Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

The Strain

By Chuck Hogan,Guillermo del Toro

(40)

| Hardcover | 9780061558238

Like The Strain ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

A Boeing 777 arrives at JFK and is on its way across the tarmac, when it suddenly stops dead. All window shades are pulled down. All lights are out. All communication channels have gone quiet. Crews on the ground are lost for answers, but an alert go Continue

A Boeing 777 arrives at JFK and is on its way across the tarmac, when it suddenly stops dead. All window shades are pulled down. All lights are out. All communication channels have gone quiet. Crews on the ground are lost for answers, but an alert goes out to the CDC. Dr. Eph Goodweather, head of their Canary project, a rapid-response team that investigates biological threats, gets the call and boards the plane. What he finds makes his blood run cold.

In a pawnshop in Spanish Harlem, a former professor and survivor of the Holocaust named Abraham Setrakian knows something is happening. And he knows the time has come, that a war is brewing . . .

So begins a battle of mammoth proportions as the vampiric virus that has infected New York begins to spill out into the streets. Eph, who is joined by Setrakian and a motley crew of fighters, must now find a way to stop the contagion and save his city—a city that includes his wife and son—before it is too late.

217 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    3 Stelle E Mezzo Per Il Libro Ma 2 Stelle Per La Traduzione

    Iniziamo con la traduzione. Chi ha letto la precedente su questo libro, che ora ho cancellato, sa quanta rabbia avevo per gli errori. Ora ho capito una cosa e mi fa arrabbiare il triplo. E' fatto apposta. Ogni tot pagine ecco che spunta un errore. Io ...(continue)

    Iniziamo con la traduzione. Chi ha letto la precedente su questo libro, che ora ho cancellato, sa quanta rabbia avevo per gli errori. Ora ho capito una cosa e mi fa arrabbiare il triplo. E' fatto apposta. Ogni tot pagine ecco che spunta un errore. Io ribadisco che €4,90 non sono noccioline. Certo sono i libri che costano meno ma sono quasi 10.000 lire. Fatevi questo calcolo. Sembra di leggere un pdf gratis. Solo che il pdf gratis è gratis appunto quindi gli errorini ci possono stare. In una cosa che pago NO invece. Visto che non è questione di Double-Check vorrei che ci dessero un taglio netto.

    Quanto al libro io amo i vampiri. Ho letto Dracula padre di tutti i vampiri e ho letto/visto The Vampire Diaries. Tuttavia gli autori tirano troppo per le lunghe la cosa e secondo me vengono mischiate troppi elementi insieme. Siccome è una trilogia spero sinceramente non mi deluda ....

    Is this helpful?

    Sushi Vampire said on Jul 18, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Muy grata sorpresa.
    El inicio del libro es brutal, cómo mantiene la intriga a lo largo de páginas en torno a un misterioso avión y la historia de Abraham, sin llegar a resultar tediosa con tanta descripción. La unión de fantasía y ciencia es perfecta ...(continue)

    Muy grata sorpresa.
    El inicio del libro es brutal, cómo mantiene la intriga a lo largo de páginas en torno a un misterioso avión y la historia de Abraham, sin llegar a resultar tediosa con tanta descripción. La unión de fantasía y ciencia es perfecta. Una nueva revisión al mito del vampiro más oscura, monstruosa y escalofriante que nunca. He llegado a pasarlo mal con ciertas escenas repulsivas, de tan vívidas como las imaginas... Es cierto que hacia la mitad, cuando se centra en el "nacimiento" de ciertos personajes, baja el ritmo narrativo, pero en la 3ª parte vuelve a coger fuerza hasta llegar a un final que OMFG.
    Lo mejor del libro ha sido sin duda sus personajes y los capítulos sobre la vida de Setrakian, así como el nuevo mito. Lo malo quizá, que en ciertas partes se ha alargado la cosa más de lo normal y, personalmente, que me ha resultado muy tétrico en ciertos momentos. Y una que es una miedica, pues... XD
    Aún así, recomendable y con ganas de poder continuar la trilogía después de un respiro.

    Is this helpful?

    Lna said on Jul 16, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Fa il suo dovere

    Mi serviva un libro dalla lettura facile, leggero e appassionante per animare un po' la mia voglia di lettura. Beh in effetti non c'è molto altro ... :-)

    Is this helpful?

