1Q84. Libros 1 e 2

By

Editorial: Galaxia

4.0
(7431)

Language: Galego | Number of Pages: 928 | Format: Paperback | Noutras linguas: (outras linguas) Spanish , Chi traditional , Dutch , German , Catalan , Italian , English

Isbn-10: 8498653258 | Isbn-13: 9788498653250 | Publish date:  | Edition 1

Translator: Mona Imai , Gabriel Álvarez Martínez

Category: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Science Fiction & Fantasy

Do you like1Q84. Libros 1 e 2?
Únete a aNobii para ver se o len os teus amigos, e descobre libros semellantes!

Rexístrate gratis
Descrición do libro
Un dos proxectos máis ambiciosos do escritor xaponés

932 páxinas das que xorde un universo novelesco único, un magma narrativo poderoso, unha ficción que ilumina oblicuamente o mundo no que estamos a vivir.

Aomame é unha asasina que non deixa trazas nas súas vítimas, coma se finasen de morte natural. Tengo é un profesor e autor inédito ao que lle piden que reescriba unha novela abraiante mais imperfecta. E Fukaeri é unha estudante cuxos pais, membros dunha comuna chamada Amencer, levan sete anos desaparecidos.

A novela desenvólvese sobre o pano de fondo da historia contemporánea, das sectas relixiosas, do maltrato e da corrupción, un universo enrarecido no que o narrador escarabella para desvelar outra realidade oculta.

Traducida directamento do xaponés para o galego por Mona Imai e Gabriel Álvarez, 1Q84 é o terceiro título de Murakami publicado por Galaxia, que antes tirara do prelo a novela Tras do solpor e o libro Do que estou a falar cando falo de correr.
Sorting by
  • 4

    Scrivere diMurakami, analizzarne i pregi, difendere gli ovvi difetti, è complesso, ed il mio commento arriva dopo tanti supendi commenti. Posso dire solo che non so se si tratti del suo capolavoro ( p ...continuar

    Scrivere diMurakami, analizzarne i pregi, difendere gli ovvi difetti, è complesso, ed il mio commento arriva dopo tanti supendi commenti. Posso dire solo che non so se si tratti del suo capolavoro ( per me, nel mio cuore, il capolavoro è Dance, dance, dance), so che sono entrata per giorni in un intero mondo, un giappone che non è solo giappone. Sono entrata lentamente, in punta di piedi, assaporando uno stile che non è neppure eccelso eppure ti avviluppa a particolari insignificanti come i preprativi minunziosi di una cena come se non volessi leggere altro, sempre. Sono stata avvinghiata sempre più vorticosamente alla storia di Aomame e di Tenko, alle loro vite, ai loro drammi infantili, al loro cercarsi. Avvinghiata alle due lune, tanto da guardare il cielo e chiedermi :ma potrebbe succedere? Questa è la magia di Murakami, creare un mondo, portarti dentro e rendertelo talmente familiare che vorresti restare lì anche tu, nell'Iq84.
    I libri sono in realta un romanzo solo e li ho letti di seguito.

    said on 

  • 4

    Amare qualcuno dal profondo del cuore è comunque una grande consolazione. Anche se si è soli e non si riesce a stare con quella persona.

    Letto lentamente con un GdL fantastico, ho avuto modo di assapo ...continuar

    Amare qualcuno dal profondo del cuore è comunque una grande consolazione. Anche se si è soli e non si riesce a stare con quella persona.

    Letto lentamente con un GdL fantastico, ho avuto modo di assaporarlo per bene scambiando commenti e teorie con un gruppo di persone che ho imparato ad apprezzare per gli approfondimenti molto interessanti.
    Detto questo, il libro è appassionante, si potrebbe dire una storia d'amore ma anche no.. un libro di fantascienza ma anche no... forse di amicizia o forse di tutto questo.
    4 stelle solo perchè tutti i fili sono rimasti appesi, aspetto quindi la lettura del terzo libro che spero chiuderà le questioni sospese

    per chi si accinge a leggerlo, si tenga sottomano questo link:
    http://www.haruki-murakami.com/1q84map

    said on 

  • 4

    Gruppo di lettura

    Prima parte di una lettura di gruppo incredibilmente soddisfacente.

    Murakami dipinge la realtà con una distesa d'acqua, ricca di increspature: non proprio onde, piuttosto piccoli movimenti, come di pi ...continuar

    Prima parte di una lettura di gruppo incredibilmente soddisfacente.

