha qualcuno su cui contare.
    Ho adorato il modo in cui Fannie Flag riesce a far amare al lettore ogni più piccolo dettaglio del mondo che crea, e anche io alla fine mi sono sentita un po' Evelyn Couch, donna spenta e quasi sul baratro del non ritorno. Sono risorta dalle mie ceneri grazie alla simpatia di Ninny Threadgood e soprattutto grazie anche alla sua saggezza.
    Da non perdere!

    said on 

  • 3

    Pomodori verdi fritti al caffè di Whistle Stop è un romanzo di Fannie Flagg del 1987. Best seller internazionale, pubblicato per la prima volta in Inghilterra dalla casa editrice Random House, da cui è stato tratto il film del 1991 Pomodori verdi fritti alla fermata del treno.
    Il romanzo si ...continue

    Pomodori verdi fritti al caffè di Whistle Stop è un romanzo di Fannie Flagg del 1987. Best seller internazionale, pubblicato per la prima volta in Inghilterra dalla casa editrice Random House, da cui è stato tratto il film del 1991 Pomodori verdi fritti alla fermata del treno.
    Il romanzo si sviluppa con una duplice narrazione parallela: in parte viene narrato dalla signora Weems, nel "Bollettino di Whistle Stop", e in parte si dipana attraverso gli aneddoti che l'anziana signora Threadgoode racconta all'attenta amica Evelyn Couch, come quello della storia d'amore tra Ruth e Idgie. Attraverso questi racconti emerge una società degli anni Trenta-Quaranta che, pur cominciando a cambiare, fatica ancora ad accettare la popolazione nera al di fuori dell'ottica della servitù.
    Mi è piaciuta molto la coralità del libro, però delle volte è risultato lento, ma son sicuro che è per via dello stile della scrittrice.
    Devo dire – onestamente – che ho apprezzato di più il film, che mi ha coinvolto maggiormente; se dovrei però considerare le omissioni che nel film ci sono gli darei una scarsa sufficienza, se valuto nell’insieme, invece, mi è piaciuto di più.

    P.s. ho adorato la storia d’amore lesbica tra Ruth e Idgie, e che non mi si venga a dire che non c’era una storia!

    said on 

  • 4

    Bello, non c'è che dire.

    Non scopro certo io ad una dozzina d'anni dalla pubblicazione che è un bel libro: bella l'ambientazione, i personaggi, la storia.
    Un libro sicuramente consigliabile per tutti.

    said on 

  • 5

    Anch'io ero là con loro ' AL CAFè DI WHISTLE STOP!'

    Rendersi conto di stare sorridendo quando chiudi il libro è davvero una bellissima sensazione.
    E' una lettura davvero piacevole, la storia della vita dove si nasce e si muore , il ciclo della vita!
    I presonaggi sono fantastici , ognuno diverso dall'altro e ognuno con una caratteristic ...continue

    Rendersi conto di stare sorridendo quando chiudi il libro è davvero una bellissima sensazione.
    E' una lettura davvero piacevole, la storia della vita dove si nasce e si muore , il ciclo della vita!
    I presonaggi sono fantastici , ognuno diverso dall'altro e ognuno con una caratteristica speciale che li rende tutti unici!!!
    La storia di una grande famiglia e le loro avventure!!!
    Ti soprende fino all'ulitma pagina e non lascia niente in sospeso.
    Consigliatissimo!!!!!

    said on 

  • 4

    自然的寫生命議題

    本故事由三條故事線:英吉與露絲的情誼、愛芙琳的中年危機,以及崔古特太太在療養院的老年生活交織而成,故事中角色各有議題,例如:英吉與露絲的同性情感、愛芙琳對自己的妻子與女人角色的重新詮釋、崔古特太太面對死亡的態度,甚至露絲的兒子樹樁面對殘缺的自處,這些應是棘手而又前衛的議題,故事的筆調處理卻是自然而游刃有餘的,這些大事就像日常生活一般,遇見了就面對處理,或許角色間相互的影響啟發,為每個單獨角色開啟了新觀點,愛芙琳總愛聽崔古特太太說英吉和露絲的故事,而崔古特太太也樂於有個聽眾,就這樣三個故事交融在一起,展現出人生的困境,但也顯現面對的智慧。

    said on 

  • 5

    Benvenuti nel più spettacolare mondo iperbolico di sempre. Il biglietto è gratuito e la vostra visita guidata inizia da qui; soddisfatti o rimborsati non è la nostra politica in quanto è irragionevole ammettere anche solo per un istante che ci può essere qualcuno non disposto ad accettare il fatt ...continue

