Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Se una notte d'inverno un viaggiatore

By Italo Calvino

(809)

| Hardcover | 9788806491307

Like Se una notte d'inverno un viaggiatore ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

In una notte invernale un viaggiatore si ferma nella piccola stazione ferroviaria di una cittadina di provincia, in un paese imprecisato. In mano ha una valigia dal contenuto misterioso che deve consegnare a una persona che non ha mai visto. Fin dall Continue

In una notte invernale un viaggiatore si ferma nella piccola stazione ferroviaria di una cittadina di provincia, in un paese imprecisato. In mano ha una valigia dal contenuto misterioso che deve consegnare a una persona che non ha mai visto. Fin dalle prime pagine il romanzo di Calvino cattura l'attenzione del lettore trascinandolo in una avventura, anzi in dieci avventure completamente diverse. Un libro composto da dieci romanzi a incastro.

1072 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 2 people find this helpful

    Oh-mio-dio!

    Calvino? No dai.
    Marcovaldo? Scuole elementari.
    Pregiudizi.
    Però favole italiane...
    Poi Baricco, sempre lui, nei Totem.
    E ti viene il dubbio.
    Passano anni.
    Arriva il momento.
    Il momento è adesso.
    "Da cosa inizio?"
    "Se una notte d'inverno... non torn ...(continue)

    Calvino? No dai.
    Marcovaldo? Scuole elementari.
    Pregiudizi.
    Però favole italiane...
    Poi Baricco, sempre lui, nei Totem.
    E ti viene il dubbio.
    Passano anni.
    Arriva il momento.
    Il momento è adesso.
    "Da cosa inizio?"
    "Se una notte d'inverno... non tornerai più, sappilo."
    Libro per segaioli di libri.
    Uh cazzo, io!
    Parla a te. Parla di te.

    Quello che leggi e quello che vivi.
    Quello che leggi è quello che vivi.

    Il giorno giusto trovi Il Lettore su un aereo. Per dire.
    Inizi a guardarti in giro, se c'è scritto che c'è sciopero e Il Lettore non parte, preoccupati. Ma tanto!

    "Rinunciare alle cose è meno difficile di quel che si crede: tutto sta a cominciare.
    Una volta che sei riuscito a prescindere da qualcosa che credevi essenziale, t'accorgi che puoi fare a meno anche di qualcos'altro, poi ancora di molte altre cose."

    Alla fine ti accorgi che puoi fare a meno di tutto. E muori dentro.
    E sei vai troppo lontano in quella direzione, sei morto davvero.

    Poi arriva Il Lettore a prenderti per i capelli. Non riesci più a fare a meno di tutto, tu che ci eri riuscita così bene.

    Detto in un libro che parla "a te", dandoti del tu, non ti aspetti una frase del genere, messa lì perchè TU la legga e capisca che era lì proprio per te. Per farti venire il dubbio che tu stesso stia vivendo "un" libro. Il tuo.

    Ce l'hai con me? Non ci sono che io qui.

    Se sei paranoico non leggerlo, perchè ce l'ha con te. Sì.

    Esistono solo due finali: "passate tutte le prove, l'eroe e l'eroina si sposavano oppure morivano".

    E la storia finisce in un letto.
    "Spegni anche tu, non sei stanca di leggere?"
    "Sto per finire Se una notte d'inverno un viaggiatore di Calvino."
    "Ma dai, uno dei miei libri preferiti di sempre."

    E te pareva!

    Is this helpful?

    LadyRock said on Jul 21, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    "Domani, Lettore e Lettrice, se sarete insieme, se vi coricherete nello stesso letto come una coppia assestata, ognuno accenderà la lampada al suo capezzale e sprofonderà nel suo libro; due letture parallele accompagneranno l'approssimarsi del sonno; ...(continue)

    "Domani, Lettore e Lettrice, se sarete insieme, se vi coricherete nello stesso letto come una coppia assestata, ognuno accenderà la lampada al suo capezzale e sprofonderà nel suo libro; due letture parallele accompagneranno l'approssimarsi del sonno; prima tu poi tu spegnerete la luce; reduci da universi separati, vi ritroverete fugacemente nel buio dove tutte le lontananze si cancellano, prima che sogni divergenti vi trascinino ancora tu da una parte e tu dall'altra."

    "... la lettura è un atto necessariamente individuale, molto più dello scrivere. Ammesso che la scrittura riesca a superare la limitatezza dell'autore, essa continuerà ad avere un senso solo quando verrà letta da una persona singola e attraverserà i suoi circuiti mentali. Solo il poter essere letto da un individuo determinato prova che ciò che è scritto partecipa del potere della scrittura, un potere fondato su qualcosa che va al di là dell'individuo. L'universo esprimerà sè stesso fin tanto che qualcuno potrà dire: "Io leggo dunque esso scrive"."

