羅麗泰 (Lolita)

By

Publisher: 先覺

4.1
(9776)

Language: 繁體中文 | Number of Pages: 368 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) English , Spanish , French , Chi simplified , Portuguese , Italian , German , Catalan , Dutch , Finnish , Galego , Japanese , Slovenian , Russian , Swedish , Greek , Hungarian , Czech

Isbn-10: 9576074649 | Isbn-13: 9789576074646 | Publish date: 

Translator: 黃秀慧

Also available as: Others

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Romance

Do you like 羅麗泰 (Lolita) ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description

  「二怚@紀最具說服力的愛情故事!」《浮華世界》雜誌如是評論。因為這是一部誠實的告白;不是不食人間煙火的浪漫,而是攸關淫慾、占有、嫉妒等赤裸裸的愛慾低鳴,而這個愛情故事──難以見容的不倫之愛──發生在一個四抪釭漱丹~男子與一個怳G歲的稚齡女孩之間。

  一度傳為醜聞的禁書,在一九六二及一九九七兩度被拍成電影,納博可夫這部經典作品貴於用字的豐富華麗,微妙情緒的精心鋪陳,還有對於那令人顫抖的慾望所做的完美刻劃。書中男主角,一個歐裔知識份子,以第一人稱的回顧方式,敘述羅麗泰──這個稚嫩、明亮而粗野的美國女孩──在他身上所喚起的欣喜愛憐與醜惡獸性,還有導致他自我毀滅的宿命。今日,羅麗泰已成為一個迷思,一則傳奇,泛指年輕而挑逗的女孩。但是納博可夫的羅麗泰仍是無人可替代的唯一。「羅麗泰,我生命之光,我腰胯的火焰,我的罪,我的靈魂。羅-麗-泰:舌尖跳著輕快的三步舞,於上顎輕叩牙齒三次,羅.麗.泰。」

Sorting by
  • *** This comment contains spoilers! ***

    0

    因為想看庫柏利克1962年的電影版,所以先把小說找來看。讀的是先覺的版本,讀完才發現原來有名為「蘿莉塔」的台版新譯本,而且瞄一下後記注意到兩個版本有些地方文意差別挺大的……算了,我短期內沒有重讀的打算,之後再說吧(而且這個不對原文根本無法比較啊囧)。

    羅麗泰,我生命之光,我腰胯的火焰,我的罪,我的靈魂。羅 – 麗 – 泰:舌尖跳著輕快的三步舞,於上顎輕叩牙齒三次,羅.麗.泰。出身歐陸的英俊中年男子 ...continue

    因為想看庫柏利克1962年的電影版,所以先把小說找來看。讀的是先覺的版本,讀完才發現原來有名為「蘿莉塔」的台版新譯本,而且瞄一下後記注意到兩個版本有些地方文意差別挺大的……算了,我短期內沒有重讀的打算,之後再說吧(而且這個不對原文根本無法比較啊囧)。

    羅麗泰,我生命之光,我腰胯的火焰,我的罪,我的靈魂。羅 – 麗 – 泰:舌尖跳著輕快的三步舞,於上顎輕叩牙齒三次,羅.麗.泰。出身歐陸的英俊中年男子,這輩子一直為自己深愛稚齡少女的性癖苦惱。移居美國後他遇上命運的「小妖精」羅麗泰,開始了一場終究會喚來悲劇的扭曲愛戀……

    全文詳見:
    http://blog.yam.com/elish/article/177066415

    said on 

  • 2

    Questo libro non mi è piaciuto per la storia in sé. Daltronde non capisco il punto di vista del protagonista quando si infervora perchè la piccola non fa ciò che vuole lui e vuole prendere la sua stra ...continue

    Questo libro non mi è piaciuto per la storia in sé. Daltronde non capisco il punto di vista del protagonista quando si infervora perchè la piccola non fa ciò che vuole lui e vuole prendere la sua strada, assurdo.

    said on 

  • 4

    Non credo sia facile scrivere una recensione, non si può semplicemente dire "il libro mi è piaciuto", perché un libro del genere non può piacere, deve essere capito e accettato per quello che è. ...continue

    Non credo sia facile scrivere una recensione, non si può semplicemente dire "il libro mi è piaciuto", perché un libro del genere non può piacere, deve essere capito e accettato per quello che è.

    said on 

  • 0

    ACQUA - bollito

    la prima parte sul desiderio è incredibile perché permette un esplorazione identificativa che toglie dall'oggetto stesso del desiderio e quindi è sostenibile e indimenticabile, nonché bella.
    dalla rea ...continue

    la prima parte sul desiderio è incredibile perché permette un esplorazione identificativa che toglie dall'oggetto stesso del desiderio e quindi è sostenibile e indimenticabile, nonché bella.
    dalla realizzazione del desiderio, al viaggio, alla vendetta è quasi repellente se non fosse sostenuto da uno stile articolato e inimitabile.
    Infatti, nella seconda parte la ninfetta è diventata per me a forma di Pippicalzelunghe.

