좋은 책을 고르는 방법, 알라딘

By

4.3
(5829)

Language: 한국어 | Number of Pages: 226 | Format: Hardcover | 다른 언어로: (다른 언어) English , Spanish , Chi traditional , Chi simplified , French , German , Italian , Dutch , Catalan , Galego , Basque , Romanian , Japanese , Czech , Polish , Portuguese

Isbn-10: 895270195X | Isbn-13: 9788952701954 | Publish date: 

Category: Children , Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy

Do you like 좋은 책을 고르는 방법, 알라딘 ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
도서 정보
초등학교 3학년 이상. 세상에 단 하나뿐인 황금빛 초대장을찾아라. 초대장은 윌리 웡카의 초콜릿 포장지 속에 들어있다. ...
Sorting by
  • 5

    "Charlie e la fabbrica di cioccolato" non è solo un libro per l'infanzia: è il miglior manuale presente sul mercato su come dovrebbe essere scritto un libro per l'infanzia. Immaginifico, pieno di inve ...계속

    "Charlie e la fabbrica di cioccolato" non è solo un libro per l'infanzia: è il miglior manuale presente sul mercato su come dovrebbe essere scritto un libro per l'infanzia. Immaginifico, pieno di invenzioni, con una struttura morale molto forte, è al tempo stesso una storia originale che scavalca tutti gli stereotipi del genere presentandoci una galleria di personaggi totalmente inediti ed efficaci. I libri per l'infanzia sono pieni di orchi, di fate, di streghe, di conigli parlanti, di giganti, di matrigne cattive e di nonni buoni, ma chi prima di Roald Dahl aveva posto al centro della propria narrazione un imprenditore schizzato? Per non parlare del coro greco degli Oompa Loompa, una scelta stilistica inedita e colta che nobilita ed allo stesso tempo compatta l'insieme.
    Ciliegina sulla torta: il caleidoscopio di emozioni, la più forte della quale, la scoperta del biglietto d'oro da parte di un protagonista ridotto ai limiti dell'inedia, funziona straordinariamente bene anche alla terza o quarta lettura.

    Insomma, quello che abbiamo di fronte qui non è solo un capolavoro assoluto del genere, ma una vera pietra miliare nella storia della letteratura, per l'infanzia e non, assolutamente da leggere.

    이/가 쓴 피드백입니다. 

  • 4

    «Perché un bambino sia bene educato
    una cosa importante abbiamo imparato:
    non permettete mai e poi mai,
    onde evitare un sacco di guai,
    che il miserello se ne stia fermo
    davanti a un qualche telescherm
    ...계속

    «Perché un bambino sia bene educato
    una cosa importante abbiamo imparato:
    non permettete mai e poi mai,
    onde evitare un sacco di guai,
    che il miserello se ne stia fermo
    davanti a un qualche teleschermo.
    Anzi, il consiglio più pertinente
    sarebbe non installare per niente
    questi apparecchi che rendon cretini
    sia i più grandi che i più piccini.
    In tutte le case che abbiam visitato
    c’era un bambino seduto impalato,
    lo sguardo lustro, la bava alla bocca,
    davanti a una buffa scatola sciocca.
    Taluni possono stare per ore
    muti guardando il televisore.
    Lo sguardo fisso, l’aria di allocchi,
    fuor dalle orbite gli escono gli occhi,
    (una volta abbiam fatto un censimento:
    ce n’eran venti e più sul pavimento!).
    Seduti immoti, ipnotizzati,
    come ubriachi paralizzati
    con il cervello telelavato
    in un massiccio telebucato.
    È vero, signora, che tiene buoni
    anche i bambini più birbaccioni,
    che così noie più non le danno
    e fuor dai piedi un po’ se ne stanno
    mentre lei scola e condisce la pasta
    o con le amiche gioca a canasta -
    ma non si è mai fermata a pensare
    a tutti i danni che può causare
    una massiccia esposizione
    ai raggi della televisione?
    Non si è mai chiesta esattamente
    che effetto esercita sulla mente
    ingenua della sua creatura
    quell’invenzione contronatura?
    Fa a tutti i sensi l’anestesia,
    uccide tutta la fantasia!
    Riempie la mente di paccottiglia,
    e fa venire gli occhi di triglia!
    Rende passivi e creduloni,
    allenta in blocco rotelle e bulloni
    che il cervello fan funzionare,
    non lascia più nulla da immaginare!
    Il gusto per le fiabe rovina,
    tutta la testa riduce in pappina!
    A questo punto qualcuno dirà:
    "Va bene, va bene, ma come si fa?
    Se questo mostro di cui parlate
    va eliminato con due pedate,
    come faranno i nostri figlioli
    a divertirsi specie se soli?
    Come passare una bella serata
    senza la tele illuminata?".
    Scordato avete la vostra storia?
    Vi rinfreschiamo un po’ la memoria?
    C’era un volta una grande avventura:
    la consuetudine alla lettura!
    Pieni di libri i comodini,
    scaffali, tavoli e anche lettini!
    Tutti leggevano e il tempo volava,
    e con il tempo la mente viaggiava:
    storie di draghi, regine e pirati,
    di navi e tesori ben sotterrati;
    deserti, giungle e fitte foreste,
    cannibali e indios a caccia di teste.
    Paesi strani e luoghi mai visti,
    malvagi, eroi, tipi buffi o tristi:
    di spazio pei sogni ce n’era a iosa,
    leggere era un’attività meravigliosa!
    Racconti, favole, romanzi, fumetti,
    volumi, tomi, libelli e libretti,
    ce n’era gran scelta e varietà,
    e tutti leggevano a volontà!
    Se erano piccoli i bambini
    qualcuno per loro leggeva i destini
    di Biancaneve e la mela stregata,
    e della Bella Addormentata.
    Quanti bei libri, quanti piaceri
    potevano scegliere i ragazzi di ieri!
    Perciò vi preghiamo, fate il favore,
    buttate in cortile il televisore!
    Con uno scaffale riempite lo spazio
    e pur se i ragazzi saranno uno strazio
    per qualche giorno guardandovi male,
    colmate di libri quello scaffale;
    vedrete che poi, passata la crisi,
    pian piano smettete di essere invisi:
    per far qualcosa, per curiosità,
    saranno colpiti dalla novità.
    Sfogliando un libro quasi per caso
    più non potranno staccarne il naso:
    riscopriranno che grande diletto
    è leggere un libro o un giornaletto!
    Ci prenderanno tanta passione
    che scorderanno la televisione;
    i tempi in cui erano vittime inermi
    del fascino truce dei teleschermi
    un brutto sogno vi sembrerà
    e ogni ragazzo grato sarà
    a quelli che, con mossa sapiente,
    l’han trasformato in teleindipendente!
    »

