1Q84

BOOK3 〈10月-12月〉

By

発行元: 新潮社

3.9
(5628)

Language: 日本語 | Number of Pages: 602 | Format: Others | In other languages: (other languages) Chi traditional , Korean , Chi simplified , Dutch , Spanish , German , English , Catalan , Swedish , French , Galego , Italian , Portuguese , Polish

Isbn-10: 4103534257 | Isbn-13: 9784103534259 | Publish date: 

Category: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Science Fiction & Fantasy

Do you like 1Q84 ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 4

    La poesia continua

    Non vedevo l'ora di come andavano a finire le vicende dei primi due "libri".
    Anche se non vi è la soluzione definitiva e la storia sembra rimanere appesa, la poesia del racconto rimane.
    Bella lettura, ...続く

    Non vedevo l'ora di come andavano a finire le vicende dei primi due "libri".
    Anche se non vi è la soluzione definitiva e la storia sembra rimanere appesa, la poesia del racconto rimane.
    Bella lettura, che ti fa rimanere dentro tante sensazioni forti...

    said on 

  • 2

    Il più era descrivere il mondo onirico e le sensazioni dei protagonisti.. esaurito il compito nella prima parte, cosa resta? Una ripetizione infinita delle stesse cose, alle volte con le stesse identi ...続く

    Il più era descrivere il mondo onirico e le sensazioni dei protagonisti.. esaurito il compito nella prima parte, cosa resta? Una ripetizione infinita delle stesse cose, alle volte con le stesse identiche frasi, all'infinito. La sensazione dell'accatastarsi dei luoghi comuni si amplifica, il momento di riflessione prolungato all'eccesso e la conclusione procrastinata senza motivo trasformano il tutto in noia.

    said on 

  • 2

    Come al solito, Murakami ci immerge nel suo mondo onirico e purtroppo spiega poco e male di quel mondo, non rispondendo a gran parte delle domande che il lettore si pone.
    Scritto bene, fa anche appass ...続く

    Come al solito, Murakami ci immerge nel suo mondo onirico e purtroppo spiega poco e male di quel mondo, non rispondendo a gran parte delle domande che il lettore si pone.
    Scritto bene, fa anche appassionare agli antagonisti, mettendoci dal loro punto di vista.
    Una stella in meno per le troppe reticenze sulla trama, sarebbero state tre stelle piene.

    said on 

  • 5

    Si può scrivere il sequel di un capolavoro?

    Secondo me no.
    E' evidente che Murakami se ne frega della mia opione.
    Per fortuna.
    E risponde di si ad un'altra domanda ben più critica: si può scrivere il sequel di un capolavoro che sia all'altezza ...続く

    Secondo me no.
    E' evidente che Murakami se ne frega della mia opione.
    Per fortuna.
    E risponde di si ad un'altra domanda ben più critica: si può scrivere il sequel di un capolavoro che sia all'altezza del predecessore?
    Semplicemente grandioso!

    said on 

  • 3

    Deludente rispetto al primo

    C'è ben poco da dire, purtroppo mi aspettavo molto di più vista l'intensità dei primi due libri ma l'ho trovato molto piatto. Gli unici due personaggi che mi sono piaciuti sono stati Ushikawa, che ess ...続く

    C'è ben poco da dire, purtroppo mi aspettavo molto di più vista l'intensità dei primi due libri ma l'ho trovato molto piatto. Gli unici due personaggi che mi sono piaciuti sono stati Ushikawa, che essendo investigatore pensavo fosse stato introdotto per svelarci tutti i misteri della storia tramite le sue ricerche, ma così non è stato, e poi il misterioso esattore della nhk, ma anche quello a un certo punto è scomparso e credo di aver capito il perchè, lasciando comunque un punto di domanda. Aomame e Tengo non hanno fatto nulla di che in questa libro, a parte il capitolo finale, i mille dubbi e misteri introdotti nei primi due libri sono rimasti e anzi a questi se ne sono aggiunti altri, senza, però, dare nessuna risposta. C'è a chi piace questa libera interpretazione nei libri, a me personalmente no, mi piace che mi si vengano spiegati e svelati almeno i misteri più importanti, ma comunque.. lascia molti dubbi aperti, anche il finale stesso. A parte questo, la scrittura è sempre piacevole, le descrizioni dettagliate, i personaggi estremamente reali, per cui il mio voto è nella media, ma mi aspettavo decisamente molto ma molto di più!

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    3

    Poteva andare meglio

    Da grande estimatrice di Murakami sono un po' perplessa nello scrivere una recensione conclusiva di 1Q84. Si sa che leggendo Murakami non si avranno mai delle risposte pienamente conclusive agli enigm ...続く

    Da grande estimatrice di Murakami sono un po' perplessa nello scrivere una recensione conclusiva di 1Q84. Si sa che leggendo Murakami non si avranno mai delle risposte pienamente conclusive agli enigmi che costituiscono i suoi libri, ma per tutti gli altri romanzi o racconti che ho letto mi è sempre andata bene; in questo caso si è forse un po' oltrepassata la misura. Troppe cose lasciate in sospeso, troppi personaggi introdotti senza un vero motivo, troppi spunti buttati al vento. Posso capire l'alone di mistero/surrealismo che riguarda i Little People, ma altre cose molto meno: che ruolo ha avuto Nakano Ayuki? Perché i Little People creano una nuova crisalide d'aria usando Ushikawa? Quindi a che serve la figlia di Aomame se i Little People possono creare nuovi perceiver? Se è il receiver non dovrebbe essere di sesso maschile? E il mistero dei genitori di Tengo? Di preciso chi era l'esattore della NHK e perché tormentava solo Aomame e Ushikawa? Senza parlare del Sakigake la cui presenza si percepisce poco e, sinceramente, mette ben poca paura.
    Credo che solo Murakami possa permettersi di creare un'opera con così tanti buchi e punti in sospeso e venire comunque elogiato; lo farei anch'io se si trattasse di un romanzo breve, ma stiamo parlando di una trilogia di più di 1000 pagine, partita anche molto bene ma che mano a meno si è come afflosciata su se stessa. Insopportabili poi i capitoli dedicati a Ushikawa, soprattutto all'inizio: pedanti e noiosi, delineano uno dei personaggi più irritanti di cui abbia mai letto. Mi spiace, ma Murakami non ha la più pallida idea di come si crei un detective decente. Non mi è piaciuto neanche il tono melenso su cui si conclude il romanzo, stride troppo con lo stile mantenuto per tutte le pagine precedenti.
    Ciononostante il libro si legge con molta scorrevolezza, Murakami riesce comunque a teneri avvinto alle pagine, soprattutto quelle riguardo Aomame (cosa sorprendente se si pensa alla prospettiva ristretta, quasi claustrofobica, su cui sono costruiti i suoi capitoli).

    said on 

  • 4

    Dopo aver letto la prima e seconda parte, non vedevo l'ora di leggere anche il terzo libro!! Non coinvolgente come gli altri, ma è lo stesso bellissimo... Io sono letteralemente rapita dalla sua scrit ...続く

    Dopo aver letto la prima e seconda parte, non vedevo l'ora di leggere anche il terzo libro!! Non coinvolgente come gli altri, ma è lo stesso bellissimo... Io sono letteralemente rapita dalla sua scrittura e in questo periodo avevo proprio bisogno di un pizzico di romantismo!!

    said on 

Sorting by