Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Castelli di rabbia

By Alessandro Baricco

(1423)

| Paperback | 9788817660518

Like Castelli di rabbia ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

846 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Questoè probabilmente il miglior romanzo che Baricco abbia mia scritto. A mio parere, in queste pagine il lirismo di Oceano Mare, che in quel testo era preponderante, eccessivamente astratto e allegorico, e la secchezza narrativa di Seta, trovano un ...(continue)

    Questoè probabilmente il miglior romanzo che Baricco abbia mia scritto. A mio parere, in queste pagine il lirismo di Oceano Mare, che in quel testo era preponderante, eccessivamente astratto e allegorico, e la secchezza narrativa di Seta, trovano un punto di equilibrio e fusione davvero efficace. La storia di Castelli di Rabbia è ben strutturata, ottimamente intrecciata, si lascia scoprire poco a poco, affascina e coinvolge come pochi testi sanno fare. La scrittura, liristica come sempre in Baricco, non si fa estremamente poetica, ma resta legata al racconto, condendolo solo in minima parte e in maniera opportuna seppur semplice. Perfino i personaggi, che questo autore di solito tratteggia, evitandone un disegno dai contorni precisi, questa volta sono più introspettati, e l'autore lascia più spazio del solito a stati d'animo, impressioni, sensazioni. Il testo assume così i caratteri di un mix d'alto livello, ben combinato ed efficace, che davvero appare pregno di un messaggio, cose da dire, e mostra padronanza del mezzo scrittorio nel dirlo.

    Is this helpful?

    Johnny said on Jul 17, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Questo libro risiede nella mia libreria da quando è stato scritto. Non lo avevo mai letto, una dimenticanza forse. Non mi ha convinta da subito, abituata a un Baricco più esperto, ma da metà in poi ha catturato tutta la mia attenzione. Forse è troppo ...(continue)

    Questo libro risiede nella mia libreria da quando è stato scritto. Non lo avevo mai letto, una dimenticanza forse. Non mi ha convinta da subito, abituata a un Baricco più esperto, ma da metà in poi ha catturato tutta la mia attenzione. Forse è troppo denso di storie nella storia e ognuna meriterebbe un libro a sé.

    Is this helpful?

    Pendolante said on Jul 11, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    l'ecosostenibilità di Baricco

    Appena finito di leggere questo libro mi sono sentito stranamente contento. Dico stranamente perché, pensandoci sù, non poteva dipendere dal libro, "pessimamente pessimo" in toto (soprattutto nello stile di scrittura, incommentabile) ne dal fatto che ...(continue)

    Appena finito di leggere questo libro mi sono sentito stranamente contento. Dico stranamente perché, pensandoci sù, non poteva dipendere dal libro, "pessimamente pessimo" in toto (soprattutto nello stile di scrittura, incommentabile) ne dal fatto che fossi riuscito a non svenire durante questo tratto di corda..comunque sia, volevo capire cosa mi rendesse così "felicemente felice" e quindi sera dopo notte, sfoglia che ti risfoglia alla fine ho trovato il perché. Era scritto in piccolo, erano le ultime due righe dell'ultima pagina, eccole qui : questo libro è stampato su carta ecosostenibile con fibre riciclate e sbiancate senza uso di cloro. Pfiuu..nessuna albero era stato sacrificato per "castelli di rabbia"!! Visto che, secondo me, non é un libro da consigliare e tantomeno da regalare lo riciclerò a mia volta sperando che, più che ristamparci Baricco, ne facciano della gialla e morbida carta da culo.

    Is this helpful?

    Zardo said on Jun 27, 2014 | 2 feedbacks

  • 3 people find this helpful

    E adesso come faccio a mettergli le stellette?

    Opera prima di Baricco: boh!, non so che dire, a tratti l'ho goduto a tratti detestato.
    La sua schizofrenia: soliti picchi e baratri, su e giù, odio et amo: ti costringe sempre alla sua giostra, che a momenti può essere esilarante, ma che può anche f ...(continue)

    Opera prima di Baricco: boh!, non so che dire, a tratti l'ho goduto a tratti detestato.
    La sua schizofrenia: soliti picchi e baratri, su e giù, odio et amo: ti costringe sempre alla sua giostra, che a momenti può essere esilarante, ma che può anche far venire la nausea, se sei un po' indisposta.
    E lui non ti aiuta, se ne sbatte e tira dritto per la sua strada, e tu là ad affannarti fra i suoi arzigogoli per tenere il filo, con scocciamento ed incazzatura crescente.
    Ma poi si ripresenta e ti prende per i capelli, proprio un attimo prima che tu lo mandi a fanculo, e ti sta vicino e ti accompagna, fino al prossimo giro...
    Ha il potere di segarmi i nervi.
    E ce l'ha sempre avuto.
    Scrittura magistrale, colpi di genio puro, sempre ottime e originali le idee il cui sviluppo però non mi lascia mai totalmente soddisfatta.
    C'è sempre, (tranne in rari casi), qualcosa che stona:
    "La perfezione è sempre ad un passo dalla perfezione", diceva qualcuno, ma io mi sono accorta che da Baricco la 'pretendo'.
    Allora potrei dire, almeno, che preferisco gli scritti più maturi, con il rischio poi di essere smentita dai suoi prossimi arzigogoli... boh!
    Stelle oscillanti da 1 a 5...

    Is this helpful?

    AdrianaT. said on Jun 27, 2014 | 9 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    Indubbiamente Baricco è uno scrittore geniale,anche se ho trovato molta confusione nell'esporre personaggi,luoghi e tempi..
    Insomma,una manifestazione eccessiva di tutto il suo saper scrivere.

    Is this helpful?

    Daviana said on Jun 25, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Ohibò, il Baricco degli albori suona pretenziosetto. Tutto sommato gradevole, tante belle parole, "concetti" stropicciati e un po' aleatori.
    Sarà a causa della magniloquente introduzione dove sputa veleno e autocompiacimento persino tramite terzi, sa ...(continue)

    Ohibò, il Baricco degli albori suona pretenziosetto. Tutto sommato gradevole, tante belle parole, "concetti" stropicciati e un po' aleatori.
    Sarà a causa della magniloquente introduzione dove sputa veleno e autocompiacimento persino tramite terzi, sarà perché son gli albori, sarà che son di parte.

    Is this helpful?

    nuclear pomegranate said on Jun 18, 2014 | 1 feedback

Book Details

Improve_data of this book

Margin notes of this book