    Murakami dipinge la realtà con una distesa d'acqua, ricca di increspature: non proprio onde, piuttosto piccoli movimenti, come di pinne, o di tentacoli, lievi movimenti di misteriose creature acquatiche...oppure è solo frutto della brezza sull'acqua?
    Ho galleggiato in questa acqua, non sempre limpida, fresca e trasparente, spesso torbida; talvolta ho nuotato spedita, felice delle onde (siamo al mare, no? Oppure è un lago, un fiume, uno stagno? Una tazza! Un mare di lacrime! Sono Alice nel Paese delle Meraviglie e fra poco mi asciugherò ballando la maratonda!). Di tanto in tanto mi sono lasciata trasportare, senza pensare più di tanto. Mi è capitato di essere stanca e non avere forza di nuotare, allora ho annaspato un po', forse ho bevuto, addirittura.
    Ma non sono affogata.
    Trattandosi di Murakami, ogni volta che mi è sembrato di giungere sulla terra ferma, mi ritrovavo su un'isola grande come una mattonella da cucina.
    E mi ributtavo in acqua.

    Fa parte del Murakami-fascino.

    Ora passo al libro secondo, libro terzo.

    said on 

  • 4

    Ipnotico, enigmatico, in grado di rapire il lettore dall'inizio alla fine senza fargli sentire il peso della numerosissime pagine.
    Murakami è un maestro che gioca con i suoi lettori trascinandoli in m ...continuar

    Ipnotico, enigmatico, in grado di rapire il lettore dall'inizio alla fine senza fargli sentire il peso della numerosissime pagine.
    Murakami è un maestro che gioca con i suoi lettori trascinandoli in mondi paralleli, tra le strade di Tokyo e i paesaggi del Giappone tutto.
    Aomame e Tengo sono due personaggi che vi resteranno nel cuore.

    said on 

  • 4

    Murakami scrive magistralmente. La storia intriga e possiede quell'intrico di misteri e "surrealtà" che ti tiene incollato alle pagine. Peccato che sia un pizzico troppo ripetitivo. Nota dolente: il s ...continuar

    Murakami scrive magistralmente. La storia intriga e possiede quell'intrico di misteri e "surrealtà" che ti tiene incollato alle pagine. Peccato che sia un pizzico troppo ripetitivo. Nota dolente: il sesso costante, ha rotto le balle!

    said on 

  • 3

    Libro 1:

    Terminato questo romanzo la voglia è tanta di iniziare il successivo a breve. Il primo libro di 1Q84 soffre, a mio parere, del fatto di dover gettare le basi per una storia ampia che mi auguro si svil ...continuar

    Terminato questo romanzo la voglia è tanta di iniziare il successivo a breve. Il primo libro di 1Q84 soffre, a mio parere, del fatto di dover gettare le basi per una storia ampia che mi auguro si sviluppi nei prossimi volumi. Lo stile, bello ed evocativo, ci accompagna nelle avventure dei due protagonisti in questo mondo che si va a delineare lentamente e che, negli ultimi capitoli, riesce finalmente a delinearsi in maniera più chiara. Ho trovato un abisso fra i capitoli dedicati ad Aomame, ragazza dal passato turbolento e dalla vita interessante (che leggevo con piacere) e quelli dedicati a Tengo, protagonista maschile della vicenda (con i quali ho fatto veramente fatica, per la mancanza di eventi interessanti). Nel complesso è un libro che mi è piaciuto e con una trama che getta le basi per una storia davvero originale.

    said on 

  • 3

    Lunghetto.

    E pure, a volte, leggermente ridondante.

    Capitoli intensi e di forte spinta emozionale inframezzati da pagine e pagine di descrizioni sterili di zone cucina, preparazione pasti (per quanto personalmen ...continuar

    E pure, a volte, leggermente ridondante.

    Capitoli intensi e di forte spinta emozionale inframezzati da pagine e pagine di descrizioni sterili di zone cucina, preparazione pasti (per quanto personalmente la sottoscritta trovi piacevole qualsivoglia riferimento alle abitudini culinarie nipponiche del Tengo di turno alla quarta mi viene da dire che anche basta) e solito tran tran giornaliero dei protagonisti.
    Non so, diciamo che il romanzo l'ho terminato ma che per il seguito (già acquistato e debitamente posto in attesa sul comodino) ho bisogno di un attimo di tempo.

    - Vuole dire che se si ha un amore, non si ha bisogno d'altro?
    - Esatto, - disse Aomame.
    - L'amore di cui parla lei, ha per oggetto una persona in particolare?
    - Sì, - rispose Aomame. - È rivolto a una persona concreta, a un uomo. -
    - Un amore assoluto e senza ombre, con un corpo debole e piccino, - disse lui, con voce pacata. Poi, dopo una breve pausa, aggiunse: - Si direbbe proprio che lei non abbia bisogno di una fede. -

    said on 

Sorting by
Sorting by
Sorting by