    Benvenuti nel più spettacolare mondo iperbolico di sempre. Il biglietto è gratuito e la vostra visita guidata inizia da qui; soddisfatti o rimborsati non è la nostra politica in quanto è irragionevole ammettere anche solo per un istante che ci può essere qualcuno non disposto ad accettare il fatto che leggere questo libro sia instancabilmente divertente. Sicché è inutile rigirarci attorno e arriviamo al dunque, la scrittura di questa donna, di questa Fannie Flagg, lei, per diana, è inaspettatamente frizzante, briosa, smaliziata, e quindi non ci resta che dire sì ai pomodori verdi fritti, e sì al caffè di Whistle Stop. Perciò entriamo e fermiamoci un secondo in questo affascinante locale e prendiamo una boccata di quell'aria profumata di fritto e zucchero che circonda di un alone fragrante e speziato le storie che vedremo srotolarsi dinnanzi ai nostri occhi come un tappeto indiano rifinito della trama più fitta. Perché ora che guardiamo meglio, vediamo che si tratta indubbiamente una matassa di fili di tutti i colori, dati non tanto dal diverso colore di pelle di ognuno dei personaggi del libro, insostituibili donne e uomini, coraggiosi come pochi e bellissimi come il paradiso in terra, ma quanto dalla magistrale sapienza e precisa consapevolezza con cui la Flagg sa cosa terrà le grasse chiappe del lettore incollate alla poltrona. Ma cosa ci sarà mai di tanto strabiliante in questo romanzo, gentili clienti? La verità è che io sinceramente non lo so, ed è proprio questo l'elemento X che lo rende speciale, quando non sai che cavolo è stato, e ci rimani lì con un palmo di naso, dici ma sono stupida?, io non lo so cosa c'è però è quella cosa lì che mi è piaciuta da pazzi, proprio quella, quindi rendiamo grazie alla Signora e chiudiamo il libro cantando di felicità. Perché non vorrei dire, ma è proprio questo l'avvincente effetto sbarazzino, il riuscire a darti qualcosa in più esattamente nel momento in cui pensi di avere tutto, e in quell'istante farti capire che hai finalmente tutto e che ora puoi quindi buttar via ciò che avevi prima e conservare ciò che hai appena guadagnato. Il tesoro lo si trova così, andando a zonzo come vagabondi per inarrestabili viaggi nel tempo e attraverso un continuo aprir le porte, e entrando quindi allo sbaraglio nel passato di un cast infinito di personaggi che, in una delirante follia narrativa data dagli effervescenti ricordi della nostra cara vecchia amica Virginia Treadgoode, ci aiuta più che altro a ricordare di noi. Così vividi i suoi ricordi invecchiati più del vino, che ci appaiono più nitidi di un televisore di nuova generazione. La puntuale ricreazione di ogni atmosfera di ogni epoca, sia questa uno scenario rurale degli anni 50 o un pomposo party anni 30, senza pretese e quindi vistosa nella sua modestia, ci rende partecipi di un mondo del quale scopriamo di averne in fin dei conti sempre fatto parte. Con Fannie Flagg non si ha paura di annoiarsi, e Fannie Flagg non ha paura di amareggiarci, con le sue storie che spaziano dalle ingiuste morti di ragazzini alle terribili discriminazioni razziali di quella che non è, ma ci sembra, un'epoca poi così lontana.

    said on 

  • 4

    Ho sempre sentito parlare di questo libro e del film che ne è stato tratto. Non l'ho mai visto. Non saprei che voto dare alla storia, perché a conti fatti di storia vera e propria non ce n'è, si tratta di episodi di vita passata, che vengono raccontati da una adorabile vecchina, che alloggia (mom ...continue

    Ho sempre sentito parlare di questo libro e del film che ne è stato tratto. Non l'ho mai visto. Non saprei che voto dare alla storia, perché a conti fatti di storia vera e propria non ce n'è, si tratta di episodi di vita passata, che vengono raccontati da una adorabile vecchina, che alloggia (momentaneamente pensa lei) in una casa di cura. Mi ha fatto impressione che in quegli anni la società potesse accettare senza farsi domande una relazione omosessuale, con figlio a carico per giunta. E' sicuramente un aspetto di Whistle Stop che applicherei ai nostri anni :-P

    said on 

  • 5

    Towanda

    la prima volta che vidi il film fu in un cinema estivo a Budoni....credo di essere morta di dolore nell'istante in cui muore Buddy, questo film mi ha regalato così tante emozioni che avevo quasi paura a leggere il libro per non rovinare il ricordo di Igie e Ruth, ma il libro ci ha svelato qualche ...continue

    la prima volta che vidi il film fu in un cinema estivo a Budoni....credo di essere morta di dolore nell'istante in cui muore Buddy, questo film mi ha regalato così tante emozioni che avevo quasi paura a leggere il libro per non rovinare il ricordo di Igie e Ruth, ma il libro ci ha svelato qualche risposta che il film lascia decisamente in sospeso e finalmente capisco tante cose, mi manca da morire l'atmosfera che si poteva vivere in quel caffè e quando gli anni passano e le persone ti lasciano rimane sempre un buon libro per riportarli nei tuoi pensieri e nei tuoi ricordi.

    said on 

Sorting by