    said on 

  • 5

    Difficile, ma un capolavoro

    Difficile lettura, a tratti pesante, ma un vero capolavoro della letteratura. Ho stentato a superare le prime cento pagine per la crudezza del tema e il punto di vista, così ingiustificabile, del reo ...continue

    Difficile lettura, a tratti pesante, ma un vero capolavoro della letteratura. Ho stentato a superare le prime cento pagine per la crudezza del tema e il punto di vista, così ingiustificabile, del reo confesso che ammette la propria innegabile colpa di pedofilo rivestendola di un autentico, più volte dichiarato amore perduto per la ninfetta-tutt'altro che innocente-Lolita,Lo, Dolores,Dolly. Non si può stare dalla parte di Humbert Humbert, ma non lo si può nemmeno condannare in toto, questa è forse l'abilità narrativa più riuscita di Nabokov. La seconda, insuperata qualità del romanzo è la scrittura, trionfo della lingua, dell'erudizione, del preziosismo linguistico, del sottotesto culturale di derivazione tardottocentesca, romantica e mitteleuropea. E' lo stile e l'uso della lingua a rendere questo romanzo, per quanto di difficile lettura in diversi passaggi, un vero capolavoro della letteratura del Novecento.

    said on 

  • 5

    Mentre lo leggevo non potevo fare a meno di chiedermi: come ho fatto a non farlo fino ad ora? Scritto nel 1955, è un romanzo di una contemporaneità sconcertante, scritto in forma di memoria difensiva ...continue

    Mentre lo leggevo non potevo fare a meno di chiedermi: come ho fatto a non farlo fino ad ora? Scritto nel 1955, è un romanzo di una contemporaneità sconcertante, scritto in forma di memoria difensiva venata di sarcasmo, satura dello sdegno di chi sa decifrare con lucidità la malattia che pervade tutto, a partire dalla propria malattia. Non si riesce a volere bene a Humbert Humbert, certo che no, eppure siamo dalla sua parte, nella sua patologia. Partecipiamo al compiersi della sua mostruosità. Viviamo la sua ossessione ed il suo sentirsene soggiogato, ma ancora più la noia - una noia sempre ben ponderata che sconfina spesso nella repulsione - per la trama di regole, percorsi ed equilibri della società che il protagonista viviseziona con lo sguardo chirurgico di un patologo e con le piroette sferzanti di un istrione. Il passaggio chiave è quando Humbert identifica nel farsi donna della "ninfetta" una sorta di sepoltura della purezza maliziosa all'interno di un sarcofago di carne, il corpo adulto quindi come l'emblema del conformismo che spunta tutte le armi della sensualità, del rapimento, della ricerca dell'estasi. Il punto di vista di Humbert è morboso, ma - questo mi sembra il punto - la patologia è collettiva. Lolita pagina dopo pagina si rivela mostruosa come e più di Humbert, solo ovviamente più ingenua, sprovvista dell'unica arma che può rivelare la trappola - la cultura - anche se soltanto per consegnarti ad una inevitabile e spesso malsana alienazione. In questo senso, Nabokov sa rendere in maniera magistrale - grazie a una prosa brillante, ironicamenrte forbita, ricca di calembour aspri come di pennellate descrittive asciutte, visionarie, folgoranti - l'evaporare delle potenzialità intatte dell'infanzia nell'ottuso carosello di aspirazioni e ambizioni della formattazione adulta. Terribile e a tratti persino divertente, arguto fino alla crudeltà.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    5

    Non sapevo cosa aspettarmi da questo libro. Ero sicura che sarebbe stato pesante, che avrei detestato il protagonista principale, ma ero davvero curiosa.
    Sono rimasta colpita solo dalle prime 10 righe ...continue

    Non sapevo cosa aspettarmi da questo libro. Ero sicura che sarebbe stato pesante, che avrei detestato il protagonista principale, ma ero davvero curiosa.
    Sono rimasta colpita solo dalle prime 10 righe.
    Sì, c'è sicuramente uno sfondo di pedofilia in questo libro.
    Inizialmente il sentimento di Humbert verso Lolita si manifesta come una specie di irrefenabile desiderio, di ossessione. Rivede in lei la sua Annabelle.
    Nel mezzo, il sentimento si trasforma in una vera e propria tortura. Dolores è costetta a seguirlo ovunque, non può avere un'adolescenza normale e questo sicuramente la porta ad essere turbata e a sentirsi straziata. In questo momento Humbert si potrebbe odiare, ma chi si addentra davvero nel libro capisce che in fondo anche il protagonista in qualche modo si sente colpevole e prova una specie di compassione . Però la ama di un amore possessivo, maniacale, esagerato per chiunque.
    L'ho compreso quando, dopo i tre anni passati, Humbert è ancora innamorato di lei nonostante il tempo trascorso, nonostante sia cresciuta e incinta di un altro. Non è mai stata una semplice ninfetta.
    Tutti devono leggere questo libro!

    said on 

Sorting by
Sorting by