11 novembre 2007

L'uccisione di Gabriele Sandri una giornata buia della Repubblica

Voto medio di 18
| 5 contributi totali di cui 5 recensioni , 0 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Ha scritto il 06/11/10
Non leggo mai instant book ma stavolta ho fatto un'eccezione.
L'autore utilizza tutto il libro per spiegare come l'assassinio di gabbo non c'entri nulla con il mondo del calcio. Peccato che il poliziotto sia intervenuto, nella maniera errata che
...Continua
Ha scritto il 30/04/10
Il 7 Febbraio 2010, ho avuto l'occasione di vedere Giorgio Sandri, padre di Gabriele, ospite nella curva della mia squadra del cuore in occasione della partita di campionato Inter - Cagliari.
Leggere la disperazione, il dolore negli occhi di quel
...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 11/11/09
Il tempo, si sa, è un concetto relativo. Sembra passato davvero poco tempo, ma sono già due anni precisi.

Lo ricorda bene in un inquietante libro inchiesta Maurizio Martucci in un libro opportunamente sottotitolato "L'uccisione di Gabriele Sand

Lo ricorda bene in un inquietante libro inchiesta Maurizio Martucci in un libro opportunamente sottotitolato "L'uccisione di Gabriele Sandri: una giornata buia della Repubblica".

Inquietante, dicevo, e non utilizzavo un aggettivo a caso: Martucci ricostruisce perfettamente le convulse ore di quella maledetta giornata, e fanno letteralmente sobbalzare sulla sedia le mezze verità, le balle palesi, gli errori più o meno voluti che si sono succeduti nella comunicazione di quanto era successo. Io lo ricordo perfettamente: per almeno un paio d'ore, la versione comunicata al pubblico è stata quella di una morte causata da "scontri fra ultras", persino il colpo di pistola è stato inizialmente attribuito ad un confronto fra opposte fazioni.

Martucci racconta, senza esprimere facili sentimentalismi e senza mai collassare nella retorica, una vicenda che rischia di diventare esemplare di una difficoltà nella attribuzione delle responsabilità, così tipico in Italia e non esclusivo di vicende come queste; una vicenda che ricorda per molti aspetti quella di Stefano Furlan, tifoso triestino ucciso nel 1984. Un omicidio che, non a caso, nella memoria dei tifosi dell'Unione - e non solo - viene ricordato come delitto impunito.

Non entrerò nel merito della vicenda processuale, che sta per conoscere la sua fase in Appello; però consiglio la lettura di questo testo che mi è sembrato importante nel tratteggiare rapporti fra politica, istituzioni, forze dell'ordine e informazione.

Altre informazioni su Gabriele e sul libro possono essere recuperate su www.gabrielesandri.it ...Continua

Ha scritto il 15/07/09
Bah..
Non lo so. L'idea sarebbe stata buona, ma è un libro troppo di parte e si basa su cose non oggettive. Avrei preferito qualcosa di più super partes. E una scrittura più asciutta e meno coinvolta. Alla fine, non dice nulla di nuovo.
Ha scritto il 25/09/08
Correte tutti a leggerlo.
La verità su un assassinio che la polizia, con l'aiuto dei media, ha tentato di occultare con effetti disastrosi.
  • 1 mi piace

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi