Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

蟲師 02

By

Publisher: 臺灣東販股份有限公司

4.6
(292)

Language:繁體中文 | Number of Pages: 240 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Japanese , English , French , Spanish , Italian

Isbn-10: 9574737268 | Isbn-13: 9789574737260 | Publish date: 

Category: Comics & Graphic Novels , Mystery & Thrillers , Science Fiction & Fantasy

Do you like 蟲師 02 ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description

  「蟲」──不是動物也不是植物,牠是生命的原生體。當牠們觸化成交織妖異現象的時候,人類這才首次知道其存在。

  充斥在這個世界,未可知的牠們的脈動將會……。

  再一座靈峰的山腰開了個洞──對這個奇妙的現象產生好奇心,因而踏入山中的銀子,遇見了老蟲師……!

  收錄5篇精采佳作。

Sorting by
  • 0

    "Quando mi sveglio, mi aspetta soltanto il seguito della realtà che ho vissuto il giorno prima. Di fronte alla vastità del tempo...infinito...che si estende davanti ai miei occhi, rimango paralizzata."
    [...]
    "Anche noi siamo come lei. Non so, d'ora in poi, come vivrò."

    said on 

  • 4

    Scintoismo e sciamanesimo

    Ancora vagabondaggi di Ginko, ancora incontri nella natura. I cinque episodi di questo numero tendono all'horror malinconico, più una tensione però suggerita che sbandierata.

    La montagna addormentata
    Alpi giapponesi, villaggi valligiani, spiriti della natura, sciamani, memoria ...continue

    Ancora vagabondaggi di Ginko, ancora incontri nella natura. I cinque episodi di questo numero tendono all'horror malinconico, più una tensione però suggerita che sbandierata.

    La montagna addormentata
    Alpi giapponesi, villaggi valligiani, spiriti della natura, sciamani, memoria presente e assente e rimorsi.
    Contaminazioni tra Miyazaki (Mononoke Hime) e Shigeru Mizuki (quanti spiriti richiamano le campane montane?).

    Il mare di inchiostro
    Malinconicissimo, mi ricorda un racconto di Atsushi sullo spirito della scrittura, che aveva però una conclusione assai più definitiva.
    Tanyu è una persona nata con un marchio, un destino da compiere che la lega e obbliga a vivere in simbiosi coi mushishi, i racconti e la scrittura. Ginko, coi suoi racconti di convivenza coi mushi, riesce a darle speranza.
    Bello invero, così come il seguente e l'ultimo.

    La ragazza che beve rugiada
    Un'isola inattraccabile, una divinità vivente e l'estraniameno, la paura di vivere davvero con davanti a se l'immensità. Fa riflettere la soluzione finale.
    Mi ricorda qualcosa della saga delle sirene della Takahashi (la parte migliore della sua produzione).

    Cade la pioggia appare l'arcobaleno
    Strano assai, il protagonista è una persona che fugge, cerca e poi, forse, trova la forza di ritornare.

    La spora di cotone
    Terrifico, simbiosi di spore, il desiderio di vivere e l'amore triste per i figli, comunque essi siano.
    Suggestivo e pericoloso.

    Racconti molto giapponesi anche nel lasciare spesso nell'indeterminato la conclusione, nel non essere del tutto "logici" e completi ma credibili malgrado parlino di fantastico, ci portano alla sospensione della logicità.

    Bellissime le copertine in cartoncino avorio ruvido e disegno acquarello.

    said on 

  • 5

    Un manga che mi sta dando soddisfazione!
    Mi è piaciuto più del primo volume, forse perché quando l'ho letto non era abituata a questa atmosfera particolare.
    La storia più bella, secondo me, è la seconda, "Il mare d'inchiostro": il personaggio di Tanyu è quello che mi ha colpito di più ...continue

