Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

20.000 leguas de viaje submarino

By

4.0
(3988)

Language:Español | Number of Pages: 160 | Format: Others | In other languages: (other languages) English , French , Chi traditional , Italian , Japanese , German , Galego , Romanian , Finnish , Latvian , Chi simplified , Dutch , Catalan , Portuguese , Polish , Czech , Russian

Isbn-10: 8475612326 | Isbn-13: 9788475612324 | Publish date: 

Also available as: Paperback , Hardcover , School & Library Binding , Mass Market Paperback , Softcover and Stapled , Audio CD , Board Book

Category: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy , Travel

Do you like 20.000 leguas de viaje submarino ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 2

    Una voce fuori dal coro?

    In tutta sincerità, le lunghe descrizioni degli ambienti e degli abitanti sottomarini sono eccessivamente lunghe! Fanno perdere il filo e non consentono di leggere il romanzo in modo scorrevole e di goderselo, come in effetti potrebbe succedere. Per sapere cos'altro penso: https://morrarob ...continue

    In tutta sincerità, le lunghe descrizioni degli ambienti e degli abitanti sottomarini sono eccessivamente lunghe! Fanno perdere il filo e non consentono di leggere il romanzo in modo scorrevole e di goderselo, come in effetti potrebbe succedere. Per sapere cos'altro penso: https://morraroberto.wordpress.com/2015/02/26/ventimila-leghe-sotto-i-mari-e-tra-i-romanzi-classici-piu-famosi/

    said on 

  • 4

    Chi dice canadese dice francese.

    http://www.ryo.it/2015/01/23/ventimila-leghe-sotto-i-mari-jules-verne/
    - Che il profano possa attribuire poteri straordinari alle comete si può capire, ma non è ammissibile che vi credano l’astronomo e il geologo. Ciò vale anche per i balenieri.

    said on 

  • 5

    stupendo!

    La figura del Capitano Nemo e del suo Nautilus mi hanno stregato dall'inizio alla fine.
    Sarà che adoro il mare e le sue profondità oscure e misteriose, ma questo libro mi ha fatto innamorare sempre di più di questa magnificenza terrestre.
    Anche qui troviamo le vicende di un professore ...continue

    La figura del Capitano Nemo e del suo Nautilus mi hanno stregato dall'inizio alla fine.
    Sarà che adoro il mare e le sue profondità oscure e misteriose, ma questo libro mi ha fatto innamorare sempre di più di questa magnificenza terrestre.
    Anche qui troviamo le vicende di un professore che viene chiamato per aiutare gli uomini di mare a trovare un mostro marino che ha creato scompiglio nella marina e nei trasporti.
    Dopo mesi di navigazione scopriranno che Il Nautilus è quel mostro marino di cui tutti hanno paura ed il Professore Aronnax, il suo servo e un fiociniere, vengono catturati dal Capitano Nemo dando inizio all'avventura meravigliosa attraverso i mari.
    Inizialmente verranno tenuti prigionieri ma poi, col passare dei giorni il capitano Nemo deciderà che i prigionieri dovranno diventare per sempre parte dell'equipaggio e iniziandoli così al Nautilus.
    Nemo, questo personaggio misterioso, a volte iroso e burbero ma molto sapiente, trarrà dal mare tutto ciò che gli servirà per vivere e studiare e sarà suo piacere mostrarci come.
    Anche perchè, cosa c'è di meglio che studiare sul campo? Nulla.
    Ed ecco qui che la meravigliosa vita del mare verrà avvicinata con le loro passeggiate marine camminando sulla sabbia dei fondali come camminassero sulla terra, scopriremo relitti di navi con tesori per poter barattare sulla terra con beni di prima necessità, specie marine mai viste e di colori strabilianti con la loro vita e la loro routine.
    Anche qui troviamo molte parole difficili, definizioni latine da cercare in internet per capire il significato.
    Tutto dipende dalla curiosità e dalla pazienza del lettore.
    Nemo ci spiegherà la vita del Nautilus con l'amore e il rispetto per il mare da cui trae tutto ciò che gli serve per vivere ed evitare di andare a terra il meno possibile perchè, essendo un personaggio misterioso, anche lui ha qualcosa da nascondere.
    Per il professore sarà fantastico vivere nel Nautilus ma a lungo andare questo diventerà una sofferenza per il fiociniere e il suo aiutante che faranno di tutto per escogitare una fuga.
    Ce la faranno??????
    Trovo che questo libro sia un meraviglioso viaggio attraverso i fondali marini di tutti i mari e tutte le specie marine in cui avranno la fortuna di incappare e che potranno osservare attraverso un enorme vetrata nella biblioteca del Nautilus.
    Troviamo la magia e il mistero che nasconde tutt'ora il mare ed è proprio questo che funge da carburante di questo meraviglioso viaggio.
    Ha suscitato la mia curiosità e stimolato la mia fantasia tanto che lo rileggerei volentieri anche domani.

    said on 

  • 5

    Anche quest'anno per il periodo natalizio mi sono regalato una lettura Verniana. In realtà si tratta di un rilettura ma l'atmosfera che i romanzi dei "Viaggi Straordinari" riescono a ricreare è unica. In questo caso ci imbattiamo in un personaggio che è entrato nell'immaginario collettivo per la ...continue

