Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

El tiempo entre costuras

By Maria Duenas

(632)

| Hardcover | 9788484607915

Like El tiempo entre costuras ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

La joven modista Sira Quiroga abandona Madrid en los meses previos al alzamiento, arrastrada por el amor desbocado hacia un hombre a quien apenas conoce. Juntos se instalan en Tánger, una ciudad mundana, exótica y vibrante donde todo lo impensable pu Continue

La joven modista Sira Quiroga abandona Madrid en los meses previos al alzamiento, arrastrada por el amor desbocado hacia un hombre a quien apenas conoce. Juntos se instalan en Tánger, una ciudad mundana, exótica y vibrante donde todo lo impensable puede hacerse realidad. Incluso, la traición y el abandono.

Sola y acuciada por deudas ajenas, Sira se traslada a Tetuán, la capital del Protectorado español en Marruecos. Con argucias inconfesables y ayudada por amistades de reputación dudosa, forja una nueva identidad y logra poner en marcha un selecto atelier en el que atiende a clientas de orígenes remotos y presentes insospechados.

A partir de entonces, con la contienda española recién terminada y la europea a punto de comenzar, el destino de la protagonista queda ligado a un puñado de personajes históricos entre los que destacan Juan Luis Beigbeder —el enigmático y escasamente conocido ministro de Asuntos Exteriores del primer franquismo—, su amante, la excéntrica Rosalinda Fox, y el agregado naval Alan Hillgarth, jefe de la inteligencia británica en España durante la segunda guerra mundial. Entre todos ellos la empujarán hacia un arriesgado compromiso en el que las telas, las puntadas y los patrones de su oficio se convertirán en la fachada visible de algo mucho más turbio y peligroso.

Escrita en una prosa espléndida, El tiempo entre costuras avanza con ritmo imparable por los mapas, la memoria y la nostalgia, transportándonos hasta los legendarios enclaves coloniales del norte de África, al Madrid proalemán de la inmediata posguerra y a una Lisboa cosmopolita repleta de espías, oportunistas y refugiados sin rumbo.

El tiempo entre costuras es una aventura apasionante en la que los talleres de alta costura, el glamour de los grandes hoteles, las conspiraciones políticas y las oscuras misiones de los servicios secretos se funden con la lealtad hacia aquellos a quienes queremos y con el poder irrefrenable del amor.

352 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    storia avvincente di una donna che riesce a ricostruirsi una vita da sola imparando molto presto che l'unica su cui può contare è lei stessa. una donna che dovrebbe essere presa come modello, perché non si lascia prendere dallo sconforto neppure di f ...(continue)

    storia avvincente di una donna che riesce a ricostruirsi una vita da sola imparando molto presto che l'unica su cui può contare è lei stessa. una donna che dovrebbe essere presa come modello, perché non si lascia prendere dallo sconforto neppure di fronte alle situazioni più drammatiche e ogni volta riparte con una forza sempre maggiore.
    scrittura molto scorrevole con alcuni passaggi un po' noiosi che hanno fatto sì che il voto si giocasse la quinta stellina.

    Is this helpful?

    Barbara said on Jul 9, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    magico

    bello, proprio bello.
    Scorre, appassiona ha riferimenti storici precisi e una trama interessante. Descrive proprio bene la psicologia femminile in tutte le sue sfaccettature. Mi è dispiaciuto finirlo.

    Is this helpful?

    alissi said on Jun 24, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un Marocco felice...

    Mi viene da piangere se penso di averlo finito: odio la fine di ogni buon libro, non riesco fisicamente a sopportalo. Vorrei che non finissero mai, e in un certo senso questo libro rientra nella categoria dei non finiti, quelli che non riescono a con ...(continue)

    Mi viene da piangere se penso di averlo finito: odio la fine di ogni buon libro, non riesco fisicamente a sopportalo. Vorrei che non finissero mai, e in un certo senso questo libro rientra nella categoria dei non finiti, quelli che non riescono a concludersi perchè non esiste realmente il concetto di fine nella realtà. Tutto si protrae nel tempo anche se non lo vedi. Un po' come le storie di tutti quanti noi: una traccia rimane indelebile nel mondo.
    La storia di Sira e di Marcus forse non sarà vera, ma di certo sarà esistito qualcuno che come loro ha lottato per un amore in un'epoca così sbagliata [come se ce ne fossero di giuste]. E anche quel qualcuno avrà lasciato nel mondo la propria traccia, anche se nessuno lo sa.
    Ho adorato questo libro: per una volta ringrazio Canale 5 che ha lasciato che milioni di italiani vedessero qualcosa di decente, oltre quegli scarti della società del GF.
    La traduzione è ben riuscita e l'apparato storico ben strutturato e per niente noioso, anzi coinvolgente. La storia è ricca di spunti interpretativi, soprattutto per le donne.
    Sira, ossia la donna che rappresenta nel libro, è quel che vorremmo essere un po' tutte: amate e orgogliose di noi stesse [e logicamente possedere un atelier di moda facoltoso: questo è il lato materiale di ogni donna].
    L'unica pecca sono le scene tra Marcus e Sira: veramente poco approfondite, quasi buttate là. Mi sarebbe piaciuto un approfondimento del loro rapporto, e qualche scena romantica in più, anche se è evidente che non è il lato romantico che interessa alla scrittrice. Insomma avrei voluto un po' di fun service!
    Uno degli elementi più bello è la storia di Beigbeder e Rosalinda. Sono assolutamente fantastici: sono quelle figure della storia che ti fanno pensare che perlomeno una persona buona esiste sulla faccia della Terra.
    Per non parlare della caratterizzazione del Marocco: un rifugio felice in cui tutto può esser bello.

    Is this helpful?

    Nimueh said on Jun 22, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    La trama mi è sembrata subito interessante e le prime pagine promettevano molto bene, ma le troppe descrizioni e le tante divagazioni tra un evento degno di nota e l'altro hanno reso il tutto eccessivamente prolisso. Di 650 pagine, almeno un centinai ...(continue)

    La trama mi è sembrata subito interessante e le prime pagine promettevano molto bene, ma le troppe descrizioni e le tante divagazioni tra un evento degno di nota e l'altro hanno reso il tutto eccessivamente prolisso. Di 650 pagine, almeno un centinaio o più potevano tranquillamente essere omesse,il romanzo ci avrebbe guadagnato in scorrevolezza.

    Is this helpful?

    Federica said on Jun 8, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Margin notes of this book