    Un manga che mi sta dando soddisfazione!
    Mi è piaciuto più del primo volume, forse perché quando l'ho letto non era abituata a questa atmosfera particolare.
    La storia più bella, secondo me, è la seconda, "Il mare d'inchiostro": il personaggio di Tanyu è quello che mi ha colpito di più, con questo peso che porta sulle sue spalle, dover mantenere il sigillo sui mushi e continuare a scrivere per guarire se stessa...
    L'ultimo racconto, "La spora di cotone" è piuttosto inquietante, ma al contempo affascina. Potrebbe essere usato come sceneggiatura per un horror.

    said on 

  • 4

    Netto miglioramento

    rispetto alla prima uscita. Le avventure dell'esorcista spiritico, mantenendo la loro struttura ad episodi indipendenti, acquistano maggior presa e un miglior impianto narrativo a partire da questo secondo volume. Considerate pertanto la prima uscita come un prologo esplicativo, piuttosto noioso ...continue

    rispetto alla prima uscita. Le avventure dell'esorcista spiritico, mantenendo la loro struttura ad episodi indipendenti, acquistano maggior presa e un miglior impianto narrativo a partire da questo secondo volume. Considerate pertanto la prima uscita come un prologo esplicativo, piuttosto noioso ma in definitiva necessario, ad una serie profonda e molto evocativa.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    5

    le storie di questo secondo tomo le ho trovate di molto superiori a quelle del primo, quasi che le precedenti fossero dei "test" e queste il prodotto pienamente riuscito. Il volume, anche se sostanzialmente è identico al primo, risulta avvincente e si fatica a prender fiato tra una storia e l'alt ...continue

    le storie di questo secondo tomo le ho trovate di molto superiori a quelle del primo, quasi che le precedenti fossero dei "test" e queste il prodotto pienamente riuscito. Il volume, anche se sostanzialmente è identico al primo, risulta avvincente e si fatica a prender fiato tra una storia e l'altra.

    In questo tomo spicca "un mare di inchiostro" per la resa grafica della fuga dei resoconti di storie sui mushishi. Yuki Urushibara ha davvero dei colpi di genio per rendere vibranti e pieni di movimento e pathos alcuni passaggi, per non parlare del fatto che riesce a dare quel brivido da storia soprannaturale, cosa non facilissima per delle vignette in bianco e nero. A livello di storia invece colpisce lo script di "La ragazza che beveva la rugiada". Il discorso sulla prospettiva diversa sullo scorrere del tempo fa davvero riflettere, anche perchè in genere si parla dell'ineffabile sfuggire dello stesso e non del terrore di fronte al suo essere infinito.

    said on 

  • 5

    Meraviglioso.

    Questo fumetto è così bello che mi ripaga di tutte le merdate pubblicate dalla starcomics nel 2009.
    Ogni storia è più incantevole della precedente... E' incredibile!
    Di questo secondo volume mi ha colpito molto la vicenda del mushi-fungo parassita con l'aspetto di bambino. Per certi v ...continue

    Questo fumetto è così bello che mi ripaga di tutte le merdate pubblicate dalla starcomics nel 2009.
    Ogni storia è più incantevole della precedente... E' incredibile!
    Di questo secondo volume mi ha colpito molto la vicenda del mushi-fungo parassita con l'aspetto di bambino. Per certi versi mi ha ricordato alcuni manga di Junji Ito, e d'altra parte la stessa autrice lo definisce un capitolo vagamente "Horror".

    Quest' opera, a parimerito con Gaku si merita veramente il Yue Awards per il miglior seinen del 2009 XD

    said on 

  • 4

    Non so dire se mi sia piaciuto di più l'episodio dello scrivano o quello dei funghi bambini...
    Abbiamo davvero più diritto di vivere di qualunque altra forma vivente sul pianeta?
    Chissà se questo mushishi è come l'Ortone del Dr. Seuss. Non gli piace nuocere-

    said on 

  • 5

    小妹是先接觸動畫版,被舒服的畫風、饒富趣味發人省思的劇情所吸引,才進而購買漫畫版的,十分有趣的作品。動畫也很棒唷~~~~

    said on