Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Der Sandmann

By E. T. A. Hoffmann

(10)

| Mass Market Paperback | 9783458326342

Like Der Sandmann ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

38 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    sarebbe interessante, per una volta, provare le gioie della condivisione senza che rinasca sempre questa brutta impressione di un furto: come se l'altro simile a te ti togliesse l'aria e il fiato, lo sguardo e l'attenzione. che cosa ridicola e meschi ...(continue)

    sarebbe interessante, per una volta, provare le gioie della condivisione senza che rinasca sempre questa brutta impressione di un furto: come se l'altro simile a te ti togliesse l'aria e il fiato, lo sguardo e l'attenzione. che cosa ridicola e meschina (una forma della tirchieria) è sentirsi costantemente separato, minacciato anzi dalla più ovvia delle circostanze, essere la carne una cosa comune: essere l'individuo una necessità dolorosa.

    ma è possibile invidiare le folle e quelli che si struggono in massa, è mai possibile non provare disprezzo per cui colui che parlando non sa di ripetere i tuoi pensieri e si guarda attorno come fossero suoi, persino soddisfatto: i tuoi pensieri, che tu sai così stupidi e insufficienti, fioriscono invece come specie nuove sulla bocca di quell'idiota: egli ne è contento (o finge, magari prova lo stesso tuo dispetto e quindi è due volte odioso), per lui la parola consumata è ancora bella e chi lo sente si fa ingannare: dal suo volte felice deduce la felicità del verso, che invece è stento e caprino e chi meglio di te può dirlo, visto che è l'unico a ronzarti in mente?

    oh, ma tutto col tempo ti diventa stupidità e vanità, tutto si ripete, la semplice idea del cambiamento è chimerica e c'è addirittura chi gode di pensare la stessa cosa, quelli che ti trovano saggio perchè pensi come loro, vicino perchè parli come loro, quando in realtà tu non pensi affatto in quel modo eppure invece si, pensi proprio così, la somiglianza è innegabile ma tu la rifiuti. e rifiuti il loro sentimento, che è come quello dei cani: sciocco ma innocente, in fondo è innocuo, e appunto, in fondo è nulla. una parola, poche parole e sempre le stesse fanno ripartire la masticazione della solfa eterna, il discorso in cui ti avvoltoli da anni senza costrutto e anzi con danno, poche parole che sono cenere e sabbia, forma e riflesso.

    Is this helpful?

    dhalgren said on Nov 20, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Racconti:
    - L'uomo della sabbia ****
    - Le avventure della notte di S. Silvestro ****
    - Il consigliere Krespel ****
    - La sfida dei cantori ****
    - Mastro Martino il bottaio e i suoi garzoni ****

    Is this helpful?

    Mariko1988 said on Oct 22, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    La fregatura è che, dopo aver letto Dostoevskij, si può ben dire che l'allievo ha superato il maestro.

    Is this helpful?

    GuGo said on Dec 2, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Mi aspettavo di più, sinceramente. Le atmosfere di Hoffmann sono decisamente di fine romanticismo, e non mi hanno presa così tanto (per quanto sì, l'analisi dei moti psichici etc etc sia di certo interessante). Volendo dare un voto ad ogni racconto: ...(continue)

    Mi aspettavo di più, sinceramente. Le atmosfere di Hoffmann sono decisamente di fine romanticismo, e non mi hanno presa così tanto (per quanto sì, l'analisi dei moti psichici etc etc sia di certo interessante). Volendo dare un voto ad ogni racconto:
    L'uomo della sabbia ****
    La notte di San Silvestro ***
    Il consigliere Crespel **1/2
    La casa deserta ***1/2
    Il voto **

    Is this helpful?

    Staralfur_ju said on Nov 20, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Trovato sulla bancarella esterna di un Reminders, è una raccolta di racconti fra il surreale e l'horror, scritta nel tipico, verboso stile ottocentesco comune agli scrittori di quel periodo, da Hoffmann a Poe da Lovecraft a Hawthorne ecc.
    Una lettura ...(continue)

    Trovato sulla bancarella esterna di un Reminders, è una raccolta di racconti fra il surreale e l'horror, scritta nel tipico, verboso stile ottocentesco comune agli scrittori di quel periodo, da Hoffmann a Poe da Lovecraft a Hawthorne ecc.
    Una lettura gradevole, ma certe volte trovo la scrittura ottocentesca un po' lenta.

    Is this helpful?

    Atlantis "Edgar-abito" Angelis said on Jul 14, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Hoffmann è il clou del romanticismo tedesco!
    Il racconto portante è L'uomo della sabbia o Mago sabbiolino (Der Sandmann) che è la figura fiabesca che viene nominata ai bambini quando si stanno cecando di sonno: è passato il mago sabbiolino e t ...(continue)

    Hoffmann è il clou del romanticismo tedesco!
    Il racconto portante è L'uomo della sabbia o Mago sabbiolino (Der Sandmann) che è la figura fiabesca che viene nominata ai bambini quando si stanno cecando di sonno: è passato il mago sabbiolino e ti ha buttato sabbia negli occhi per farti addormentare.
    "È un racconto complesso che affronta innanzi tutto il tema dell'ambiguità e, tratto tipicamente romantico, indaga l'immaginario dell'automa."

    Is this helpful?

    TapiocaMuffin said on Jun 6, 2012 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book