Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Elogio della follia

EPUB con Adobe DRM

By Erasmo da Rotterdam

(121)

| eBook | 9788852010842

Like Elogio della follia ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

L'opera più celebre del grande umanista di Rotterdam (1469-1536), una corrosiva satira allegorica sugli errori della filosofia scolastica, in cui egli esprime il paradossale assioma della follia "come elemento essenziale dell'uomo".

274 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Nell'eterna contrapposizione fra apollineo e dionisiaco, l'Elogio alla Follia di Erasmo prende con decisione le parti del secondo, sebbene sia stato scritto da un eminente rappresentante di quella stessa categoria dei sapienti che viene impietosament ...(continue)

    Nell'eterna contrapposizione fra apollineo e dionisiaco, l'Elogio alla Follia di Erasmo prende con decisione le parti del secondo, sebbene sia stato scritto da un eminente rappresentante di quella stessa categoria dei sapienti che viene impietosamente messa a nudo, sbeffeggiata, dileggiata.
    Questa sfunatura autocritica e autoironica rende ancora più godibile un'opera già godibile di suo: ammantato dalle vesti della Follia, e facendo dunque dire a lei ciò che pensa, Erasmo non fa sconti, a nessuno: sapienti, cortigiani, mercanti, teologi, filosofi, principi, avvocati, grammatici, monaci, preti, vescovi, cardinali, papi; tutti vengono ferocemente criticati, ma sempre con una levità e un'ironia che corroborano la forza delle argomentazioni addotte, invece di indebolirla.
    Non fatevela scappare.

    Is this helpful?

    Argyll said on Aug 26, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Meraviglioso

    Non pretendo di commentare la Follia in persona, che in questo libro si presenta e commenta perfettamente da sé. La lettura è stata più che piacevole, divertente a tal punto che è persino assurdo accorgersi, leggendo, che le abitudini del nostro gene ...(continue)

    Non pretendo di commentare la Follia in persona, che in questo libro si presenta e commenta perfettamente da sé. La lettura è stata più che piacevole, divertente a tal punto che è persino assurdo accorgersi, leggendo, che le abitudini del nostro genere non sono cambiate nei secoli. Mi dispiace solo di non aver letto prima questo capolavoro. Se dovessi dare un consiglio direi che un ottimo modo per trarre più divertimento e contemporaneamente più sconcerto, dopo la lettura, è quello di dare un'occhiata ai nostri commenti scritti su Anobii. A buon intenditore, poche parole.

    Is this helpful?

    Seethrough said on Aug 25, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Premesso che si tratta di un elogio DELLA Follia e non ALLA Follia, quindi è la Follia medesima a parlare in prima persona non c'è certo da aspettarsi una trattazione organizzata.
    E come potrebbe essere diversamente se a parlare è ciò che si trova pr ...(continue)

    Premesso che si tratta di un elogio DELLA Follia e non ALLA Follia, quindi è la Follia medesima a parlare in prima persona non c'è certo da aspettarsi una trattazione organizzata.
    E come potrebbe essere diversamente se a parlare è ciò che si trova praticamente ovunque, quella sfuggente scintilla che spesso dà, anzi è, il senso del vivere?
    Un piacevole inno canzonatorio alla triste Saggezza a favore di un umile ed eterno buon senso.

    Is this helpful?

    Masetto said on Aug 20, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    bel messaggio, a parte la figura delle donne

    Stupendo inizio, l'idea di sottofondo, finale deludente.
    Eloggiare la follia è fortemente condivisibile anche nei vostri tempi, molti punti in comune.
    Credo il mesaggio dell'autore è di voler portare le persone ad dare un diverso valore alle cose, ab ...(continue)

    Stupendo inizio, l'idea di sottofondo, finale deludente.
    Eloggiare la follia è fortemente condivisibile anche nei vostri tempi, molti punti in comune.
    Credo il mesaggio dell'autore è di voler portare le persone ad dare un diverso valore alle cose, abbracciare la follia quella di vicinanza alla semplicità.
    Anche contestualizzando, traspare troppo disprezzo verso le donne.

    Is this helpful?

    Bennydetto said on Jul 22, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    La troppa misoginia mi ha infastidita, nonostante abbia tenuto conto del periodo e del contesto.

    Is this helpful?

    Morghina said on Jul 21, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    mi aspettavo qualcosa di meglio

    la cosa che ho letteralmente odiato di questa edizione sono le note a margine: ma si può che per capire le note ( che dovrebbero esser esplicative!!) devo avere accanto il traduttore di latino?!?!
    ma chi è il genio che le ha curate?!

    in più di un pu ...(continue)

    la cosa che ho letteralmente odiato di questa edizione sono le note a margine: ma si può che per capire le note ( che dovrebbero esser esplicative!!) devo avere accanto il traduttore di latino?!?!
    ma chi è il genio che le ha curate?!

    in più di un punto ti ritrovi a pensare che certe cose cose non cambiano davvero mai! così è stato, così è e così sarà fino alla fine dell'umanità.

    libro un po' pesantuccio, per certi versi ridondante, e, secondo il mio parere, nient'altro che una denuncia dell'autore che, con la scusa della Follia, spara a zero su tutti.

    tranne la parte "poetica" (quella citata anche in una pubblicità se non ricordo male) il tutto poteva concludersi con poche e semplici parole:
    "più si è folli, più si è felici"

    Is this helpful?

    kitten.9 said on Jul 15, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Groups with this in collection