Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Marinai perduti

By Jean-Claude Izzo

(174)

| Paperback | 9788876417900

Like Marinai perduti ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

La storia parla di tre marinai, tre navigatori del Mediterraneo, tre "Ulisse" contemporanei: il libanese Abdul Aziz, il greco Diamantis e il turco Nedim. La loro nave, l'Aldebaran (Abdul è il capitano, Diamantis è il suo secondo, Nedim è il marconist Continue

La storia parla di tre marinai, tre navigatori del Mediterraneo, tre "Ulisse" contemporanei: il libanese Abdul Aziz, il greco Diamantis e il turco Nedim. La loro nave, l'Aldebaran (Abdul è il capitano, Diamantis è il suo secondo, Nedim è il marconista), è una vecchia carretta abbandonata nel porto di Marsiglia a causa del fallimento dell'armatore. I tre sono così costretti a un'immobilità forzata, terribile per dei marinai, che però consente alle loro avventurose storie di emergere e di fondersi l'una con l'altra. Hanno alle spalle delle storie piene di misteri, di donne che li attendono per anni oppure che li hanno abbandonati, storie di violenze e d'ingiustizie. Diamantis è alla ricerca di una donna amata in gioventù e che forse vive ancora a Marsiglia. E questo porto mediterraneo, città di accoglienza per gli esiliati di tutto il mondo e per i loro misteri, diventa il teatro dell'ultima avventura di questi tre uomini perduti. Il Mediterraneo - racconta Izzo -, dietro la sua apparenza solare e il colore blu del mare, nasconde una crudeltà, un destino tragico che riserva a molti dei suoi figli.

192 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Bello, ma un po' troppo simile ai romanzi di Fabio Montale per entusiasmare

    Is this helpful?

    Roberto said on Aug 1, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Mentre lo leggevo ne ero entusiasta.
    Appena terminato l'ho giudicato "un buon romanzo".
    Dopo un paio di settimane me lo sono dimenticato.

    [Ma è sicuramente colpa mia]

    Is this helpful?

    Needle in the hay said on Jul 29, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    E' quando ti fermi che inevitabilmente fai i conti con te stesso. Tre marinai, tre diverse storie, gli stessi drammi personali. Uomini di mare e di esperienza, uomini con la scorza dura ma dall'animo sensibile che hanno visto il mondo e lo hanno viss ...(continue)

    E' quando ti fermi che inevitabilmente fai i conti con te stesso. Tre marinai, tre diverse storie, gli stessi drammi personali. Uomini di mare e di esperienza, uomini con la scorza dura ma dall'animo sensibile che hanno visto il mondo e lo hanno vissuto ma che non sono riusciti ad apprezzare quelli che potevano essere i punti fermi della loro esistenza, colpevoli di non aver saputo coltivare quel poco di buono che hanno creato sulla terraferma. Bloccati nel porto di Marsiglia, non possono evitare di ripercorrere la loro vita, ora che non possono lasciare che il mare li liberi anche solo per un po' dei loro dubbi, paure ed insicurezze. Si può fuggire quanto si vuole ma prima o poi tutto tornerà a sbatterti in faccia più forte di prima.
    "... Ci si perde a non sapere chi siamo."
    Consigliato.

    Is this helpful?

    Elia Capodarca said on Jul 14, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Prigioni

    Forse mi sbaglio, forse non c'entra per nulla ma questo libro mi ha ricordato fortemente Il deserto dei tartari. Non importa che il luogo sia il mare oppure il deserto, la navigazione oppure una improbabile guerra. La prigione di un uomo è nella sua ...(continue)

    Forse mi sbaglio, forse non c'entra per nulla ma questo libro mi ha ricordato fortemente Il deserto dei tartari. Non importa che il luogo sia il mare oppure il deserto, la navigazione oppure una improbabile guerra. La prigione di un uomo è nella sua testa. Questa storia è pesante come l'umidità dei 30 gradi di Marsiglia. Claustrofobico come può esserlo il Mediterraneo se contrapposto agli spazi liberi degli oceani. Triste ma con quella vena di speranza che ti porta ad andare avanti.

    Is this helpful?

    Timoria Vendikattivan said on Jun 1, 2014 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    J.C. Izzo ci regala ancora un bel racconto, intenso e malinconico, con l'affascinante scenario di Marsiglia.

    Is this helpful?

    Luca Latini said on Apr 21, 2014 | 1 feedback

Book Details

  • Rating:
    (174)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Paperback 249 Pages
  • ISBN-10: 8876417907
  • ISBN-13: 9788876417900
  • Publisher: E/O (Tascabili e/o)
  • Publish date: 2011-01-01
  • Also available as: Others
  • In other languages: other languages Livres Français
Improve_data of this book

Groups with this in collection

Margin notes of this book

Page 0 , 13 , 21 , 30 , 104 , 109 , 130 , 145 , 162 , 208 , 217 , 242