Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

The Girl with the Dragon Tattoo

By Stieg Larsson

(431)

| Paperback | 9781847245458

Like The Girl with the Dragon Tattoo ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Forty years ago, Harriet Vanger disappeared from a family gathering on the island owned and inhabited by the powerful Vanger clan. Her body was never found, yet her uncle is convinced it was murder - and that the killer is a member of his own tightly Continue

Forty years ago, Harriet Vanger disappeared from a family gathering on the island owned and inhabited by the powerful Vanger clan. Her body was never found, yet her uncle is convinced it was murder - and that the killer is a member of his own tightly knit but dysfunctional family. He employs disgraced financial journalist Mikael Blomkvist and the tattooed, truculent computer hacker Lisbeth Salander to investigate. When the pair link Harriet's disappearance to a number of grotesque murders from forty years ago, they begin to unravel a dark and appalling family history. But the Vangers are a secretive clan, and Blomkvist and Salander are about to find out just how far they are prepared to go to protect themselves.

3630 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Forse il titolo avrebbe dovuto essere: la donna che odia gli uomini

    Me l'hanno prestato e l'ho letto senza sapere nulla dell'autore o del libro. In generale ha una trama non eccezionale, porta la suspence fino al punto giusto, ma non mi ha lasciato con la voglia di proseguire la trilogia.

    Is this helpful?

    kdm009 said on Aug 16, 2014 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    Non mi dimenticherò mai di Lisbeth Salander

    Lisbeth Salander è sicuramente un personaggio di cui mi ricorderò per tutta la vita, con le sofferenze che l'hanno portata a diventare così dura, chiusa e forte. Complimenti all'autore per questo personaggio!
    Bello il primo libro, che ha una storia f ...(continue)

    Lisbeth Salander è sicuramente un personaggio di cui mi ricorderò per tutta la vita, con le sofferenze che l'hanno portata a diventare così dura, chiusa e forte. Complimenti all'autore per questo personaggio!
    Bello il primo libro, che ha una storia fine a se stessa e che presenta i personaggi principali, ma ho sicuramente apprezzato di più la trama dei due libri successivi, soprattutto quando finalmente viene fatta giustizia nel finale.
    Consiglio di leggere tutta la trilogia

    Is this helpful?

    Masin Elisa said on Aug 16, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Esta trilogía se ha convertido en mi favorita. Magistralmente escrita y una historia que tiene de todo: intriga, emoción, política, sexo, relaciones humanas, corrupción, etc FANTÁSTICA.

    Is this helpful?

    ayla said on Aug 15, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Uomini che odiano le donne è il primo volume della trilogia scritta da Stieg Larsson (che, leggo con tristezza, è morto molto prematuramente a causa di un attacco cardiaco, ed aveva in mente una serie di ben 10 romanzi).
    Mi piacciono molto i libri co ...(continue)

    Uomini che odiano le donne è il primo volume della trilogia scritta da Stieg Larsson (che, leggo con tristezza, è morto molto prematuramente a causa di un attacco cardiaco, ed aveva in mente una serie di ben 10 romanzi).
    Mi piacciono molto i libri corposi, ambientati in paesi di cui di solito leggo poco - in questo caso la Svezia -, nonché le saghe familiari, e Uomini che odiano le donne è tutto questo.
    I personaggi sono molto ben delineati, in particolare mi sono piaciuti moltissimo Lisbeth Salander, protagonista molto particolare, e il tenace e manipolativo Henrik Vanger - che però riesce a fare anche tenerezza -, capostipite della grande famiglia Vanger, alla ricerca di una risposta alla scomparsa della sua nipote preferita, Harriet.
    Inoltre, ho apprezzato molto la questione finanziaria ruotante intorno a Wennerstrom, nonché le descrizioni della cittadina immaginaria di Hedestad.
    Mi ha lasciato invece un po' perplessa la parte in cui l'autore narra del nuovo avvocato tutore di Lisbeth, e le sue violenze nei confronti della ragazza: probabilmente si voleva delineare ancora meglio la protagonista, o, quasi certamente, sottolineare l'odio di alcuni uomini verso le donne, così come recita il titolo, ma ho trovato il tutto un po' forzato ed evitabile.
    Le indagini sulla scomparsa di Harriet e la storia della famiglia Vanger mi hanno avvinto molto, tuttavia, una volta scoperta la verità e i motivi della sparizione della ragazza, mi sono sentita profondamente delusa: la storia aveva il sapore del già letto... davvero mi aspettavo di più.
    Una svolta diversa, un colpevole insospettabile, avrebbero fatto di questo libro un romanzo da consigliare a chiunque .
    Molto delicata la descrizione del sentimento che sboccia pian piano in Lisbeth, e che le permette, per una volta, di aprirsi al mondo. Temo però che, a causa della prematura scomparsa dell'autore, la storia orizzontale che si è andata a poco a poco delineando, non giungerà, nei due volumi successivi, a una vera e propria conclusione.

    http://iltesorodicarta.blogspot.it/

    Is this helpful?

    Carmen said on Aug 11, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Tre donne perfette nelle loro patologie. Un uomo meraviglioso nella sua imperfetta banalità

    Is this helpful?

    Lì Casetta said on Jul 28, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    http://noodlesjournal.wordpress.com/2009/02/05/uomini-c… Non si può dire che brilli per stile, in certi paragrafi addirittura sciatto, né che sia originalissimo dal punto di vista strutturale; è un classico esempio di giallo whod ...(continue)

    http://noodlesjournal.wordpress.com/2009/02/05/uomini-c…

    Non si può dire che brilli per stile, in certi paragrafi addirittura sciatto, né che sia originalissimo dal punto di vista strutturale; è un classico esempio di giallo whodoneit, variato però prospetticamente: si indaga su un delitto compiuto quarant’anni prima, per cui le ricerche si snodano tra archivi, documenti e fotografie. Carte. Con l’azione quasi azzerata. Senza che si spari neanche un colpo (a parte un’azione concitata oltre pagina 500). In più un protagonista che non brilla certo, specie se paragonato al personaggio di Lisbeth Salander, comprimaria, ma dalla vita e dal (misterioso) passato mille volte più intriganti. Eppure funziona a meraviglia, ti tiene incollato alle pagine fino alla fine, ti sprona a sfogliare sempre più velocemente. Larsson da quello che promette, non cerca inutili abbellimenti stilistici, e al contempo sbozza alcuni caratteri con indubbia maestria, regala al lettore – soprattutto – donne interessanti, (falsamente) sicure, indipendenti eppure continuamente minacciate da una società maschile, da uomini che odiano la loro ascesa, o più sottilmente contrastate dai loro stessi sentimenti, perché se è facile saltare da un letto all’altro, più arduo è fare i conti con l’insorgere di sentimenti veri e profondi.
    E infatti se scioglie tutti i suoi misteri noir, ci lascia con la curiosità di scoprire le evoluzioni delle pulsioni sentimentali dei suoi protagonisti (e dei misteri di Lisbeth). Che ovviamente andrò subito a spulciare nei due capitoli successivi, già acquistati.

    Is this helpful?

    Noodles said on Jul 27, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book