Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Inseparabili

Il fuoco amico dei ricordi

By Alessandro Piperno

(1149)

| Hardcover | 9788804608806

Like Inseparabili ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

I protagonisti della striscia ideata da Filippo erano due pennuti vestiti da supereroi. Una versione ornitologica di Batman e Robin. A furia di guardarli, Samuel si era convinto che uno dei due goffi uccelli dal becco uncinato somigliasse a Filippo. Continue

I protagonisti della striscia ideata da Filippo erano due pennuti vestiti da supereroi. Una versione ornitologica di Batman e Robin. A furia di guardarli, Samuel si era convinto che uno dei due goffi uccelli dal becco uncinato somigliasse a Filippo. E che l'altro, invece, somigliasse a lui. Infine si era soffermato sui costumi. Più o meno in mezzo al petto, al centro della blusa indossata da entrambi, c'era una I maiuscola.
«Perché questa?» aveva chiesto Samuel indicandola dubbioso.
«Sta per Inseparabili
«Inseparabili
«Gli "inseparabili" sono una specie di pappagalli molto particolari.»
«Perché particolari?»
«Vivono tutta la vita assieme. Uno appiccicato all'altro. Poi, quando uno dei due muore, muore anche l'altro.»

222 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Molto intenso, a volte troppo. E' l'ironia della sorte fatta libro, trama. è un libro valido a livello stilistico, l'autore domina la prosa, sa giocare bene con le parole, le sceglie bene, al di là della trama la lettura diventa un piacere e poi offr ...(continue)

    Molto intenso, a volte troppo. E' l'ironia della sorte fatta libro, trama. è un libro valido a livello stilistico, l'autore domina la prosa, sa giocare bene con le parole, le sceglie bene, al di là della trama la lettura diventa un piacere e poi offre significativi spunti di riflessione che riguardano i rapporti tra madre e figlio, padre e fratello.

    Is this helpful?

    Ale Q said on Jun 26, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un vero inno su quanto sia importante comunicare con gli altri, su quanto sia sbagliato tenersi tutto dentro!

    Is this helpful?

    Lorella said on Jun 8, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Che fregatura!

    A partire dal titolo: "Gli Inseparabili". Ma chi, i due fratelli protagonisti che di fatto vivono separati da almeno 20 anni e finiscono poi proprio separati nel senso di estranei e "litigati"?!
    I già citati protagonisti, Filippo e Semi, due fratel ...(continue)

    A partire dal titolo: "Gli Inseparabili". Ma chi, i due fratelli protagonisti che di fatto vivono separati da almeno 20 anni e finiscono poi proprio separati nel senso di estranei e "litigati"?!
    I già citati protagonisti, Filippo e Semi, due fratelli che la penna di Piperno ha voluto contrapporre a mo' di Caino e Abele ma che in sostanza, per il loro qualunquismo ed egoismo e la loro ipocrisia non si guadagnano mai la stima e l'"appeal" del lettore. Né le donne valgono di più. Se Anna, la moglie del primogenito e la "scandalosa" Camilla incarnano il peggio del proprio genere, la promessa sposa e l'amante del secondo non brillano certo per ironia e indipendenza. Ma la delusione più grande proviene dalla loro madre Rachel, per tutto il libro accennata come a far presagire che prima o poi sarebbe venuta fuori una figura di eroina... Ma che! La sua più grande rivelazione è stata di non aver mai smesso di andare a trovare il marito al cimitero... ogni martedì!
    Allora. A parte la "tremenda modernità" di disseminare qua e là pure ricette culinarie!, l'unica nota memorabile di questo libro è la constatazione del pregiudizio per cui tutti si tende a venerare gli ebrei e tutto ciò che è ebraico. "Normalità ed esotismo. Perseguitati e persecutori. Raffinatezza e volgarità. Antichità e modernità. Pacifisti e guerrafondai..." Ben consapevole di ciò, Piperno ha pensato bene di "elevarsi" proponendo una famiglia ebrea, con i suoi bravi rituali e tradizioni.

    Is this helpful?

