Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Ubik

By Philip K. Dick

(409)

| Hardcover | 9788834716052

Like Ubik ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Glen Runciter comunica con la moglie defunta per avere i suoi consigli dall'aldilà. Joe Chip scompare dal mondo del 1992 e si ritrova nell'America degli anni Trenta. Una trappola mortale ha annientato i migliori precognitivi del sistema solare. E in Continue

Glen Runciter comunica con la moglie defunta per avere i suoi consigli dall'aldilà. Joe Chip scompare dal mondo del 1992 e si ritrova nell'America degli anni Trenta. Una trappola mortale ha annientato i migliori precognitivi del sistema solare. E in corso una lotta per scrutare il futuro, in un'impossibile dissoluzione del presente; mondi e tempi diversi fluiscono contemporaneamente, la vita si scambia con la morte. In "Ubik" Philip K. Dick affronta alcuni dei suoi temi più profondi: l'illusione che chiamiamo realtà, la mancanza di un tessuto connettivo e di un principio unificatore al di sotto dell'apparenza delle cose, il mistero di un Dio che tiene i dadi della vita e della morte. Scritto nel 1966 e pubblicato nel 1969, "Ubik" è una delle opere più sconcertanti e riuscite di Philip K. Dick. Per il suo dirompente surrealismo, per l'ironia e la passione con cui analizza la società umana, "Ubik" è un classico di quella letteratura che si spinge a esplorare i paradossi dell'esistenza con le armi della visione e della fantasia, di uno sguardo anarchico, insaziabile e curioso.

541 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    There's something inside me that pulls beneath the surface, consuming, confusing what is real.

    Sto pensando a un aggettivo per definire Ubik e l'esperienza che è stata leggerlo, e sono abbastanza certa che quell'aggettivo che sto cercando sia mindblowing.

    La lettura di questo libro, verso cui ero incuriosita, è partita con sordi ...(continue)

    Sto pensando a un aggettivo per definire Ubik e l'esperienza che è stata leggerlo, e sono abbastanza certa che quell'aggettivo che sto cercando sia mindblowing.

    La lettura di questo libro, verso cui ero incuriosita, è partita con sordide aspettative, e mentre progrediva mi incitava ancora di più a leggere. Da metà in poi, infatti, la storia ingrana eccome.
    Ci ha messo un po' a ingranare, lo ammetto, però l'attesa e l'hype costruiti man mano che si succedevano gli eventi ripagano di tutto quanto.

    Con un finale facilmente intuibile, date le conclusioni a cui può arrivare il lettore, ma che rimane incerto e da confermare fino all'ultima riga.
    Questo apre anche a molte riflessioni filosofiche. Cos'è la realtà? È ciò che percepisco io? È ciò che percepisci tu? E noi due, esseri distinti, registriamo gli eventi attorno a noi allo stesso modo? Vediamo gli stessi elementi?, o ciò che appare a entrambi è differente e inspiegabile?
    Esiste qualcosa di certo, di comune a entrambi i nostri universi? Esiste un Ubik?

    Ho trovato il romanzo brillante e socialmente impegnato.

    Forse meriterebbe di meno, ma lo premio con cinque stelle. Diciamo che faccio la media del voto, arrotondando per eccesso (d'altronde, non mi è sembrato sia stata data una spiegazione ad alcuni elementi; anche se, a dir la verità, penso che il dubbio sia stato indotto a sorgere dallo scrittore stesso).

    Consigliato!

    Titolo Recensione: "Crawling", by Linkin Park

    Is this helpful?

    Cocca93 said on Sep 24, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Ho cominciato a leggerlo senza sapere nulla di questo libro, nemmeno la trama in generale, ed è stato piu bello così, mi sono ritrovato interessanto tanto quanto il protagonista a capire che cavolo stava succedendo.

    Per certi versi mi ha ricordato f ...(continue)

    Ho cominciato a leggerlo senza sapere nulla di questo libro, nemmeno la trama in generale, ed è stato piu bello così, mi sono ritrovato interessanto tanto quanto il protagonista a capire che cavolo stava succedendo.

    Per certi versi mi ha ricordato film come Inception (realtà o sogno?) o Existenz (realtà o realtà virtuale?)

    In questo caso si trattava di Passato o Presente ? Vita o Semi-Vita ?
    Molto bello, mi ha tenuto incollato alle pagine fino alla fine.

    Is this helpful?

    Davide009 said on Sep 14, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un viaggio (mentale) sulle montagne russe

    Ho fatto fatica ad ingranare, ma arrivata a metà l'ho divorato.
    Si fa un po' a fatica a cogliere qual è la realtà effettiva e descritta nel futuro degli anni 90 immaginato dall'autore, ma quando inizia la regressione temporale, il libro prende tutto ...(continue)

    Ho fatto fatica ad ingranare, ma arrivata a metà l'ho divorato.
    Si fa un po' a fatica a cogliere qual è la realtà effettiva e descritta nel futuro degli anni 90 immaginato dall'autore, ma quando inizia la regressione temporale, il libro prende tutto un altro ritmo e incalza il lettore, lasciandolo senza tregua e soprattutto smarrito.
    Si viene travolti dalla spirale del tempo che regredisce e nulla è come sembra, nemmeno alla fine.
    Mi ha ricordato, per certi versi, il film "Inception" e, sebbene non sia il genere di letteratura che prediligo, è stata una lettura piacevole che consiglio a tutti.

    Is this helpful?

    EricaM. said on Aug 1, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Uno dei miei romanzi preferiti di Dick, forse il preferito. L'idea centrale del romanzo mi ha ricordato "Matrix" ed il mito della caverna di Platone, ovviamente mescolati in salsa Philip K. Dick. Qualche passaggio potrebbe lasciar perplesso il lettor ...(continue)

    Uno dei miei romanzi preferiti di Dick, forse il preferito. L'idea centrale del romanzo mi ha ricordato "Matrix" ed il mito della caverna di Platone, ovviamente mescolati in salsa Philip K. Dick. Qualche passaggio potrebbe lasciar perplesso il lettore poco abituato allo stile dello scrittore californiano ma, in complesso, il romanzo non presente particolari difficoltà nella lettura. Punti bonus per le introduzioni/pubblicità sul "prodotto Ubik" all'inizio di tutti (tranne uno) i capitoli.

    Is this helpful?

    depa said on Jun 14, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Ubik, basta la parola!

    Finalmente l'ho letto!
    La sola descrizione degli abiti di questo gruppo di inerziali del "futuro" anno 1992 merita la lettura... e poi anche tutto il resto.
    "La fuga di Logan" di altro autore aveva certamente un ritmo incomparabile, ma Dick è Dick e ...(continue)

    Finalmente l'ho letto!
    La sola descrizione degli abiti di questo gruppo di inerziali del "futuro" anno 1992 merita la lettura... e poi anche tutto il resto.
    "La fuga di Logan" di altro autore aveva certamente un ritmo incomparabile, ma Dick è Dick e il suo mondo immaginario è più incasinato e interessante.

    Is this helpful?

    Magillaz said on May 15, 2014 | 1 feedback

Book Details

Improve_data of this book