Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Diario di un killer sentimentale

By Luis Sepúlveda

(3354)

| Paperback | 9788877469854

Like Diario di un killer sentimentale ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Un professionista è sempre un professionista, ma la giornata era iniziata male: faceva un caldo infernale a Madrid e la sua amichetta francese l'aveva piantato come un cretino per qualcuno incontrato a Veracruz. La compagnia di una buona bottiglia di Continue

Un professionista è sempre un professionista, ma la giornata era iniziata male: faceva un caldo infernale a Madrid e la sua amichetta francese l'aveva piantato come un cretino per qualcuno incontrato a Veracruz. La compagnia di una buona bottiglia di whisky e di una mulatta che si portava dietro tutta l'aria dei Caraibi non gli aveva risollevato l'umore, quella ragazzina viziata dai fianchi sodi e dalla bocca rossa lo aveva proprio messo al tappeto. In fondo, dietro i modi da duro, lui era un killer sentimentale. Non che fosse superstizioso, ma in una giornata del genere la cosa migliore sarebbe stata non accettare incarichi, anche se la ricompensa aveva sei zeri sulla destra ed era esentasse. Il tipo che doveva eliminare, uno con l'aria dell'idealista, ma anche di chi non soffre la solitudine fra le lenzuola, non gli piaceva affatto, puzzava troppo di filantropia. I retroscena dell'incarico, però, lo incuriosivano stranamente. Chi voleva la morte di quel messicano? Quali peccati aveva commesso? Come mai due gringo, agenti della D.E.A., sorvegliavano la sua camera? Perché un filantropo appariva coinvolto in traffici di droga? Era sempre rischioso farsi troppe domande in un mestiere come il suo dove non esistevano licenziamenti ma certificati di morte.

410 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Lo avevo letto senza conservarne alcuna memoria..al punto da decidere di riprenderlo in mano, convinta di averlo abbandonato...errore!Lo avevo finito, me lo sono ricordato rileggendolo....sono comunque felice di averlo ripreso in mano, sicuramente 10 ...(continue)

    Lo avevo letto senza conservarne alcuna memoria..al punto da decidere di riprenderlo in mano, convinta di averlo abbandonato...errore!Lo avevo finito, me lo sono ricordato rileggendolo....sono comunque felice di averlo ripreso in mano, sicuramente 10 anni fa non ero riuscita ad apprezzare la meravigliosa poesia con cui Sepulveda riesce a tratteggiare questo personaggio e il suo carattere...fuori dal suo normale ambito di argomenti ma ottimamente riuscito!

    Is this helpful?

    Vale vally - mammafelice ❤️ said on Sep 1, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Una piacevolissima sorpresa

    Non credevo che Sepulveda potesse essere in grado di scrivere un genere del tutto diverso dai racconti teneri e dolci come "Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare" eppure è riusciuto a sorprendermi in meno di cinquanta pagine. ...(continue)

    Non credevo che Sepulveda potesse essere in grado di scrivere un genere del tutto diverso dai racconti teneri e dolci come "Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare" eppure è riusciuto a sorprendermi in meno di cinquanta pagine. La storia è ben scritta, riesce a metterti di fronte il killer e il flusso di pensieri non è per niente noioso come a volte può capitare.
    L'ho letto in un paio d'ore (sono una lumachina a leggere però quindi ci vorrà molto meno probabilmente). Tanto tanto soddisfatta.

    Is this helpful?

    _Mo_ said on Jul 31, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    A mio parere troppo spesso usa inutilmente un linguaggio crudo a tratti volgare.
    Trama scontata e non travolgente, ricco di luoghi comuni e ripetizioni.
    Non so quando riprenderò un noir..

    Is this helpful?

    Nasten'kà said on Jul 29, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    CAPOLAVORO

    Diario di un killer sentimentale è un libro tascabile non nella forma ma perchè è il libro che non ti stanchi mai di rileggere.
    Per il protagonista, ormai un caro amico alla millesima lettura, per lo stile diretto e per la trama(il finale non è a s ...(continue)

    Diario di un killer sentimentale è un libro tascabile non nella forma ma perchè è il libro che non ti stanchi mai di rileggere.
    Per il protagonista, ormai un caro amico alla millesima lettura, per lo stile diretto e per la trama(il finale non è a sorpresa ma la storia ti prende, sia che ne guardi il punto di vista romantico sia se preferisci l'azione). un "noir" ironico e coinvolgente.

    Is this helpful?

    Moonlau said on Jul 10, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    La mia fase noir

    ...uno dei miei libri preferiti di Sepùlveda e tra i preferiti in assoluto ... Breve e geniale, attento rigoroso. Dimostra che per trasmettere concetti e significati non è sempre necessario scrivere dei tomi ...

    Is this helpful?

    Dada Mery said on Jul 7, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book