Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

项塔兰

By

Publisher: 华文出版社

4.4
(4192)

Language:简体中文 | Number of Pages: 733 | Format: Softcover and Stapled | In other languages: (other languages) English , Spanish , French , Italian , Catalan , Chi traditional , German , Danish , Swedish , Norwegian , Polish , Dutch , Russian , Portuguese

Isbn-10: 7507525295 | Isbn-13: 9787507525298 | Publish date:  | Edition 1

Translator: 黄中宪

Category: Biography , Fiction & Literature , Travel

Do you like 项塔兰 ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
故事是这样开始的,从一个女人、一个城市、一点运气开始。

本书是格里高利·大卫·罗伯兹的自传式小说,他从一个大学里最年轻的哲学与文学讲师,沦落为黑狱重刑犯,在穿越两座机枪塔后,从澳洲看守最严密的监狱逃脱,偷渡至孟买──尽管潮湿、闷热、熙攘拥挤,但能让他在人间蒸发的城市。

带着假名字、假护照和不可告人的过去,他在印度导游的带领下进入孟买底层社会,和乞丐、妓女、苦修圣者、演员、士兵与来自世界各地的逃亡者一起,在这个城市开启新的人生旅程。

他将成为第一个住进贫民窟的白人,凭着一只急救箱,当起受人尊敬、没有执照但免费的医生;

他将爱上孟买,这个空气中弥漫着酸腐和甜腻、自由和狂野的城市,随处可见收贿的警察、主持公道的黑帮、有组织的游民、大剌揽客的妓女、从香烟槟榔到毒品都卖的摊贩,以及人人脸上毫不吝惜的笑容;

他将学习用印度语、孟拉语和当地人沟通,并因言谈间使用了bear hug(熊抱)这个英文比喻,而荣获一只母熊的拥抱;

他将从偏僻村落的老嬷嬷口中,得到“项塔兰”这个名字,印度语意为“和平之人”,那时还没人知道,其实他是个恶名昭著的通缉犯;

他将邂逅美丽的卡拉,一个拥有聪明、秘密和湖水绿眼眸的女人,让人在她身上寻找天使翅膀的同时,也看见魔鬼的犄角。他会为她奉献一切,包括性命在内;

他将视哈德汗为第二个父亲。哈德汗是孟买家喻户晓的黑帮老大、圣人暨哲学家,与许多艺术家、企业家、政治人物有很好的交情,并在清真寺开讲神学和伦理学,吸引各宗教的学者和学生慕名而来。透过哈德汗,他被黑帮吸收,认真上课学习各种“专业”,包括如何洗钱、伪造护照、走私黄金、贩卖军火等,甚至加入了宝莱坞电影圈、穆斯林游击队,同时,也一步步陷入谜团与阴谋的纠缠中……

《项塔兰》以作者斑斓传奇的亲身阅历为基础写成,揭露了光怪陆离的人生风景,探讨罪与罚、爱与背叛、热情与救赎等终极的人生课题。小说内容经多次易稿,手稿两度在狱中毁去,前后书写时间超过十年,才完成这部厚达千页、却令人难以释卷的文坛艺术杰作。此书出版后,立刻横扫书市,同时登上英、美、澳、意各地畅销排行榜,至今仍居高不下。

Sorting by
  • 5

    Meglio di mille mie parole:
    "Guardai la gente, ascoltai la musica dello slum, e ricordai una delle frasi preferite di Khaderbhai: "Ogni battito del cuore di un uomo", ripeteva spesso, " è un universo ...continue

    Meglio di mille mie parole:
    "Guardai la gente, ascoltai la musica dello slum, e ricordai una delle frasi preferite di Khaderbhai: "Ogni battito del cuore di un uomo", ripeteva spesso, " è un universo di possibilità ".
    Mi sembrò di capire per la prima volta ciò che intendeva dire. Khader aveva cercato di spiegarmi che ogni uomo ha la possibilità di cambiare il proprio destino. Avevo sempre pensato che il fato fosse immutabile: determinato al momento della nascita e fisso come l'orbita delle stelle.
    All'improvviso compresi che la vita è molto più bella e complessa. La verità è che fortuna e sfortuna non contano, e non importa ciò che stai facendo: puoi cambiare completamente la tua vita con un solo pensiero, con un solo gesto d'amore."

    said on 

  • 5

    Ufficialmente è uno dei miei libri preferiti.

