Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

La ragazza dai capelli strani

By David Foster Wallace

(190)

| eBook | 9788875213107

Like La ragazza dai capelli strani ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Formato EPUB

353 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Scrittura di altissimo livello, ma sorry, il mondo di Wallace non fa per me. Angoscioso e - per quanto mi riguarda - inutilmente straniante.

    Is this helpful?

    Wieden said on Sep 6, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Non ci sono atei in certe trincee

    Is this helpful?

    Exply said on Aug 31, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Indeciso tra 2 e 3 stelle.

    Facciamo così:
    se questo libro lo si prende come "allenamento" per Infinite Jest, se consideriamo che è uno dei suoi primi lavori (La scopa del sistema non l'ho ancora letto, scusate) e quindi gli possiamo perdonare questa ...(continue)

    Indeciso tra 2 e 3 stelle.

    Facciamo così:
    se questo libro lo si prende come "allenamento" per Infinite Jest, se consideriamo che è uno dei suoi primi lavori (La scopa del sistema non l'ho ancora letto, scusate) e quindi gli possiamo perdonare questa "acerbità", allora è passabile.

    Se invece lo vogliamo esaminare analiticamente e in maniera distaccata, allora no. Insufficiente.

    Due stelle.

    Comunque 'Piccoli animali senza espressione' è una gemma.

    Is this helpful?

    Andrea Mercatelli said on Aug 17, 2014 | Add your feedback

  • 3 people find this helpful

    "Lasciate perdere il cerchio ricurvo, per il quale la distanza significa semplicemente la dimensione di ciò che racchiude dentro di sé. Costruite una strada. Tracciate una linea. Spingetevi a ovest fin quanto i confini del paese ve lo permettono [... ...(continue)

    "Lasciate perdere il cerchio ricurvo, per il quale la distanza significa semplicemente la dimensione di ciò che racchiude dentro di sé. Costruite una strada. Tracciate una linea. Spingetevi a ovest fin quanto i confini del paese ve lo permettono [...] e tracciate una linea; e fate in modo che la scia del movimento della linea sia la distanza fra dove comincia e quello che vede; e continuate a tracciare quella linea, verso occidente, sempre più lontano; e il cerchio della terra si aggrapperà a quella linea, la terra vicina a ciò che racchiude dentro di sé, come farebbe un ingordo con un dolcetto pralinato; e la gigantesca curva che pervade le linee rette vi riporterà, col tempo, alla lontana punta orientale del paese che avete alle spalle, quella buia camera da letto sulla buia estremità orientale della costa atlantica; e il cerchio che avete descritto è enorme e muto, e contiene tutto ciò che il mondo racchiude dentro di sé: la camera da letto: un trofeo che si è rovesciato e ha disegnato, cadendo, una stella frantumata sul vetro della teca, un tappeto spiraleggiante che sfarfalla di semaforo, e una massa di suppellettili in legno che odorano di olio per i mobili e del fiato dei malati".

    Is this helpful?

    soulAdmitted said on Aug 8, 2014 | 2 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    David Foster Wallace è uno di quegli scrittori che, in caso mi chiedessero di definirli, chiamerei "necessari". Anche prima di "piacevoli".

    Is this helpful?

    Jericho XVIII said on Aug 5, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful


    "Confronti confronti confronti: le ragioni imperniate sugli altri sono facili da manipolare. Tutte le cose vuote sono leggere. Il fatto è che sono proprio stanco di stare bene. Di essere buono. Forse sono solo stanco di non capire dove si esting ...(continue)


    "Confronti confronti confronti: le ragioni imperniate sugli altri sono facili da manipolare. Tutte le cose vuote sono leggere. Il fatto è che sono proprio stanco di stare bene. Di essere buono. Forse sono solo stanco di non capire dove si estinguono in me le attese millenarie di una costellazione, dov'è che la mia volontà appende il suo cappello di pelliccia. Dovrebbe essere l'angolino di una persona che sa quello che vuole. Vorrei essere determinato. Lo voglio."

    Is this helpful?

    _Honey_ (!) said on Jul 22, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book