    Is this helpful?

    Irene la Zia said on Jul 13, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    "Tante storie al prezzo di una..."

    Il Lettore (che nell'immaginazione dell'autore rispecchia chiunque nell'atto di leggere un libro) acquista il nuovo volume di Italo Calvino “Se una notte d'inverno un viaggiatore” ed è intento a leggerlo. Subito dopo aver terminato il primo capitolo, ...(continue)

    Il Lettore (che nell'immaginazione dell'autore rispecchia chiunque nell'atto di leggere un libro) acquista il nuovo volume di Italo Calvino “Se una notte d'inverno un viaggiatore” ed è intento a leggerlo. Subito dopo aver terminato il primo capitolo, il libro però presenta degli errori di impaginazione, perciò il protagonista si reca alla libreria del proprio quartiere per sostituirlo con uno nuovo e completo. Nel mentre, conosce Ludmilla (la Lettrice) che ha riscontrato lo stesso problema nella identica lettura e di cui il Lettore si innamora subito. Insieme, si imbattono in un libro che il proprietario della biblioteca crede essere “Se una notte d'inverno un viaggiatore”: fin dal primo capitolo però, il tomo racconta una storia differente, alla quale il protagonista si interessa immediatamente. Purtroppo, la lettura si interrompe nuovamente, sempre per lo stesso sbaglio commesso dalla casa editrice. Questa fatto si ripeterà dieci volte nel romanzo, sempre per motivi estranei alla volontà del personaggio, che si ritrova in situazioni alquanto spiacevoli, cercando invano di recuperare i dieci libri di cui possiede (a volte materialmente, a volte in memoria) solo i rispettivi incipit. Mano mano che la storia si svolge, si delinea, per quanto possibile, un antagonista: Ermes Marana, un vecchio amico di Ludmilla, che, per riconquistare l'attenzione dell'amata lettrice, decide di incominciare a “falsificare” più libri possibili, così che Lei , senza più fiducia nel mondo non corrotto che nella sua mente rappresentava la lettura, potesse dedicarsi al loro rapporto. La storia si concluderà nella biblioteca, dove tutto è incominciato, dove il Lettore decide di sposare la Lettrice.
    Non consigliato a tutti: è richiesto al lettore un minimo di riflessione su chi siamo e sul mondo che ci circonda
    forse per qualcuno potrebbe sembrare che siano presenti troppi giri di parole. :o)

    Is this helpful?

    Etrusco said on Jul 12, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Peccato perchè a Calvino io ci sono affezionata sin da bambina, ma con questo non ce l'ho fatta. Per carità, è un bell'esercizio di stile e forse in questo periodo non ero nella giusta disposizione di spirito per impegnarmi a finirlo, ma tutti questi ...(continue)

    Peccato perchè a Calvino io ci sono affezionata sin da bambina, ma con questo non ce l'ho fatta. Per carità, è un bell'esercizio di stile e forse in questo periodo non ero nella giusta disposizione di spirito per impegnarmi a finirlo, ma tutti questi inizi di romanzi che non finiscono mi hanno snervata in fretta.

    Is this helpful?

    Alienor said on Jul 9, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Non so ancora esattamente esprimermi a riguardo. Ho trovato geniale la trama, dove il lettore è il protagonista vero. Mi sono sentita accompagnata durante tutta la lettura come presa per mano. 10 romanzi, 10 storie troncate sin dall'inizio (fastidios ...(continue)

    Non so ancora esattamente esprimermi a riguardo. Ho trovato geniale la trama, dove il lettore è il protagonista vero. Mi sono sentita accompagnata durante tutta la lettura come presa per mano. 10 romanzi, 10 storie troncate sin dall'inizio (fastidioso?), non si fa in tempo ad ambientarsi con la storia che veniamo catapultati in un altra. Qui Italo (lo chiamo per nome, dopo questo libro siamo in confidenza), ci tiene ad evidenziare questo legame lettore/ lettura, quanto esso sia indissolubile, personale. Maestro delle parole, ho dovuto usare molta concentrazione per non perdere il filo, più volte son dovuta ritornare su pagine già lette. Alcuni punti li ho trovati lenti. Il libro è stato una sorpresa, ma di non facile lettura, per questo non me la sento di promuoverlo a pieni voti, probabilmente lo rileggerò tra un po di tempo..

    Is this helpful?

    Linda Misu said on Jul 6, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book