    Anche quest'anno per il periodo natalizio mi sono regalato una lettura Verniana. In realtà si tratta di un rilettura ma l'atmosfera che i romanzi dei "Viaggi Straordinari" riescono a ricreare è unica. In questo caso ci imbattiamo in un personaggio che è entrato nell'immaginario collettivo per la sua forza e il suo carisma. Questo anche se nelle 400 e più pagine del libro il capitano Nemo appare non così di frequente. A chi sonstiene che il libro è ormai datato e ache noioso ribatto che il messaggio che il capitano Nemo lancia da questo romanzo di avventura arriva forte e moderno anche a 150 anni di distanza.

    said on 

  • 4

    Il professor Aronnax si imbarca in una spedizione alla ricerca del terribile narvalo gigante che ritiene responsabile dell'affondamento di molte navi. Dopo il rovinoso scontro con la "creatura" lui, il suo servo Conseil e il fiociniere canadese Ned Land trovano riparo su un isolotto che in realtà ...continue

    Il professor Aronnax si imbarca in una spedizione alla ricerca del terribile narvalo gigante che ritiene responsabile dell'affondamento di molte navi. Dopo il rovinoso scontro con la "creatura" lui, il suo servo Conseil e il fiociniere canadese Ned Land trovano riparo su un isolotto che in realtà è un sottomarino nonchè quello che ritenevano essere il mostro che inseguivano.
    A bordo del Nautilus incontrano il capitano Nemo, ingegnere, poliglotta, misericordioso e vendicatore di cui non viene però raccontato il passato. Con lui, Aronnax e i suoi compagni vivranno 10 mesi, partecipando alla vita a bordo del Nautilus e facendo escursioni negli abissi tra squali, polpi giganti, vulcani sottomarini ecc.
    Non svelo il finale anche se la storia è conosciutissima. A me è piaciuto se non l'avete letto ve lo consiglio

    said on 

  • 4

    Un classico dell'avventura

    Celeberrimo libro di Jules Verne, descrive un'incredibile odissea a bordo di un avveniristico sottomarino per tutti i mari del mondo, con il contorno di piovre colossali, incredibili tesori (nel senso di oro e gioielli), colori fantastici. Non può mancare anche il rischio di morte nelle acque ghi ...continue

    Celeberrimo libro di Jules Verne, descrive un'incredibile odissea a bordo di un avveniristico sottomarino per tutti i mari del mondo, con il contorno di piovre colossali, incredibili tesori (nel senso di oro e gioielli), colori fantastici. Non può mancare anche il rischio di morte nelle acque ghiacciate dell'Antartide...
    Unico neo è l'eccesso di notazioni tecnico-scientifiche, che rendono talora pesante e noiosa la narrazione.

    said on 

  • 5

    Sulla quarta di copertina è riportato un pensiero di Italo Calvino: "un classico è un libro che non ha mai finito di dire quel che ha da dire". Tale è, per l'appunto, il romanzo di Verne.
    Ventimila leghe sotto i mari rimane un romanzo incredibile anche a svariati decenni dalla sua stesura, ...continue

    Sulla quarta di copertina è riportato un pensiero di Italo Calvino: "un classico è un libro che non ha mai finito di dire quel che ha da dire". Tale è, per l'appunto, il romanzo di Verne.
    Ventimila leghe sotto i mari rimane un romanzo incredibile anche a svariati decenni dalla sua stesura, quando le meraviglie della tecnica e del progresso scientifico ed ingegneristico narrate da Verne sono ormai divenute realtà. Il Nautilus non è più un oggetto fantascientifico, ma una concreta realtà delle marine di tutto il mondo. Ma nonostante la sconfitta della fantasia, che si è dovuta arrendere alla realizzazione della realtà, il romanzo mantiene un'aura che nessun progresso o sviluppo tecnico-scientifico potrà mai togliergli. Perché in fondo il contesto (ex) fantascientifico marino, l'ignoto degli abissi oceanici - che comunque rimangono in massima parte in tale condizione anche oggi -, sono solo la cornice entro cui va ad inserirsi il cuore del libro. Ventimila leghe sotto i mari è infatti un capolavoro dei romanzi d'avventura e di viaggio. Sono questi gli elementi fondanti che animano una storia indipendentemente dal Tempo in cui è ambientata o dagli sviluppi tecnici che la contraddistinguono. L'avventura del prode guerriero nella Roma imperiale o il viaggio stellare di futuri pionieri galattici trovano nella capacità dello scrittore di suscitare il senso dell'avventura e di stimolare la curiosità per la magia del viaggio il loro punto forte. E' questa la ragione dell'immarcescibile freschezza del romanzo di Verne: l'età non ha nuociuto alla fortuna del libro, che continua, anno dopo anno, progresso dopo progresso, a far sognare i lettori.

    said on 

  • 4

    Che bello!
    Una storia incredibile, anche se con qualche errore di logica sottomarina (ma è giustificabile, mancavano dei concetti all'epoca).
    PECCATO PECCATO PECCATO per i mancati chiarimenti, lasciano un po' l'amaro in gola.

    said on 

Sorting by