    Mariella T71 said on May 10, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Non so

    Tanto mi ha convinto il precedente, tanto questo mi lascia perplessa e mi sembra di quei libri che prolungano quanto era già stato detto. Il precedente romanzo di questo dittico, così introspettivo, così profondo, così totalmente completo, seguito da ...(continue)

    Tanto mi ha convinto il precedente, tanto questo mi lascia perplessa e mi sembra di quei libri che prolungano quanto era già stato detto. Il precedente romanzo di questo dittico, così introspettivo, così profondo, così totalmente completo, seguito da questo, dove la figura dei dui figli emerge dal fondo e mi ha creato un continuo senso di fastidio, un perenne indugiare su aspetti sessuali e l'ho trovato troppo diverso e lontano dalle sensazioni che mi aveva lasciato il precedente.

    Is this helpful?

    freckles said on Mar 24, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Adoro Alessandro Piperno. Dai tempi di "Con le peggiori intenzioni" ho letto tutti i suoi libri e ogni volta l'ho adorato un po' di più.
    "Inseparabili" racconta le vicende della famiglia Pontecorvo negli anni successivi al precedente "Persecuzione". ...(continue)

    Adoro Alessandro Piperno. Dai tempi di "Con le peggiori intenzioni" ho letto tutti i suoi libri e ogni volta l'ho adorato un po' di più.
    "Inseparabili" racconta le vicende della famiglia Pontecorvo negli anni successivi al precedente "Persecuzione". Il capofamiglia è morto ormai da molti anni, i figli, Filippo e Samuel sono ormai grandi. Gli inseparabili del titolo sono proprio loro due, i due fratelli, e sono le loro le vicende che seguiamo. Ci viene raccontata la loro ascesa al successo, uno come disegnatore di fumetti, l'altro come commerciante e importatore di tessuti dal Medio Oriente. Niente ci è negato, siamo messi a conoscenza di tutti i loro segreti e delle loro vite più intime. Così scopriamo il matrimonio di Filippo e i suoi tradimenti, la Storia decennale di Samuel con Silvia e la sua relazione platonica con Ludovica.
    Insieme i due fratelli vedranno la discesa, il lato oscuro delle rispettive vite che li porteranno a enormi cambiamenti e a uno stravolgimento completo delle proprie vite.
    L'ho già detto, adoro Piperno. Adoro il suo modo di condurci all'interno del mondo dei suoi personaggi,di mostrarci i lati più sordidi di ognuno, a guardare il mondo con una lente disincantata. Si dovrebbe provare fastidio se non disgusto di fronte a certi aspetti ma in realtà si è portati ad andare avanti, per vedere fino a che punto questa famiglia così piena di segreti andrà avanti.
    Questo libro ha vinto il premio Strega, ma va ovviamente diviso con il precedente volume, un tutto unico della storia dei maschi Pontecorvo.

    Is this helpful?

    Hella said on Mar 20, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Si fa fatica a parlare (o a leggere) questo libro non riferendosi al precedente “Persecuzione”. Un po’ perché i rimandi dell’uno all’altro sono notevoli e importanti, un po’ perché lo stesso lettore (immagino valga per tutti) affronta “Inseparabili” ...(continue)

    Si fa fatica a parlare (o a leggere) questo libro non riferendosi al precedente “Persecuzione”. Un po’ perché i rimandi dell’uno all’altro sono notevoli e importanti, un po’ perché lo stesso lettore (immagino valga per tutti) affronta “Inseparabili” con la fame di trovare elementi utili per completare il quadro narrativo - peraltro già concluso - di “Persecuzione”. L’idea più interessante di tutto il romanzo è proprio quella di non insistere troppo sulla storia precedente, lasciando il lettore libero di scorgere negli atteggiamenti, nelle manie e nei vizi dei protagonisti - Samuel e Filippo Pontecorvo - riferimenti alla vicenda che ha colpito il padre, Leo Pontecorvo. È un romanzo senza vincitori, con un’unica eroina, Rachel, la madre dei fratelli Pontecorvo, baluardo di una moralità granitica e costante. In generale il romanzo scorre veloce, ma solo per la curiosità morbosa del lettore di vedere come possa concludersi l’affaire Pontecorvo. In definitiva una lettura piacevole, salvo il finale, banale e “tirato via”.

    Is this helpful?

    Frt84 said on Feb 11, 2014 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (1149)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Hardcover 351 Pages
  • ISBN-10: 8804608803
  • ISBN-13: 9788804608806
  • Publisher: Mondadori
  • Publish date: 2012-02-01
  • Also available as: Others , eBook
Improve_data of this book

Collection with this book