50 cosas que hay que saber sobre matemáticas

By

Publisher: Ariel

3.6
(46)

Language: Español | Number of Pages: 218 | Format: Others | In other languages: (other languages) English , Italian , Dutch , German

Isbn-10: 8434488124 | Isbn-13: 9788434488120 | Publish date: 

Also available as: Paperback

Category: Education & Teaching , Reference , Science & Nature

Do you like 50 cosas que hay que saber sobre matemáticas ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
¿Quién inventó el número cero? ¿Por qué hay 60 segundos en un minuto? ¿Cómo es de grande el infinito? ¿Dónde se cruzan las líneas paralelas? ¿Es cierto que el aleteo de una mariposa puede causar una tormenta en la otra punta del mundo?

En 50 cosas que hay que saber sobre matemáticas, el profesor Tony Crilly explica 50 conceptos matemáticos -antiguos, modernos, cotidianos y esotéricos- que nos permitirán entender y dar forma al mundo que nos rodea.

Empezando por el número cero, 50 cosas que hay que saber sobre matemáticas:

Introduce los orígenes de las matemáticas, desde las fracciones egipcias hasta los números romanos

Define el casi místico significado de pi y de los números primos, de los números de Fibonacci y de los rectángulos áureos

Explica todo aquello que no enseñan en el colegio, lo que se puede llegar a hacer con el cálculo, la estadística y el álgebra, y la verdadera utilidad de los números imaginarios

Ilumina sobre las grandes ideas de la relatividad, la teoría del caos, los fractales, la genética y el ciberespacio

Desvela el razonamiento oculto que hay detrás del Sudoku, la lotería, los juegos de azar y el interés compuesto

Explora los últimos descubrimientos, entre ellos la resolución del último teorema de Fermat y la pregunta del millón sobre la teoría de Riemann
Sorting by
  • 5

    Matematica in pillole adatte a tutti

    Ci sono molte collane divulgative, e anche per quanto riguarda la matematica la Very Short Introduction di Timothy Gowers è insuperabile. Però ogni collana ha un pubblico di riferimento, e secondo me ...continue

    Ci sono molte collane divulgative, e anche per quanto riguarda la matematica la Very Short Introduction di Timothy Gowers è insuperabile. Però ogni collana ha un pubblico di riferimento, e secondo me queste "50 grandi idee" sono più adatte al grande pubblico. I temi, in questo caso quelli matematici, sono infatti trattati in pillole, quattro pagine cadauno; la trattazione è naturalmente di base, ma arriva anche a temi non banali tipo l'ultimo teorema di Fermat e l'ipotesi di Riemann (con un erroraccio non so se nel testo originale o nella traduzione, che comunque è scorrevole). Molto bella l'idea della linea temporale in fondo nelle prime due pagine, che dà un'idea di quando e come i concetti si sono sviluppati; meno indovinate a mio parere le frasi chiave che terminano i capitoletti, frasi che a volte mi sembravano piuttosto stupide. Ma a parte questa pecca il libro è assolutamente consigliabile se avete sempre avuto paura che la matematica sia troppo complicata e avete il coraggio di provare a cambiare idea.

    said on 

  • 2

    Sì, vabbé, il catalogo di alcune delle più importanti idee della matematica, con dimostrazioni semplificate e i doverosi omissis dove la faccenda si fa eccessivamente complicata.
    Capisco che la collan ...continue

    Sì, vabbé, il catalogo di alcune delle più importanti idee della matematica, con dimostrazioni semplificate e i doverosi omissis dove la faccenda si fa eccessivamente complicata.
    Capisco che la collana è di quelle progettate per catturare l'attenzione del pubblico più vasto.
    Però manca un minimo di storia delle idee, un minimo di contestualizzazione. Leggendo il libro sembra che la matematica sia stata coltivata da persone indifferenti ai problemi e alle idee del loro tempo.
    Deludente.

    said on 

  • 3

    Il formato della collana: 50 (grandi idee) x 4 (pagine) è matematicamente molto poco eccitante. Ma, nel suo arbitrio un po' folle, è divertente.

    Piace, poi. E' l'unica volta che mi abbia fermato qualc ...continue

    Il formato della collana: 50 (grandi idee) x 4 (pagine) è matematicamente molto poco eccitante. Ma, nel suo arbitrio un po' folle, è divertente.

    Piace, poi. E' l'unica volta che mi abbia fermato qualcuno per sapere dove mi fossi procurata un libro, perché lui aveva le 50 grandi idee della fisica, ma non riusciva a trovare da nessuna parte quelle di matematica. Oh!

    said on 

  • 2

    Edición poco cuidada

    Divulgación sobre 50 temas matemáticos, cada uno de los cuales se expone en exactamente 4 páginas. Me parece que la estructura es demasiado rígida. Hay temas que necesitarían mucho más espacio, otros ...continue

    Divulgación sobre 50 temas matemáticos, cada uno de los cuales se expone en exactamente 4 páginas. Me parece que la estructura es demasiado rígida. Hay temas que necesitarían mucho más espacio, otros sobran. El lema con el que acaba cada capítulo (la idea en síntesis) no tiene en la mayoría de los casos mucho valor como resumen, sino que parece un titular periodístico poco informativo. La traducción tampoco es demasiado buena (un ejemplo, cuando expone la fórmula de Bayes, la "probabilidad a priori" se traduce como "probabilidad anterior"). Al libro le hubiera hecho falta una revisión de erratas, he encontrado muchas.

    Se puede sacar alguna idea, pero en conjunto me parece un libro de divulgación mediocre.

    said on 

  • 3

    Una piacevole lettura per chi ama la matematica (e la logica). Per gli altri, non so: forse è comunque troppo difficile, nonostante il linguaggio semplice e gli esempi presi dalla vita quotidiana. È c ...continue

    Una piacevole lettura per chi ama la matematica (e la logica). Per gli altri, non so: forse è comunque troppo difficile, nonostante il linguaggio semplice e gli esempi presi dalla vita quotidiana. È che a volte mancano alcuni passaggi e, senza confidenza con questo genere di cose, si rischia di perdere il filo. Mi sa che mi butterò sulle 50 idee di fisica e – perché no? – anche su quelle di filosofia: la formula è divertente.

    said on