Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

24 Poesie

Di

3.8
(62)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 65 | Formato: Altri

Isbn-10: 8804444525 | Isbn-13: 9788804444527 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Copertina rigida

Ti piace 24 Poesie?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 0

    Il caro Wilde

    Ogni tanto, molto raramente per la verità, mi viene voglia di leggere poesie. Così ho ritrovato questo librino acquistato chissà quando e l'ho riletto. Una poesia soprattutto mi è rimasta impressa. Eccone l'inizio:
    "Chi non ha mai visto in una stanza buia
    Filtrare la luce del giorno ...continua

    Ogni tanto, molto raramente per la verità, mi viene voglia di leggere poesie. Così ho ritrovato questo librino acquistato chissà quando e l'ho riletto. Una poesia soprattutto mi è rimasta impressa. Eccone l'inizio:
    "Chi non ha mai visto in una stanza buia
    Filtrare la luce del giorno
    -Levandosi da un corpo adorato
    Per accostare le tende..."

    e continua, sempre più dolce...

    ha scritto il 

  • 0

    "Hélas!


    È forse per potermi abbandonare | alla deriva con le mie passioni | e mutare in un liuto il mio spirito | le cui fibre risuonano a ogni vento, | forse per questo allontanai da me | la saggezza e la misura di un tempo? | Come una pergamena è la mia vita: | scritta durante una festa ...continua

    "Hélas!

    È forse per potermi abbandonare | alla deriva con le mie passioni | e mutare in un liuto il mio spirito | le cui fibre risuonano a ogni vento, | forse per questo allontanai da me | la saggezza e la misura di un tempo? | Come una pergamena è la mia vita: | scritta durante una festa d'infanzia, | è piena di ghirigori e di frivole | canzoni per cornamuse e per zufoli. | Queste cose non fanno che guastare | il segreto del tutto. Ma io so | che un tempo mi fu dato di levarmi | alle altezze del sole e ricavare | dall'aspra dissonanza della vita | un accordo così chiaro da giungere | alle orecchie di Dio. È forse morto | quel tempo? Ahimè, con un'umile canna | non ho potuto che sfiorarne appena | la dolcezza: e dovrò dunque lasciare | che si disperda il retaggio di un'anima? "

    ha scritto il