22-11-1963

By

Uitgever: Luitingh-Sijthoff

4.3
(4227)

Language: Nederlands | Number of Pages: 864 | Format: eBook | In other languages: (other languages) Chi simplified , English , Italian , Polish , German , Spanish , Turkish , Greek , French , Portuguese , Czech , Chi traditional

Isbn-10: 9024533635 | Isbn-13: 9789024533633 | Publish date:  | Edition 1

Translator: Hugo Kuipers

Also available as: Paperback , Hardcover

Category: Fiction & Literature , History , Science Fiction & Fantasy

Do you like 22-11-1963 ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
22-11-1963, de dag dat John F. Kennedy werd vermoord en de wereld voorgoed veranderde... Wat als die fatale dag voorkomen had kunnen worden? Wat zou jij doen als je die mogelijkheid krijgt? Ga je ervoor? Grijp je die kans? Oké. Maar heb je al over de gevolgen nagedacht? Denk je echt dat de tijd zich zo gemakkelijk laat bespelen... Jake Epping ontdekt een poort in de tijd en reist naar 1958. Lukt het hem om de moord op John F. Kennedy te voorkomen? En tegen welke prijs? Jake merkt dat het verleden zich niet graag laat veranderen en dat de gevolgen onomkeerbaar zijn.
Sorting by
  • 5

    Si possono dire tante cose su King, c'è anche chi dice che non sappia scrivere (tu guarda la follia della gente). Ma scrivere non è ricamare, scrivere è raccontare una storia e, cavolo, questo King lo ...doorgaan

    Si possono dire tante cose su King, c'è anche chi dice che non sappia scrivere (tu guarda la follia della gente). Ma scrivere non è ricamare, scrivere è raccontare una storia e, cavolo, questo King lo sa fare da Dio. Questa è tra le sue migliori. Geniale.

    gezegd op 

  • 5

    il passato è passato

    l'ipotesi che cambiare eventi "bivio" della storia migliori il presente è sciocca, per ognuno contano le vicende minime (si fa per dire) e non solo il quadro in cui si svolgono. E anche se tutti sappi ...doorgaan

    l'ipotesi che cambiare eventi "bivio" della storia migliori il presente è sciocca, per ognuno contano le vicende minime (si fa per dire) e non solo il quadro in cui si svolgono. E anche se tutti sappiamo come è andata a finire, e Zapruder ce lo ha fatto proprio vedere, mi ha tenuta incollata alla lettura per ore e ore: da una parte chiedendomi ingenuamente se l'agente del cambiamento ce l'avrebbe fatta e dall'altra da furbetta come l'autore poteva risolvere i tanti problemi che si creava.
    King è un grande narratore, mi ha emozionato fino alle lacrime in diversi passaggi e scrive pagine bellissime sull'influenza che un insegnante può avere sulla vita degli studenti, e lui insegnante lo è stato. Descrive con feroce realismo il perbenismo della middle class delle piccole città (non solo negli anni 60) che distrae dal "male" celato, mettendo alla gogna l'immoralità del sesso.
    In più l'ha tradotto Wu Ming1

    gezegd op 

  • 5

    Ogni nuovo incontro con King mi incanta e mi affascina e anche questa volta il re non delude. Storia accattivante, avvincente, una di quelle storie che fatichi ad abbandonare nonostante la vita quotid ...doorgaan

    Ogni nuovo incontro con King mi incanta e mi affascina e anche questa volta il re non delude. Storia accattivante, avvincente, una di quelle storie che fatichi ad abbandonare nonostante la vita quotidiana reclami la tua presenza. Ma non é nemmeno questo che mi ha catturato, che ogni volta mi cattura: é l'umanitá, la profonda, la meravigliosa umanitá che permea i personaggi (almeno i buoni), quella sensazione di un mondo che nonostante tutto merita di essere vissuto. É l'umanitá di un eroe che di eroico non ha nulla, o forse tutto, di una donna coraggiosa che sfida difficoltá e preconcetti per portare avanti ció in cui crede, di un vecchio insegnante per cui l'amicizia vale piú della tranquillitá. É l'umanitá che vedo brillare nelle persone accanto a me e che King sa rappresentare come nessun altro, sempre fiducioso che accanto a tanto orrore la vita possa regalare anche qualcosa di buono.

    gezegd op 

  • 5

    Capolavoro di fantascienza e storia

    Saluto questo inatteso capolavoro con grande tristezza, e con un misto di invidia e ammirazione. Invidia per l'incredibile immaginazione che #King mette in ogni suo libro, e per il fatto che piacerebb ...doorgaan

    Saluto questo inatteso capolavoro con grande tristezza, e con un misto di invidia e ammirazione. Invidia per l'incredibile immaginazione che #King mette in ogni suo libro, e per il fatto che piacerebbe tanto averne anche solo un pizzico anche io, e ammirazione per l'incredibile lavoro che ha fatto per scrivere un romanzo di fantascienza basato sulla storia dell'assassinio di #JFK.
    Mi mancheranno George Amberson/Jake Epping e Sadie Dunhill... Mi mancherà l'uomo della tessera gialla, verde, nera, od ocra

    gezegd op 

  • 2

    È il terzo di King che leggo e quello che mi è piaciuto meno. Leggerò altro di lui ma non grazie a questa lettura. Eccessivamente lungo senza una vera ragione, troppe strizzatine d'occhio ai fan, trop ...doorgaan

    È il terzo di King che leggo e quello che mi è piaciuto meno. Leggerò altro di lui ma non grazie a questa lettura. Eccessivamente lungo senza una vera ragione, troppe strizzatine d'occhio ai fan, troppe stucchevoli coincidenze, sfilacciato e sconnesso. Ci sono delle parti godibili, ma su un libro di questa mole 300 buone pagine non sono abbastanza. Giudicato nell'insieme, secondo me questo romanzo non va oltre la sufficienza.

    gezegd op 

  • 5

    Un capolavoro

    Premesso che adoro King in tutte le sue manifestazioni , ho letto questo libro in un tempo record , per un bel mattone ! 'E forse il piu' ...letterario di tutti mescolando horror , storia , fantapolit ...doorgaan

    Premesso che adoro King in tutte le sue manifestazioni , ho letto questo libro in un tempo record , per un bel mattone ! 'E forse il piu' ...letterario di tutti mescolando horror , storia , fantapolitica , sentimento , satira ....Di pagina in pagina l'interesse cresce , colpi di scena a non finire ..... ottima la caratterizzazione dei personaggi come la ricostruzione storica dell'ambiente . Mi ha veramente entusiasmato !

    gezegd op 

  • 4

    04-2017

    Anche se con meno assiduità e maggior disincanto rispetto a quando ero ragazzo e divoravo tutti i suoi horror, leggere Stephen King è sempre un piacere. 22/11/63 è incentrato sull'ipotesi che si possa ...doorgaan

    Anche se con meno assiduità e maggior disincanto rispetto a quando ero ragazzo e divoravo tutti i suoi horror, leggere Stephen King è sempre un piacere. 22/11/63 è incentrato sull'ipotesi che si possa evitare l'assassinio di Kennedy tornando indietro nel tempo e fermando il killer. La narrazione come sempre è sublime, ci fa entrare nell'America di fine anni cinquanta con l'occhio disincantato di un viaggiatore del tempo della nostra epoca, con tutte le stuzzicanti riflessioni sui viaggi nel tempo e delle realtà alternative a seguito dell'effetto farfalla. 700 pagine che scorrono rapide. Consigliatissimo, anche prima di vedere la serie TV....

    gezegd op 

  • 4

    初看和講蝴蝶效應、時空旅行的書籍很像,但到底還是史蒂芬.金,簡直濃縮了五O年代美國的近代史,不管是社會氛圍、城市考究或人物描寫都相當有懷舊真實感,搭配上時空旅人、其他案件和愛情元素,深度中帶有娛樂不至於太僵硬或賣弄,而且總統遇刺案看到最後,真相反而很容易被忽略變支線,反而只在意男主角(傑克,又是你!)的戀情究竟能不能有情人終成眷屬?!

    gezegd op 

  • 5

    Viviamo nel migliore dei mondi possibili?

    Il libro, acquistato d'impulso dopo essere stato al Sixth Floor Museum at Dealey Plaza in Dallas nel 2015, è uno dei miei primi veri incontri con King. Da sempre snobbato perché non sono un fan della ...doorgaan

    Il libro, acquistato d'impulso dopo essere stato al Sixth Floor Museum at Dealey Plaza in Dallas nel 2015, è uno dei miei primi veri incontri con King. Da sempre snobbato perché non sono un fan della letteratura horror, ho conosciuto King per un libro di racconti brevi che tuttavia non mi avevano convinto. Questo, invece, mi ha fatto completamente ricredere. Il libro, non solo scritto magistralmente, affascina per le idee e la ventata di novità apportata a cliché che altrimenti sarebbero già stati sfruttati ed abusati.
    Quanti libri sono stati scritti ed avete letto che parlano di viaggi del tempo? Tantissimi. Quanti di questi viaggi vi portano sempre e comunque in un unico posto ed in un'unica epoca? Io è la prima volta che affronto una storia del genere.
    E ci deve essere un perché se da quella "buca del coniglio", come la chiamano i protagonisti del libro, si esce sempre nello stesso luogo e nella stessa epoca. O almeno questo è quello che pensano i protagonisti, che si convincono che la morte di JFK, avvenuta 5 anni dopo l'"oggi" che si trova dietro la buca sia il motivo per cui questa buca esista: per riscrivere il passato.
    Difficile vivere tutti questi anni nel passato quando invece nel presente non saranno passati che 2 minuti, ma gli anni accumulati nel passato restano sulle vostre ossa. Difficile rivivere tutti questi anni nel passato quando invece nel presente saranno passati nuovamente solo 2 minuti.
    Impossibile vivere tutti questi anni nel passato quando interagendo con le persone del luogo capiamo che in realtà è lì che avremmo dovuto nascere e vivere, lì con loro, e soprattutto con lei.
    Eppure è quello che si accinge a fare il nostro protagonista. Vivere una vita nel passato per salvare il presidente, riscrivere il presente e far sì che il mondo sia migliore.
    Ma il passato non vuole farsi cambiare, il passato è ostico. Più è grande il cambiamento che volete apportare, più è grande l'inerzia che vi ostacola. Newton ce lo disse che ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria. In realtà con i viaggi del tempo non è proprio così, ma King l'utilizza magistralmente per ostacolare il nostro protagonista come meglio può.
    Eppure Gottfried Wilhelm von Leibniz ce lo aveva già spiegato più di 300 anni fa: non viviamo già nel migliore dei mondi possibili? Siamo sicuri che modificando il passato le cose vadano meglio e non peggio?
    Basta non dico di più visto che questa mia recensione è già abbastanza a rischio spoiler. Leggete questo libro, non ve ne pentirete.

    gezegd op 

Sorting by
Sorting by