Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

2001: Odissea nello spazio

Biblioteca Cosmo 19

Di

Editore: Nord

4.2
(1854)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 256 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi tradizionale , Spagnolo , Francese , Catalano , Chi semplificata , Russo , Tedesco , Portoghese , Olandese , Giapponese , Polacco , Ceco

Isbn-10: 8842915505 | Isbn-13: 9788842915508 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Bruno Oddera

Disponibile anche come: Altri , Copertina rigida , Copertina morbida e spillati

Genere: Fiction & Literature , Philosophy , Science Fiction & Fantasy

Ti piace 2001: Odissea nello spazio?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Un enigmatico monolito viene trovato sepolto sotto la polvere della luna, gli scienziati scoprono con stupore che risale ad almeno tre milioni di anni. Una volta dissotterrato, l'oggetto comincia a emettere un potente segnale verso Saturno. Un'astronave pilotata da uomini, la Discovery, viene mandata a indagare. I membri dell'equipaggio sono uomini ben addestrati, ad assisterli c'è un computer autocosciente, l'ultra-sofisticato HAL 9000. La programmazione di HAL rispecchia bene la mente umana: è capace di senso di colpa, di nevrosi, perfino di uccidere. Quando HAL si rende conto che la missione va al di là dell'umana comprensione, comincia a uccidere a uno a uno gli uomini e a sabotare l'astronave per impedirle di procedere verso l'ignota destinazione.
Ordina per
  • 4

    Forse perché c'è di mezzo un certo "Kubrick", non lo so, ma questo romanzo è un vero capolavoro della fantascienza pre-moderna. Se non è forse per lo stile narrativo che ha o per il ritmo che è ...continua

    Forse perché c'è di mezzo un certo "Kubrick", non lo so, ma questo romanzo è un vero capolavoro della fantascienza pre-moderna. Se non è forse per lo stile narrativo che ha o per il ritmo che è tutt'altro digeribile - il fatto certo è che dentro 2001 c'è tutto - la vita prima, durante e quella successiva alla quale siamo oggi legati, con un epilogo del tutto originale sull'esistenza e la straordinaria rivelazione della missione che implica l'uomo, ovvero la ricerca della conoscenza nel mistero e nell'inconoscibile - noi stessi.

    ha scritto il 

  • 3

    Non avevo capito il film, e pensavo che leggere il libro sarebbe stato illuminante.

    In parte sì, in parte ho ancora le idee confuse!

    Meglio la seconda parte, la prima è un po' lenta. ...continua

    Non avevo capito il film, e pensavo che leggere il libro sarebbe stato illuminante.

    In parte sì, in parte ho ancora le idee confuse!

    Meglio la seconda parte, la prima è un po' lenta.

    ha scritto il 

  • 3

    Molto inferiore al film, limita la storia al solo punto di vista scentifico, al contrario di Kubrick che aveva dato al soggetto una svolta più esistenzialista. Comunque è una pietra miliare della ...continua

    Molto inferiore al film, limita la storia al solo punto di vista scentifico, al contrario di Kubrick che aveva dato al soggetto una svolta più esistenzialista. Comunque è una pietra miliare della fantascienza, e deve essere letto.

    ha scritto il 

  • 4

    Il libro è molto meno nebuloso del film, e molto più comprensibile. Chiarisce diversi punti oscuri e merita di essere letto. Pietra miliare della fantascienza, consigliatissimo.

    ha scritto il 

  • 5

    非常迷人的一次閱讀經驗.已是幾十年前的作品了.但一點沒過時的感覺.中段電腦哈兒作怪使人心寒.要說遺憾的地方應該是現在雖已是2013年了但科技仍未達到作者想像中的水平吧.

    ha scritto il 

  • 3

    Una tirata d'orecchio all'Editrice Nord che ristampa il volume nel 2012 e al cui interno propone una breve biografia dell'autore considerandolo ancora vivente. Peccato che il grande Arthur ci abbia ...continua

    Una tirata d'orecchio all'Editrice Nord che ristampa il volume nel 2012 e al cui interno propone una breve biografia dell'autore considerandolo ancora vivente. Peccato che il grande Arthur ci abbia lasciato nel 2008. Per favore, un po' più di attenzione e rispetto per il lettore. Grazie!

    ha scritto il 

  • 5

    Una senso di ripetizione ellittica che vanifica le concezioni tradizionali di storia e di evoluzione, uno sconfinato desiderio di meraviglia e di solitudine, la space dementia, l'impressione della ...continua

    Una senso di ripetizione ellittica che vanifica le concezioni tradizionali di storia e di evoluzione, uno sconfinato desiderio di meraviglia e di solitudine, la space dementia, l'impressione della specularità delle forme di intelligenza, l'anelito tutto umano all'Assoluto. Queste le sensazioni provate durante la lettura di uno dei più profondi e potenti classici della fantascienza mai scritti.

    ha scritto il 

Ordina per