    이/가 쓴 피드백입니다. 

  • 4

    Nonostante sia un libro per ragazzi, Roald Dahl ha dato con questa storia una lezione di vita sia ai ragazzi che ai genitori. Sicuramente da leggere una volta nella vita e magari insieme ai propri bim ...계속

    Nonostante sia un libro per ragazzi, Roald Dahl ha dato con questa storia una lezione di vita sia ai ragazzi che ai genitori. Sicuramente da leggere una volta nella vita e magari insieme ai propri bimbi

    이/가 쓴 피드백입니다. 

  • 4

    Un classico per giovanissimi pungente e ancora attualissimo nel denunciare con vitriolo i bambini viziati. Pieno di momenti nonsense e weird, e dominato dalla figura assurda di Willy Wonka.

    이/가 쓴 피드백입니다. 

  • 4

    Un classico della narrativa per bambini, ma da dover assolutamente leggere almeno una volta anche da adulti. Un libro che fa riflettere.

    이/가 쓴 피드백입니다. 

  • 5

    很有想像空間的書

    這是我在國中暑假的時候,在我家圖書館附近借的故事書。
    那些個暑假的日子,每周都往圖書館跑,看過什麼書都忘記了,
    卻只記得這本「查理與巧克力工廠」。

    故事的鋪陳很有想像空間,它不只是個故事,
    在裡頭,也把良好的價值觀放在裡面,但並不流於說教。
    這本是值得再三回味的書呢!

    이/가 쓴 피드백입니다. 

  • 3

    Pausa rilassante

    Che strano passare dalla quadrilogia della Ferrante ad un classico della letteratura per ragazzi … I quattro romanzi della misteriosa scrittrice mi avevano coinvolta così tanto che, all’inizio, l’idea ...계속

    Che strano passare dalla quadrilogia della Ferrante ad un classico della letteratura per ragazzi … I quattro romanzi della misteriosa scrittrice mi avevano coinvolta così tanto che, all’inizio, l’idea di leggere qualcos’altro mi infastidiva. Per tornare in me e rilassarmi un po’, quest’intreccio semplice e buffo non è stata però una cattiva idea. Ci sono certi ingredienti tipici del genere: povertà accompagnata ad un’educazione impeccabile, confronto con i bambini più “fortunati”, ragazzini viziati e genitori accomodanti, fantasia e cioccolato a volontà! Però devo ammetterlo: preferisco di gran lunga la saga di Harry Potter o altre storie non pensate esclusivamente per bambini o adolescenti. Per molti dei miei giovani alunni questo testo sarebbe troppo semplice. Per altri, più in difficoltà o più pigri, sarebbe forse una lettura spassosa. Ma probabilmente conoscono già tutti il film con Johnny Depp, che io invece non ho visto … e che forse non vedrò mai, perché questo Willy Wonka è un personaggio sinceramente irritante. Se volessi sfruttare didatticamente il libro, credo che inviterei i ragazzi a lavorare un po’ sui testi delle canzoni improvvisate dagli Umpa-Lumpa, sia perché al momento insegno in una scuola media a indirizzo musicale (e sarebbe divertente chiedere agli alunni di suonare qualcosa che si adatti ai versi), sia perché questi testi contengono frammenti della “morale” del romanzo. Gli sberleffi dei piccoli operai della fabbrica hanno infatti lo scopo di mettere in evidenza degli atteggiamenti sbagliati dei ragazzini di tutti i tempi: i capricci, le uscite maleducate, le cattive abitudini alimentari, la tele-dipendenza …

    이/가 쓴 피드백입니다. 

Sorting by