Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Cattedrale

Racconti

By Raymond Carver

(1813)

| Paperback | 9788887765618

Like Cattedrale ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

"Non era solo il fatto di passare intere serate svegli fino a tardi, o di esserci trovati più volte in situazioni curiose, a fare di noi una coppia di amici. Erano le storie. Le storie e il fatto di raccontarcele. Ray mi incoraggiava calorosamente ad Continue

"Non era solo il fatto di passare intere serate svegli fino a tardi, o di esserci trovati più volte in situazioni curiose, a fare di noi una coppia di amici. Erano le storie. Le storie e il fatto di raccontarcele. Ray mi incoraggiava calorosamente ad andare avanti con la mia scrittura, e da parte mia ricordo con che emozione lo ascoltai una volta leggermi alcuni dei suoi racconti. Fui immediatamente convinto che erano qualcosa di nuovo e al tempo stesso destinato a durare nel tempo: una novità che sarebbe rimasta tale per sempre. Per quanto i precedenti racconti di Carver fossero belli, questi erano persino migliori, più luminosi, più misteriosi, ti colpivano diritti al cuore." (Tobias Wolff)

444 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    La critica parla di elementi evocativi e simbolici che emergono nella desolazione della normalità, ma io in questa raccolta di Carver trovo soprattutto la desolazione della normalità, rappresentata stupendamente.

    Is this helpful?

    Doc Livingstone said on Sep 6, 2014 | Add your feedback

  • 3 people find this helpful

    Carver al suo meglio

    quello che conta in Carver non è il contenuto dei suoi racconti che, da qualunque altra penna, sarebbero strazio gratuito, dolore fatto spettacolo, osservazione spietata della misera condizione umana. Quello che lo rende unico e (IMHO) uno dei maggio ...(continue)

    quello che conta in Carver non è il contenuto dei suoi racconti che, da qualunque altra penna, sarebbero strazio gratuito, dolore fatto spettacolo, osservazione spietata della misera condizione umana. Quello che lo rende unico e (IMHO) uno dei maggiori scrittori USA del secolo scorso è il suo stile di scrittura asciutto, ma anche deformante; semplice, ma ricco di complessità; freddo, ma di una umanità rarissima.
    Per me questo libro è degno di prendere il testimone dei Nove Racconti di Salinger, un'opera perfetta nel comunicare sentimenti ed emozioni totalmente umani come "bisogna andare avanti, perché altro non c'è", "siamo soli nel farci tirare dalla vita", "una vera vicinanza tra gli esseri umani è quasi impossibile" - le mie parole sono già odiose e squallide, ma i racconti di Carver riescono a dire l'indicibile con una maestria perfetta.

    Is this helpful?

    Habemus_Apicellam said on Jul 30, 2014 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    Amici scrittori, non state nemmeno a prendere la penna in mano se prima non avete letto tutto il leggibile di Carver.

    Is this helpful?

    Quad said on Jul 30, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    «Grandioso» dissi

    Così termina questa sublime raccolta di storie brevi. Racconti duri, talvolta angoscianti, affreschi perfetti, personaggi scolpiti che temi si possano materializzare al tuo fianco... e sarebbero cazzi!
    Carver ti guida come un chirurgo, ti tiene per i ...(continue)

    Così termina questa sublime raccolta di storie brevi. Racconti duri, talvolta angoscianti, affreschi perfetti, personaggi scolpiti che temi si possano materializzare al tuo fianco... e sarebbero cazzi!
    Carver ti guida come un chirurgo, ti tiene per il polso e ti fa immergere le dita tra le sanguinolenti piaghe di anime ferite.
    Grande, grande, grandioso!

    Is this helpful?

    Italosvevo said on Jul 16, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Collection with this book

Margin notes of this book