1Q84, Boek Drie

Oktober-December

By

Uitgever: Atlas

3.9
(5753)

Language: Nederlands | Number of Pages: 474 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Japanese , Chi traditional , Korean , Chi simplified , Spanish , German , English , Catalan , Swedish , French , Galego , Italian , Portuguese , Polish

Isbn-10: 9045021455 | Isbn-13: 9789045021454 | Publish date: 

Translator: Jacques N. Westerhoven

Also available as: Hardcover

Category: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Science Fiction & Fantasy

Do you like 1Q84, Boek Drie ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 2

    Haruki, hai cannato ....

    nono... non ci siamo
    dopo due libri da 5 stelle con sorprese che si intrecciano e accavallano capitolo dopo capitolo, che lasciano aperte ennemila possibilità incredibili, non si può chiudere con un ...doorgaan

    nono... non ci siamo
    dopo due libri da 5 stelle con sorprese che si intrecciano e accavallano capitolo dopo capitolo, che lasciano aperte ennemila possibilità incredibili, non si può chiudere con un libro come questo, lento, senza "storia", con solo un capitolo, l'ultimo, che degli ennemila fili di cui sopra ne chiude a malapena uno...
    sono rimasta molto molto delusa...
    Molto positivo invece il GdL con il quale ho condiviso tutti i 3 libri di 1Q84, davvero divertente e per fortuna che c'erano loro (soprattutto nell'ultima tappa di questo terzo libro!!!)

    gezegd op 

  • 2

    Gdl

    Che dir non so. Ho letto con piacere ed interesse vivissimi i primi due libri (quindi il volume 1), ma quest'ultimo l'ho trovato di una ripetitività imbarazzante. e di una pochezza che non so definire ...doorgaan

    Che dir non so. Ho letto con piacere ed interesse vivissimi i primi due libri (quindi il volume 1), ma quest'ultimo l'ho trovato di una ripetitività imbarazzante. e di una pochezza che non so definire: gli stessi elementi che si ripetono all'infinito e finiscono per stratificarsi, senza tuttavia fare spessore.
    Troppi i punti che cadono nell'oblio...
    Troppo romanticismo a dolcificare le atmosfere altrimenti molto fresche e piacevoli.
    Murakami non è propriamente un grande scrittore di finali, ma questo è eccessivo.

    gezegd op 

  • 3

    Bello ma ho apprezzato di più i primi due libri..il terzo si molto bello ma forse avevo aspettative troppo alte.In più ho trovato troppe volte ripetizioni su ripetizioni di cose già dette,a mio parere ...doorgaan

    Bello ma ho apprezzato di più i primi due libri..il terzo si molto bello ma forse avevo aspettative troppo alte.In più ho trovato troppe volte ripetizioni su ripetizioni di cose già dette,a mio parere interi capitoli si potevano evitare.Comunque alla fine bellissimo grande storia.

    gezegd op 

  • 4

    Scrivere diMurakami, analizzarne i pregi, difendere gli ovvi difetti, è complesso, ed il mio commento arriva dopo tanti supendi commenti. Posso dire solo che non so se si tratti del suo capolavoro ( p ...doorgaan

    Scrivere diMurakami, analizzarne i pregi, difendere gli ovvi difetti, è complesso, ed il mio commento arriva dopo tanti supendi commenti. Posso dire solo che non so se si tratti del suo capolavoro ( per me, nel mio cuore, il capolavoro è Dance, dance, dance), so che sono entrata per giorni in un intero mondo, un giappone che non è solo giappone. Sono entrata lentamente, in punta di piedi, assaporando uno stile che non è neppure eccelso eppure ti avviluppa a particolari insignificanti come i preprativi minunziosi di una cena come se non volessi leggere altro, sempre. Sono stata avvinghiata sempre più vorticosamente alla storia di Aomame e di Tenko, alle loro vite, ai loro drammi infantili, al loro cercarsi. Avvinghiata alle due lune, tanto da guardare il cielo e chiedermi :ma potrebbe succedere? Questa è la magia di Murakami, creare un mondo, portarti dentro e rendertelo talmente familiare che vorresti restare lì anche tu, nell'Iq84.
    I libri sono in realta un romanzo solo e li ho letti di seguito.

    gezegd op 

  • 4

    Con buona pace di Čechov

    Nel capitolo conclusivo la fine è un nuovo inizio. La visione di Murakami, in questo terzo libro, si chiarisce fino in fondo: la realtà è falsa come una banconota del Monopoli, una luna di carta sospe ...doorgaan

    Nel capitolo conclusivo la fine è un nuovo inizio. La visione di Murakami, in questo terzo libro, si chiarisce fino in fondo: la realtà è falsa come una banconota del Monopoli, una luna di carta sospesa nel cielo, e l'unica verità che possiamo cercare di afferrare è quel miracoloso istante di comunione che avvicina le persone. Niente viene spiegato fino in fondo, ma, dopotutto, che ne potrebbe sapere un semplice autore del mistero in cui siamo avvolti? 1Q84 è una domanda, una domanda benedetta, e non una risposta.

    gezegd op 

  • 4

    Con questa lettura si conclude la storia sospesa precedentemente di Tengo e Aomame, i due interessanti personaggi descritti da Murakami. Col libro 3 di 1q84 si cercano di chiarire i dubbi e le domande ...doorgaan

    Con questa lettura si conclude la storia sospesa precedentemente di Tengo e Aomame, i due interessanti personaggi descritti da Murakami. Col libro 3 di 1q84 si cercano di chiarire i dubbi e le domande in sospeso lasciate aperte nel primo volume,introducendo un terzo punto di vista: quello di Ushikawa che aiuta ancora di più a fare chiarezza sulla vicenda e sul mondo irreale in cui vivono i personaggi. L'epilogo mette in risalto la forza del sentimento che lega i due protagonisti immersi in questo fantomatico universo del 1q84. Soddisfatta dell'esperimeto Murakami e nonostante le storie con elementi appunto irreali non siano il mio genere, la lettura non mi ha annoiata o delusa.

    gezegd op 

  • 5

    al di là della realtà, ma con i piedi a mollo nella realtà

    Murakami ti porta via, e allo stesso ti fa scoprire cose della realtà che tu normalmente non vedi

    gezegd op 

Sorting by
Sorting by