    Sapevo fin dall'inizio che questo libro non mi avrebbe delusa. Un libro fantastico, un capolavoro che è in grado di strapparti da dove si è in questo momento, a catapultarti nel mondo indiano, a Bomba ...continue

    Sapevo fin dall'inizio che questo libro non mi avrebbe delusa. Un libro fantastico, un capolavoro che è in grado di strapparti da dove si è in questo momento, a catapultarti nel mondo indiano, a Bombay con la descrizione degli odori, di quello che si nota, del popolo indiano, delle quotidianità. Ho amato il protagonista, anzi lo scrittore, che grazie al suo coraggio, alla sua sensibilità, alla sua compassione abbia davvero compreso a fondo di cosa sia l'amore. E soprattutto, è stato in grado di farci comprendere che le persone non sono nè buone nè cattive, perchè quello che fanno, buono o cattivo sia, è perchè dipende dalle loro scelte, dalle loro emozioni e anche dal loro passato che li ha fatti rendere così, quindi è stato bravissimo a darci un quadro generale del fatto che nè è bianco nè è nero grazie alle sue conversazioni filosofiche con Khaderbai. E consiglierei a chiunque di leggere questo libro, perchè è un ottimo migliore amico il protagonista: lo senti davvero vicino.

    said on 

  • 4

    Ne è valsa la pena

    Anche se ho faticato un po' a procedere, perché a tratti l'ho trovato lento ed anche un po' ripetitivo,con nomi per me faticosi da ricordare! Nonostante ciò ne è valsa la pena! Se non altro per il sor ...continue

    Anche se ho faticato un po' a procedere, perché a tratti l'ho trovato lento ed anche un po' ripetitivo,con nomi per me faticosi da ricordare! Nonostante ciò ne è valsa la pena! Se non altro per il sorriso di Prabaker!

    said on 

  • 4

    Cambiamento

    Trovare un libro di tale mole che sia anche veloce da leggere è difficile. Se poi è anche appassionante, intrigante e rivelatore la difficoltà aumenta. Se aggiungiamo che è un capolavoro, diventa quas ...continue

    Trovare un libro di tale mole che sia anche veloce da leggere è difficile. Se poi è anche appassionante, intrigante e rivelatore la difficoltà aumenta. Se aggiungiamo che è un capolavoro, diventa quasi un esemplare raro.
    Questo libro narra della trasformazione di un uomo durata tutta una vita, del viaggio attraverso continenti, città e villaggi, fino alla scoperta di se stesso. Un uomo che cambia non è un uomo qualunque, e un libro che cambia (i lettori) ancor meno. Perché il libro mi ha cambiato.
    Per quanto sia romanzato, è comunque un romanzo a sfondo autobiografico, e ciò fa capire quanto potere abbiamo noi esseri umani oggi, nelle nostre mani. Più il campo delle possibilità è ampio, più vasta è la nostra possibilità d'azione, e così il nostro potere, la nostra forza.
    Un libro da leggere assolutamente, sia come semplice (ma nient'affatto semplice) storia interessante da leggere, sia come storia da analizzare e su cui riflettere.
    Assolutamente consigliato!

    said on 

  • 5

    L'ho letto lentamente cercando di assaporarne ogni parola. Non mi sono mai stufata e sono sempre stata ad ascoltare attentamente parole, emozioni, odori, umori e molto altro. Mi procurerò la copia car ...continue

    L'ho letto lentamente cercando di assaporarne ogni parola. Non mi sono mai stufata e sono sempre stata ad ascoltare attentamente parole, emozioni, odori, umori e molto altro. Mi procurerò la copia cartacea così da ritrovare, sottolineare ricordare meglio tutti quei passaggi, che sono tanti, che mi hanno fatto riflettere.
    Solo che ora dopo tanto tempo trascorso insieme mi sento sola.

    said on 

  • 5

    Shantaram è un libro che racconta d’amore, di coraggio e altri misteri. Amore nella totalità dell’espressione, un ampio respiro, un volo di trecentosessanta gradi, laddove ogni singola parola, ogni pe ...continue

    Shantaram è un libro che racconta d’amore, di coraggio e altri misteri. Amore nella totalità dell’espressione, un ampio respiro, un volo di trecentosessanta gradi, laddove ogni singola parola, ogni pensiero sono mattoni che, poco alla volta, pazientemente, costruiscono un ponte verso una verità celata, poco chiara, lontana.
    Amore che necessità di coraggio, ogni volta deve superare una prova, e quasi sempre lo fa in modo cruento e doloroso. C’è sangue, il gelo della morte e la luce calda della speranza, odio, pietà, perdono, e sofferenza, tanta sofferenza. Sono pagine intrise di sentimento. Come in un parto, lacrime di dolore si mescolano con lacrime di gioia, formando un unico grande mare.
    Shantaram è un viaggio, e inizia dal big bang, da quando si è formato il nostro universo. Un viaggio verso l’infinito, verso una meta apparentemente irraggiungibile, verso il bene assoluto.
    Ognuno di noi sta cercando quell’attimo, quella particella fuggente di vita che alcuni chiamano felicità.
    Amare il prossimo e comprenderlo, ma soprattutto amare se stessi. E sapersi accettare.
    Questo è per me Shantaram.

    said on 

  • 5

    Shantaram

    E' stupendo. Uno dei libri più belli che abbia mai letto. Un capolavoro.
    E' molto lungo, e a tratti molto descrittivo però si entra a far parte della vita dei protagonisti; ci si avventura nei vicoli ...continue

    E' stupendo. Uno dei libri più belli che abbia mai letto. Un capolavoro.
    E' molto lungo, e a tratti molto descrittivo però si entra a far parte della vita dei protagonisti; ci si avventura nei vicoli bui di Mumbay ..si conosce la vita dello slum .. Ami i personaggi e soffri con loro.
    Io ho dovuto aspettare almeno un mese prima di poter iniziare un nuovo libro .. Mi ha coinvolto molto.

    said on 

  • 1

    La storia di un cazzaro

    La cosa da riconoscere a questo libro è che lo stile è semplice anche se spesso ridondante e inutilmente dettagliato, ma si legge abbastanza bene.
    Per il resto non ricordo di aver letto un romanzo in ...continue

    La cosa da riconoscere a questo libro è che lo stile è semplice anche se spesso ridondante e inutilmente dettagliato, ma si legge abbastanza bene.
    Per il resto non ricordo di aver letto un romanzo in cui non esiste un personaggio che ti ispira simpatia o empatia: tutti intenti a complicarsi la vita, a consumarsi per drammi inutili, così noiosi che sembrano usciti da un libro di De Carlo. Meriterebbe un discorso a parte il personaggio di Karla... ma preferisco lasciar perdere... se tutte le donne fossero come lei l'umanità si sarebbe estinta diverse migliaia di anni fa.
    L'unico personaggio che rimane impresso è Prabaker, che è una sorta di Virgilio dello Slum.
    Ambientato a Bombay, città di 20 milioni di abitanti, i 20/30 personaggi si incontrano quasi sempre "casualmente" nei posti più disparati, come se vivessero in una frazione montana della Valtellina.
    Il protagonista poi è un gran cazzaro. Praticamente vive TUTTE le esperienze di questa terra uscendone ovviamente indenne e vittorioso (Si spaccia per dottore vincendo un epidemia di colera, diventa contrabbandiere, braccio destro di un capo mafia, spacciatore e pure combattente nel conflitto URSS/Afghanistan). Si consuma per dei drammi di cui non si capisce bene la natura e si fa dei pipponi pseudo religiosi sull'esistenza degne di Ruggero (si proprio lui, il personaggio di Verdone).
    L'India raccontata poi è quanto di più stereotipato un occidentale possa raccontare.
    Le storie sono tirare per le lunghe, con scene e dettagli spesso inutili (a parte allungare il brodo).
    Ecco non ho capito come possa aver riempito di entusiasmo tanti lettori.

    said on 

  • 5

    Dà il tempo di scoprire, stupirsi, affezionarsi, abituarsi, ri-stupirsi.
    Ben scritto, emozionante, piacevole, alcuni elementi eccezionali, come alcuni personaggi e la lunghissima parte nello slum, il ...continue

    Dà il tempo di scoprire, stupirsi, affezionarsi, abituarsi, ri-stupirsi.
    Ben scritto, emozionante, piacevole, alcuni elementi eccezionali, come alcuni personaggi e la lunghissima parte nello slum, il resto comunque regge sempre e tiene alta la tensione e attenzione.
    Non è un saggio sull'India né l'apologia di un criminale convertitosi a santo. E' semplicemente un grande romanzo (che sia autobiografico alla fine poco importa).

    said on 

Sorting by