購物狂的異想世界

By

Publisher: 馥林文化

3.8
(2729)

Language: 繁體中文 | Number of Pages: 368 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) English , French , Italian , Spanish , Catalan , Finnish , German , Dutch , Polish , Swedish

Isbn-10: 9866996352 | Isbn-13: 9789866996351 | Publish date: 

Category: Fiction & Literature , Humor , Romance

Do you like 購物狂的異想世界 ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
蘇菲.金索拉的作品全球暢銷超過2,000,000冊,
購物狂系列已被譯為22種語言,即將改編為電影劇本
我是《成功理財》雜誌社的記者,工作就是告訴讀者如何理財;
但是在我的閒暇時間,卻無法克制自己瘋狂購物的欲望。
  多年來,我處在一個購物的迴圈中,有點像是農家的輪種體系。不同的是,農家是小麥-玉米-大麥-休耕,而我的迴圈則是衣服-化妝品-鞋子-衣服(我通常不擔心休耕的問題)。說真的,購物其實和耕種很相似,你不能老是買同樣的東西,總得有些變化,不然生活會變得很無聊,不是嗎?
  問題是,我的薪水根本負擔不起這些昂貴的消費,銀行的催款信件更是讓我煩惱不已……我嘆口氣,看著窗外那些熙來攘往,提著購物袋的女孩們。我是如此渴望加入她們的行列,我不由自主地把身體傾斜過去,就如同一株渴望陽光的植物。我渴望商店中那明亮的燈光、那暖洋洋的氣氛,哪怕是收銀機發出的聲音也是我所渴望聽到的。
  也許我應該買一些小首飾,或者靴子。沒錯,我需要新的靴子,還要順便看看美麗的衣服。天哪!一天過後,我真該享受一下,而且由於工作上的需要,我必須添購幾雙襪子和一把指甲刀,或者一本在地鐵上消磨時間的書。
  當我在星巴克排隊等待付款時,果然已經開心多了!
Sorting by
  • 3

    Leggero, ironico, a tratti esilarante. Un libro da spiaggia, o da leggere la sera dopo una giornata pesante. Si legge tutto d'un fiato, la storia scorre bene e i personaggi sono ben delineati (la pro ...continue

    Leggero, ironico, a tratti esilarante. Un libro da spiaggia, o da leggere la sera dopo una giornata pesante. Si legge tutto d'un fiato, la storia scorre bene e i personaggi sono ben delineati (la protagonista è esilarante)

    said on 

  • 4

    divertente

    lettura leggera (ovvio che chi lo inizia non deve aspettarsi Guerra e Pace, per dire), ma ben scritta, scorrevole e ironica. non si può non trovare simpatica Rebecca, completamente squinternata, che a ...continue

    lettura leggera (ovvio che chi lo inizia non deve aspettarsi Guerra e Pace, per dire), ma ben scritta, scorrevole e ironica. non si può non trovare simpatica Rebecca, completamente squinternata, che alterna momenti di pura follia ad attimi (ma proprio attimi!) di saggezza.
    Cmq il mio animo genovese ha realmente sofferto leggendo gli scoperti delle diverse carte di credito.

    said on 

  • 5

    Un cult

    Si è ovviamente una lettura leggera, ma nella vita non si puo sempre leggere i mattoni. A mio avviso è l'inizio di una bellissima e spensierata serie di romanzi che ti fa passare un paio d'ore col sor ...continue

    Si è ovviamente una lettura leggera, ma nella vita non si puo sempre leggere i mattoni. A mio avviso è l'inizio di una bellissima e spensierata serie di romanzi che ti fa passare un paio d'ore col sorriso.

    said on 

  • 3

    Lettura leggera, davvero molto leggera. Preferisco i libri più recenti di Kinsella; mi aspettavo qualcosa in più. Lo consiglio a chi cerca lettura spensierate e simpatiche.

    said on 

  • 3

    La Kinsella crea un personaggio ironico, a volte folle e, per certi versi, anche saggio.
    L'idea delle lettere inviate dalle banche a Rebecca è originale, ed è forse una delle parti più ironiche del li ...continue

    La Kinsella crea un personaggio ironico, a volte folle e, per certi versi, anche saggio.
    L'idea delle lettere inviate dalle banche a Rebecca è originale, ed è forse una delle parti più ironiche del libro che, però, alla fine, tende a diventare un po' ripetitivo e perde verve.
    Nel complesso, diverte e fa sorridere, ma nulla più.
    Per lo meno, ha il vantaggio di essere scritto bene.

    said on 

  • 3

    È una lettura decisamente leggera, simpatica e scorrevole. Sicuramente non impegnativa, ma passare il tempo con piacere

    said on 

  • 2

    Avendo urgente bisogno di leggerezza e di una pausa tra letture più impegnative, ho finalmente colmato questa lacuna, dacché il libro della Kinsella mi incuriosiva assai, anche come fenomeno di culto. ...continue

    Avendo urgente bisogno di leggerezza e di una pausa tra letture più impegnative, ho finalmente colmato questa lacuna, dacché il libro della Kinsella mi incuriosiva assai, anche come fenomeno di culto. Che dire. La leggerezza l'ho trovata, anche troppa. La lettura strappa qualche sorriso a patto di sospendere l'incredulità riguardo alla protagonista, donna presumibilmente vicina ai trent'anni, ma dalla maturità di una bambina di tre anni e dunque a dir poco incompetente sul lavoro, fiera di un' ignoranza imbarazzante, egoista e bugiarda patologica. Costei strizza continuamente l'occhio al lettore come a chiedere complicità e immedesimazione ma , ovviamente, procura spesso irritazione. Irritazione provocata anche dal fatto che, immeritatamente, costei realizza, nel prevedibile lieto fine, successi professionali e amorosi. Vabbè, è una favoletta e come tale va letta. Il risultato è che si finisce per tifare per l'antagonista, il povero impiegato del recupero crediti, a cui fa onore una flemma ed un'educazione veramente brithish. Il disturbo patologico della compulsione allo shopping sfrenato è osservato nei suoi risvolti divertenti, ma non indagato nelle sue cause profonde ed al lettore si chiede, ancora una volta, indulgenza e sospensione del giudizio. Letto da giovani menti può anche risultare diseducativo. Se ci si pensa troppo, più che ridere fa un po' soffrire. Ma non vale la pena di pensarci troppo. Piuttosto ci sarebbe da riflettere sui misteri del mercato editoriale.

    said on 

Sorting by