    Ciccio Rasmas said on Jan 9, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Eccoci con l'ennesima versione del caro vecchio Dracula (oggi sembra sia di moda definire questo tipo di operazione "reboot"), donataci nientemeno che dal regista Benicio Del Toro! In buona sostanza questo primo capitolo di una trilogia seguiremo l'e ...(continue)

    Eccoci con l'ennesima versione del caro vecchio Dracula (oggi sembra sia di moda definire questo tipo di operazione "reboot"), donataci nientemeno che dal regista Benicio Del Toro! In buona sostanza questo primo capitolo di una trilogia seguiremo l'evoluzione di una guerra senza quartiere tra l'umanità ed una versione piuttosto "scientifica" ma decisamente ributtante del vecchio Dracula. Il tutto prende più di uno spunto dal romanzo di Bram Stoker, con il Draculone (è alto due metri e mezzo!) di turno che arriva a New York (piuttosto che a Londra) su di un Boeing 777 senza nessuno vivo a bordo, invece che sul gotico veliero di morti. Ma si porta comunque la bara piena di sozzissima terra sempre dietro ed è anche esotico (almeno agli occhi degli americani) essendo un antico nobile Albanese. Poi c'è il vecchio esperto che ha giurato odio eterno ai vampiri e su di loro ne sa di tutti i colori (non si chiama Van Helsing, è decisamente pittoresco ma, grazie a Dio, non parla con quell'assurdo accento fintotedesco), e l'eroe che nel caso è un medico epidemiologo che se la casa pure un po' con la spada.
    Ciò in cui più si distanzia dal classico vampiresco è proprio nel descrivere il mondo dei vampiri, è evidente lo sforzo di dare una visione moderna alla faccenda, con richiami alla medicina (non ho idea di quante balle abbiano potuto dire, non ne capisco niente, ma tutto sommato la cosa funziona) per spiegare l'epidemia, la fisiologia dei vampiri, la mutazione e l'evoluzione, ma anche il comportamento. Si nota subito una notevole vicinanza con le opere cinematografiche di Del Toro, soprattutto penso ai vampiri di Blade 2, film che pur non essendo proprio un capolavoro sarà un'opera a cui l'autore terrà particolarmente a giudicare dal modo in cui torna sull'argomento.
    Il taglio della narrazione, al di là dei numerosi richiami ai classici delle letteratura (curioso: il cattivone umano si chiama Palmer Eldricth.....), è piuttosto legato al cinema ed ai telefilm d'azione, un po' alla CSI per intenderci, con tante descrizioni tecnologiche che fanno tanto “professionisti della caccia al vampiro”, con un sacco di descrizioni minuziose delle procedure degli aeroporti, dei corpi speciali, delle equipe mediche più specializzate.... degli strumenti utilizzati e delle armi che impugnano (Ovviamente sapete perfettamente com'è fatta una Glock 17.... no? peggio per voi!) etc etc
    Il fine è chiaro, si accumulano particolari su particolari nel tentativo di essere il più possibile realistici in un contesto assolutamente fantastico (VAMPIRI!) personalmente ho trovato la cosa un pochetto fastidiosa. Diciamo che l'idea è buona, lo svolgimento un po' meno.
    Fin qui devo dire che gli elementi sono piuttosto negativi: poca originalità, stile un pochettino sciatto (forse sarà colpa della traduzione), eppure la storia funziona a suo modo. Sembra di vedere un film più che leggere un romanzo, e forse in questo avrà avuto gran peso la forte immaginazione del regista, il suo essere visionario tanto da cercare di imporre a forza la propria immagine della storia anche al lettore che, al contrario, vorrebbe un po' più di libertà di movimento (altrimenti si guarderebbe Blade 2), ma al tempo stesso rapisce e coinvolge tanto che tutto sommato sono arrivato di gran carriera fino alla fine del romanzo con l'immancabile sfida finale e mi sono anche divertito!
    Credo che questo era l'obiettivo degli autori, e quindi, al di là di tutte le riserve stilistiche, direi che ci sono riusciti!

    PS
    Un plauso particolare ad un romanzo di vampiri senza figure efebiche, vampiri romantici e decadenti. Temevo di non vedere questo giorno!

    Is this helpful?

    Luca Rippa said on Oct 14, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    letto un centinaio di pagine

    per ora mi prende ...

    fino a metà è interessante e accattivante poi ...

    scade nella banalità più assoluta

    Is this helpful?

    Orwell said on Oct 8, 2013 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book